ulivi

ulivi
BORGO A MOZZANO - Piano di Gioviano, SP2 Lodovica.

Visualizzazioni totali

martedì 17 ottobre 2017

SAN MARCELLO PITEGLIO LEGA NORD SU INAUGURAZIONE ELIPORTO


Mercoledì si è finalmente inaugurato l'eliporto e dico “finalmente” perchè è almeno da sette anni che ci rompono con questa storia.A fronte di una riorganizzazione che si legge come una distruzione totale dell'ospedale Pacini e del suo pronto soccorso, la scorsa settimana siamo stati deliziati con questa ennesima commedia.
Un eliporto di cui le omologazioni saranno sicuramente a posto dal punto di vista delle carte,ma che sono decisamente forzate da quello che dovrebbero essere in realtà. Un eliporto omologato a forza in un campo da calcio che non ha neanche l'omologazione per questo. Se non ci fosse da piangere ci sarebbe da ridere.
Un campo da calcio (perchè questo è) che ci dicono a norma anche per gli atterraggi notturni, ma di cui non è stato fatto ancora il collaudo per questi. Come dire che si da un 10 ad uno studente prima di fargli fare il compito. E molto simile ad un ragionamento sentito all'ultima udienza sull'ammanco dell'ex comunità montana,dove si è dichiarato che si finanziavano dei progetti non ancora presentati. Ragionamenti fuori dal mondo che però vengono spacciati per normali o addirittura dotti. Sinceramente non vorrei essere lo (s)fortunato che avrà l'onore di essere il primo con cui sarà tentato l'atterraggio notturno.Ci sarebbe da dire tante cose sull'effettiva agibilità dell'elisoccorso di San Marcello,dalla troppa vicinanza alle case al fatto che il più delle volte pegaso preferisce atterrare al campo sportivo di Gavinana,ma penso che a chi ha seguito la questione con attenzione sappia già tutte queste cose,gli altri li invito a informarsi per farsi un idea.
Certo è che per avere un eliporto abbiamo già pagato diversi soldi pubblici (dal progetto dell'oppiaccio a quello della Dynamo) per ritrovarsi con un campo da calcio.
L'evento di mercoledì scorso è stato quanto di più autoreferenziale era possibile . Praticamente il pubblico era composto rappresentanti istituzionali del PD a vari livelli e dai volontari delle varie associazioni,con tutta probabilità “spontaneamente” accorsi all'invito del Sindaco ( e chi vuol capire le virgolette le capisca). Non un politico di destra presente alla cerimonia,gli inviti o persi o inviati all'ultimo momento. Una cerimonia poi dove se la sono cantata e suonata da soli, in cui non era presente neanche un microfono per parlare all'eventuale pubblico (che comunque non c'era).
L'ennesima recita autoreferenziale ai danni dei cittadini,mentre negli scorsi giorni si sono consumati altri piccoli potenziamenti, come i malati oncologici che non hanno più diritto al viaggio gratuito per radio e chemioterapia, e l'aver portato via una delle due macchine per il prelievo del plasma all'AVIS.
Inutile a dirsi che fino a che il governo della Regione rimarrà in mano al PD assisteremo sempre più a queste sceneggiate e non ci sarà speranza di avere un pronto soccorso adeguato in montagna. Come sempre la Lega Nord si impegnerà comunque in questa battaglia al fianco dei cittadini.

Marco Poli
Lega Nord Montagna Pistoiese


STAZZEMA, FRANCESCO SPERONI (LEGA NORD): Il DDL per i piccoli comuni è legge, approfittiamone.


 
Il DDL per i piccoli comuni è legge: approfittiamone.

STAZZEMA - Lo scorso settembre il senato - anche con i voti della Lega Nord - ha approvato in via definitiva il DDL 2541 inerente il sostegno e la valorizzazione dei piccoli comuni.
La legge riguarda tutti quei comuni con una popolazione inferiore ai 5.000 abitanti, come appunto il Comune di Stazzema. 

