BiDiBa

BiDiBa
BIRRE DI BAVIERA - Chifenti, Borgo a Mozzano - via Europa Unita, 5 (clicca sulla foto)

Visualizzazioni totali

lunedì 30 giugno 2014

12.000 !!!!! Visualizzazioni a GIUGNO , GRAZIE A TUTTI VOI ......

I POST PIU' VISTI NEL MESE DI GIUGNO:

CONFRONTO ITALIA-GERMANIA , P… 20/giu/2014, = 492

CLAMOROSO FLOP A GHIVIZZANO … 29/giu/2014 = 398

UCC - UNIFORM COMMERCIAL COD… 18/giu/2014, = 382

TICKET SANITARI DAL 1° LUGLIO CA… 08/giu/2014 = 305

COS'E' O.P.P.T. ??? ONE PEOPLE'S P… 22/giu/2014 = 271

CONSIDERAZIONI SUL CONS.COMU… 05/giu/2014 = 254

LA STORIA DI OPPT - ONE PEOPLE - … 24/giu/2014, = 245

COMUNE DI BAGNI DI LUCCA, UNA … 07/giu/2014 = 245

GRANDE FESTA A FABBRICHE DI VA… 20/giu/2014 = 242

LA GERMANIA ABBASSA ETA PENSI… 23/giu/2014, = 237

NORMALMENTE I CONTATTI ANDREBBERO MOLTIPLICATI PER 1,5
PER AVERE LE VISUALIZZAZIONI REALI , MA A ME VA BENE COSI.....

GRAZIE 12.000 VOLTE A TUTTI VOI !!!!!

CRONACA CONS.COMUNALE BARGA ore 18:00 del 30/06/2014

I MIEI COMMENTI SONO TRA PARENTESI.

ASSENTI: Sereni, Baldacci. (giustificati)

Primo punto:
Bilancio consuntivo 2013.
Campani , espone il bilancio ed i suoi dati.
Fa presente che vi e' stato un notevole taglio dei trasferimenti da parte dello stato.
Vi e' stato un notevole taglio anche dagli oneri di urbanizzazione,
Non sono stati fatti nuovi mutui visto che il comune e' gia molto indebitato,
Quindi le spese sono state razionalizzate.
le critiche alle tantissime variazioni delle leggi da parte degli ultimi governi....
( quelli che hanno rovinato il paese , da monti in poi....)
12.000.000,00€ residui attivi , saranno mai riscossi??
Il disavanzo ammonta a 329.000,00€ dovuto anche alle spese fatte per l'alluvione di questo inverno.
(problema molto simile a Coreglia).
Tognarelli apporta le puntualizzazioni dell'opposizione , special modo sull'utilizzo dei residui attivi in bilancio , affinche' si rispettino i dettami della corte dei conti in base alla compilazione del bilancio.
Secondo Tognarelli gestito alla carlona e con superficialita' !!!!!
Ricorda pure lo sforamento sulle spese delle auto del comune.....
Fa anche presente i notevoli dubbi sulla possibilita' di raggiungere un pareggio , che lo vede assai lontano.....
Chiede anche che si faccia di piu' per recuperare i debiti , conteggiati tra i residui attivi , visto che per le opposizioni credono che non si faccia abbastanza !!!!!
Ed esprime il parere NEGATIVO dell'opposizione.
Tonini si rifa' alle notevoli difficolta' dovute alla crisi ed al patto di stabilita' , nonche' ai notevoli danni portati dalle alluvioni di questo inverno.
Fa anche presente che non e' stato tolto nemmeno un euro , ed espone il voto favorevole al bilancio 2013.
Campani ritorna sulla crisi in atto che porta incassi inferiori.....
(ma forse un buon amministratore e' quello che riesce a prevedere , e mette da parte se ce ne fosse bisogno, e a quel che ho visto non capita mai)
Bonini precisa che il patto di stabilita' e' sempre stato rispettato, anche se ha rammarico per un saldo negativo e critica regione e stato
(tutto gestito dal PD !!!!!)
VOTAZIONE FAVOREVOLE MAGGIORANZA , CONTRARI OPPOSIZIONE.

Punto secondo:
Nomina commissione elettorale
Onesti Marco , Giannotti Sabrina ,  Mastronaldi Luca .
Salvateci , santi e Tognarelli supplenti.
Votato all'unanimita'

Punto terzo:
Nomine presso enti:
Bonini introduce i metodi di nomina.
Tognarelli concorda con i metodi e si aspettava trasparenza dalla Campani visto che l'appalto delle telecamere e toccato a suo marito , e per una questione di moralita' ne chiede le dimissioni.
E chiede trasparenza sulla segretaria del sindaco che lavora pure alla fondazione pascoli, moglie di un consigliere onesti marco.
Lo stesso vale per l'incompatibilita' dell'assessore pia riferito al figlio.
Segue forte liticata !!!!!!
La segretaria risponde che l'appalto e' legittimo in base ai requisiti.....
Per la Tognarelli , visto la legge e' incompatibile, pure per il regolamento comunale....
(io invece ho forti dubbi).
Bonini chiede che sia fatto ricorso sulle nomine, e che questo punto non parlava di questo.
(credo che Bonini avra' una forte opposizione.......)
(comunque questi punti dovranno essere chiariti)
PARENTOPOLI A BARGA ??????

Punto quarto:
Nomina rappresentanti ente unione dei comuni:
Minoranza: Sereni e Bernardini.
Maggioranza: Baldacci e Santi , oltre a Bonini di diritto, in quanto sindaco.

Punto quinto:
Nomina osservatori rifiuti zero:
Consani Francesco e Bernardini Raffaello.

Punto cinque bis:
Modifica statuto fondazione pascoli.
PUNTO RINVIATO ALL'UNANIMITA'

Punto sesto:
APPROVAZIONE VERBALI SEDUTE PRECEDENTI
Astenuti Tognarelli e Bernardini in quanto non ne facevano parte , gli altri approvano.

SEGUONO COMUNICAZIONI VARIE ED EVENTUALI SU VARIE MOSTRE E MANIFESTAZIONI.
Le trovate anche sul sito del comune di Barga.

Santini fa una proposta inerente all'unione dei comuni, visto che coreglia ha ritirato la partecipazione dal corpo dei vigili urbani , e quindi propone che la sede del comando unico sia spostata a Fornaci.
Bonini crede che la struttura dei vigili vada rivista in toto, se coreglia esce.....

(unione dei comuni per me e' un inutile e dispendioso carrozzone !!!!!!! )

18 IMPRESE RIFIUTI ZERO - PREMIATE A CAPANNORI

Premiate a Capannori le 18 imprese verso Rifiuti Zero

Sabato 21 giugno, nella cornice della sala consiliare del Comune di Capannori, di fronte ad un folto pubblico proveniente da tutta Italia, si è svolta la cerimonia di premiazione delle 18 imprese nominate durante il “Giro d’Italia delle buone pratiche a Rifiuti Zero” percorso dal biker Danilo Boni in sella alla bicicletta elettrica Frisbee, fornita da TC Mobility sponsor ufficiale del progetto.

L’iniziativa, che ha avuto la collaborazione di Radio 24, è stata promossa da Zero Waste Italy e dal Comune di Capannori insieme a numerose associazioni e movimenti dell’universo Rifiuti Zero italiano.

Una volta richiamati da Rossano Ercolini gli obiettivi del Giro, che si è articolato in un mese intero di eventi, coinvolgendo migliaia di persone, si è passati alla premiazione. Il premio, costituito da una statuetta realizzata con materiale riciclato dall’artista Stefania Brandinelli, è stato consegnato ai rappresentanti ufficiali delle imprese dopo aver enunciato le motivazioni oltre che dai membri del comitato di valutazione nazionale composto da Patrizia Lo Sciuto, Patrizia Pappalardo, Enzo Favoino, Franco Matrone e Rossano Ercolini, anche dal neo Sindaco del Comune di Capannori Luca Menesini, dal giovanissimo assessore all’ambiente Matteo Francesconi e da Concetta Mattia in rappresentanza di Anpas Nazionale.

Ecco l’elenco delle imprese e di gruppi di imprese premiati: Progetto Ragioniamo con i piedi – Astorflex, Este(PD)/Mantova; Azienda biologica Tre Botti, Castiglione in Teverina (VT); Biodistretto, Greve in Chianti (FI); Brevetto compresse di caffè porzionato dell’ Ing. Paolo Belloli, Bologna; Carlsberg Italia, Milano; Consorzio Biella The Wool Company, Biella; Dismeco, Marzabotto (BO); Ecobimbi, Genova; Effecorta, Milano, Prato e Capannori, Funghi Espresso, Capannori/Napoli; Conca Park Hotel, Sorrento (NA); Hotel e ristorante alla campagna, S. Giovanni Lupatoto (VR); Royal Continental Hotel, Napoli; Progetto Lavanda-Cooperativa Eta Beta, Bologna; Rete O.N.U. (organizzazione nazionale dell’usato), Roma; Progetto Daccapo, Capannori/Lucca; Ri.Technor.R, Occhiobello (RO); S.E.S.A., Este (PD).

Successivamente alla premiazione è stato dichiarato “Zero Waster” dell’anno Antonino Esposito, per l’originalità, la competenza e la tenacia nella promozione e coordinamento del progetto “Hotel & Ristoranti Rifiuti Zero”.

Da registrare la partecipazione attiva e gli interventi di sostegno di una folta delgazione di parlamentari del Movimento 5 stelle.

Le tre giornate finali di Capannori si sono concluse, oltre che con gli workshop su “I progetti Rifiuti Zero nella scuola” e “Rifiuti Zero e Arte” con l’assemblea nazionale di Zero Waste Italy.

http://www.zerowasteitaly.org/premiante-a-capannori-le-18-imprese-verso-rifiuti-zero/--

IL POS NON E' UN OBBLIGO, NESSUNA MULTA A CHI NON LO ADOTTA, INCIUCIO ITALIANO !!!

La legge pone l'obbligatorieta'
Ma non prevede nessuna sanzione per chi non adotta il pagamento con il POS !!!

UN ALTRA INUTILE PORCATA DI CHI IN PARLAMENTO NON FA NULLA A GIORNATE.....
E NOI PAGHIAMOOOOOO !!!!!!!!!!!!!!!!!

E nel caso che il cliente non abbia nessuna carta o bancomat , l'artigiano e' costretto ad accettare i soldi dal cliente.
Un ennesimo regalo alle banche e a quel sistema che ci ha portato.alla crisi .....
Noi unico stato in europa tartassati per cercare di eliminare quell'evasione e quel nero che sono l'anima portante del paese, sinonimo della nostra sovranita' personale ed individuale.

