BiDiBa

BiDiBa
BIRRE DI BAVIERA - Chifenti, Borgo a Mozzano - via Europa Unita, 5 (clicca sulla foto)

Visualizzazioni totali

domenica 31 maggio 2015

ELEZIONI REGIONALI TOSCANA LINK IN AGGIORNAMENTO (clicca qui)

SITO UFFICIALE REGIONE TOSCANA:
IN AGGIORNAMENTO....

http://www2015.regione.toscana.it/elezioni2015/www/Risultati/09046000.html

Cliccate sul link , per i risultati aggiornati in tempo reale !!!!

PRIME PROIEZIONI ELEZIONI REGIONALI TOSCANA 2015. PD sotto al 50% , Borghi 19% .

Elezioni regionali, chiusi i seggi. Le proiezioni: Toscana a Enrico Rossi al primo turno con il 47,1%

Le proiezioni. Rossi in testa al 47,1%: è l'indicazione delle prime proiezioni dei sondaggisti di Rai Nwws 24, secondo cui il candidato Claudio Borghi (Lega Nord e Fratelli d'Italia) segue con il 18,8%. Al terzo posto Giannarelli (Movimento Cinque Stelle) con il 16,5, seguito da Stefano Mugnai (Forza Italia) con 9,9%, Tommaso Fattori (Sì Toscana a Sinistra) con il 5%, Giovanni lamioni (Passione per la Toscana) 1,9%, e Gabriele Chiurli (Democrazia Diretta) all'ultimo posto con lo 0,9.

AFFLUENZA ALLE URNE ORE 19:00 IN PROVINCIA DI LUCCA. (clicca qui)

L'affluenza comune per comune (%)
Altopascio 34,31 - Bagni di Lucca 21,56 - Barga 35,87 - Borgo a Mozzano 29,95 - Camaiore 29,23 - Camporgiano 36,43 - Capannori 28,9 - Careggine 37,47 - Castelnuovo 35,48 - Castiglione 37 - Coreglia 43,83 - Fabbriche di Vergemoli 26,86 - Forte dei Marmi 31,53 - Fosciandora 38 - Gallicano 32,92 - Lucca 28,88 - Massarosa 27,7 - Minucciano 36,87 - Molazzana 31,59 - Montecarlo 30,37 - Pescaglia 28,93 - Piazza al Serchio 33,16 - Pietrasanta 47,99 - Pieve Fosciana 31,66 - Porcari 31,59 - San Romano 34,88 - Seravezza 33,38 - Sillano Giuncugnano 54.63 - Stazzema 26,04 - Vagli di Sotto 39,23 - Viareggio 39,6 - Villa Basilica 26,84 - Villa Collemandina 31,04 .

Molto simile il dato per i comuni nelle 4 realtà dove si vota anche per sindaco e Consiglio: a Coreglia Antelminelli alle 19 ha votato il 43,82% degli aventi diritto, a Sillano Giuncugnano il 54,14%. Il 47,81 dei votanti si è recato alle urne per eleggere il nuovo sindaco di Pietrasanta, mentre ha Viareggio ha votato il 39,71% degli iscritti nelle liste elettorali.

METELLO DI CASTELNUOVO, FESTA DEL MAGGIO DEI BAMBINI. (clicca qui) FOTO GALLERY

BELLA E RIUSCITA FESTA A METELLO.
CONTINUA A VIVERE LA TRADIZIONE DEL MAGGIO
CON I BAMBINI DELLE SCUOLE DI CAMPORGIANO E PIEVE SAN LORENZO.
________________________________________

TFR IN BUSTA PAGA , UN FLOP !!! ENNESIMO FALLIMENTO DI RENZI. (clicca qui).

Un fallimento totale

Almeno per ora.
L’operazione Tfr in busta paga al momento finora è un vero e proprio flop con meno dello 0,1% dei lavoratori che ha fatto richiesta per l’anticipo: il calcolo arriva dalla Fondazione consulenti del lavoro. Su circa un milione di retribuzioni esaminate infatti solo 567 dipendenti hanno chiesto all’azienda l’anticipo. La norma è entrata in vigore ad aprile.

Lavoratori :
I lavoratori dipendenti a partire dal 3 aprile hanno avuto la possibilità di chiedere la liquidazione del proprio Tfr «maturando» in busta paga fino a giugno 2018. La liquidazione in busta paga è ammessa a partire dal mese successivo a quello di presentazione dell’istanza: ossia per le richieste di aprile a partire da maggio. Il prelievo fiscale sull’anticipo è a tassazione ordinaria e quindi è conveniente solo per le fasce più basse di reddito. Nel complesso Il Tfr dei lavoratori dipendenti vale circa 20 miliardi l’anno per i lavoratori interessati alla misura. Nella relazione tecnica della legge stabilità il governo aveva ipotizzato che a regime, la norma potesse interessare circa il 40-50% dei lavoratori destinatari dell’operazione.

Calcoli :
Proprio in questi giorni - spiegano i consulenti - «sono partite le elaborazioni degli stipendi di maggio 2015 da parte dei Consulenti del Lavoro su 7 milioni di dipendenti e oltre 1 milione di aziende. In questa prima fase sono stati analizzati i dati delle grandi aziende (che mediamente occupano più di 500 dipendenti) e nei prossimi giorni l’analisi si sposterà sulle micro imprese. Dopo questa prima fase di elaborazione di quasi un milione di stipendi il risultato sulla liquidazione in busta paga del Tfr riguarda solo 567 lavoratori, ossia circa lo 0,05%». Sulla base delle elaborazioni dei consulenti i lavoratori richiedenti sono per il 75% residenti nel Centro Nord e il 25% al Sud. Per il 43% lavorano nel terziario e per circa il 27% nell’industria. Il 25% ha rediti fino a 20.000 euro, il 50% fino a 30.000 euro mentre appena il 6,25% lo ha chiesto avendo redditi superiori a 40.000 euro annui. Solo il 10% di coloro che hanno chiesto l’anticipo ha tolto il Tfr da un fondo pensione.

