ulivi

ulivi
BORGO A MOZZANO - Piano di Gioviano, SP2 Lodovica.

Visualizzazioni totali

domenica 20 maggio 2018

AMBIENTE INFORMA : 21/5/18 - Comunicazione Snpa: avanti verso l'integrazione - Dove va la meteorologia italiana - La biodiversità




n.109  del 21 maggio 2018
                      


Comunicazione e informazione Snpa: avanti verso l'integrazione
Comunicazione e informazione Snpa: avanti verso l'integrazione
Come sono andati i due appuntamenti che si sono svolti un Umbria il 17 e 18 maggio: il seminario con i comunicatori ed i vertici Snpa; il corso per giornalisti... 
Continua




Dove va la meteorologia italiana
Dove va la meteorologia italiana
Con l'istituzione dell'agenzia ItaliaMeteo, prevista dalla legge di bilancio 2017, l'Italia per la prima volta avrà un coordinamento nazionale per la meteorologia civile, che cambierà il panorama delle previsioni e... 
Continua




Finalmente un sistema nazionale per meteo e clima
Finalmente un sistema nazionale per meteo e clima
Dei tredici esperti componenti del Comitato di indirizzo previsti nel decreto successivo alla legge di istituzione dell'agenzia ItaliaMeteo, tra i rappresentanti regionali designati, quattro sono in forza nelle Arpa, ai quali... Continua



La collaborazione europea per previsioni più precise, intervista a Florence Rabier
La collaborazione europea per previsioni più precise, intervista a Florence Rabier
Quali saranno i nuovi scenari possibili per la scienza meteorologica europea, anche alla luce del trasferimento del data centre europeo a Bologna? Quali saranno le relazioni con la nascente agenzia... 
Continua




Una meteorologia operativa all'altezza delle sfide
Una meteorologia operativa all'altezza delle sfide
La nascita dell'agenzia ItaliaMeteo costituisce la grande occasione di mettere 
a sistema ambiti finora distinti all'interno di un unico contesto organizzativo autorevole e innovativo. Sarà centrale la funzione di coordinamento... Continua



MICRON - Biodiversità, una convenzione da rilanciare
MICRON - Biodiversità, una convenzione da rilanciare
Pietro Greco su Micron sostiene che la Convenzione sulla Diversità Biologica è stata colpevolmente dimenticata. Malgrado sia stata negoziata a Rio de Janeiro nel 1992 – 26 anni fa – in... Continua



Arpa Veneto e la biodiversità
Arpa Veneto e la biodiversità
Alcuni esempi concreti di attività realizzata da Arpa Veneto in tema di tutela della biodiversità. Come indicano le Strategie europee e nazionali sulla biodiversità, conoscenza, gestione e comunicazione sono le... 
Continua



Il monitoraggio degli spiaggiamenti di cetacei e tartarughe in Toscana nel 2017
Il monitoraggio degli spiaggiamenti di cetacei e tartarughe in Toscana nel 2017
I trend storici dei dati dei recuperi toscani di cetacei e tartarughe mostrano un incremento negli ultimi anni. Questo fatto non è da attribuire ad un reale aumento della mortalità... Continua


A scuola di biodiversità fluviale
A scuola di biodiversità fluviale
Che cos'è la biodiversità e perché è così importante? Cosa succede quando una specie si estingue? Quali attività dell'uomo mettono in pericolo gli ecosistemi acquatici? Quali azioni possiamo fare per... Continua


Carta della natura della Campania: una regione fragile
Carta della natura della Campania: una regione fragile
Di recente Ispra e Arpac hanno per la prima volta completato la cartografia degli habitat per tutto il territorio regionale. Individuati 106 diversi tipi di ecosistemi, evidenziate le aree a... Continua


Salviamo il Capovaccaio
Salviamo il Capovaccaio
Egyptian vulture è il nome internazionale con cui viene indicato il piccolo avvoltoio in via di estinzione in molte parti del globo. In Italia si chiama Capovaccaio e ne sono... 
Continua



Torna in Sardegna l'Aquila di Bonelli
Torna in Sardegna l'Aquila di Bonelli
La chiamano la "regina delle foreste mediterranee" e presto, grazie ad un progetto europeo di cui Ispra è partner, riprenderà a volar nei cieli dell'isola da dove era scomparsa. Il... Continua