PRIMA TOGLIETE LA CORRUZIONE DALLA POLITICA , ED APPROVATE QUELLA LEGGE ANTICORRUZIONE , CHE TUTTI SEMBRANO DIMENTICARE !!!!
PRIMA SMETTETE VOI DI RUBARE E VEDRETE CHE IL PAESE , SENZA SCANDALI COME IL MOSE O MILANO EXPO , ANDRA' MEGLIO !!!!
PRIMA DI TOCCARE LE TASCHE DEGLI.ITALIANI , METTETE MANO ALLE VOSTRE !!!!

POLITICI LADRI E CORROTTI , DAI COMUNI FINO AL PARLAMENTO , SIAMO INVASI DA DELINQUENTI........

BAGNI DI LUCCA - SOFFITTE IN PIAZZA , TANTA GENTE , UN SUCCESSO 29/06/2014

BELLA FESTA E TANTA BELLA GENTE A BAGNI DI LUCCA VILLA

Gremito il centro storico della ridente cittadina termale di Bagni di Lucca
Una bella festa , con tanta gente che ha portato in piazza le proprie soffitte , tantissimi oggetti curiosi , libri antichi , antichi giochi....
Un successo per il Comune di Bagni di Lucca , in previsione dell'imminente apertura del
BAGNI DI LUCCA ART FESTIVAL
Che quest'anno inaugurera' la sua apertura il 04/07/2014.

SIETE TUTTI INVITATI A VISITARLO !!!!

domenica 29 giugno 2014

CLAMOROSO FLOP A GHIVIZZANO GRANDI INVESTIMENTI POCHISSIMA GENTE

E MI RACCOMANDO , NON DATE LA COLPA ALLA PIOGGIA, NON C'ERA NESSUNO......

LA FESTA ERA QUELLA TANTO RECLAMIZZATA SUL GIORNALINO DEL COMUNE , ADESSO CHI SI E' PRESO I MERITI IN ANTICIPO , SI ASSUMERA' PURE LE SUE RESPONSABILITA' ?????

STENDIAMO PURE UN VELO PIETOSO SUL FAMOSO ASCENSORE , ANCORA UNA VOLTA SI E' ROTTO , CON PERSONE ALL'INTERNO DI CUI UNA HA AVUTO BISOGNO DEI SOCCORSI MEDICI.

Ma secondo voi , perche' e' fallita ???
Forse perche' le associazioni paesane sono state messe da parte , visto che dovevano fare solo gratuita manovalanza ?
Forse perche' non e' stata reclamizzata bene , scegliendo canali costosi ma con pochi ascolti ?
Forse perche' nessuno sapeva bene quale fosse il programma della festa ?
Forse per l'arroganza di alcuni amministratori ?

I forse possono essere tanti......

Fermo sta che e' stato un bello spettacolo , una bella idea che con piu' collaborazione con la gente del paese avrebbe dato valore al paese di ghivizzano....
Ma ci sta che queste persone, che venivano da fuori sono state consigliate malamente, da chi convinto di essere piu' intelligente di altri !!!

Avrebbero potuto collaborare come succede con la bellissima festa di NORCINI A CASTELLO , questo si un chiaro successo per paese di Ghivizzano!!!!
Avrebbero potuto usare i social network per fare reclame e per far conoscere la festa, ma chi e' vecchio dentro non capisce quando il mondo si evolve , e pensare che dopo la mia iniziale titubanza e dopo pero' aver parlato con un responsabile , mi ero offerto di aiutare......
Beh! MI HANNO DETTO PICCHE , FIDANDOSI DI ALTRI !!!

Dopo questo flop , che ritorno potranno mai aver avuto chi ha sponsorizzato la festa ?????
E' giusto chiedere sacrifici a imprenditori gia in gravi difficolta' con il perdurare di questa crisi nata dalle banche ?????
Io credo di no , io credo che con un po' di umilta' si poteva fare molto meglio........

A VOI LE RISPOSTE.........

ANTICHITA' IN REGALO , A CHI LEGGE I VOLANTINI OPPT !!!!! Bagni di Lucca art festival

Nella nostra iniziativa , ideata da Alberto della discendenza Coppola , abbiamo portato in piazza la soffitta
Regalando i vari pezzi a tutti quelli che leggevano il volantino di OPPT !!!!

Interessante idea per diffondere , sia la cultura del regalo/scambio , sia per diffondere le idee di OPPT a chi non ci conosce.....

Iniziativa da ripetere e diffondere in tutta italia .....
Scendiamo in piazza , scendiamo tra la gente e con la gente , anche con volantinaggi ai vari mercati rionali o paesani , alle sagre ed alle feste.

Abbiamo lanciato un idea , chi vuole la raccolga !!!!!!

sabato 28 giugno 2014

GRUPPO STORICO GHIVIZZANO CASTELLO , GLI ARTISTI SIAMO NOI !!!!

E siamo noi , e siamo noi !!!! Gli artisti veri siamo noi !!!!!!

CON:
Aurelia, Sabrina, Catia, Giocondo, Paolo, Mario, Roberto, Marco.

SANITA' IN VALSERCHIO.... IN CHE MANI SIAMO - LETTERA DI FRANCESCO SAISI

RICEVO E VOLENTIERI RIPUBBLICO:

Dopo aver appreso, tramite l'articolo pubblicato nel primo pomeriggio su "La Gazzetta del Serchio" (http://www.lagazzettadelserchio.it/garfagnana/2014/06/anche-il-santa-croce-va-in-vacanza-meglio-non-ammalarsi/), delle riduzioni di prestazioni ambulatoriali e la generale riduzione degli orari di uffici e servizi presso l'ospedale Santa Croce di Castelnuovo di Garfagnana sorge spontanea, per l'ennesima volta, la domanda: in che mani siamo noi cittadini della Valle del Serchio? Com'è possibile che tutti i nostri politicanti locali tacciano e permettano questo scempio di prestazioni? Il presidente della IV commissione sanità, nonché consigliere regionale, è forse in vacanza? Non sarà che leggeremo un comunicato come a luglio 2013 dove Remaschi "accusava" l'assessore Marroni di aver preso decisioni riguardanti la salute, e nello specifico la riorganizzazione della sanità, senza interpellare la commissione e che quest'ultima apprendeva la notizia dai comunicati stampa a giochi ormai fatti (http://www.lagazzettadelserchio.it/mediavalle/2013/07/remaschi-bufera-sull-assessore-marroni-per-la-riorganizzazione-della-sanita/)? Un datore di lavoro, così come dirigenti di aziende private, non potrebbero mai permettersi il lusso di mandare in vacanza i propri dipendenti a scapito della produzione, ma nel settore pubblico credo che a questo punto tutto sia permesso. Inoltre si segnalano pure problemi, sempre al presidio garfagnino, che da mesi nessuno è stato in grado di risolvere, come il guasto alle apparecchiature dell'ambulatorio ortottista. Che a nessuno interessa della salute di noi comuni cittadini contribuenti, ormai è cosa chiara, limpida, lampante, ma la cosa che veramente è scandalosa sta nel fatto che chi dovrebbe controllare, perché immagino sia o almeno dovrebbe essere l'attività per il quale è pagato, non si sa bene cosa faccia. Ormai la campagna elettorale è terminata, le poltrone assegnate e ad essere maligni sembra che la cosa migliore, per chi ha urgenza di visite, sia quella di rivolgersi all'attività privata, visto l'imminente allungarsi delle liste di attesa. Ancora una volta dobbiamo assistere impotenti a questi eventi? Spero che chi è più vicino a noi cittadini, e mi rivolgo ai ventuno sindaci della Valle del Serchio, si attivino al più presto, sempre che non siano pure loro in vacanza, per avere una giusta e doverosa spiegazione da dare, se non altro a chi ha dato loro la fiducia poco meno di un mese fa.

FRANCESCO SAISI.

venerdì 27 giugno 2014

VARIAZIONI DEL PIL PROCAPITE IN UE NEL 2013 , PER L'ITALIA LA PEGGIORE PERFORMANCE

QUESTO SCHEMA VI RIPORTA LA VARIAZIONE PERCENTUALE DEL
PIL (prodotto interno lordo) PROCAPITE
DEL 2013 RISPETTO A QUELLO DEL 2012
NEI 28 STATI DELL'UNIONE EUROPEA.......

DAI DATI SI EVINCE CHE L'ITALIA , PUR RESTANDO PIU' RICCA DI ALTRI STATI , HA OTTENUTO LA PEGGIORE PERFORMANCE.
GLI ALTRI STATI , SE PUR PER ORA PIU' POVERI , STANNO CRESCENDO NOTEVOLMENTE , DANDO FORTI SPERANZE AI LORO ABITANTI E AGLI INVESTIMENTI...... CI TOCCHERA' EMIGRARE NELL'EST EUROPA ?????

Io ho girato un po' per l'europa , ed ho compreso che in italia siamo amministrati male e spesso criminalmente !!!!!

Urge tornare subito ad una piena sovranita' nazionale e monetaria , altrimenti che futuro possiamo dare ai nostri figli ???
Strada che poi dovra' portare ad una piena sovranita' individuale come esseri liberi per davvero.......

SALVIAMO IL NOSTRO FUTURO !!!!!

MUTUI NULLI SE SUPERANO LA SOGLIA DI USURA LEGGE 108/96

MUTUI: NULLI SE ECCEDONO TASSO SOGLIA USURARIO DI LEGGE .

Nullità parziale del contratto di mutuo “usurarie” Articolo 14.06.2013 (Antonio Tanza) Vice Presidente Adusbef

La questione dell’usura nel contratto di mutuo o finanziamento (ma non solo) fa parte di quelle tematiche che di tanto in tanto spuntano nel panorama giuridico a causa di mutamenti degli indirizzi giurisprudenziali e delle norme, in un rincorrersi rocambolesco di colpi di scena.

Salvare il grande malato (il sistema bancario) permettendogli di fare ancora danni alle aziende ed alle famiglie, oppure applicare la legge n. 108 del 1996? Le norme, in verità, sono sempre state chiare; tuttavia la Giurisprudenza, anche a causa di un’infausta influenza della Banca d’Italia ha subito, nel tempo, non pochi mutamenti.

La questione ultimamente sollevata dalla S.C., nella sentenza 325/13 e dalla sentenza gemella n. 602/13, trova fondamento nell’ovvio presupposto che il tasso di mora venga computato ai fini del calcolo del tasso effettivo globale medio annuo: l’usura, in quanto tale, trova sviluppo nel momento del bisogno e, dunque, è ovvio che l’interesse di mora vada computato ai fini dell’applicazione della legge sull’usura.

Questa ovvietà è stata in verità obiettata da numerosissime sentenze che hanno negato al tasso di mora, alle CMS, ecc., di poter rientrare nel calcolo del tasso usurario: questo per una sorta di sudditanza psicologica dall’ente che per eccellenza ha caratterizzato la massima espressione della competenza nella politica bancaria, senza tener conto che detta entità non può sostanzialmente essere indipendente a causa della sua composizione societaria.