Problemi fiscali :
Da un’intervista a un campione significativo di coloro che hanno deciso di non chiedere l’anticipo emerge che la decisione è stata dettata prevalentemente dalla penalizzazione fiscale (il 60% ha risposto che ha deciso di non chiederlo perché la tassazione ordinaria è troppo penalizzante). Il 16% considera sbagliato togliere il Tfr dal fondo pensione mentre il 20% non ha ancora valutato adeguatamente. «I consulenti del lavoro all’indomani dell’approvazione dell’operazione “Tfr in busta paga” - afferma la presidente del Consiglio nazionale, Marina Calderone -avevano preventivato una scarsa adesione. Oggi ne abbiamo la conferma è il dato non ci stupisce. Questo insuccesso è l’ennesima dimostrazione che la politica ha spesso la percezione delle esigenze del mondo del lavoro ma non è in stretto contatto con chi parla tutti i giorni con lavoratori e imprese. La bontà del provvedimento è apprezzabile, ma non la sua struttura tecnica poiché la tassazione applicata a questa misura ne ha determinato il suo insuccesso fino ad oggi».

sabato 30 maggio 2015

BARGA , BAMBINI E CANI PERICOLOSI , UN PROBLEMA INASCOLTATO.....

STAMANI A BARGA HO TROVATO SULL'AUTO QUESTI VOLANTINI
CHE CREDO VOGLIONO DENUNCIARE UN COMPORTAMENTO PERICOLOSO
DI CHI DETIENE CANI SENZA LE ADEGUATE ATTENZIONI.....

IL PRIMO DICEVA:
« al condominio Sacro Cuore di Barga, il capriccio di uno strano individuo di tenere un cane molto pericoloso nel posto sbagliato , avvalendosi di una legge sbagliata, vale piu' della sicurezza e della vita di noi bambini. Purtroppo, si aspetta sempre la disgrazia prima di agire, ma intanto noi moriamo sbranati da cani impazziti, che fino a quel momento erano considerati docili. Se c'e' ancora un po' di buon senso in voi adulti vi chiediamo di usarlo e di compiere un atto di coraggio, giusto e sacrosanto ».

CHE DIRE , SE VI E' DAVVERO UNA SITUAZIONE PERICOLOSA , SERVE INTERVENIRE PRIMA , CHE PIANGERE UN LUTTO DOPO.....

Nel secondo volantino era riportata la notizia della povera bimba sbranata da un cane a Pordenone....
Notizia che ci deve far riflettere tutti quanti.......


PD PISTOIESE SENZA VERGOGNA di Marco Poli. (clicca qui)

Il titolo poteva essere benissimo”PD SENZA VERGOGNA”,tant'è che ormai le nefandezze a livello nazionale sono state molte,ma per una volta guardiamo nel nostro orticello.
C'è da dire che la sezione pistoiese del Partito Democristiano ha cominciato presto con le operazioni politicamente scorrette,già prima della corsa elettorale vera e propria;ovvero quando Simona Laing decise di candidarsi come consigliere regionale,sconvolgendo gli accordi presi a tavolino due anni prima,e per farla desistere il”democratico” partito inizio prima con una serie di telefonate che amichevolmente la invitavano a ritirarsi.Furono talmente tante che la Laing cominciò a registrarle,e la più famosa(quella fatta da Roberto Bartoli)è finita anche in rete.Non paghi hanno tirato fuori per far fuori la Laing, Sabrina Innocenti,una obbediente del partito, inesperta, incompetente e che in montagna ha fatto solo danni,ma come già detto fedele alla dirigenza del PD e si voluto far valere il principio della territorialità;non è un caso che le firme per farla candidare vengono quasi tutte dalla Valdinievole,principale bacino di utenza di Federica Fratoni,che più avrebbe avuto da soffrire dalla candidatura della Laing.
E che dire dell'ex-presidente della Provincia,che sembra una verginella istituzionale?In campagna elettorale promette anche cose,che avrebbe potuto benissimo risolvere quando era a capo della provincia; forse per lei è più facile fare promesse proprio,perchè le basa sulle tante richieste pervenutole nel suo mandato e mai mantenute.Ci sarebbe poi da chiedersi come vada tanto a braccetto(foto su social network ne sono testimonianza)con Massimo Baldi,che con Fratoni che non si sono mai potuti vedere!Due storie diverse, lei mai stata Renziana, lei che non gli ha fatto vincere il congresso contro Niccolai, lei che non gli ha fatto vincere un candidato a sindaco su tutta la Valdinievole, lei che non ha sostenuto il Bartoli anzi lo ha osteggiato alla grande,ed ora?Sembrano andare d'amore e d'accordo,e qui vien da porsi una domanda:c'è stata una pace improvvisa o una convenienza di campagna elettorale?
Massimo Baldi è poi stato il top del peggio:candidato capolista a sua insaputa(Scaojola docet) è quello che si è distinto di più per i suoi colpi bassi e discorsi deliranti.Ha aperto molti comitati elettorali più che altro per poter mettere la sua gigantografia come pubblicità elettorale in spazi illeciti,come più volte segnalato da altri,contravvenendo non solo alla legge(legge n°212 del 4 aprile 1956)ma pure al codice etico del suo stesso partito(punto 3-1-d del CODICE ETICO DEL PD):

svolgere campagne elettorali con correttezza ed un uso ponderato e contenuto delle risorse, finanziate in modo trasparente e sempre accompagnate da un rendiconto finale, senza avvalersi per fini personali della pubblicità o comunicazione istituzionali. Si impegnano, inoltre, ad evitare forme di propaganda invasiva, nel rispetto dell'ambiente e del decoro urbano.