EVENTI - Frutti dimenticati e agrobiodiversità: risorse da salvare
EVENTI - Frutti dimenticati e agrobiodiversità: risorse da salvare
In occasione della Giornata mondiale della biodiversità, si svolge a Fico Eataly World a Bologna il convegno "Frutti dimenticati e agrobiodiversità: risorse da salvare" organizzato da Arpae, Fico, Fondazione Fico e Ispra.... Continua


Eternot, una storia che va oltre l'amianto
Eternot, una storia che va oltre l'amianto
L'educazione ambientale è un dovere istituzionale per il Sistema nazionale per la protezione ambientale e Arpa Piemonte, in coerenza, sta investendo anche in quest'ambito, scegliendo un linguaggio tanto insolito per... Continua

    

Seguici su: Twitter     
 CAPITANI del FUTURO blog



INCONTRO CIRINNÀ, FRATELLI D'ITALIA RILANCIA: CONFRONTO PUBBLICO SU ADOZIONI OMOSESSUALI E UTERO IN AFFITTO



Torselli (Presidente Regionale FDI) e Chiari (Portavoce Provinciale FDI): ""Basta confusione tra omofobia e diritti dei bambini"

"Siamo stufi del 'giochino' che continuano a fare certi benpensanti di sinistra, di paragonare la difesa dei diritti dei bambini all'omofobia. In questa trappola è caduto anche il consigliere Bianucci che, nell'invitare FDI a confrontarsi con la Senatrice Cirinnà sui temi delle adozioni gay e dell'utero in affitto, ha dovuto giocoforza richiamarsi alla lotta contro l'omofobia. Fratelli d'Italia non è e non sarà mai un partito omofobo, ma al tempo stesso, non accetterà mai che un bambino possa essere trasformato in un vezzo, in un capriccio o, peggio ancora, in un esperimento genetico di laboratorio". Questo è quanto ha dichiarato questa mattina Francesco Torselli, Presidente Regionale di Fratelli d'Italia, intervenendo sulla polemica scatenatasi a seguito della presenza della Senatrice Cirinnà ad un'iniziativa presso la chiesa di Santa Caterina e patrocinata dai comuni di Lucca e Capannori.

"All'offerta di Bianucci di confrontarci con la Senatrice Cirinnà su questi temi – conclude Torselli – abbiamo già risposto attraverso la voce del nostro Portavoce Provinciale Marco Chiari: 'ben volentieri'. Bianucci svolga il suo ruolo di politico di consigliere comunale di maggioranza ed organizzi un bel dibattito pubblico, magari in una sede istituzionali più appropriata, sui temi delle adozioni gay e dell'utero in affitto, al quale saremo ben lieti di partecipare".

"Speriamo che le parole di Bianucci – riprende Marco Chiari, Portavoce Provinciale di Fratelli d'Italia a Lucca – si trasformino in qualcosa di concreto: la gente chiede di essere informata su quello che si nasconde dietro leggi come quella proposta a suo tempo dalla Senatrice Cirinnà, prima che venisse stravolta dal suo stesso partito. Ma un dibattito di questo tipo può essere svolto solo se scevro da strumentalizzazioni, come invece ci sono apparsi i continui riferimenti all'omofobia di Bianucci e dei suoi compagni. Attendiamo con gioia l'invito e la data del confronto...".


sabato 19 maggio 2018

#ASTRONEWS - 19/05/18 : La newsletter di Media Inaf , notizie dal cosmo.....