Infatti, la Banca d’Italia è la Spa delle banche e nel ruolo dell’usura ha giocato un ruolo marcatamente filobancario: ci sono voluti 15 anni perché la S.C. se ne accorgesse. La logica dei filobancari per escludere la rilevanza dell’interesse moratorio ai fini dell’usura era quella di considerare il tasso di mora come un interesse punitivo, legato all’inadempimento e, dunque, derivante dalla rottura dell’equilibrio sinallagmatico addebitabile ad un evento patologico legato alla sfera volontaria, o quantomeno consapevole, del cliente che non pagava la rata.

Le sentenze della Cassazione n. 325 e 602 del 2013, in verità, non rappresentano alcuna novità, ma consolidano la corrente di pensiero maturatasi nell’ultimo decennio. Il tenore letterale della norma dell’art. 644, comma 4, c.p. induce chiaramente a ritenere compresi nel tasso gli interessi corrispettivi, quelli compensativi ed anche quelli risarcitori.

Ma, come si è detto, l'interpretazione proposta non è stata subito pacifica dopo l'entrata in vigore della legge: basti pensare che la Banca d’Italia ha creato tutti i presupposti per innalzare, in favore delle banche, il tetto del tasso di soglia, escludendo (contra legem) numerose voci di costo. Ha isolato le CMS dal Teg, per poi (messa alle strette nel processo di Palmi) sostenere che, accanto all’usura sul tasso, ne esiste una differente sulle CMS. Ha negato che il tasso moratorio rientrasse nel TEG.

Con questo andamento ondeggiante ha creato l’alibi al ceto bancario che si è visto assolto in tutti i processi perché si è operato senza alcun dolo. Dubbi interpretativi sono, ovviamente, sorti a seguito dell'emanazione delle prime istruzioni, del 30 settembre 1996, che la Banca d'Italia ha indirizzato agli operatori economici del settore per la rilevazione dei tassi trimestrali (la prima rilevazione è del marzo 97, con prima applicazione dal 1° aprile 1997).

La Banca d'Italia ha indicato, sempre in palese violazione del testo di cui all’art. 2 della legge 108 del 7 marzo 1996, agli intermediari finanziari di escludere gli interessi di mora nel calcolo dei tassi praticati, da comunicare ai fini delle rilevazioni del TEGM. L'equivocità e confusione è risultata accresciuta dalla circostanza che il decreto del MEF, relativo alla pubblicazione dei tassi d'usura, sposa (come ha sempre fatto in tutti gli anni) le decisioni contra legem della Banca d’Italia e riporta all'art. 3, comma 2: "Le banche e gli intermediari finanziari, al fine di verificare il rispetto del limite di cui all'art. 2, comma 4, della legge 7 marzo 1996, n. 108, si attengono ai criteri di calcolo delle istruzioni per la rilevazione del tasso effettivo globale medio ai sensi della legge sull'usura emanate dalla Banca d'Italia.". [....]

A partire dal marzo 2003 una disposizione contenuta nell'art. 3, comma 4, dei decreti del MEF ha riproposto dubbi interpretativi e incertezze sull'assoggettabilità degli interessi risarcitori al limite della legge.

Si tratta della norma che menziona un'indagine campionaria effettuata dalla Banca d'Italia nel III trimestre 2001, secondo la quale la maggiorazione stabilita nei contratti per i casi di ritardato pagamento sarebbe uguale — nella media — a 2,1 punti percentuali.

Tale rilevazione - che illustra le condizioni di accesso e gestione del credito nella concreta realtà economica - non può autorizzare un'interpretazione in contrasto con la lettera della legge sui cardini della condotta illecita.

Su questa esclusione si è fondata un'interpretazione restrittiva della norma penale che escludeva gli interessi moratori dall'ambito di applicazione della norma penale. La sentenza della Cass. n°5286/00[1] e quella della C. Cost. n° 29/2002[2] (gli interessi dei consumatori furono difesi da Adusbef) si sono pronunciate stabilendo che il tasso soglia comprende anche gli interessi moratori. Tale interpretazione trova conforto normativo (dirimente e positivo): •nel tenore letterale della Legge 108/96 (secondo cui l'art. 644 fissa il limite oltre il quale gli interessi sono sempre usurari) e dell'art. 644 c.p. (secondo cui nella determinazione del tasso in concreto applicato si tiene conto di commissioni, spese e remunerazione a qualunque titolo escluse imposte e tasse); •nel contenuto dell'art. 1 del D.L.394/00 "interpretazione autentica della L.108/96 contenente disposizioni in materia di usura" convertito in L. 24/2001 che riconduce alla nozione di interessi usurari quelli convenuti "a qualsiasi titolo".

Tale espressione deve intendersi comprensiva anche degli interessi moratori, come si desume dalla relazione governativa che accompagna il decreto che fa esplicito riferimento a ogni tipologia di interesse sia esso corrispettivo, compensativo o moratorio.

Trova altresì conforto giurisprudenziale:•nelle citate sentenze della Cass. n°5286/00 e della C. Cost. 29 del 25 febbraio 2002; •nella sentenza della Suprema Corte n° 12028 del 2010 (Gallo) in cui si afferma che la legge — art. 644 c.p. e L. 108/96 — è l’unica fonte legittimata all’individuazione e descrizione degli elementi costitutivi del reato e che la fonte normativa secondaria integra il precetto per la sola quantificazione - in senso strettamente economico - dell’entità della soglia; •nella sentenza n. 325 del 9 gennaio 2013 (Relat. Cons. Didone) testualmente i giudici di legittimità affermano che:

“Quanto al profilo sub b) (usurarietà dei tassi) va rilevato che parte ricorrente deduce che l’interesse pattuito (inizialmente fisso e poi variabile) era del 10.5%, in contrasto con quanto è previsto dal D.M. 27/3/1998 che indica il tasso praticabile per il mutuo nella misura dell’8.29%.

Tale tasso dovrebbe ritenersi usurario a norma dell’art. 1 comma 4 della L. 108/96 tanto più ove si consideri che fu richiesto per l’acquisto di un bene primario quale la casa di abitazione e che dovrebbe tenersi conto della prevista maggiorazione di 3 punti in caso di mora. La censura sub b), nella parte in cui ripete l’assunto - già correttamente disatteso dalla Corte di merito - secondo cui la natura usuraria discenderebbe dalla finalità del mutuo, contratto per l’acquisto della propria casa, è infondata in quanto, ai sensi del nuovo testo dell’art. 644, comma 3, c.p. sono usurari gli interessi che superano il limite stabilito dalla legge ovvero “gli interessi, anche se inferiori a tale limite, e gli altri vantaggi o compensi che, avuto riguardo alle concrete modalità del fatto e al tasso medio praticato per operazioni similari, risultano comunque sproporzionati rispetto alla prestazione di denaro o di altra utilità, ovvero all’opera di mediazione, quando chi li ha dati o promessi si trova in condizioni di difficoltà economica o finanziaria”.

E, a tale scopo, non è sufficiente dedurre che il mutuo è stato stipulato per l’acquisto di un’abitazione. La stessa censura (sub b), invece, è fondata in relazione al tasso usurario perché dalla trascrizione dell’atto di appello risulta che parte ricorrente aveva specificamente censurato il calcolo del tasso pattuito in raffronto con il tasso soglia senza tenere conto della maggiorazione di tre punti a titolo di mora, laddove, invece, ai fini dell’applicazione dell’art. 644 del codice penale e dell’art. 1815, secondo comma, del codice civile, si intendono usurari gli interessi che superano il limite stabilito dalla legge nel momento in cui essi sono promessi o comunque convenuti, a qualunque titolo, quindi anche a titolo di interessi moratori (Corte Cost. 25 febbraio 2002 n. 29: “il riferimento, contenuto nell’art. 1, comma 1, del decreto-legge n. 394 del 2000, agli interessi a qualunque titolo convenuti rende plausibile - senza necessità di specifica motivazione - l’assunto, del resto fatto proprio anche dal giudice di legittimità, secondo cui il tasso soglia riguarderebbe anche gli interessi moratori”; Cass., n. 5324/2003).

Ciò posto, le fonti secondarie non possono prevalere sull’interpretazione letterale della norma della legge (limite oltre il quale gli interessi sono SEMPRE usurari) ribadita dalla legge interpretativa del 2000 (DL 394/00 conv. L. 24/2001).

La norma penale rinvia ai decreti MEF perché intende ancorare il tasso soglia ad un indicatore fisiologico del mercato del credito che riproduca il più fedelmente possibile le condizioni reali di accesso al credito. Infine, sulla valenza delle fonti secondarie e, segnatamente, sul valore delle Circolari della Banca d’Italia, vale la pena di riportare le parole delle S.C. 46669/2011 ed il ruolo effettivamente svolto dalla Banca d’Italia nell’affare usura:

“Quindi, come peraltro rilevato sia dal Tribunale[3]e dalla Corte territoriale[4], anche la CMS deve essere tenuta in considerazione quale fattore potenzialmente produttivo di usura, essendo rilevanti ai fini della determinazione del tasso usurario, tutti gli oneri che l'utente sopporta in relazione all'utilizzo del credito, indipendentemente dalle istruzioni o direttive della Banca d'Italia (circolare della Banca d'Italia 30.9.1996 e successive) in cui si prevedeva che la CMS non dovesse essere valutata ai fini della determinazione del tasso effettivo globale degli interessi, traducendosi in un aggiramento della norma penale che impone alla legge di stabilire il limite oltre il quale gli interessi sono sempre usurari.

Le circolari e le istruzioni della Banca d'Italia non rappresentano una fonte di diritti ed obblighi e nella ipotesi in cui gli istituti bancari si conformino ad una erronea interpretazione fornita dalla Banca d'Italia in una circolare, non può essere esclusa la sussistenza del reato sotto il profilo dell'elemento oggettivo.

Le circolari o direttive, ove illegittime e in violazione di legge, non hanno efficacia vincolante per gli istituti bancari sottoposti alla vigilanza della Banca d'Italia, neppure quale mezzo di interpretazione, trattandosi di questione nota nell'ambiente del commercio che non presenta in se particolari difficoltà, stante anche la qualificazione soggettiva degli organi bancari e la disponibilità di strumenti di verifica da parte degli istituti di credito.

” Pertanto, essendo l’usura un reato istantaneo (cfr. Consulta n. 29/2002), va detto che il reato si perfeziona al momento della sottoscrizione del contratto di mutuo; pertanto, con riferimento a questo momento storico, va valutato se il tasso corrispettivo o quello di mora sia superiore o meno al tasso di soglia rilevato dai bollettini trimestrali del Ministero del Tesoro a quella data. D’altro canto, gli interessi, che al momento della stipula del contratto che li contempla non sono usurari, non possono in alcuno modo divenirlo in un momento successivo.