Sarei curioso di sentire,ma questa ci tengo a precisarlo,è una mia domanda/opinione personale,uno psicologo se l'enorme foto di Baldi non sia una forma di compensazione.
E i suoi comunicati stampa non sono da meno,basti ricordare quello intitolato:”Volontariato al centro della nuova sanità”dove in delirante discorso spiegava che dobbiamo incentrarci sulla sanità privata e sul volontario(in linea oltretutto con quanto fatto da Enrico Rossi in 15 anni da assessore/governatore),con il risultato di essere attaccato un po' da tutti:altri partiti,associazioni,CREST,ecc....e lui cosa fa?attacca tutti dicendo di strumentalizzarlo perché non hanno idee e di non aver capito cosa voleva dire.A parte che penso che neanche lui abbia capito cosa voleva comunicare,non aspettato molto prima di combinarne un altra clamorosa(tanto che viene da pensare che applichi il metodo”se ne sparli pure purché se ne parli”),indice l'ennesimo evento,chiaramente elettorale,dove in evidenza c'è la partecipazione del dottor Piero Paolini, il responsabile del 118,salvo anche qui scatenare da più voci giuste polemiche,sul fatto che un dirigente dell'Asl partecipi alla propaganda di un candidato,viene risolto dicendo che questi era all'oscuro di tutto,cioè era stato invitato”a sua insaputa”,si vede che è una consuetudine a Pistoia.
Così come deve essere consuetudine il fatto che dirigenti della sanità, facciano propaganda con candidati del PD,infatti il giorno dopo è il responsabile degli ospedali il dottor Roberto Biagini,che accompagna per un giro elettorale all'ospedale di Pescia,Marco Niccolai,alias l'uomo dei mercati,soprannome che gli deriva,da quando di fronte ad una persona del CREST,arrabbiato perché il Governatore Enrico Rossi,gli ha appena fatto un gestaccio,nel culmine del discorso gli ha detto che se si vuole parlare con lui,è tutti i giorni ai mercati(il che vende?cit.).
Poi naturalmente le scorrettezze si sono susseguite,da discorsi demagogici ed elettorali(che quindi non verrano mantenuti mai)striscioni abusivi,volantini fuorilegge,e chi più ne più ne metta,ci sarebbe da scrivere per giorni per raccontarle.Vorrei concludere con una storia che è successa nel mio comune,San Marcello pistoiese;un assessore è andata a tagliare l'erba ai giardini,cosa mai fatta prima(è in carica da tempo),e quando gli hanno fatto notare che l'ha fatto perché sotto elezioni,non è che è stato zitto perché evidentemente colto con le mani nella marmellata(l'avrebbe capito anche un bambino di 5 anni),cosa fa invece?afferma che non è che taglia l'erba perché ci sono le elezioni,ma che è l'erba che cresce nel periodo elettorale!trattasi aggiungeri io di Lolium perenne elettoralum raro tipo di erba che cresce ogni 5 anni durante le elezioni.
Questo è il PD


--
Distinti saluti
Marco Poli

marcopoli76@gmail.com cell.334/9069101


ABRUZZO : L'Aquila - Ritardi per la ricostruzione della De Amicis. (CLICCA QUI) VIDEO RETE8.

|

_______________________________



UN TERREMOTO CHE NON FINISCE PIU'

PER VOLERE DELLA POLITICA

UN LUCROSO MAGNA-MAGNA !!!

_______________________________



 

MOLISE: Il Pd si spacca e salta la seduta del Consiglio di Isernia. Brasiello sfiduciato.

|

_____________________________



E LA CITTA' NE PAGA LE CONSEGUENZE !!!

CHE LA CRICCA PD LIBERI ISERNIA !!!

_____________________________



 

venerdì 29 maggio 2015

UN APPELLO A CHI HA DECISO DI VOTARE PD A COREGLIA, PENSATECI BENE.....

HO DECISO DI RIVOLGERMI ANCHE A CHI HA DECISO DI VOTARE PD
SIETE SICURI DI AVERCI PENSATO BENE ???
Davvero credete che sia un bene per il nostro comune continuare sulla via del declino, iniziata oltre ventanni fa con la dominazione remaschi ???
Davvero credete che non si possa cambiare ???
Pensate che chi ci governa, con ordini di partito superiori, faccia davvero l'interesse dei cittadini ???

BEH! FORSE E' BENE CHE CI RIFLETTIATE UN ATTIMO !!!!

Vi voglio fare l'esempio di GAIA, che deve al comune una baraccata di soldi, soldi nostri, soldi che ci spettano, ma il comune non fa nulla, se non votare un aumento delle bollette affinche' saremo noi a dover ripagare i debiti fatti dai politici, questa e' la filosofia PD, che sia un piccolo comune o la nostra nazione.
E pensare che il nostro comune ha pure un rappresentante in GAIA, Stefano Reali, ma a farci che ??? Nemmeno i nostri interessi !!! (P.S. ricordate potete anche non votarlo, ci sono tante facce nuove pure nel PD, che non dovete per forza rimetterci i soliti).

Vi porto l'esempio delle vane promesse delle passate votazioni, dopo tutto continuate a crederci ???
Ma l'asilo dentro Ghivizzano castello, quanto ci e' costato, e per farci che ???
Ma l'ascensore che non funziona mai ??? Quanto ci costa ogni anno ???

Strade sterrate, perche' non hanno previsto la riasfaltatura......
Il lampione appoggiato all'abete in via di renaio......
I lampioni spenti e non funzionanti in via del lavoro, costati una sassata....
Quel quartiere di Piano di coreglia che e' messo peggio di un campo rom....
Viale dei canti con i marciapiedi che sono un fosso con tombini sporgenti......
Via cateriani ancora sterrata, eppure ci abitano molte famiglie......
E poi, e poi..... (tante potete metterle voi)

Ci credo che il sindaco nell'articolo a tutta pagina ha detto di non voler parlare di numeri e risultati, ne ha ben pochi, ed il poco che ha fatto poteva farlo pue CETTO LAQUALUNQUE......... I fondi per una scuola li trovava pure lui, non crederete mica che ad un'altra amministrazione avessero fatto andare i bimbi a scuola in una tenda ???
E continuo a ribadire che un plesso unico era la soluzione migliore, visto che nella nuova scuola a coreglia gia per l'inaugurazione ci saranno le pluriclassi, e non credo che sara' un vantaggio per l'apprendimento dei ragazzi, ma anzi fonte di confusione.

le migliori amministrazioni che ho visto e su cui mi sono informato, erano quelle senza partiti padroni, perche' potevano puntare i piedi, di certo non possono farlo nel PD.