                        

Ecco gli ultimi articoli pubblicati su MEDIA INAF

picture
FORMAZIONE STELLARE IN 50 GALASSIE
Resa disponibile quella che a oggi è la più accurata e completa visione nell'ultravioletto di galassie con formazione stellare nel nostro vicinato cosmico: una raccolta di immagini di cinquanta galassie osservate in varie bande di radiazione dal telescopio spaziale Nasa/Esa e integrate da un esteso catalogo delle stelle e degli ammassi stellari presenti in trenta di esse
picture
DALLA MORTE DI UNA STELLA
Di recente un team internazionale di astronomi ha scoperto un'insolita emissione laser che suggerisce la presenza di un sistema binario nascosto nel cuore di questa nebulosa
picture
CALDO O FREDDO? DUE DIVERSI MECCANISMI
Le stelle con gioviani caldi presentano una metallicità maggiore di quelle con gioviani freddi. Lo suggerisce uno studio spettroscopico, guidato da Jesus Maldonado dell'Inaf di Palermo, pubblicato su Astronomy & Astrophysics
picture
ATTIVITÀ ASTRONOMICHE AD "ASIAGO DA FIABA"
Anche quest'anno l'Inaf di Padova partecipa alla manifestazione "Asiago da Fiaba", nei weekend del 19-20 e del 26-27 maggio: un evento itinerante che incanta le vie e le piazze del centro, ognuna vestita a festa, in linea con una fiaba classica o con una delle leggende del territorio
picture
MARCO BUTTU, TREDICI MESI IN ANTARTIDE
Alla stazione italo-francese Concordia sono già trascorsi i primi quattro mesi di isolamento, e per Marco Buttu sta iniziando la fase più attesa di questa avventura: la lunga notte antartica, con temperature che scenderanno sotto i -80 gradi per tre lunghi mesi
picture
VISTO DA ALMA E VLT A 13.3 MILIARDI DI ANNI LUCE
Nella lontanissima galassia Macs1149-Jd1, la più distante mai vista dagli strumenti dell'Eso, è stata individuata la prova di formazione stellare già in corso ad appena 250 milioni di anni dopo il big bang. I risultati su Nature
picture
OPERA DI UNO DEI DUE MINI-SATELLITI MARS CUBE ONE
Le due mini navicelle spaziali sono i primi CubeSats che si avventurano nello spazio profondo. In viaggio verso Marte con la missione InSight dallo scorso 5 maggio, hanno scattato la fotografia il 9 maggio da oltre un milione di km

Gli ultimi video e audio di MEDIA INAF

18.05.2018
17.05.2018
17.05.2018
16.05.2018
15.05.2018

Inoltre, sempre su Media Inaf puoi trovare:

È tempo di dichiarazione dei redditi. Se vuoi destinare il tuo 5x1000 all'INAF, il numero di codice fiscale da indicare è: 972 2021 0583. Grazie!
Ricorda che Media Inaf ti aspetta anche su Facebook, Twitter, YouTube, Instagram e iTunes.
È tutto, un saluto dalla redazione e buona lettura!


La redazione di Media Inaf invia la propria newsletter anche a :
 CAPITANI del FUTURO blog 


venerdì 18 maggio 2018

COME COMPORTARSI IN CASO DI INFARTO ACUTO , SPIEGATO DAGLI SPECIALISTI .

 
Vogliamo cercare di sopravvivere all'infarto acuto? Al primo dolore toracico chiamare subito il 118 e non perdere altro tempo: questo il soccorso efficiente e rapido". L'invito giunto dal corsi convegno sull'infarto acuto dell'Opa.  Durante i lavori  tre emergenze  di infarto acuto.