Ciò si evince chiaramente anche dal disposto dell’art. 1815, 2° comma, cod. civ., che commina la nullità, originaria, della clausola con cui sono convenuti interessi usurari. L’indagine deve, quindi, essere condotta verificando la legittimità degli interessi che erano stati stipulati nel contratto. Il reato di usura, dunque, sussisterà nel momento in cui le parti sottoscriveranno un contratto usurario: la legge, sia penale che civile, punisce il semplice fatto (giuridico) della conclusione (stipula) del contratto con cui si chiedono interessi usurari, cioè dei corrispettivi per il finanziamento concesso superiori al tasso di soglia.

Questi interessi, ai quali vanno sommate le commissioni, le remunerazioni a qualsiasi titolo e le spese connesse (escluse solo imposte e tasse), ma anche gli interessi di mora (che ,pur essendo in un certo senso risarcitori o sanzionatori, non perdono la funzione remuneratoria dell’interesse che va ad arricchire - in maniera sproporzionata - la banca), sono (o possono essere) usurari quando complessivamente sono (o possono essere) superiori al limite di legge (tasso soglia) oppure inferiori, ma sproporzionati rispetto alla controprestazione e considerati i tassi medi.

Va posto il problema della figura del Notaio, sotto il profilo del concorso e/o del favoreggiamento, nel processo di formazione ed in quello della consumazione del reato (sottoscrizione ed autentica delle firme) relativamente ai mutui usurari, relativamente alla fattispecie in cui lo stesso abbia formulato l’atto, sottoposto al suo vaglio professionale, tenuto anche conto che nella prassi il Notaio viene indicato dalla Banca e non scelto dal cliente.

Per completezza sul punto si segnala che con d.m. 27 maggio 2013 il Ministero della Giustizia ha approvato le delibere del Consiglio nazionale del notariato n. 5 - 98 dell'11 gennaio 2013 e 2 - 110 del 9 maggio 2013, relative al Fondo di garanzia per il ristoro dei danni derivanti da reato commesso dal notaio nell’esercizio della sua professione.

ll patrimonio del Fondo è destinato al ristoro dei danni derivanti da reato commesso dal notaio nell’esercizio della sua attività professionale, non coperti da polizze assicurative ed accertati ai sensi dell’articolo 22, commi 3 e 4 della legge 16 febbraio 1913, n. 89. Al di là del profilo penalistico, civilmente ci troviamo di fronte ad una sanzione prevista della legge ex art. 1815, comma 2, c.c., secondo cui “Se sono convenuti interessi usurari, la clausola è nulla e non sono dovuti interessi” (Il presente comma è stato così sostituito dall' art. 4 L. 07.03.1996, n. 108 in vigore dal 24.03.1996 che sostituisce il testo previgente secondo il quale "Se sono convenuti interessi usurari, la clausola è nulla e gli interessi sono dovuti solo nella misura legale", pertanto improponibile sarà la riduzione del tasso nei limiti di quello di soglia, propugnato da taluna Giurisprudenza).

Il cliente eccependo il mutuo usurario chiederà la dichiarazione di nullità parziale del negozio, ex art. 1419, comma 2, cc. che statuisce come: “ La nullità di singole clausole non importa la nullità del contratto, quando le clausole nulle sono sostituite di diritto da norme imperative (1339, 1354, 1500 e seguente, 1679, 1815, 1932, 2066, 2077, 2115).” Va sottolineato come il contratto di apercredito, a differenza di quello di mutuo, è sottoposto allo ius variandi della banca (cfr. art. 118 TUb), cioè al diritto di modificare unilateralmente e durante lo svolgersi del rapporto le competenze economiche spettanti alla banca, l’unica a “tenere il conto” in detto rapporto contrattuale.

Quindi la modifica delle competenze non viene con una pattuizione originaria, ma avviene nel corso del rapporto: ecco perché un rapporto originariamente legale, può diventare in itinere usurario a causa dell’autonomo incremento delle competenze bancarie decise unilateralmente dalla banca: pertanto ad ogni comunicazione unilaterale della banca potrà verificarsi lo sforamento del tasso di soglia.

Quasi coeva alla sentenza della S.C. del 9 gennaio 2013 n. 325 è quella dell’11 gennaio 2013 n. 602, redatta dal Consigliere Dogliotti, il quale analizza l’ipotesi dei c.d. mutui usurari stipulati prima della legge 108 del 1996: “giurisprudenza ormai consolidata (da ultimo Cass. N. 25182 del 2010) precisa che, con riferimento a fattispecie anteriore (come - pacificamente - nel caso che ci occupa) alla L. 108 del 1996 (disciplina "anti - usura"), in mancanza di una previsione di retroattività, la pattuizione di interessi ultralegali non è viziata da nullità, essendo consentito alle parti di determinare un tasso di interesse superiore a quello legale, purché ciò avvenga in forma scritta: l'illiceità si ravvisa soltanto ove sussistano gli estremi del reato di usura ex art. 644 c.p.: vantaggio usurario, stato di bisogno del soggetto passivo, approfittamento di tale stato da parte dell'autore del reato.

Valide dunque le predette clausole contrattuali, è esclusa l'automatica sostituzione del tasso originariamente determinato con quello legale. Al contrario, trattandosi di rapporti non esauriti al momento dell'entrata in vigore della L. n. 108 (con la previsione di interessi moratori fino al soddisfo), va richiamato la L. n. 108 del 1996, art. 1 che ha previsto la fissazione di tassi soglia (successivamente determinati da decreti ministeriali), al di sopra dei quali, gli interessi corrispettivi e moratori, ulteriormente maturati, vanno considerati usurari (al riguardo, Cass. n. 5324 del 2003) e dunque automaticamente sostituiti, anche ai sensi dell'art. 1419 c.c., comma 2 e art. 1319 c.c., circa l'inserzione automatica di clausole, in relazione ai diversi periodi, dai tassi soglia

.” La stessa sentenza, conferma che il tasso di mora rientra nel calcolo del tasso utile per la verifica del superamento del tasso di soglia usurario: “il CTU, sulla base della documentazione prodotta, con ragionamento immune da errori e vizi logici ha accertato che la Banca ha applicato interessi moratori superiori a quanto pattuito nonché al tasso soglia di cui alla L. n. 108 del 1996, e ha effettuato i relativi conteggi, che vengono ampiamente richiamati”. Infine, la sentenza contiene la conferma dell’illegittimità dei piani di ammortamento contenenti la previsione di restituzione degli interessi sul capitale maggiorati da capitalizzazione composta:

“Quanto al primo motivo del ricorso principale, va precisato che la Corte di Appello esclude, nella specie, l'esistenza di anatocismo: non vi sarebbero illegittime forme di capitalizzazione degli interessi, trattandosi di contratto di finanziamento, nel quale la restituzione di singole rate di mutuo costituirebbe l'adempimento di un’unica obbligazione, determinata fin dall'inizio sia nel capitale che negli interessi, secondo il piano di ammortamento contrattualmente stabilito. L'argomentazione non ha pregio: a nulla rileva l'eventuale "ammortamento" comprendente capitale ed interessi.

In qualsiasi contratto di mutuo o finanziamento, è sempre possibile distinguere capitale ed interessi corrispettivi. Il divieto di produzione di interessi su interessi è fissato dall'art. 1283 c.c., ai sensi del quale è ammesso soltanto dal giorno della domanda giudiziale o per l'effetto di convenzione posteriore alla scadenza degli interessi stessi (sempre che si tratti di interessi dovuti almeno per sei mesi) salvo usi contrari (ma dovrà trattarsi di usi normativi, e non negoziali o interpretativi).

Il motivo è dunque fondato e va accolto”.Il tema specifico, relativamente nuovo per la S.C., era già stato affrontato in egual senso dalla Giurisprudenza di merito: Tribunale Bari, sez. Rutigliano, sentenza n. 113 del 29 ottobre 2008 (edita in www.studiotanza.it) e Tribunale di Larino, Sez. Termoli, Sentenza n. 119 del 17 aprile 2012.

SPUNTI INTERESSANTI DA UN ANALISI DELLA COSTITUZIONE ITALIANA , UTILI PER L'AFFERMAZIONE DEI NOSTRI DIRITTI .

articoli interessanti della COSTITUZIONE ITALIANA

SFRUTTIAMO LA PRINCIPALE LEGGE ITALIANA , PER FAR VALERE I NOSTRI INVIOLABILI DIRITTI IN QUANTO ESSERI SOVRANI: Analizziamo alcuni articoli della costituzione italiana , legge per altro non controfirmata e quindi accettata da tutti gli italiani , in quanto esseri sovrani.........

Art. 2

La Repubblica riconosce e garantisce i diritti inviolabili dell'uomo, sia come singolo sia nelle formazioni sociali ove si svolge la sua personalità, e richiede l'adempimento dei doveri inderogabili di solidarietà politica, economica e sociale.
("Questo implica pure le verita' annunciate da http://www.oppt-italia.org , in quanto la sovranita' personale e' un inviolabile diritto di ogni essere umano.")

Art. 10

L'ordinamento giuridico italiano si conforma alle norme del diritto internazionale generalmente riconosciute.
("Quindi le norme UCC , che sono di diritto internazionale , devono essere considerate pure dalla legge italiana, e visto che l'italia e' registrata al S.E.C. come corporazione commerciale , e' tenuta a rispettarle e prenderle in considerazione.")

La condizione giuridica dello straniero è regolata dalla legge in conformità delle norme e dei trattati internazionali.

Lo straniero, al quale sia impedito nel suo paese l'effettivo esercizio delle libertà democratiche garantite dalla Costituzione italiana, ha diritto d'asilo nel territorio della Repubblica secondo le condizioni stabilite dalla legge.

Non è ammessa l'estradizione dello straniero per reati politici.

Art. 17.

I cittadini hanno diritto di riunirsi pacificamente e senz'armi. Per le riunioni, anche in luogo aperto al pubblico, non è richiesto preavviso. Delle riunioni in luogo pubblico deve essere dato preavviso alle autorità, che possono vietarle soltanto per comprovati motivi di sicurezza o di incolumità pubblica. ("Nessuno puo' vietarci o impedirci di manifestare pacificamente i nostri diritti, dichiarati gia sopra inviolabili !!!!!!")

Art. 18.

I cittadini hanno diritto di associarsi liberamente, senza autorizzazione, per fini che non sono vietati ai singoli dalla legge penale.
("Associarsi anche in un sito web , che lo stato italiano, in base a questo articolo deve difendere anche contro attacchi hacker, nel rispetto di queste leggi.")

Sono proibite le associazioni segrete e quelle che perseguono, anche indirettamente, scopi politici mediante organizzazioni di carattere militare.

Art. 28.

I funzionari e i dipendenti dello Stato e degli enti pubblici sono direttamente responsabili, secondo le leggi penali, civili e amministrative, degli atti compiuti in violazione di diritti. In tali casi la responsabilità civile si estende allo Stato e agli enti pubblici.
("Questo paragrafo conferma la responsabilita' del funzionario pubblico , come citato nei moduli NDC e NAC o Dichiarazioni di IO SONO.")

Art. 113.