È previsto uno stanziamento complessivo di 100 milioni di euro. Ci sono 10 milioni di euro disponibili per quel che rimane del 2017 e poi 15 milioni all'anno dal 2018 al 2023.
Non è uno stanziamento elevato, considerando che in tutta Italia i comuni con meno di 5.000 abitanti sono ben 5.591, rappresentano quasi il 70% dei comuni italiani, occupano il 54% del territorio nazionale e ci vivono complessivamente 11 milioni di persone.
Ad ogni modo per Stazzema potrebbe essere una buona occasione, specie dopo la disastrosa e sciagurata politica messa in atto sulle concessioni cimiteriali che ha visto il Comune soccombere reiteratamente in sede giudiziaria.
Queste risorse possono essere spese per la conservazione paesaggistica degli antichi borghi montani, per la messa in sicurezza delle criticità idrogeologiche o anche, ad esempio, per portare quei servizi che le compagnie telefoniche non hanno interesse a fare, come i cablaggi per la fibra e la connessione internet ultraveloce.
Importante per noi promuovere un miglior servizio di trasporto pubblico che vada verso le esigenze dei cittadini, soprattutto i meno giovani, ed una messa in rete dei valori culturali del comune di Stazzema, cioè la capacità per i nostri tesori paesaggistici, architettonici, storici e naturali di poter essere condivisi e conosciuti nell'ambito dei beni culturali della nostra regione e del nostro Paese.
Insomma, un'occasione da non perdere.
La Lega Nord auspica che il sindaco Verona si decida a lasciar riposare i morti in santa pace e si occupi finalmente dei vivi.

Francesco Speroni 
Lega Nord - Seravezza 

 


A S T R O N E W S - 17/10 : Edizione imperdibile della newsletter di Media Inaf





Ecco gli ultimi articoli pubblicati su MEDIA INAF

picture
L'EDITORIALE DEL PRESIDENTE INAF
Ripubblichiamo dal sito del Miur ResearchItaly il contributo di Nichi D'Amico, presidente dell'Istituto nazionale di astrofisica, relativo alla prima rivelazione di segnali congiunti di onde gravitazionali e radiazioni elettromagnetiche, prodotti dalla fusione tra due stelle di neutroni. Una scoperta che segna l'inizio di una nuova era nell'osservazione dell'Universo
picture
QUANDO DUE STELLE DI NEUTRONI S'INCONTRANO
Lo scorso 17 agosto, in quell'oceano agitato che chiamiamo universo, sono state viste sollevarsi insieme, dallo stesso fenomeno, onde elettromagnetiche e onde gravitazionali. Un evento che segna una svolta senza precedenti nella storia dell'astrofisica
picture
UNA FABBRICA DI ELEMENTI PESANTI
Là dove c'erano due stelle di neutroni ora c'è un oggetto piuttosto enigmatico. Il team guidato da Elena Pian dell'Istituto nazionale di astrofisica è stato il primo a ottenerne lo spettro, grazie allo strumento X-Shooter del Vlt. I risultati sono descritti oggi su Nature
picture
COMUNICATO CONGIUNTO ASI INAF INFN
La fusione di due stelle di neutroni è stata osservata per la prima volta sia con le onde gravitazionali dagli interferometri, sia con la radiazione elettromagnetica dai telescopi a terra e nello spazio scoprendo, tra l'altro, che in quegli eventi si formano elementi chimici pesanti, come oro e platino. Determinante per l'identificazione del segnale gravitazionale e per la caratterizzazione della sorgente è stato il contributo italiano, con una grande partecipazione di strumenti e ricercatori coinvolti.
picture
A VOLTE UN PO' SFOCATO È QUASI MEGLIO
Il cosiddetto "defocusing", distribuendo la luce su una superficie maggiore, permetterebbe di raggiungere precisioni molto elevate, ed è utile nel caso dei telescopi spaziali. Ne parliamo con Roberto Ragazzoni dell'Inaf di Padova, membro del board di Cheops
picture
INCHIODATA DALL'ANALISI SPETTRALE
Ricercatori della Princeton University dopo osservazioni e confronti hanno dedotto che i mutamenti osservati nella stella Kronos potrebbero essere il risultato di una grande abbuffata di pianeti. Come il titano che mangiava i suoi figli, Kronos avrebbe divorato pianeti rocciosi per l'equivalente di 15 masse terrestri
picture
È STATA LA TERZA C DELLA SCUOLA MEDIA "JENCO"
Ricordate il concorso dello Space Science Data Center dell'Asi intitolato "Search for Alien Messages Project", di cui abbiamo parlato due settimane fa? Ebbene, la prima risposta è arrivata a tempo record dagli alunni di una scuola media. Media Inaf ha intervistato la professoressa, Elena Bastianelli

