ulivi

ulivi
BORGO A MOZZANO - Piano di Gioviano, SP2 Lodovica.

Visualizzazioni totali

mercoledì 19 luglio 2017

BARGA, PIETRO FRATI (FDI), RISPONDE ALLE FUTILI CRITICHE A CASAPOUND DA A.N.P.I.



Come responsabile del partito "Fratelli d'Italia Mediavalle", Leggendo ciò che ha scritto il segretario dell' ANPI di Barga Giulio Strambi, anche se non meravigliato, mi sono sentito in dovere di replicare.

Non c'è cosa più democratica di una raccolta di firme tra la popolazione, se poi il motivo della raccolta stessa sono un numero cospiquo di cittadini a chiederlo è noi facendo parte delle istituzioni in qualità di consiglieri comunali, mettiamo in pratica questa richiesta, se poi al banchetto al mercato tutto questo si trasforma in firme reali, non vedo come l'ANPI possa dire che questo è antidemocratico.

L'ANPI proprio  attraverso le dichiarazioni del segretario della sezione di Barga avrebbe taciuto anche se in disaccordo a questa iniziativa quando a fare i banchetti per la raccolta delle firme eravamo noi di "Fratelli d'Italia", ma anche quando sono stati fatti da "Lega Nord" e "Forza Italia".
Quando però a raccogliere le firme  è stata "Casapound" a farlo, allora ecco lo scandalo;
-questo gruppo ha punti di riferimento al fascismo è nella valle non lo vogliamo
-questi ci riportano indietro al ventennio dello scorso secolo etc.

A me risulta che "Casapound" sia un movimento politico legittimo, lo si evince dal fatto che alle ultime  elezioni amministrative ha presentato liste in tutta Italia, tra cui anche al comune di Lucca, tra l'altro ottenendo anche un buon risultato,frutto di anni di militanza sul territorio lucchese aiutando nelle proprie possibilità, poveri, disagiati, e meno abbienti...italiani,e porta avanti le politiche sociali, della famiglia e del nazionalismo, come tra l'altro facciamo anche noi di "Fratelli d'Italia". Il ventennio del secolo passato è storia da qualsiasi punto la si voglia interpretare,rimane sempre storia, ora bisogna pensare al presente,aiutare i profughi e rifugiati politici fuggiti dalle guerre,cosicché possano un giorno tornare nella loro patria a ricostruire ciò che è stato distrutto, e aiutare a casa loro i migranti economici senza permettere che pochi (ong, cooperative, caritas, privati,etc.) continuino ad arricchirsi alle nostre spalle lasciandoci invadere come sta succedendo in questo periodo.
  
Responsabile
"Fratelli d'Italia Mediavalle del Serchio"
             Pietro Frati