Contro gli atti della pubblica amministrazione è sempre ammessa la tutela giurisdizionale dei diritti e degli interessi legittimi dinanzi agli organi di giurisdizione ordinaria o amministrativa.
("Nostri diritti legittimi in base al riconosciuto diritto internazionale, quindi pure le norme UCC.")

Tale tutela giurisdizionale non può essere esclusa o limitata a particolari mezzi di impugnazione o per determinate categorie di atti.
("Detta tutela quindi deve tener conto di tute le leggi riconosciute, anche di diritto internazionale")l
La legge determina quali organi di giurisdizione possono annullare gli atti della pubblica amministrazione nei casi e con gli effetti previsti dalla legge stessa.

I MIEI COMMENTI SONO TRA LE LINIETTE E LE PARENTESI.......

www.oppt-italia.org

sito ufficiale da non confondere con quelli di chi ci combatte.....

giovedì 26 giugno 2014

CRONACA CONS.COMUNALE DI COREGLIA ANT. DEL 26/06/2014

Si comincia in netto ritardo ore 21:18

APPELLO:
Assenti - Grisanti , Poli  , bellandi e Tardelli  (udc in toto) assenti giustificati chi per salute chi per lavoro.

Punto 1)
Approvazione verbale seduta precedente.
Approvato con unanimita'

Punto 2)
Delibera di presa d'atto dell'intervento della corte dei conti.
La corte evidenzia che ci sono varie criticita' nei vari bilanci , riferito ai residui attivi
Cioe' ai crediti che il comune ha nei confronti di altri , tra cui GAIA spa principale creditore , in grave difficolta' economica.
Bigiarini fa presente che su GAIA spa , c'e' un grosso problema , e precisa che la corte dei conti chiedeva un recupero forzoso entro il 26 maggio, ma il comune ha ritardato fino al 30 maggio......
Grave ritardo per la minoranza , visto che a cutigliano iniziando ad inizio anno , hanno gia iniziato a recuperare e critica il sindaco sul fatto che non bisognava attendere la corte dei conti , perche' poi GAIA spa avra' sempre meno fondi a disposizione.
E conclude che servono fatti e non parole.
Reali concorda che ci sono criticita' sulla gestione delle acque, gia da tempo.
Reali da ragione a Bigiarini ......
Aggiungo io una nota : (forse se gaia fosse stata gestita con etica ed onesta' , non ci sarebbero stati tutti questi magna magna....)
Bigiarini fa presente che le rassicurazioni verbali di GAIA spa , lasciano il tempo che trovano , e che gia allora andava detto di no e conclude che le parole di GAIA spa non hanno peso e gia prima andavano fatti atti concreti !!!!! Per il recupero forzoso.
Roni risottolinea l'intervento di Bigiarini e chiede delucidazioni sulla presa d'atto
Votazione favorevole della maggioranza, astenuti gli altri.

Punto 3)
approvazione della gestione finanziaria conto consuntivo:
Il sindaco fa presente che la gestione e' negativa , visto anche i gravi danni portati dall'alluvione di quest'inverno, visto che regione e pro.civ. Aveva garantito coperture che invece non ci sono ad oggi state.
Creando gravi problemi alle casse comunali.....
Il sindaco critica anche tutti i cambi di tassazione che i vari governi hanno portato
Ed ha ricordato pero' anche il grande impegno a favore dell'edilizia scolastica , e che i tagli sulle spese di gestione sono sempre di piu'.
Il bilancio quindi adesso e' negativo. (serviranno un aumento delle gabelle ???? Speriamo di no.....)
Bigiarini puntualizza che affrontare il tema bilanci in questi tempi non e' facile , ma si domanda e' davvero stato fatto tutto il possibile ???
Ma precisa che bisogna porre rimedio prima di un nuovo intervento della corte dei conti....
Fa notare anche che i costi di smaltimento rifiuti sta sempre aumentando a parita' di rifuiti prodotti , perche' ???
Ed i residui attivi sono molti ed alcuni molto vecchi uno del '96 !!!!! E' stato seguito con la dovuta attenzione ????
In totale si sta lavorando correttamente ????
Difatti tali residui sono quelli tanto criticati dalla corte dei conti , e nel bilancio sono vari i punti che secondo Bigiarini e la suddetta corte non tornano.
Bigiarini conclude che non si sta facendo nulla per risolvere il problema !!!!!
Salani parla a favore per la maggioranza che gestisce il comune e che gli eventi calamitosi hanno inciso molto .....
E fa notare che sia ministri che pro.civ. hanno spronato a spendere con promesse poi non mantenute di ripianare i debiti...
(della serie: fregano gli italiani e si fregano anche tra loro , quale futuro ha questo paese , gestito cosí tristemente.....).
Roni annuncia il voto contrario , favorevole la maggioranza.

punto 4)
Il comune di coreglia recede dalla gestione associata del servizio di polizia municipale con l'unione dei comuni
Ciro Molinari espone giustamente i motivi per gli enormi costi
(e qui voglio io puntualizzare sull'inutilita' di un ente come l'unione dei comuni della mediavalle, solo un buco per buttare i soldi pubblici...).
Roni e' concorde con la procedura in atto , puntualizzando che bisognera' pensare bene come organizzarsi.
Bigiarini fa presente che ormai non ci sono piu' i presupposti per una gestione associata.
( non servono i servizi associati , serve un comune unico !!!!!! )
Bigiarini fa notare che l'unione dei comuni sta diventando un vero problema, e fa notare che il bilancio 2013 consuntivo dell'unione dei comuni e' stato approvato da solo tre presenti , senno' la regione avrebbe commissionato l'ente gestito da Nicola Boggi.
Molinari precisa che il problema non e' il servizio, che non e' mai mancato, ma e' un problema di costi.
Roni annuncia il voto favorevole.
Approvato con unanimita'

Comunicazioni:
Richiesta di istallazione delle colonnine antincendio a coreglia, dove non possano arrivare i mezzi di soccorso
Molinari dice che stanno studiando come poter potenziare il servizio anche in altre frazioni.
Richiesta sull'incrocio di via del molino con via di coreglia.
Gonnella fa presente che e' un problema diffuso e che stanno valutando il problema e che intendono intervenire.
Bigiarini chiede che per la Tasi , visto quando e' arrivata la lettera con scadenza a breve tempo , sarebbe meglio che non succeda piu'
(vi ricordo che visto che e' arrivata in posta semplice , basta aspettare che arrivi la notifica di legge per pagare......)

I miei commenti sono in corsivo.....

COMUNE GALLICANO: COMMISSIONI CONSILIARI PERMANENTI , COMPONENTI.

DAL CONSIGLIO COMUNALE DEL 25/06/2014

COMMISSIONI CONSILIARI PERMANENTI:

Affari generali:
Maria Paola simi,Maurizio Bacchini, Raffaella Rossi, Antonella Pellegrinotti, Daniele Venturini.

Urbanistica e lavori pubblici:
Anna Lorenzi, Maria Paola Simi, Silvia Simonini, Maria Stella Adami, daniele Venturini.

Aff. Istituzionali/diritti dei cittadini/partecipazione:
Raffaella Rossi, Lara Barbi, Anna Lorenzi, Italo Burrelli, Daniele Venturini.

Cultura/sport/serv.sociali:
Lara Barbi, Silvia Simonini, serena Da Prato,italo Burrelli, Daniele Venturini.

Controllo e garanzia:
Serena Da Prato, Dino Ponziani, Maria paola Simi, Antonella Pellegrinotti, Daniele Venturini.

Rappresentanti presso il consiglio dell'unione dei comuni della garfagnana:
Il sindaco David Saisi
Lara Barbi
Maria Stella Adami

Ringrazio Simone Sartini per gli appunti......

INCENERITORE ALCE , FUTURIS SPA RINUNCIA ALL'ASTA... CHE SIA STATO SOLO UN GIOCO POLITICO ?????

FORNOLI BAGNI DI LUCCA

AD UNA SOLA SETTIMANA DOVE SI DICEVA IL CONTRARIO , ARRIVA LA NOTIZIA DELLA RINUNCIA.......
SEMBRA FATTO TUTTO PRECISO PER UN CHIARO GIOCO POLITICO !!!!

Per prima cosa , per l'inizio dei giochi , ad una riunione del comitato ambiente ci veniva propinata l'imminente ed irreparabile inizio dei lavori
Allarme dovuto alla richiesta di esproprio per i terreni dove doveva sorgere l'elettrodotto.
Ma sempre ad una riunione successiva, ci veniva detto che anche chi aveva accettato di vendere, ed aveva partecipato all'incontro, non gli veniva proposto nessun atto di vendita, dimostrando molto disinteresse per l'affare......
FORSE ERA SOLO UNO SPECCHIETTO PER LE ALLODOLE ?????

Guarda caso questi strani movimenti sono avvenuti a ridosso di una strana campagna elettorale, e non dopo , come avviene di solito.....
Campagna che ha visto schierarsi con il PD , una buona parte del comitato ambiente.
Quindi la conclusione e':
O si sono fatti fregare dai giochi del PD provinciale , di cui il sindaco del Borgo e' segretario
Oppure erano giocatori attivi , atti a spiazzare gli altri , giocando sull'emergenza del momento per spartirsi le agognate e retribuite poltrone ????

A VOI LA RISPOSTA.......

Un ultima considerazione , come puo' agire correttamente , e come organo di controllo delle istituzioni del territorio , un Comitato ambiente presieduto da un assessore di una giunta dove il sindaco e' segretario provinciale PD ???
Come puo' questo comitato agire da superpartes e senza condizionamenti ????
Non sarebbe giusto che chi ha scelto la comoda poltrona si facesse da parte ?????
NON CREDO CHE SI POSSA TENERE I PIEDI IN DUE BARCHE.......

APRITE GLI OCCHI , QUALCUNO HA GIOCATO CON DELLE CARTE COPERTE E CON DEGLI ASSI NELLE MANICHE !!!!

GAMS (gruppo ambiente mediavalle del serchio)

mercoledì 25 giugno 2014

CRONACA CONS.COMUNALE DI GALLICANO 25/06/2014

Apertura in orario del consiglio comunale, e non capita spesso in altri comuni......

SEDUTA DEL 25/06/2014 a GALLICANO
Seduta trasmessa in streaming.......

SI INIZIA PARLANDO DEL LIBRO DI MARIAGRAZIA FORLI....

APPELLO: assente giustificata Simonini.

Primo punto
Determina gettone di presenza in cons.comunale
Ridotto a 9,49€ a seduta prima era a 16,27€
225€ per gli assessori per mese.
Intervento di Adami sull'ingiustizia del tagli portati dal governo PD e monti prima sul numero dei consiglieri e sui rimborsi spese.
APPROVATO ALL'UNANIMITA'

Punto due
Nomina dei rappresentanti presso gli enti ed aziende pubbliche.
Si vota sui metodi di nomina dei vari incarichi.
VOTATOZIONE UNANIME FAVOREVOLE.