"Hai un dolore toracico? Chiama il 118" questo in estrema sintesi il primo messaggio emerso in modo chiaro da questo importante corso convegno interregionale. Ancora troppi i pazienti che ogni giorno giungono al pronto soccorso dei nostri ospedali con questo sintomo perdendo in questo modo tempo prezioso. Perdere tempo, dal momento della comparsa del sintomo, significa aumentare le probabilità di morire di infarto e questo è un problema di grandi dimensioni.
Il mio desiderio è che noi insieme ai responsabili del 118 che oggi partecipano a questo evento facessimo passare dopo questa importante giornata.  Un incontro stampa a livello di tutta la nostra area per sensibilizzare la popolazione che nel momento si avverte un forte dolore toracico non deve andare al pronto soccorso ma chiamare subito il 118.". Così ha detto    in apertura dei lavori del  corso-convegno interregionale  dal titolo: "" L'infarto miocardico acuto - STEMI nel 2018" il   dottor Luciano Ciucci Direttore Generale  della Fondazione Toscana" Gabriele Monasterio" per la Ricerca Medica e di Sanità Pubblica. CNR. Il corso  accreditato Ecm,  promosso dalla stessa  Fondazione "Gabriele Monasterio" e dal 118 di Massa Carrara si è tenuto nella sala convegni della 'ospedale pediatrico apuano. Un corso di elevato profilo professionale e formativo che ha visto la presenza di esperti che hanno affrontato tutti i vari aspetti del'infarto acuto: dalla diagnosi precoce attraverso l'elettrocardiogramma eseguito sul territorio  all'intervento di angioplastica in sala di emodinamica ma coralmente è stata sottolineata l'importanza di non perdere tempo: ai primi sintomi e chiamare subito il 118.
Presenti i vertici del 118 dell'area Massa-Carrara – Lunigiana-Versilia Lucca: dott. Luca Nicolini – direttore della Centrale operativa dei questa arera. Dottor Umberto Roberto Vatteroni. Responsabile Struttura 118 e soccorso cave  Massa Carrara Lunigiana; il dottor Giovanni Orlandi Direttore Unità operativa Neurologia dell'Azienda sanitaria; il dottor Gino Volpi Direttore Struttura operativa complessa multizonale Asl Centro –Pistoia e professore di Neurologia Università di Firenze; Dott. Luca Fialdini vice presidente provinciale Ordine professioni infermieristiche di Massa Carrara. E soprattutto specialisti,  medici di medicina generale giunti anche dall'Umbria e dalla Liguria, medici del 118 e da infermieri nonché responsabili di Istituti scolastici superiori. Presente anche in qualità di responsabile scientifico la dottoressa Maria Laura Valcelli referente per la formazione del personale sanitario 118, la dottoressa Alessandra Landini   sempre del 118 Referente per la formazione al Volontariato e utenti esterni, il dottor Fabio Rota Conti, medici del nostro pronto soccorso, della Versilia e, come dicevamo di altre Regioni .  Da sottolineare che anche il dottor Alberto Ranieri De Caterina era componente la segreteria scientifica. Mentre nella sala convegni i lavori del convegno procedevano l'attività in sala emodinamica non si è fermata, ben tre emergenze con persone di varia età dai 34 ai 70,  colpite da infarto acuto; questa malattia non conosce soste.
Il corso prevedeva anche collegamenti live con la sala ed i partecipanti hanno condividere le scelte terapeutiche e gli interventi dei professionisti della Fondazione C.N.R. operativi 24 ore su 24  trasmessi su grandi schermi.

Vero mattatore della giornata il dottor Sergio Berti , direttore del corso, e dell'Unità operativa complessa di  Cardiologia Diagnostica ed Interventistica Ospedale del Cuore della stessa  Fondazione "G. Monasterio" . Ogni anno, con la sua equipe tratta più di 400 infarti acuti.  "L'evento di oggi è un  corso  - dice il dottor Berti – ma soprattutto un momento di confronto tra tutti gli attori che operano quotidianamente per combattere l'infarto acuto. L'obiettivo è quello di mettere a fuoco le problematiche e gli aspetti che caratterizzano la nostra rete per la cura immediata dell'infarto acuto pensata in una riunione dicembre del 1999. Come in tutti i cambiamenti, a quel tempo la fibrinolisi era il trattamento di riferimento e l'angioplastica è stata una innovazione epocale, ci sono stati strenui sostenitori che vi hanno creduto e si sono spesi per realizzarla, qualche contrario e molti indifferenti. Per utilizzare le parole del professor Luigi Donato nostro maestro, a questi ultimi dobbiamo il nostro riconoscimento perché ci hanno spinti a profondere tutte le energie possibili per realizzare nostra la rete per la cura dell'infarto nella forma in cui è oggi. Alla nascita della rete è stato fatto un grande lavoro di preparazione, abbiamo messo a fuoco tutti gli aspetti organizzativi, analizzato le caratteristiche del territorio e cercato di prevedere le possibili criticità che avrebbero potuto nascere. Dobbiamo essere orgogliosi del lavoro fatto e del risultato ottenuto, oggi la nostra rete è una delle più consolidate in Italia. Per fare un po' di "Storia" l'attuale rete prende la sua forma organizzativa nel 2003 -2004 grazie all'acquisto da parte della ASL di Massa Carrara su un progetto regionale per le zone montane, di tre sistemi per la trasmissione dell'elettrocardiogramma dal territorio della Lunigiana alla sala di emodinamica della Fondazione CNR.   In quel tempo il problema più pressante era come gestire i pazienti della Lunigiana, dove si registrava una mortalità per infarto decisamente più elevata rispetto all'area di costa. Dopodichè nel 2006 c'è un altro passo importante e strategico che è l'istituzione di un registro permanente dei pazienti con infarto acuto che giungevano all'OPA. Dal 2006 a oggi sappiamo per ciascun paziente affetto da infarto giunto all'OPA esattamente dopo quanto tempo è intercorso dalla comparsa del dolore al momento in cui il paziente chiama il 118 o si reca in pronto soccorso, quanto tempo impieghiamo a fare diagnosi, quanto tempo per il trasferimento e quanto tempo impieghiamo per fare l'intervento.
Questa mole di dati raccolti giorno per giorno è un grande patrimonio culturale ed è la "storia della nostra rete per l'infarto acuto" dodici anni di storia dell'infarto acuto nel nostro territorio. Nella giornata dopo i vari interventi come dicevamo molte le ore di collegamento con la sala di emodinamica nel pomeriggio sono state fatte esercitazioni di trasmissioni ed interpretazione dell'ECG utilizzando il sistema di teletrasmissione attualmente in uso sulle nostre ambulanze. L'esercitazione ha coinvolto tutti i presenti simulando momenti della vita reale della gestione dell'emergenza nelle sindromi coronariche acute.