Non possono piu' nemmeno fare delle promesse......
Vi ricordate della DELTATECH, che doveva nascere in camparlese sopra l'SCT ???
Che doveva dare lavoro a 60 persone ????
BEH! c'e' un campo di sterpi con annessa discarica di materiale edile..........

QUINDI RIBADISCO PENSATECI BENE PRIMA DI PREMIARLI CON UN NUOVO MANDATO !!!
POTETE SCEGLIERE PIETRO, E NON PER LE SUE IDEE, MA PERCHE' E' UNA PERSONA ONESTA E SINCERA, IO NON VOLEVO VOTARE, MA E' STATO CIO' CHE MI HA CONVINTO A FARLO, OLTRE AL FATTO CHE HA AVUTO IL CORAGGIO DI PRESENTARSI, IL CORAGGIO DIMETTERCI LA FACCIA, COSA CHE ALTRI NON HANNO VOLUTO FARE PER FORSE PAURA DI POSSIBILI RITORSIONI.....

NON SIATE CIECHI , APRITE I VOSTRI OCCHI
PER UN FUTURO MIGLIORE

Capitan Futuro.

SABATO 6 GIUGNO A CHIFENTI, TIRO ALLA FUNE AL PONTE DELLE CATENE dalle ore 17:00

IL COMITATO PAESANO DI CHIFENTI
E' LIETO DI INVITARVI TUTTI
ALLA GARA DI TIRO ALLA FUNE
SUL PONTE DELLE CATENE
TRA LE VARIE SQUADRE ISCRITTE.
Iscrizioni a 3€/persona, squadre da 10/20.

VI PARTECIPERANNO ANCHE LE SCUOLE DEI COMUNI DI:
Borgo a Mozzano e Bagni di Lucca.

CON LA SFIDA FINALE TRA LE SQUADRE DEI DUE COMUNI CON TRENTA UOMINI PER PARTE !!!
__________________________________________________________________

ZUCCONI: «CASE POPOLARI E ASILI NIDO , PRIMA AGLI ITALIANI !!! » di Giuseppe Bini.

RICEVO ED INTEGRALMENTE RIPUBBLICO.

Elezioni regionali 31 maggio 2015

COMUNICATO STAMPA

Zucconi: “Case popolari e asili nido: prima gli italiani!”
Chiaro e deciso l’ultimo pensiero di Riccardo Zucconi, candidato alle regionali di domenica per Fratelli d’Italia. Zucconi ribadisce una delle linee guida del programma elettorale che il suo partito porta avanti da tempo: prima gli italiani.
“E’ assolutamente ingiusto che i nostri cittadini siano sistematicamente scavalcati da Rom e immigrati – tuona Zucconi -, è ora di porre fine a questa deleteria e umiliante pratica. In periodi come questi, dove la crisi avanza inarrestabile, la priorità deve essere data alla nostra gente: quindi siano gli italiani i primi in graduatoria per l’assegnazione delle case popolari e per i posti negli asili nido”.
Poi un riferimento alla confusa situazione degli alloggi popolari di Montuolo. “Sulla vicenda degli alloggi popolari di Montuolo il Comune di Lucca gioca a nascondino come al solito. Si faccia chiarezza ma soprattutto si dia una corsia preferenziale ai lucchesi. Per quanto riguarda Rom, nomadi e immigrati – chiuse deciso Zucconi – mi sembra che la nostra Provincia abbia già ampiamente fatto la sua parte, grazie alle scellerate politiche buoniste di sinistra.  Adesso basta: il rilancio economico e la lotta al degrado passano anche dal garantire maggiore sicurezza, e soprattutto maggiore dignità, ai cittadini italiani”. 

Ufficio Stampa Riccardo Zucconi

giovedì 28 maggio 2015

MONTECARLO: GARA DI CACCIA SENZA SPARO ed inaugurazione ZAC Stefanini 13-14/06

Sezione  Comunale  Porcari ITALCACCIA

A MONTECARLO:
Per  meglio  rispondere  alle  esigenze  del  mondo  venatorio  , ed in particolare  verso coloro  che  esercitano  questa  attività  in  forma  vagante   con  l’ausilio  del  cane  , vista la  difficoltà   che  questi  incontrano  nel  periodo  di   silenzio  venatorio ,  dovendo   tenere  i  propri  ausiliari  chiusi  nel  recinto , abbiamo allestito nel Comune  di  Montecarlo  in  loc. “Stefanini”, un’ampia zona di  territorio (dieci  ettari)    per dare  la  possibilità agli appassionati   di  addestrare e  sviluppare   le  caratteristiche  del cane da caccia   , nel  rispetto  di  tutte le regole  conformi  alle  leggi  vigenti  con lo scopo    di  riqualificare il  nostro  territorio  , salvaguardare  la  natura  ,  la  fauna  e il ripopolamento  di  animali  provenienti da ceppo italiano   . Ritrovare  quella  Antica  Cultura  , Uomo , Natura , Ambiente, Caccia , Storia e Tradizioni .

Quindi riteniamo opportuno invitarVi: « alla inaugurazione ufficiale che si terrà il giorno domenica  14 giugno presso la ZAC “Stefanini” con inizio alle ore 11.00 » .

Saranno  presenti   il Presidente  Nazionale e i membri della giunta direttiva  dell’Associazione  Nazionale  della  Caccia  e  le  Autorità  locali  della  Provincia di Lucca , nonché in rappresentanti dell’ ufficio Risorse  Faunistiche.    


      Il  Presidente 
Giovanni  Baldacci 

Il 14 giugno ,indichiamo che saranno presenti:

-          Presidente Nazionale Gianni Corsetti
-          Vice Presidenti Nazionali:
                                                  . Baldo Giuseppe;
                                                  . Garbujo Gianni;
                                                  . Rambaldi Renzo.
E componenti Giunta Esecutiva Nazionale.