Punto tre
Rappresentanti presso l'unione dei comuni
Il sindaco ne fara' parte di diritto
Poi ci sara' uno per la maggioranza ed uno per l'opposizione
Sono nominati:
Lara Barbi per la maggioranza
Maria Stella Adami per la minoranza
O Adami si e' votata da sola o ha preso il voto di Venturini.
VOTATO ALL'UNANIMITA'

Punto quattro
Commissioni comunali
Determina dei criteri di nomina delle varie commissioni
Venturini critica l'inutilita' delle comm. Del precedente cons.comunale
Ed il sindaco si trova daccordo e afferma che le cose cambieranno.
Votazione all'unanimita'

punto cinque e seguenti , tutti per le commissioni
Nominati i componenti
Saranno riportati in seguito nei commenti del post.
Votazioni unanimi e favorevoli.

Rinviate le deleghe ad assessori e consiglieri.

INTERVENTO DI LORENZO BERTOLACCI AL CONSIGLIO COMUNALE DEL BORGO DEL 24/06

RICEVO E VOLENTIERI RIPUBBLICO:

Intervento Consiglio Comunale: PARTECIPAZIONE E COMUNICAZIONE

Ieri sera si è tenuto il secondo Consiglio Comunale.. Grandi progetti e grandi argomentazioni del Sindaco. È all’inizio del cammino, speriamo che possa mantenere le promesse. Non comprendo l’eliminazione di una figura di garanzia come il presidente del Consiglio Comunale, previsto dallo Statuto.. Andare Oltre ha votato contro !! Sono stato nominato componente delle commissioni consiliari: “ Affari Istituzionale Generali “, “Istruzione Cultura e Sociale”, “Pari Opportunità” ; inoltre sono stato nominato a rappresentare il nostro Comune, per il gruppo Andare Oltre, nel Consiglio dell’Unione dei Comuni della Media Valle del Serchio dove intendo portare la voce dei tantissimi cittadini scontenti dell’attuale ruolo e servizio offerto da questo Organismo. Ho fatto un intervento per dimostrare che la gente dei nostri paesi si è sempre impegnata, anche con i sindaci precedenti.. Anche quando non c’era FACEBOOK e tutti i canali informativi di cui oggi invece disponiamo , allego di seguito il teso integrale del mio intervento..

PARTECIPAZIONE E COMUNICAZIONE

Signor Sindaco, Seguo con interesse il suo lavoro di queste prime settimane da primo cittadino e la comunicazione continua e costante degli incontri e delle iniziative che promuove, come è giusto che faccia un sindaco ed una amministrazione nel momento del suo insediamento. Oggi si vive il tempo della “comunicazione continua”, di tutti su tutto, e quindi è normale che lei sfrutti al massimo le possibilità offerte dai nuovi strumenti, tipo facebook, che sono diventati ormai appannaggio di molti. Ma una precisazione intendo farla, per correttezza e per rispetto di tutti. Nel nostro Comune, fortunatamente, abbiamo sempre avuto persone e comunità che hanno dato prova di grande senso civico e di grande spirito di collaborazione. E molte sono sempre state le realtà associative che, per il bene del paese e della frazione, si sono “rimboccate le maniche” per fare ciò che, non sempre, alle Amministrazioni Comunali riesce. Le convenzioni o gli accordi con tante realtà associative sono un patrimonio di questo nostro territorio, ed è giusto che su quella strada si vada avanti e si cerchi di incentivarli e strutturarli meglio. Potrei citare per tutte la convenzione con la Mutuo Soccorso di Partigliano per la pulizia del paese e dei vecchi selciati, che risale a diversi anni orsono, oppure la collaborazione, preziosa, con tanti comitati paesani o Associazioni (Cerreto, Oneta, Cune, Rocca, Roncato, Gioviano, le molte associazioni di Corsagna ecc.) che ci hanno permesso di avere, in questi anni, paesi più puliti, cimiteri più in ordine e strade di collegamento che non fossero foreste. Continuiamo quindi su questa strada ma importante è capire che i nostri cittadini, che si impegnano lo fanno per amore del loro territorio e per senso civico; ed a loro va la nostra riconoscenza. Sono pertanto assai soddisfatto che anche autorevoli esponenti della sua amministrazione, che magari in passato, hanno criticato, anche pubblicamente, comitati e cittadini che pulivano paesi, cimiteri e strade, dicendo che si assumevano responsabilità non proprie, possano aver capito oggi che quelle cose non venivano fatte per sostenere Amministrazioni di qualsivoglia colore ma , come ho già detto, per puro senso civico. A me e al mio gruppo fa quindi davvero piacere che il sindaco approvi questo lavoro di associazioni, comitati e cittadini, senza la cui collaborazione il nostro lavoro di amministratori sarebbe senz’altro più difficile. Andiamo avanti così e, anzi, strutturiamo meglio quindi, questi rapporti. Per concludere, avendo lei citato poco fa il progetto “ Borgo e Bellezza”, vorrei chiederle, signor Sindaco, una delucidazione sul gruppo “Unità Creativa” che in questi giorni insieme all’assessore Cristofani, ad alcuni consiglieri di maggioranza ed insieme agli operai comunali visitano le frazioni, catalogando e censendo sia le bellezze e le particolarità che i problemi presenti nei nostri paesi. Vorrei capire chi siano i componenti di questo gruppo, capire il ruolo di questo gruppo, se questo e i suoi componenti possono avere accesso o meno ai vari canali informativi comunali (cito ad esempio il sito internet del Comune), se i componenti di questo gruppo, svolgono il loro impegno volontariamente e gratuitamente. Il gruppo consiliare del quale faccio parte è e sarà sempre a favore, come già detto in precedenza, di forme d’impegno civico e quindi sono qui a chiederle di illustrare a questo Consiglio Comunale il ruolo e le modalità di impegno che caratterizzeranno il gruppo “Unità Creativa“. Infine, un’ultima considerazione personale su quanto detto da lei poco fa rispetto all’indirizzo turistico che quest’amministrazione, anche grazie ad un assessorato ad hoc, intende dare al nostro Comune. Rilevo con piacere che al Turismo sia dato spazio importante in quest’amministrazione, nella giunta di quest’amministrazione, un ruolo addirittura più importante del Bilancio, dell’Urbanistica e dei Lavori Pubblici che invece rimangono fuori dalla Giunta Comunale. Sono scelte soggettive, ma che mi permetta, il nostro gruppo non condivide assolutamente.

Lorenzo Bertolacci – consigliere comunale 24 giugno 2014 – Consiglio Comunale

CONFERENZA ONE PEOPLE A PRATO IL 30/06/2014 , LIBERI E SOVRANI , INTERVENITE PER CONOSCERE.

RELATORE EUGENIO MANESCALCHI

La conferenza si terra' a Prato il 30/06/2014
Presso l'associazione: KOKOPELLIANIMATERRA

Via bartolini , 13 PRATO

INFO E PRENOTAZIONI:
Paolo Capecchi 3395419230

One people e' una nuova opportunita' per comprendere ed elevarsi......
Come esseri liberi e sovrani , nei confronti di chi , stati e banche , vuole renderci schiavi !!!!!

Partecipate per essere informati su quello che diventera' un cambiamento epocale , un elevazione dell'essere umano.

Info nel link: www.oppt-italia.org , trovate il banner qui a fianco –––––––>

CONSIGLI COMUNALI IN MEDIAVALLE DEL SERCHIO

GALLICANO:
25 giugno 2014 , ore 21:00 , presso sede comunale.

COREGLIA ANTELMINELLI:
26 giugno 2014 , ore 21:00 , presso sede di coreglia.

BARGA:
30 giugno 2014 , ore 18:00 , presso sede comunale.

BAGNI DI LUCCA:
30 giugno 2014 , ore 21:00 , presso sede comunale.

Se possibile , vi faremo un rendiconto di tutti........
Chi mi volesse aiutare e' benvenuto , abbiamo deciso di allargare la squadra.
Per info e contatti : 3487978694

martedì 24 giugno 2014

LE NAZIONI DEL G77 , STANNO CAMBIANDO IL VECCHIO ORDINE MONDIALE

BOLIVIA , CRESCE LA LOTTA AI POTENTI DELLA TERRA:

I media americani ed europei stanno facendo tutto il possibile per nascondere questa notizia. Ma essa non rimarrà segreta a lungo. A partire da questo fine settimana (14 e 15 giugno), c’è un NUOVO Nuovo Ordine Mondiale sulla Terra e il suo nemico sono gli Stati Uniti, l’Unione europea, il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite e governo ombra del mondo guidato dal FMI e l’OMC. Questa nuova alleanza dei paesi poveri, non sarebbe molto più di una minaccia, tranne per il fatto che comprende i due terzi delle nazioni del mondo, tra cui Cina e India.

Il segretario delle Nazioni Unite. Gen. Ban Ki-moon (al centro) con il Presidente paese ospitante della Bolivia Evo Morales e altri 133 leader mondiali in questo fine settimana. Immagine per gentile concessione delle Nazioni Unite.

E‘ un giorno triste per il popolo americano quello in cui il loro governo e l’industria dell’informazione oscura una notizia di tale importanza. Gli americani devono effettivamente contare su comunicati stampa come quelli dell’Havana Times di Cuba, The Times of India e quello delle delle Nazioni Unite. C’è una ragione perchè questa notizia è stata censurata in tutto l’Occidente. Continuate a leggere per scoprire perché.