Gli ultimi video e audio di MEDIA INAF

17.10.2017
17.10.2017
17.10.2017
17.10.2017
17.10.2017
17.10.2017
17.10.2017
17.10.2017
17.10.2017
16.10.2017

Inoltre, sempre su Media Inaf puoi trovare:

Ricorda che Media Inaf ti aspetta anche su Facebook, Twitter, YouTube, Instagram e iTunes.
È tutto, un saluto dalla redazione e buona lettura!


La redazione di Media Inaf invia la propria newsletter anche a :
CAPITAN FUTURO BLOG



LEGA NORD MEDIAVALLE GARFAGNANA: ISCRIVITI, VIENI CON NOI, FAI SENTIRE LA TUA VOCE !!!

___________________________________________________________

CAMPAGNA TESSERAMENTO
SEZIONE LEGA NORD
MEDIAVALLE e GARFAGNANA
___________________________________________________________

Iscriversi alla LEGA NORD per cambiare in meglio
questa valle....
Iscriversi per far sentire la propria voce....
Iscriversi per lottare per la gente.....

CONTATTACI:
leganordmediavallegarfagnana@gmail.com

La sezione Lega Nord MVG ha bisogno dell'aiuto di ogni persona che si riconosca nei nostri ideali, dobbiamo organizzarci e coordinarci per mettere facce ed idee nuove a guidare le sorti della Valle del Serchio, il gruppo è nato perché sia gente delle nostre terre a guidarne le sorti, consci delle differenti identità che sono la nostra forza, non vogliamo dimenticare le nostre radici guardando al futuro che ci attende, le battaglie saranno tante, ma sempre tra la gente e per i loro diritti.

Vogliamo essere forti anche per poter governare l'Italia, vogliamo che il nostro paese mantenga la sua identità e sovranità, riconoscendo le autonomie locali e dandogli forza, come è giusto che sia nel paese dei mille campanili.....

Andreotti Roberto.
3487978694

lunedì 16 ottobre 2017

MICHAEL SANTINI (LEGA NORD), EQUI TERME: IL CAMPO DA TENNIS/CALCETTO IN ABBANDONO


------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Equi: il campo da tennis/calcetto in abbandono

Arriva da Equi la segnalazione di incuria e degrado in cui versa il campo da tennis/calcetto della frazione termale del Comune di Fivizzano.
Sono stato a fare un sopralluogo – afferma Michael Santini della Lega Nord di Fivizzano – e la situazione di abbandono è sotto gli occhi di tutti. Le porte, prive di rete e in diverse parti rotte, sono accantonate in mezzo al campo, il manto, che tempo fa era stato fatto in sintetico, è pieno di muschio e di aghi di pino, la recinzione in parte in ferro e rete deve essere ripristinata e sostituita.
Nella parte esterna del campo si trovano una roulotte abbandonata, diverse bombole del gas e un fornello.

Moltissimo tempo fa veniva utilizzato anche il vicino campo da bocce ormai ricoperto da una fitta vegetazione come le gradinate e l'area circostante.
Questa struttura – continua Santini – era stata di proprietà del Comune di Casola ma poi con il passaggio di una parte di Equi al Comune di Fivizzano, negli anni 90, ora è di competenza di quest'ultimo. Diversi sono stati i gestori ma fino ad ora nessuno si è più fatto avanti.
Quello che chiediamo – conclude Santini - è che tutto l'impianto sia dato in comodato d'uso, possibilmente gratuito, a una associazione o qualche commerciante o abitante di Equi in modo da tenerlo vivo e pulito per permettere che l'intero paese possa ritornare a usufruirne come fatto in passato.

Equi Terme, 08 ottobre 2017
Michael Santini
Lega Nord Fivizzano