PRATO: multe, sequestri, clandestini al lavoro e “TRIBUNALE-FAI-DA-TE” – Dopo due settimane, il “TAVOLO-PRATO” sa già di fallimento… - di Francesco Fedi (Candidato M5S al Consiglio Regionale)

_____________________________________________________________________
"PRATO: multe, sequestri, clandestini al lavoro e "TRIBUNALE-FAI-DA-TE" – Dopo due settimane, il "TAVOLO-PRATO" sa già di fallimento… - di Francesco Fedi (Candidato M5S al Consiglio Regionale)
 
Anche oggi il solito bollettino di guerra: multa di 4.200 Euro a una rosticceria cinese nella località di Iolo (..vi ricordate il nostro precedente articolo!?...) per tutta una serie di infrazioni alla norme sanitarie e sigilli per roulotte e baracche usate anche come dormitori, in un terreno di due ettari, con al lavoro operai in nero, dediti alla coltivazione di sementi importate illegalmente (altro argomento di cui abbiamo già parlato). ..
 
Come c'era da aspettarsi, in entrambi i casi, i lavoratori non solo erano in nero, ma qualcune era anche clandestino.
 
Quanto alla vicenda del terreno, interessante riportare come dai controlli sia emerso che le sementi utilizzate, circa 170 confezioni, fossero prive d'indicazioni in lingua italiana ed importate illegalmente nell'Unione Europea. Dunque per queste è scattato immediatamente il sequestro amministrativo ed al titolare dell'impresa è stato notificato un verbale con una sanzione di duemila euro, oltre ad un provvedimento di sospensione dell'attività
 
Sotto sequestro penale preventivo, anche le varie roulottes e manufatti adibiti a deposito attrezzi, oltre che, con ogni probabilità, utilizzate come alloggi.
 
 
Insomma, in altre parole, la solita bolgia di sempre…
 
Ma il clima esasperato non è solo per le strade o le piazze della città, ma anche in luoghi simbolo, dove si dovrebbe tessere la legalità e la giustizia: nasce infatti proprio oggi, al Tribunale di Prato, l'associazione "Giustizia e Territorio", una sorta di task-force civina che riunisce l'Ordine degli Avvocati, dei commercialisti,  la Confartigianato e tante singoli cittadini,  con lo scopo di sostenere il Tribunale di Prato, fornendo un aiuto concreto per porre rimedio al gravoso stato di carenze in cui versa la struttura pretese. Uno stato di cui abbiamo anche più volte parlato in passato.
 
Caso unico in  Italia, che certifica in modo inequivocabile la caporetto del Governo Renzi e delle istituzioni locali. Alla fine per tentare di risollevare le sorti del Tribunale di Prato, sono dovuti intervenire dei soggetti esterni all'Amministrazione Pubblica. Mai la politica si era dimostrata tanto incapace prima d'ora.
 
"Sono contento e orgoglioso di questa iniziativa… … che ha un significato più profondo e importante al di là del sostegno finanziario che l'associazione ci può dare. In Italia non conosco altre iniziative analoghe e in questo momento dove il tribunale e l'amministrazione della giustizia versano in difficoltà dimostra che il territorio è vicino. Tra l'altro l'associazione non si propone solo una vicinanza ideale ma anche mette in moto saperi, conoscenze e approfondimenti su tematiche con tavole rotonde dove i magistrati potranno intervenire con sinergismo virtuoso…." Queste alcune parole di commento del Presidente del Tribunale, Nicola Pisano. Indubbiamente più incisive quelle del presidente degli Avvocati Lamberto Galletti: "…il carico di lavoro da svolgere non viene mandato avanti e si fa finta di non considerare la realtà sociale prateseL'ordine degli avvocati ha deciso così di indire un'assemblea straordinaria aperta a tutti lunedi 15 giugno per unire ancor di più le forze e cercare di trovare le coperture per le esigenze di Prato. Ora il funzionamento è impossibile. Noi vorremo che non si perdesse il Tribunale di Prato questo come la nuova associazione devono essere segnali forti per chi a Prato non ci pensa".
 
Ha ragione Galletti. Prato è una città dimenticata abbandonata a sé stessa e tutto quello che ci stiamo dicendo sono l'ennesima riprova dell'inconsistenza, di quello che qualche settimana fa, con l'approdo a Prato del grottesco gruppetto formato dai tre sottosegretari capeggiati da Luca Lotti, è stato presentato come "Tavolo Prato": un documento di una ridicolezza incommentabile e la cui sintesi sarebbe quella per cui la soluzione del problema dalla sicurezza, della legalità e delle carenze del Tribunale a Prato, si risolverebbe con il trasferimento di 25 uomini tra prsonale dell'arma dei Carabinieri, Polizia di Stato e Guardia di Finanza e 3 nuovi addetti, alcuni con qualifica di personale ausiliario, ossia più volgarmente (ci perdoneranno gli interessati, ma si fa per capirsi) degli uscieri…
 
Insomma, per chi non l'avesse capito, siamo proprio alla frutta…
 
…e poi diciamo anche che domenica ci sono le elezioni, e di questi dettagli, sarà mene fare mente locale…  
 
Maggiori informazioni sull'autore:
 
 

BALLE ELETTORALI: ''De Luca è candidabile, eleggibile, insediabile'', Guerini rassicura/I...

|

_____________________________



CI VOGLIONO FAR CREDERE

CHE GLI ASINI VOLANO !!!

UNA VERGOGNA....

ALLA FACCIA NOSTRA !!!

LIBERIAMOCI DAI DELINQUENTI

PER IL FUTURO DEI NOSTRI FIGLI...

_______________________________



 

COSENZA E CALABRIA NEWS: I MIGLIORI ARTICOLI SCELTI PER VOI DAL WEB !!!