Fine del Nuovo Ordine Mondiale Quando le nazioni più ricche e potenti della Terra formarono i G7, G8, G20 e simili, si unirono per combinare il loro dominio sugli altri 175 paesi che compongono l’umanità. E, per decenni, i ricchi 20 paesi guidati dagli Stati Uniti sono diventati esponenzialmente più ricchi a scapito delle 175 nazioni più povere, che a loro volta sono divenute ancora più povere. Questo è stato il risultato del ‘Nuovo Ordine Mondiale’ occidentale, guidato principalmente da governi globali auto-nominati come il Fondo monetario internazionale e l’Organizzazione mondiale del commercio. 133 di questi 175 paesi ne hanno avuto abbastanza di questo sistema finanziario globale truccato del Nuovo Ordine Mondiale con sede a New York e Londra. Hanno visto le loro economie distrutte da società e governi corrotti che creano un ciclo senza fine di dipendenza e povertà. Hanno visto vaste risorse delle loro nazioni derubate dalle multinazionali. Il loro paesaggio agricolo è stato avvelenato. I loro cittadini sono stati portati alla bancarotta da parte del FMI e da Wall Street. E i loro leader democraticamente eletti sono stati rovesciati da agenti stranieri provenienti da paesi come gli Stati Uniti. Ne hanno avuto abbastanza del Nuovo Ordine Mondiale. E un’alleanza di 133 paesi, i due terzi delle nazioni sulla Terra, ha firmato un accordo questo fine settimana per terminare il Nuovo Ordine Mondiale Occidentale e sostituirlo con un sistema equo, onesto e legittimo di Ordine Mondiale – quello che permette a tutti di partecipare e beneficiare, non solo ai super ricchi. Il successivo Ordine Mondiale L’organizzazione è ufficialmente chiamata il ‘Gruppo dei 77 e della Cina‘, ma l’alleanza in realtà comprende 133 nazioni. Per mostrare quanta influenza abbiano, il loro incontro di questo fine settimana in Bolivia è stato aperto con un discorso del segretario generale delle Nazioni Unite Ban Ki-moon. Tra il pubblico vi erano oltre 30 capi di stato di tutto il mondo e rappresentanti ufficiali provenienti da oltre 100 altri governi. Per illustrare anche la crescente influenza dell’organizzazione, la Cina non è nemmeno un membro del G77, ma ha insistito sulla partecipazione comunque in una dimostrazione di unità con il Successivo Ordine Mondiale Globale. Il presidente venezuelano Nicolas Maduro ha partecipato, dicendo davanti alle nazioni presenti che dovevano unirsi per “lottare per una crescita economica equa e sostenibile e per un nuovo ordine economico mondiale.” Il presidente ecuadoriano Rafael Correa è andato un passo oltre, dicendo ai leader nazionali riuniti e ai rappresentanti, “Solo quando saremo uniti in tutta l’America Latina e uniti in tutto il mondo saremo in grado di far sentire la nostra voce e cambiare un ordine internazionale che non è solo ingiusto, è anche immorale.” Un rapporto AFP su Yahoo News, l’unica relazione trovata sui media occidentali, descrive come anche il presidente cubano Raul Castro abbia partecipato, ma ha riservato i suoi commenti ad un appello per aiutare il loro alleato principale del Venezuela. Cuba, Venezuela, Bolivia e un certo numero di paesi sudamericani hanno insistito di essere attualmente sotto attacco da parte degli Stati Uniti e la CIA, I quali stanno disperatamente cercando di orchestrare colpi di stato per rovesciare il loro governi democraticamente eletti, allo stesso modo in cui stanno facendo in Ucraina di recente.

Iran e l’ONU Un annuncio pubblicato dalle Nazioni Unite in questo fine settimana esprime la partecipazione entusiasta di segretario generale dell’ONU Ban Ki-moon in occasione della riunione del G77. Si discute l’importanza di questa massiccia alleanza è degli obiettivi delle Nazioni Unite, con particolare riguardo all’inversione della crescente disuguaglianza economica mondiale tra le nazioni. Moon e le Nazioni Unite stanno sponsorizzando un incontro separato ma correlato delle nazioni nel mese di settembre per redigere nuove risoluzioni sul clima che dovranno essere emanate nel 2015. L’annuncio descrive un incontro privato tra il Segretario Generale delle Nazioni Unite e vice presidente iraniano, ‘A margine del vertice odierno, Ban Ki-Moon ha incontrato il Primo Vice Presidente dell’Iran, Eshaq Jahangiri, per discutere le questioni legate allo sviluppo, nonché il ruolo potenziale che l’Iran potrebbe svolgere nel ripristino della stabilità in Iraq e la Siria. Il segretario generale ha aggiunto che non vedeva l’ora di coinvolgere l’Iran sul cambiamento climatico e ha detto che sperava molto che il presidente Hassan Rouhani potesse partecipare al vertice sul clima a settembre‘. Il rapporto dice anche i due leader hanno discusso le ambizioni nucleari dell’Iran e la scadenza in luglio prossimo per la conformità con i mandati precedenti. Minacce di “secondo Vietnam” dell’America Molti dei capi di governo presenti hanno colto l’occasione per sferrare un colpo contro quello che considerano essere il più grande nemico della pace mondiale, la democrazia e la libertà economica – gli Stati Uniti. Un leader si è spinto fino a chiamare il presidente Obama per nome ed ha minacciato gli Stati Uniti con un secondo Vietnam. Come riportato dal Times of India, ospite della conferenza G77 di questo fine settimana – Il presidente boliviano Evo Morales – ha minacciato gli Stati Uniti e il presidente americano dicendo ai capi degli Stati riuniti, “Se Obama continua ad assalire il popolo del Venezuela, sono convinto che, di fronte a provocazioni e aggressioni, il Venezuela e l’America Latina saranno un secondo Vietnam per gli Stati Uniti. Difendiamo la democrazia, le risorse naturali, la nostra sovranità e la nostra dignità.” Il presidente di Cuba, Raul Castro è stato forse il più acuto e concentrato nelle sue osservazioni per quanto riguarda l’ordine del giorno dei paesi partecipanti. Come riportato dal Havana Times , Castro ha detto all’alleanza di 133 nazioni, “E‘ necessario richiedere un nuovo ordine internazionale finanziario e monetario e eque condizioni commerciali per i produttori e gli importatori dai guardiani del capitale, centrati sul Fondo monetario internazionale e sulla Banca mondiale e dai difensori del neoliberismo raggruppati nell’Organizzazione mondiale del commercio, che stanno cercando di dividerci. Solo l’unità ci permetterà di far prevalere la nostra ampia maggioranza“.

Guerra civile delle Nazioni Unite – sciogliere il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite Uno degli obiettivi più ambiziosi del G77 e dei suoi 133 paesi partecipanti è l’eliminazione del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite. I leader mondiali insistono che è poco più di una tirannia che cinque nazioni siano al di sopra del corpo delle Nazioni Unite. Con cinque membri permanenti del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite che hanno diritto di veto su tutto il resto, le politiche e le azioni delle Nazioni Unite sono dettate da questi cinque paesi – Stati Uniti, Regno Unito, Russia, Francia e Cina. I membri del G77 vogliono che il Consiglio di Sicurezza elimini dall’ONU questo organo per poter tornare ad essere un organizzazione puramente democratica. Il leader cubano ha continuato a descrivere un sistema economico globale gestito dall’ipocrisia americana e dalla corruzione finanziaria, “I principi del diritto internazionale e dei postulati del Nuovo ordine economico internazionale sono sfacciatamente violati, cercano di legalizzare l’ingerenza imposta, utilizzano minacce e la forza con impunità, i media sono utilizzati per promuovere la divisione.” I pezzi del Domino cominciano a cadere Questo è solo l’ultimo attacco organizzato verso un sistema finanziario globale truccato da governi corrotti e multinazionali che li controllano. Proprio il mese scorso, la Russia e la Cina hanno firmato un’alleanza commerciale a lungo termine che rappresenta la prima crepa importante nella bolla del dollaro USA. I due paesi hanno deciso di smettere di usare dollari USA nelle loro transazioni e di utilizzare invece le proprie due valute. Le due maggiori banche dei due paesi hanno immediatamente annunciato che avrebbero cestinato il dollaro statunitense come è giusto. In cima a quello, i paesi del mondo ‘BRIC’ – Brasile, Russia, India e Cina – hanno dichiarato pubblicamente il loro obiettivo di sostituire il danneggiato dollaro americano con qualche altra valuta di default globale. Ora che la Russia e la Cina hanno finalmente adottato misure effettive per farlo, i restanti due terzi del mondo, molto probabilmente, cominceranno anche loro a fare i preparativi per smettere di usare il dollaro. E‘ stato durante questo fine settimana che 133 di loro si sono impegnati a fare proprio questo. La parte spaventosa per gli americani è che sia Washington che Wall Street hanno promesso che ciò non sarebbe mai accaduto, perché se succedesse, sarebbe la distruzione del sistema economico statunitense e, eventualmente, degli stessi Stati Uniti. Leggi l’articolo di Whiteout Press, ‘gli accordi tra Russia e Cina spingono il Dollaro statunitense più vicino al collasso‘ per ulteriori informazioni. Per visualizzare un elenco completo delle 133 nazioni che compongono il G77, visitare il Gruppo dei 77 website.

BOLIVIA , CRESCE UNA NUOVA COSCIENZA MONDIALE.

LA STORIA DI OPPT - ONE PEOPLE - da oppt1776 a eternal essence... www.oppt-italia.org

LIBERAMENTE TRATTI DAL BLOG:
Iosonoeternaessenza

DA OPPT1776 a ETERNAL ESSENCE:

Il 3 giugno 2011, l' avvocato statunitenese Heather Ann Tucci Jarraf, redige, insieme ad alcuni colleghi, il FINAL REPORT PARADIGM, nel quale dimostra in modo inconfutabile che il sistema bancario degli STATI UNITI D'AMERICA , sorretto e sostenuto dal Governo Americano ha creato una frode a livello GLOBALE. In sintesi il documento cosi recita: Il sistema sistema bancario USA, la Federal Reserve Bank sono una minaccia per tutta l'umanità e i suoi inalienabili diritti umani , per la sicurezza dello stato e della Nazione Americana, per tutti gli altri stati e la giustizia nel mondo. Questo sistema bancario internazionale privato , e' responsabile di crimini contro l'umanità, contro la sovranità dei popoli, di frode riduzione in shiavitù ecc. Il governo degli Stati Uniti d'America è al servizio del sistema bancario USA e mondiale e responsabile di grave danno nei confronti del popolo americano e di tutti i popoli della terra.

In seguito a questa investigazione Heather Ann Tucci-Jarraf, Claeb Paul Skinner, Hollis Randall Hillnerr registrano The One People's Public Trust presso il SEC (doc ucc 2012012675 e successivi emendamenti) I trustee riesumano il trust originario della costituzione degli Stati Uniti del 1776, ancor valido ma abbandonato nel 1871 quando gli Stati Uniti vengono trasformati in una società di diritto privato THE CORPORATION OF THE UNITED STATES, registrata a Londra.
I trustee rendono però beneficiario non solo il popolo americano ma ogni individuo (the one people) del pianeta. Beneficiario della creazione in quanto custode della manifestazione del Creatore stesso. Da questo momento non esite un trust giuridicamente più elevato.

OPPT 1776 deposita quindi l'UCC Doc. N. 2012096074 (e successivi emendamenti) anche conosciuto come DECLARATION AND ORDER, il quale stabilisce che:Tutti gli Esseri Umani ora agiscono nella capacità di entità individuali, senza una rete corporativa di sicurezza e con la piena responsabilità. Nel caso un qualsiasi individuo promuova azioni per conto di una banca o "Governo" invalidati e pignorati, causando a un altro individuo un danno egli ne è assolutamente responsabile nella propria individuale e illimitata capacità. I volontari fra i militari... "Arrestino e prendano in custodia qualsiasi ed ogni corporazione, i loro agenti, impiegati, che possiedono, operano, e che favoriscono sistemi monetari privati emettendo, incassando, attivando sistemi di esecuzione legale”(incartamenti UCC OPPT 1776).