Nelle foto: il dottor Sergio Berti, immagini del pubblico  
   
  Alberto Ruffini.

EMPOLI NEWS : RASSEGNA DI NOTIZIE UTILI DEL 18/05/18 . #ANDREOTTIROBERTO

 
Notizie di Venerdì 18 Maggio 2018

SICUREZZA
Daspo Urbano, il sindaco Brenda Barnini: «Un chiaro segnale per chi offende la cosa pubblica e turba il decoro».
Il provvedimento in discussione nel prossimo Consiglio Comunale
https://goo.gl/LMw67E

COMUNE
L'ordine del giorno del Consiglio Comunale di lunedì 21 maggio
https://goo.gl/YqR9Fs

SCUOLA
Senza Zaino Day, il sindaco «Scuola, famiglie e istituzioni facciano squadra per il futuro dei bambini».
https://goo.gl/DWDxnK

CULTURA
'Mediterraneo siamo noi': il bilancio del festival. In centinaia alla prima edizione dell'evento dedicato alla multiculturalità.
https://goo.gl/MtQSnY

ARTE
Amico Museo, si parte con una visita su Salvagnoli guidata dai bambini. Per Notte dei Musei incontro al Museo del Vetro
 https://goo.gl/qkAofG

SOCIALE
Mercatino del Recupero Solidale, domenica 20 maggio dalle 11 alle 19, La Vela, Avane.
https://goo.gl/BoryFB

SPORT
Il Gran premio 'Città di Empoli' compie 40 anni. Sabato 19 maggio partenza e arrivo in città.
Percorso, orari e strade in cui cambia la viabilità.
https://goo.gl/hbtPDW

EVENTO
Festa Azzurra per il ritorno in Serie A. Stasera dallo stadio 'Carlo Castellani' l'Empoli FC in pullman verso Piazza della Vittoria.
La viabilità che cambia e l'ordinanza 'antivetro e lattine'.
https://goo.gl/uWNW8s

Farmacie di turno della settimana
Le farmacie di turno, dalle ore 20 di venerdì 18 maggio, fino alle ore 20 di venerdì 25 maggio:
Castellani a Empoli (Via G.del Papa, 30 - tel. 0571 72039);
Corsi a Marcignana, Empoli (Via Val d'Elsa, 197 Marcignana - tel. 0571 581304).
In appoggio, per sabato 19 maggio, dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 20: Scappini a Fibbiana, Montelupo Fiorentino (Via R. Grieco, 64 - tel. 0571 542411)

I comunicati stampa di aprile e maggio :
https://goo.gl/YgBJoi