 _____________________________

Controlli a tappeto tra i parchi urbani di Cosenza, multate dieci persone

Circa 40 i controlli effettuati all’interno del Parco Remi e del Parco Nicholas Green.


 parco-cosenza-green
COSENZA – Il Nucleo decoro urbano della Polizia Municipale sta effettuando una serie di controlli nei Parchi pubblici, su Viale Mancini ed in altre zone della città
LEGGI TUTTO:
http://www.quicosenza.it/news/le-notizie-dell-area-urbana-di-cosenza/cosenza/40678-controlli-a-tappeto-tra-i-parchi-urbani-di-cosenza-multate-dieci-persone 
_______________________________________ 

Mobilità in deroga
protesta a Cosenza

28/05/2015
 Mobilità in deroga
protesta a Cosenza

Protesta questa mattina dinanzi la sede Inps a Cosenza. I lavoratori chiedono l'erogazione del sussidio. I percettori di mobilità in deroga non hanno ancora incassato gli emolumenti relativi al 2014

http://www.gazzettadelsud.it/news//144109/Mobilita-in-deroga--protesta-a.html 

_____________________________

Rende (CS)

Incendio condominio
individuato autore

28/05/2015
 Incendio condominio
individuato autore

Francesco Conforti è finito ai domiciliari con l'accusa di aver incendiato un condominio a Rende. L'uomo avrebbe agito per vendicarsi dell'amministratore che avrebbe testimoniato contro di lui.

LEGGI TUTTO:

http://www.gazzettadelsud.it/news//144018/Incendio-condominio--individuato-autore.html 

_______________________________________

Frana su binario, disagi in Calabria

Stop circolazione per 2 ore tra Paola e Reggio,ora rallentamenti

  © ANSA|

LEGGI QUI:

http://www.ansa.it/calabria/notizie/2015/05/28/frana-su-binario-disagi-in-calabria_7128a3f8-325c-4b3f-a047-64abc028e581.html 

_______________________________________

Partecipava a incontri faida, arrestata

Indagini dei Carabinieri,notificata ordinanza custodia cautelare

LEGGI QUI:

http://www.ansa.it/calabria/notizie/2015/05/28/partecipava-a-incontri-faida-arrestata_f12e3a98-e8fe-49fc-ba6f-f752a67d67da.html 

_______________________________________

SEGUI TUTTE LE NOTIZIE SU:

http://capfuturo73.blogspot.it/search/label/calabria 

  

 

MOLISE VIDEO NEWS: ZUCCHERIFICIO, TENSIONE ALLO STABILIMENTO 28 05 2015

|

______________________________



SI VA VERSO IL FALLIMENTO ???

DOVE SONO LE PROMESSE

DI FRATTURA E DEL SUO PARTITO ???

______________________________



QUESTA E' LA RIPRESA 

DEL JOBS ACT DI RENZI ???

APRIAMO GLI OCCHI !!!

______________________________



 

mercoledì 27 maggio 2015

ACQUE DA BERE: rubinetto, in bottiglia o microfiltrata ??? di Simone Togneri.

______________________________________________________________________

ACQUE DA BERE:

RUBINETTO, MINERALE O MICROFILTRATA?

 

Quando andiamo a comprare un'acqua minerale siamo convinti, per condizionamento sociale e mediatico, che essa sia di qualità assolutamente migliore di quella che esce dal rubinetto di casa.

Questa convinzione non solo è tecnicamente errata ma spesso è anche errata nella pratica quotidiana.

Tecnicamente siamo di fronte ad un assurdo poichè i parametri di inquinamento chimico e microbiologico delle acque in bottiglia sono uguali o più alti di quelli per le acque che escono dai rubinetti domestici quindi, tecnicamente le acque minerali offrono una qualità inferiore rispetto alle utenze domestiche.

Nella realtà dei fatti non sempre questo si traduce in verità assoluta. Gli acquedotti infatti mediamente vengono controllati una volta al mese con tesT chimico-fisici e microbiologici completi al fine di saggiarne la qualità e quindi non ci possono garantire un controllo costante come invece accade (o dovrebbe accadere) per le acque minerali che hanno questi controlli su ogni lotto di produzione e presumibilmente con test ripetuti più volte durante l'imbottigliamento di ogni singolo lotto.

A questo dobbiamo aggiungere che gli acquedotti, o meglio le fonti da cui attingono,  sono sensibili alle condizioni meteo nel senso che grosse precipitazioni possono alterare la qualità delle acque. Questo aspetto è più evidente quando si tratta di piccole fonti che sgorgano da profondità non elevate dove quindi il potere filtrante dei vari strati del terreno risulta inferiore.

La mia esperienza mi ha fatto capire come il consumo da piccoli acquedotti sia sconsigliabile per alcuni giorni dopo forti perturbazioni per la possibile presenza di inquinanti soprattutto microbiologici.

Orientarsi non è facile soprattutto per chi non ha conoscenze o esperienza in questo campo ma il concetto che deve passare è che l'acqua in bottiglia non è necessariamente migliore di quella che esce dal rubinetto, certo è meno controllata alla fonte ma è anche vero che spesso possiamo vedere pancali di acque minerali lasciate al sole estivo le bottiglie in plastica col calore tendono a rilasciare particelle nell'acqua che contengono)  quindi alla fine, forse, non conviene spendere troppo per acquistare una bottiglia d'acqua, il cui costo, non dipende dall'acqua (più o meno tutte le concessioni hanno il medesimo costo che è infinitesimale rispetto al costo pagato dal consumatore finale) ma paghiamo l'imbottigliamento, il trasporto, gli intermediari commerciali, la pubblicità, il marchio… cioè paghiamo tutto fuorchè l'acqua minerale!!!

Vorrei inoltre portare la vostra attenzione sui purificatori d'acqua che oggi vanno tanto di moda sia nei ristoranti che nelle abitazioni: io non mi fiderei…

Questi apparecchi che funzionano a step successivi con filtri a carbone e osmosi inversa (non mi addentro nella spiegazione di questi meccanismi) hanno la capacità di abbattere il contenuto di  minerali delle acque.

Tutto bene direte voi… teoricamente sì ma poi in pratica questi apparecchi necessitano di una seria manutenzione che può non essere sufficiente.