Già nel secondo semestre del 2012 la FEDERAL RESERVE BANK e tutte le banche ad essa direttamente o indirettamente collegate (vedi Bank for International Settlement) ivi comprese tutte le presunte banche nazionali, vengono pignorate dall'entità giuridica The One People Public Trust 1776, l'atto è registrato presso il pubblico registro internazionale del Washington Disctric of Columbia, Washington USA, vedi: WA DC UCC Doc N. 2012114776 (e successivi emendamenti) anche conosciuto come TRUE BILL.

Nello stesso mese la Società di diritto privato Repubblica Italiana, viene pignorata e preclusa dall'entità giuridica The One People Public Trust 1776, insieme ad altri 194 presunti Governi, primo tra tutti gli USA. L'atto è registrato presso il pubblico registro internazionale del Washington Disctric of Columbia, Washington USA, vedi UCC Doc. N. 2012127914 (e successivi emendamenti) documento anche conosciuto come DECLARATION OF FACT.

Infine l'entità giuridica OPPT 1776 dà pubblica notizia dei fatti innanzi detti, ovvero del pignoramento e preclusione di presunti 194 governi e relative banche al mondiali in ragione del loro inganno e danno perpetrato a danno dell' umanità. Secondo le procedure UCC, (Uniform Commercial Code) tali presunti governi hanno avuto i tempi tecnici per tentare una difesa in merito a queste pubbliche e registrate dichiarazioni, ma non l'hanno fatto poichè non potevano, in quanto fatti inconfutabili.

Ann Heather Tucci dichiara l'unicità dell'IO in quanto Eternal Essence (Essenza Eterna) (vedi UCC Doc. N. 2013032035 ) e perfeziona tali documentazione nella dichiarazione The Will and the World Declaration of I annullando tutte le entità giuridiche in nome di persona, persona fisica, giuridica ecc. ecc., precedentemente istituite dalle presunte legislazioni dei 194 presunti stati riconosciuti al mondo (che ricordiamo essere società di diritto privato facenti capo alla società già pignorata e preclusa Stati Uniti D'america) altresì annullando ogni forma di intermediazione e Trust (disposizione fiduciaria) nei confronti dell'UNO arbitrariamente stabilita in favore dei suoi presunti rappresentanti (politici e religiosi) in terra, restituendo così la sovranità ad ogni essere umano che ne reclami il diritto. Per effetto della dichiarazione UCC sopra citata la stessa entità giuridica The One People's Public Trust 1776 viene quindi “chiusa” dai suoi stessi fondatori che, in luogo di questa, registrano l'organizzazione mondiale Eternal Essence a nome di ogni essere umano, incarnazione divina, che la riconosca e la riconfermi.

https://delecorp.delaware.gov/
https://gov.propertyinfo.com/DC-washington/
http://www.law.cornell.edu/ucc/1

www.oppt-italia.org

CONSIGLIO COMUNALE BORGO.A MOZZANO 24 giugno , ore 21:00 , palazzo comunale

CONSIGLIO COMUNALE

Convocazione Seduta Pubblica Straordinaria Martedì 24 Giugno prossimo, ore 21, Palazzo Comunale Ordine del Giorno:

1. Elezione presidente e vice presidente del consiglio comunale: modifica statuto comunale 2. Determinazioni in merito all'elezione del presidente e del vice presidente del consiglio comunale 3. Commissione consiliare "uso e assetto del territorio e ambiente": nomina componenti 4. Commissione consiliare "affari istituzionali generali": nomina componenti 5. Commissione consiliare "istruzione cultura e sociale": nomina componenti 6. Commissione consiliare "pari opportunità": nomina componenti 7. Commissione consiliare "controllo e garanzia": nomina componenti 8. Definizione degli indirizzi per la nomina dei rappresentanti del comune presso enti, aziende ed istituzioni 9. Elezione dei rappresentanti del Comune di Borgo a Mozzano in seno al consiglio dell'Unione dei Comuni della Media Valle del Serchio 10. Determinazione delle indennità di presenza dei consiglieri comunali 11. Individuazione organismi collegiali indispensabili 12. Approvazione verbali precedenti sedute consiliari 13. Mozione: richiesta di contributo in base alla LR del 02 agosto 2013 n. 46 14. Comunicazioni del sindaco, assessori e consiglieri
IL SINDACO f.to Dott. Patrizio Andreuccetti

Data: (23-06-2014)

Forse si poteva pubblicare anche prima !!!!!

lunedì 23 giugno 2014

LA GERMANIA ABBASSA ETA PENSIONI , MENTRE LA UE BACCHETTA L'ITALIA PER NON AUMENTARLA !!!!

CI PRENDONO PER SCEMI , A NOI I SACRIFICI , AGLI ALTRI LE RIFORME !!!
BASTA CON QUESTA EUROPA , BASTA EURO.....
TORNIAMO ALLA PIENA SOVRANITA' NAZIONALE !!!!!!

GERMANIA:
Nonostante le critiche, molte, e le preoccupazioni per la spesa che comporterà nei prossimi anni, alla fine la riforma che abbassa l'età pensionabile a 63 anni per chi ha accumulato 45 anni di contributi è arrivata. Il 23 maggio, in Germania, i deputati del Bundestag hanno approvato la più costosa riforma programmata dalla grande coalizione a guida Angela Merkel. Che ogni anno peserà sui bilanci pubblici per una cifra compresa tra i nove e gli undici miliardi di euro, 160 miliardi fino al 2030. Circa dieci milioni di tedeschi dal primo luglio potranno, negli anni a venire, avvantaggiarsi della nuova norma, accorciando gli anni di lavoro che una precedente riforma sta portando, per tutti gli altri, progressivamente da 65 a 67 anni. In realtà la norma dei 63 anni senza riduzioni della pensione vale solo per i nati nel 1951 e 1952. Per i nati dal 1953 in poi si potrà andare in pensione a 63 anni e due mesi, con due mesi in più per ogni anno. Dalla classe 1964 l'età pensionabile, senza riduzioni, è di 65 anni con i 45 anni di contributi. Ma la riforma non abbassa solo l'età pensionabile, come voluto dalla Spd: anche l'Unione di Cdu/Csu ha infilato alcune sue costose rivendicazioni. Migliora, infatti, il trattamento pensionistico per le madri che hanno sospeso l'attività lavorativa per maternità prima del 1992 (27 euro al mese). Più soldi, infine, anche per le prestazioni riabilitative e per le pensioni per gli inabili al lavoro. Le pensioni alle madri sono la parte più costosa del pacchetto - votato da 460 deputati, 64 contrari e 60 astenuti - e peseranno ogni anno per 6,5 miliardi. Secondo la ministra del Lavoro socialdemocratica, Andrea Nahles, la riforma è un segnale ''della viva solidarietà'' tra le generazioni, e tra ricchi e poveri. Alcuni 'no' sono arrivati anche dalle file dell'Unione di Cdu/Csu, che nelle scorse settimane e mesi aveva espresso più di una perplessità nei confronti del costo della riforma. Per le opposizioni, il partito dei Verdi e la sinistra radicale della Linke, si tratta di una legge sbilanciata e ingiusta. ''Qualcosa migliora, ma molto resta sbagliato com'è'', ha attaccato l'esperto delle pensioni della Linke, Matthias W. Birkwald. A sinistra non piace l'esclusione, dal computo dei 45 anni, dei periodi di disoccupazione prolungata. Né le limitazioni che la grande coalizione ha studiato per evitare che i datori di lavoro si approfittino della riforma per mandare, di fatto, i dipendenti in pensioni a 63 anni appoggiandosi ai sussidi di disoccupazione. Politicamente la nuova legge è una vittoria della Spd, nonostante l'Unione porti a casa più soldi per le madri. Ma il risultato potrebbe ritorcersi contro i socialdemocratici, viste le critiche di parte della Cdu/Csu e, soprattutto, del mondo dell'economia e dei datori di lavoro, secondo cui il nuovo sistema ''è un errore caro, che graverà soprattutto sulle nuove generazioni con un'ipoteca miliardaria''. Anche l'Ocse, in un recente rapporto, aveva criticato la legge, che nel medio periodo dovrà essere finanziata con un'aumento dei contributi pensionistici a danno del mercato del lavoro. Sarebbe stato più sensato, avevano scritto gli esperti, finanziarla con la fiscalità generale.

Mentre in Italia pensano a fare leggi per pararsi il culo !!!!!

LETTERA DI UN GIORNALISTA RUSSO SULLA CRISI IN UCRAINA NEL DONBASS

Lettera aperta di un Giornalista russo a tutti i suoi colleghi del Pianeta

Cari colleghi giornalisti di tutte le nazioni , vi invito a visitare Donbass in Ucraina, questo appello lo faccio specialmente a coloro che si definiscono giornalisti nella Repubblica Federale Tedesca, al fine di poter constatare con i propri occhi quello che veramente stanno facendo coloro che si definiscono i nuovi liberatori dell’Ucraina, mi chiamo Alexander Zhilin , giornalista e Blogger russo, nato e cresciuto in Ucraina , attivo come giornalista , invito tutti coloro che si sentono di essere giornalisti LIBERI e non al soldo delle Multinazionali che hanno sponsorizzato il colpo di stato da parte di un gruppo di persone che da anni lo preparavano con l’aiuto di paesi occidentali sotto il comando del governo Americano, vi invito a filmare e fotografare il Genocidio che si stà consumando a danno della popolazione civile nel Donbass, solo la vostra presenza in numero abbastanza numeroso 50 /100 potrà fermare la mattanza che stanno attuando i sicari di Kiew, non c,è neonato ,persona anziana o civile che venga risparmiata , in questi giorni si stà consumando un Genocidio basato sulla pulizia Etnica della popolazione Ucraina , quando sarete qui ,vi accorgerete che cosa è l’inferno che la giunta di Kiew ha preparato con l’aiuto di Washington , potrete vedere che il Fascismo di Poroskenko è peggio del Fascismo di Hitler , perché vi dico di venire nel Donbass, assieme a voi e con l’aiuto dell’Organizzazione per la tutela dei giornalisti possiamo fermare questo massacro che Poroskenko ha messo in atto contro le diverse Etnie che vivono in Ucraina , mostrare a coloro che siedono dietro le poltrone nelle Redazioni dei giornali e TV nei paesi occidentali che ,tutto quello che scrivono e diffondono non corrisponde con la etica del libero giornalismo, specialmente mi appello ai colleghi Tedeschi che sono in prima fila nel diffondere disinformazione su quello che realmente stà succedendo in Ucraina, questo vale anche per coloro che si definiscono giornalisti negli altri paesi della UE, invece di fare i copia ed incolla dei dispacci che arrivano dall’Ufficio Stampa della NATO senza aver mai visto di presenza la situazione, vi prego di prendere in considerazione questo mio appello al fine di evitare che le prossime generazioni di Giornalisti non cadano nelle trappole di chi a tutti i costi vuole che la verità non venga fuori, oggi il giornalismo occidentale si stà scavando al fossa con le proprie mani ,e non solo il giornalismo-