Le ditte fornitrici dicono di cambiare i filtri ogni tot di litri e cmq una volta l'anno (più o meno) ma non tutte le acque sono uguali in fatto di contenuto di minerali; un'acqua con basso contenuto di minerali usurerà i filtri in modo meno rapido di un'acqua ad alto contenuto di minerali quindi la manutenzione dovrebbe essere valutata sulla base di un'analisi preliminare delle acque ma questo non viene mai fatto non dando quindi la garanzia di un'adeguata manutenzione e se essa sia "troppo o troppo poco" non è dato saperlo. La mia opinione è che in generale dopo un numero esiguo di litri filtrati, nel caso di acque con alto livello di minerali, la qualità dell'acqua trattata scenda visibilmente di qualità magari rischiando anche di variare nella qualità e nella quantità i contenuti iniziali che, paradossalmente, può voler dire peggiorare l'acqua che vogliamo migliorare.

Se il punto precedente è opinabile da parte delle aziende produttrici c'è un aspetto che non lo è e che, a mio giudizio, prima o dopo esploderà nella sua essenza pericolosa: la creazione di biofil sui filtri

Cos'è il biofilm? È una pellicola di microrganismi che si forma sui filtri e la pericolosità sta nel fatto che questa aggregazione di microrganismi si "protegge" attraverso sostanze che creano una sorta di velo sull'agglomerato di microrganismi proteggendoli da agenti esterni quali disinfettanti ad esempio.

Il biofil è il peggior nemico di qualsiasi conduttura di acqua dagli acquedotti ai loop di acque purificate utilizzate in alcune industrie.

Considerate poi che le dimensioni di alcuni microrganismi patogeni (che causano malattie…) per l'uomo sono inferiori a quelle dei pori dei filtri utilizzati e quindi semplicemente passano… se poi hanno formato un biofilm a monte del filtro il risultato è che filtrando l'acqua la stiamo inquinando…

Per non incorrere in questi problemi i filtri andrebbero cambiati spesso e paradossalmente con più frequenza nei casi in cui l'impianto di filtrazione venga usato di meno (l'acqua stagnante favorisce la formazione di biofilm) il che vi farà capire bene quanto gli impianti domestici siano potenzialmente pericolosi mentre su quelli dei ristoranti non mi pronuncio anche se cerco sempre di evitare le acque microfiltrate.

Quindi mi chiederete cosa sia meglio fare… beh è complicato… io vi direi che in generale se non ci sono state perturbazioni usare l'acqua del rubinetto non ha nessuna controindicazione poi c'è caso e caso, consumatore e consumatore quindi vanno valutati anche aspetti come la durezza dell'acqua in chi ha la tendenza a sviluppare calcoli renali, la concentrazione di sodio per chi ha problemi inerenti la pompa sodio-potassio, ecc.

In ogni caso però guardate sempre con diffidenza le acque microfiltrate che ci propongono o meglio ci impongono i ristoranti, facciamo presente loro che non ci piace, richiediamo di vedere le analisi microbiologiche delle acque trattate, di sapere quando sono stati sostituiti i filtri e quanti litri al giorno vengono prodotti… pretendiamo queste informazioni e i ristoratori si preoccuperanno perché non sapranno rispondere e sentiranno l'insoddisfazione dei clienti…e se vi propongono questi apparecchi per uso domestico fate le stesse domande e chiedete che vi mettano per iscritto che si assumono la responsabilità di eventuali problemi derivanti dall'uso di questi apparecchi… vedrete nessuno vi firmerà nulla in questo senso perché le ditte produttrici (non i venditori...) sanno benissimo di cosa parlo!!!

 

Simone Togneri

MOVIMENTO PER COREGLIA INCONTRA I CITTADINI ED ESPONE IL SUO PROGRAMMA.

MOVIMENTO PER COREGLIA
LA LISTA DI FRATI PIETRO CANDIDATO A SINDACO
HA INCONTRATO I CITTADINI A GHIVIZZANO
PER DISCUTERE CON LORO DEL SUO PROGRAMMA.

La mia e' stata una buona impressione, facce nuove che si avvicinano alla politica, e un cambiamento credo che serva davvero...
Ma la cosa che mi ha colpito di piu' , e' che hanno facce oneste !!!
E tutti noi sappiamo che in politica di facce oneste se ne vede ben poche nelle nostre zone.....
Avevo deciso di non votare , ma invece di buttare il mio voto , ho deciso di votare un amico, Pietro Frati , una persona onesta' , ed al di la delle idee politiche visto che in un piccolo comune l'importante e' la voglia e l'onesta' !!!!!
Mi hanno fatto una buona impressione pure alcuni candidati: Taccini e Benvenuti oltre a Simonetti con cui condivido un percorso d'idee.
La cosa piu' importante , credo che sia quella di non aver padroni, mentre gli altri se ne vantano pure di aver santi in paradiso, ma gia credere che il senato sia un paradiso.......
Il problema e che poi questi santi vogliono comandare loro , alla faccia dei cittadini , e se non capiamo che questi professionisti della politica vanno mandati a casa, per il paese sara' sempre peggio.
Se per cambiare bisogna scegliere Frati Pietro , bisogna premiare il suo coraggio , mentre altri hanno avuto solo paura, come se si fosse in un sistema mafioso...... Ma forse in tale sistema, ci siamo davvero.....
Basta scegliere di mandarli a casa, e qualcuno di loro, fuori dalla politica, non avrebbero nemmeno di che lavorare, e devono restare li per forza !!!!

QUESTE SONO LE MIE IMPRESSIONI E CONSIDERAZIONI.
OGNUNO RIFLETTA E VALUTI DA SE, PENSANDO A CHE FUTURO VOLETE PER VOI E PER I VOSTRI FIGLI......
____________________________________________________________________

QUESTO INVECE E' IL GRUPPO ED IL PROGRAMMA DI
MOVIMENTO PER COREGLIA PER FRATI PIETRO SINDACO :

Addio al Parco degli Aquiloni – ANCORA TANTO CEMENTO A GALCETELLO di Francesco Fedi (Candidato M5S al Consiglio Regionale)

»»»»»»»»»»»»»»»»»»»»»»»»»»»»»»»»»»»»»»»»»»»»»»»»»»»»»»»»»»»»»»»»
"Addio al Parco degli Aquiloni – ANCORA CEMENTO A GALCETELLO" di Francesco Fedi (Candidato M5S al Consiglio Regionale)
 
Stiamo parlando di un terreno di alcuni ettari, dove ogni giorno molti cittadini della zona portano i propri cani a scorrazzare, e spesso, i fine settimana, da una decina d'anni circa, la comunità pakistana si ritrova per organizzare tornei di cricket, ai quali partecipano connazionali provenienti anche da altre parti d'Italia.
 
Un luogo dunque davvero caratteristico, tanto da aver richiamato attenzioni ed usi così particolari, come, forse soprattutto, quello di essere una sorta di "campo volo" per gli appassionati di aquiloni. Una particolarità legate a circostanze di condizioni di vento generalmente ottimali e dovute al fatto di trovarsi in una zona dove le vallecole che alimentano le acque dei Torrenti Vella e Bardena, incontrano la pianura delle zone Nod di Prato.
 
Ma questi sono particolari dei quali decenni di politica "cotta e mangiata" al chiuso dei palazzi comunali, non possono che aver trascurato.
 
Un peccato dunque imperdonabile e del quale non può certo fare da capo espiatorio il povero Assessore Barberis, perché è più che vero che a Prato abbiamo ufficialmente 500 persone in emergenza alloggiativa, ma c'è da aspettarsi che nella realtà siano anche molto di più, ma il fatto è che questa questione si trascina da lungo tempo, senza mai essere affrontata con l'attenzione che richiederebbe.
 
Questo "qualunquismo urbanistico", per cui si arriva, più o meno velocemente a dire che c'è bisogno di alloggi e (per spendere meno) si schiaffano nel primo fazzoletto di libero terra che si vede sulla carta, non è certo opera di Valerio Barberis. La questione ha attraversato più di una Ginta del passato e oggi Barberis è solo un mero esecutore. Certo è vero, che Barberis è un incaricato del Sindaco di Prato. Proprio quel Matteo Biffoni che nel suo programa elettorale parlava di "partecipazione" e di "consumo di suolo zero", ma che in questo primo anno di governo a già spalancato le port a interventi come questo, alla costruzione della Nuova Chiesa di Galciana e dell'ampliaento di quella porcheria che risponde al none di Interporto delal Toscana Centarale.
 
Insoma, signori, una bella contraddizione!... 
 
E' vero che in quelle stanze dove "l'urbanistica si scrive", nel leggere queste mie parole, ci sarà sicuramente chi si sentirà indispettito, avvertendo in pancia qualche piccolo travaso bile, ma invece di mettere una pezza, mi vien da dire che queste persone ben farebbero a capire che sulle carte, purtroppo per loro, non si leggono i sentimenti della popolazione.
 
Ancora non si è capito che ragionamenti per cui (dice Barberis, ed io non condivido)  "…A Prato abbiamo standard di verde pro capite altissimi. Il piano Secchi ne ha previsto il doppio proprio per lasciare spazio a servizi futuri come le scuole", sono ragionamenti che non possono essere riscontati dai cittadini che vivono il territorio. Questo visto anche che a questi  non si può dire di andare a giocare con gli aquiloni in Piazza Ciardi, o invitare la comunità pakistana ad andare ad organizzate i tornei di cricket in cima alla Retaia…
 
Ritorna qui l'annosa del valore dei beni che sono nelal disponibilità della collettività… Ricrdate la battaglia per salvare gli alberi di Piazza Mercatale?... Vi ricordate le dichiarazioni aberranti dell'Ex-Sindaco Romagnoli?.. Se la cosa non fosse tragica, a qualcuno potrebbe scappare anche da ridere, visto che per chi non lo ricorda, vorrei portae alla memoria che l'abbattimento degli alberi di quello che oggi abbiamo preso a chiamare il "Tondo" di Piazza Mercatale, sarebbero stati compensati dagli insediamenti arborei, realizzati da quella Giunta lungo la Tangenziale..
 
Si capisce bene che questa politica non ha cultura, Non conosce e non vuole vedere. Talmente è lontana dall'idea che esitano dei valori, che il concetto stesso di "valore" gli sfugge. Tutto può essere abbattuto, sacrificato, compromesso, azzerato…
 
Le soluzioni, su come e dove si possa trovare spazio per questi alloggi e soddisfare l'esigenza allogiativa, con una città sempre più preda del disagio economico e all'indigenza, ci sarebbero eccome. Basterebbe fare quello sforzo in più, forse anche economico, magari drenando anche da altri interventi infrastrutturali decisamente  e troppo spesso fagocitano anche inutilmente la discussione politica.Abbiamo un'intera città da riqualificare, interi quartieri da riscrivere ed edifici produttivi dismessi da riconvertire.
 
Non c'è volontà come non c'è partecipazione. Ci sono soluzioni banali, propinate secondo l'assunto che i cittadini sono dei dementi che debbano semplicemente attenersi al prodotto avariato di questa politica.
 
Mi fa ribrezzo.
 
E mi viene da concludere solo dicendo che domenica prossima tutte queste persone inascoltate e da lungo tempo gabbate, hanno la possibilità di utilizzare l'unica arma a loro disposizione. Domenica prossima ci sono le elezioni regionali e allora bisogna ricordarsi che questi alloggi, queste case, saranno costruite ricorrendo a dei fondi regionali.
 
Dunque ricordiamocelo, andiamo a votare ed esprimiamo un voto utile a dire che chi finanzia opere che comportano altro consumo di suolo e la cementificazione di un parco che da lungo tempo è usato da tanti cittadini per il loro tempo libero, non è degno di governare la Regione Toscana!
 
Maggiori informazioni sull'autore: