BiDiBa

BiDiBa
BIRRE DI BAVIERA - Chifenti, Borgo a Mozzano - via Europa Unita, 5 (clicca sulla foto)

Visualizzazioni totali

mercoledì 31 dicembre 2014

M5S PRATO, BUON ANNO E RESOCONTO DEL 2014 IN COMUNE di Silvia La Vita .

Ultimo giorno dell'anno, tempo di bilanci: Il M5S, alla sua prima esperienza nel Consiglio Comunale di Prato, è stato il gruppo consiliare ad aver depositato piu' atti (li trovate archiviati sul nostro sito) e con il piu' basso numero di assenze alle sedute (quasi nulle). Purtroppo però le nostre mozioni ed interrogazioni, con il benestare della Presidente del Consiglio e della maggioranza, aspettano anche 170 giorni prima di essere discusse. Abbiamo inoltre avviato tutta una serie di richieste di accesso agli atti per il lavoro che affronteremo il prossimo anno. Da chi invece ha vinto le elezioni ed ha esperienza decennale dentro il Consiglio Comunale di Prato, PD, stiamo ancora aspettando, dopo 7 mesi, che dia inizio a "Un'altra storia" come ci è stato promesso in campagna elettorale. Per ora le urgenze sono rimaste le stesse e anzi si sono aggravate: lavoro, casa, sicurezza, sociale, ambiente. Nessun taglio agli sprechi, nessuna riorganizzazione della macchina comunale, nessuna idea del futuro, partecipate che continuano ad essere un mondo oscuro. La città è immobile, in pieno stile Renzi. Le uniche cose che sono state fatte sono: una finanziaria pesantissima e iniqua, un bilancio previsionale con parere negativo dei sindaci revisori, il mancato ricorso al Tar contro il nuovo aeroporto, la mancata richiesta di Teatro Nazionale per il Met.

Che dire: un augurio di cuore per un 2015 con meno ingiustizie e piu' solidarietà. Noi continueremo a lottare, da cittadini prestati alla politica, per i cittadini e insieme ai cittadini!

Silvia La Vita

TRISTE CAPODANNO PER CHI COME GLI OPERAI TRW A LIVORNO PERDERANNO IL LAVORO

AUGURI, MA NON PER TUTTI......
CHE BUON AUGURIO VOGLIAMO FARE A CHI PERDE IL LAVORO ???
MENTRE I POLITICI SI CROGIOLANO CON I LORO SPROPOSITATI STIPENDI, CON LE TASCHE PIENE DI MAZZETTE !!!
PERCHE' IL GOVERNO, CON IL LORO JOBS ACT, NON VANNO A FESTEGGIARE CON I DISOCCUPATI ???
SENTIRESTE BOTTE E NON BOTTI !!!!

martedì 30 dicembre 2014

LUNIGIANA, SPORT E SOLIDARIETA': DONA CON GLI ARCIGNI , UN SUCCESSO !!!!!

---------- Messaggio inoltrato ----------
Da: "Daniele Battilani.
Data: 30/dic/2014 22:54
Oggetto: Articolo per blog
A: <capitan.futuro3000@gmail.com>

Sport e solidarietà, successo per l'evento "A Natale dona con gli Arcigni"

Lunigiana - Quasi 30 donatori hanno partecipato all'evento organizzato da Avis e Asd Golfo Dei Poeti: sabato 20 e sabato 27 gli arcigni, i loro amici, colleghi e familiari si sono recati al centro trasfusionale di Fivizzano, come fecero già l'inverno scorso. "Gli Arcigni hanno rinunciato ad un week end podistico per donare sangue e plasma a chi ne ha bisogno", dice Daniele Battilani (vicepresidente Avis Podenzana e runner dell'Asd Golfo Dei Poeti) "il nostro obiettivo è sensibilizzare sempre di più gli atleti verso la donazione di sangue, sottolineando i benefici che possono trarne oltre al bene che possono fare per gli altri." Come detto, gli Arcigni già una volta decisero di effettuare una donazione di gruppo e, proprio come allora, anche quest'anno hanno colorato di giallo/nero il centro trasfusionale: "L'anno scorso, in occasione del Corri Per Aulla (che quest'anno si correrà domenica 10 maggio), Daniele e io siamo riusciti a portare i nostri compagni di squadra a donare."
Marco Mariotti (Arcigno e Vicepresidente Avis Aulla): "Quest'anno è stato molto più facile convincere gli Arcigni a ripetere tale esperienza, anzi ne abbiamo coinvolti molti di più. Ci siamo detti che a Natale non si sa mai cosa regalare e allora abbiamo deciso di donare un po' di noi stessi a chi ne ha più bisogno." Due week end diversi per questi atleti, una corsa verso la solidarietà: chi non ha potuto donare sabato 20 ha deciso di ripresentarsi il sabato successivo portando con sé altri donatori. Infine Avis ricorda che domenica 4 gennaio verrà effettuata la consueta estrazione della Befana per premiare tre donatori per ogni sezione Avis della Lunigiana che quest'anno hanno effettuato almeno una donazione. 

Finalmente una bella notizia. ISTAT L'OCCUPAZIONE NON RIPARTIRA'......

Finalmente una bella notizia. 
E come direbbe un mio amico Garfagnino.... 
"ANDATE IN CULO". 

Albano
____________________________________________________________


L'Istat: presto la fine della recessione, ma l'occupazione non ripartirà

____________________________________________________________

ARTICOLO DE IL SOLE 24 ORE :

http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2014-12-30/l-istat-presto-fine-recessione-ma-l-occupazione-non-salira-170813.shtml?uuid=AB4YEzWC

DAL FORNO DI ALBANO FINI : Buone Feste piccanti..... :-)

 da ALBANO FINI .

IL PANIFICIO
DI ALBANO FINI
VI AUGURA BUONE FESTE..... PICCANTI !!!!!
_______________________________________________________________________

FORNO Km49 , via del brennero , Ponte a Serraglio (LU)
_______________________________________________________________________

TELE CRONACA DEL CONSIGLIO COMUNALE DI GALLICANO DEL 30/12

 _______________________

CLICCATE
SUL LINK PER COLLEGARVI
AL CANALE U-STREAM
DEL COMUNE DI GALLICANO:

http://www.ustream.tv/channel/consiglio-comunale-test 
________________________

SPERIAMO CHE ALTRI
COMUNI TRAGGANO 
DA ESEMPIO !!!!!
________________________ 

ALLA FACCIA VOSTRA !!!!! PENSATECI BENE QUANDO VI CHIEDONO SACRIFICI......

Continueranno a chiedervi sacrifici, per pagare questi stipendi, che sono solo un piccolo esempio.....
Anche i vostri sindaci vi chiedono sacrifici, per pagare lucrosi premi ai dirigenti......
Vi chiedono sacrifici, ma loro non son disposti a farli......
Nelle province , licenziano gli operai, ma i politici son sempre li, e si votano pure da soli !!!!!

Vi voglio gridare: ORA BASTA !!!!!
Ma servira' ?????
_________________________________________________________

GUARDATE QUA :

lunedì 29 dicembre 2014

PRATO: TEATRO METASTASIO RINUNCIA RICHIESTA RICONOSCIMENTO TEATRO NAZIONALE

TEATRO METASTASIO E RINUNCIA ALLA RICHIESTA DI RICONOSCIMENTO TEATRO NAZIONALE:

Commissione 5, presenti Presidente Met e Assessore Cultura.
Inizia a parlare il Presidente, parla di scelta sofferta ma inevitabile, ripercorre i tentati accordi con Firenze ai famosi tavoli politici (e non tecnici!) non andati a buon fine, per primo la fusione proposta dalla Regione per incorporazione Pergola del Met (giustamente rifiutata dal comune) e la successiva nostra proposta alternativa di consorzio, bocciata dalla Regione, ma la domanda è: perchè avendone i requisiti dovevamo a tutti i costi presentarci insieme alla Pergola? Il Presidente sostiene che se la Regione si fosse trovata davanti a due domande (Firenze e Prato) avrebbe significato un fallimento della Regione nel coordinare il tutto (fuochino), l'Assessore che i requisiti per diventare Teatro Nazionale non li abbiamo e che quindi dovevamo per forza unirci a Firenze (quando a Luglio e Settembre in commissione diceva il contrario, ma comunque perchè non provarci nemmeno?). Il Presidente ci comunica poi di un incontro avuto tra cda del Met e Sindaco, Assessore e Dirigente in cui il Sindaco comunica che non è disponibile un ulteriore milione di euro l'anno per permettere al Met di sostenere la richiesta come Teatro Nazionale (ma come, dopo i milioni e milioni che abbiamo investito nel Met in tutti questi anni ci arrendiamo davanti a un milione di euro? Dopo che si trovano soldi per partecipate inutili come il CREAF o opere inutili come il nuovo stadio? Senza nemmeno considerare tutte le entrate che in seguito sarebbero arrivate?), dopodichè il cda a seguito di cio' delibera per non presentare richiesta di Teatro Nazionale. Seguono tutta una serie di commenti su tutti i benefici che porterà al Met essere Tric (nessuno lo nega, ma essere Teatro Nazionale avrebbe portato benefici ancora piu' alti!). L'Assessore rivendica la scelta ribadendo che il Met i requisiti non li ha e che fare domanda come Nazionale per poi se fosse andata male ricadere sul Tric avrebbe portato un aggravio di costi per 3/4 mesi (riflessione costi vedi sopra, sul merito ci si giustifica come per il mancato ricorso al tar sull'aeroporto: non si fa perchè forse si perde. Ma i bandi sono fatti per partecipare, consapevoli di poter vincere o perdere! Altrimenti che bandi sono!!!). Sia Assessore che Presidente negano di aver ricevuto pressioni politiche da parte del PD regionale e fiorentino e di Renzi stesso sui requisiti per avvantaggiare Firenze (che adesso presenterà richiesta di riconoscimento Teatro Nazionale insieme a Pontedera), come invece io ribadisco. Le analogie con la questione aeroporto per noi sono chiare, ma al fine di rendere il tutto trasparente e lontano da dubbi propongo di mandare in streaming questi famosi e ambiti tavoli politici, cosicchè ogni cittadino possa sapere cosa viene detto. In risposta si sono messi tutti a ridere.

Colgo l'occasione per ricordarvi che le sedute delle commissioni sono pubbliche e che quindi chiunque puo' partecipare come uditore, trovate le convocazioni online sul sito del Comune di Prato.

Grazie

Silvia La Vita

GARFAGNANA, VALSERCHIO ED APUANE , AMO QUESTA TERRA , LOTTERO' PER ESSA SEMPRE !!!!

TUTTA LA VALLE DEL SERCHIO E' LA MIA TERRA.

Sono nato in questa terra, e sento che ne faccio parte, e' nel mio DNA ......
L'ho vissuta, esplorata e coltivata con le mie mani......
L'ho vista inquinata, deturpata, alluvionata e terremotata
Ma ho sempre combattuto per lei......

Contro l'inceneritore ALCE, contro i disastri alluvionali, e contro i non-eventi sismici di Gabrielli
Quando con gli amici dei  Diavoli Neri di Gorfigliano abbiamo raccolto fondi con la lotteria per i danni del terremoto
Quando io ed i miei amici abbiamo lottato e continueremo a farlo , contro le disonesta' ed i malcostumi che in politica hanno sostituito l'etica e la giustizia, affinche' l'onesta' torni di moda.

Ho subito intimidazioni piu' o meno velate, ed anche i miei amici sono stati toccati, per fortuna che in alcuni casi abbiamo pure registrato tutto.
Lotteremo anche affinche' la giustizia apra' gli occhi, perche' non esiste solo #MAFIACAPITALE !!!!!
Ma pure #MAFIAVALSERCHIO e' molto potente e radicata.
Attaccatemi pure, piu' bastonate e piu' mordo !!!!

E non finisce qua, il bello verra' nella prossima campagna elettorale...................

ROSSI:NESSUN PROBLEMA PER INTERVENTI SANITARI!MA CON LA NEVE LA GUARDIA MEDICA NON ESCE appennino pistoiese di Marco Poli


Sabato 27 dicembre ha nevicato sull'appennino Pistoiese,una cosa che dovrebbe essere normale,ma che ha che creato non pochi problemi, cosa strana in montagna dove dovremmo essere pronti ad una eventualità del genere,ma così non è stato.

E mentre il Sindaco dell'Abetone Giampiero Danti,in una intervista che trovate sul sito della Nazione Pistoia,era preoccupato della viabilità,ma solo per il turismo,da un altra parte,e precisamente sulla pagina Facebook del Governatore della Toscana Enrico Rossi,quella che”fa passare male la montagna”Laura Burattini,esprimeva la sua preoccupazione nel caso si avesse bisogno di cure mediche,con quelle condizioni meteo e lo stato in un cui versavano le strade.E il governatore rispondeva:


Stia tranquillo. per qualunque emergenza sanitaria non ha nulla da temere. E su tutto il resto possiamo migliorare E siamo impegnati a farlo.”


Ed ora invece riporto quanto scritto da una madre Tiziana Morone, residente a Campo Tizzoro(San Marcello Pistoiese)che ha fatto una denuncia all'ASL in merito a quanto successo e che ha scritto sul suo profilo Facebook:


Dalla sera di Natale il mio bimbino di due anni ha la febbre molto alta, addirittura con picchi di 39 e mezzo. Ieri 27 Dicembre verso le h15:00 dopo due giorni di Tachipirina a gogo ho chiamato la guardia medica. Aveva iniziato da poco a nevicare. Gli spiego la situazione dopodiché attimo di silenzio. Mi aspettavo che mi dicesse che veniva a dargli un'occhiata ma niente, allora l'ho invitato io a farlo e la sua risposta mi ha disarmato:

- Signora bisognerebbe che lo portasse lei alla fondazione Turati.-
Gli dico chiaramente che con questo tempo e il bimbo con la febbre a 39 non mi pare il caso di metterlo in macchina e portarlo fuori.-
La sua risposta:

- Signora non ci sono controindicazioni a portare un bambino fuori con la febbre. Giusto il tempo di metterlo in macchina e portarlo qua che non succede niente.-

Avrei dovuto incazzarmi, lo so, e costringerlo a venire a visitare Leonardo, ma il bimbo stava male e io mi sono sentita impotente di fronte a tale risposta. Ho riattaccato il telefono delusa e con una rabbia che non ho saputo sfogare. Buone feste amici, ma soprattutto buona salute. In caso contrario, siamo in guai seri! “


Ora secondo voi cosa dovremmo dire ora al Governatore Rossi?



Distinti saluti
Marco Poli

NAPOLITANO SE NE VA !!!! Pronti a fare festa ??? ORGANIZZZIAMO UNA SFILATA !!!

 da Albano Fini

Sandro Pertini: Appello ai giovani. Ascoltatelo e capirete perchè i presidenti non sono tutti uguali 

VIDEO DISCORSO:

____________________________________________________________________________

UN BUON AUGURIO :

domenica 28 dicembre 2014

FEDERICA C'è POSTA PER TE appennino pistoiese di Marco Poli

Riporto da Facebook un post della mia amica Laura Burattini,rivolto alla Presidente della Provincia Federica Fratoni.Quella stessa Fratoni che durante il blocco dell'invio dell'albero del quirinale,gli aveva detto che se non  fosse stato mandato,sarebbe stata una vergogna per l'intera montagna.

Caro presidente Federica Fratoni , salve sono la cittadina che secondo lei fa fare brutta figura a tutta la montagna , si ricorda per la manifestazione pacifica fatta per l'albero bloccato diretto al Quirinale ?, (Nb al Quirinale ci hanno accolti e invitati e abbiamo fatto una bellissima figura non Si preoccupi 󾌩) Ecco mi chiedevo ... La regione aveva dato uno stato di allerta neve proprio su Pistoia e montagna io allora sa cosa ho fatto ? Ecco ho tirato fuori la mia pala dalla soffitta , ho tirato fuori li scarponi, gli abiti più pesanti per i miei due bambini, addirittura ho fatto più scorta di pellet e di cibo e ho anche consultato gli orari del copit per ogni eventualità al fine di non arrivare tardi a lavoro Ecco invece voi come è' che vi eravate organizzati? Così per capire perché voi avete studiato siete politici responsabili e fate le riorganizzazioni fate i conti, investite i soldi ... Lei si rende conto che fosse successo qualcosa in montagna di grave ad uno solo di noi non sarebbe mai arrivato al primo pronto soccorso ? (A San Marcello c'è solo un piot) chi è' responsabile di non aver controllato a dovere chi non era attrezzato per affrontare la giornata di ieri ??? Grazie e non si vergogni di me ...

Laura Burattini




Distinti saluti
Marco Poli

marcopoli76@gmail.com

 

2015 CHE VERRA' , NON CREDO CHE SARA' COME SBRAITA RENZI , MA MI AUGURO BENE.

Non credo che si uscira' dalla crisi, visto che nessuno dei potenti e delle banche lo vuole, dobbiamo essere all'osso per poi essere venduti meglio alle multinazionali straniere, e lo ammette pure il governo che il suo intento e' questo.

IO VORREI UN 2015 SENZA EURO, CON UNA MONETA SOVRANA A VALORE PORTANTE.
IO VORREI USCIRE DA QUESTA EUROPA DELLE BANCHE.
IO VORREI CHE SEMPRE PIU' GENTE APRA GLI OCCHI.

IO ED IL MIO STAFF CI IMPEGNEREMO IN QUESTO, FAR APRIRE GLI OCCHI, PRIMA CHE SIA TARDI.
DENUNCEREMO TUTTI I BROGLI E GLI INGANNI DEI POLITICI CORROTTI.
SAREMO VIGILI ED IMPLACABILI, AFFINCHE' ONESTA' E GIUSTIZIA TORNINO DI MODA !!!!!

INIZIAMO TUTTI INSIEME , MANDANDO A CASA CHI CAMPA SOLO DI CORROTTA POLITICA DA DECENNI , E TUTTI QUEI POLITICI CHE DELLA POLTRONA HANNO FATTO UN LAVORO BEN RETRIBUITO, QUESTO E' IL PRIMO PASSO PER UN FUTURO MIGLIORE.......

POI SPERIAMO CHE QUESTO SE NE VADA !!!!!
PER NON DIR PEGGIO.........

sabato 27 dicembre 2014

ATTENZIONE VIA LODOVICA NEL CAOS, PER GHIACCIO E NEVE, TANTE AUTO CON PROBLEMI

La fondovalle Lodovica nel caos , come anche le altre strade limitrofe, seppure ci sia stata l'allerta da parte della provincia, ben pochi mezzi sono stati visti.
Quindi anche se affertiti per tempo si sono fatti cogliere impreparati.
Chi deve uscire, ci pensi bene , e si muova solo se necessario ed impellente.
Comunque se siete obbligati, prima informatevi dalle autorita' competenti, sperando che almeno i centralini siano attivi.

CHI PUO' RESTI IN CASA, ALMENO FINCHE' NON MIGLIORA UN PO'....

________________________________________________________________________

ANCHE VIA DI COREGLIA E VIA DEL LAVORO
NON SONO STATE SPALATE
FATE ESTREMA ATTENZIONE !!!!!!

GRUPPO SPELEOLOGICO BOLOGNESE, ESPLORATORI DELLE CAVITA' APUANE.

SONO VENUTO IN CONTATTO CON UN GRUPPO DI AVVENTUROSI SPELEOLOGI
LE CUI ESCURSIONI SI SVOLGONO NEGLI ANTRI DEL SOTTOSUOLO

http://www.gsb-usb.it
_____________________________________________________

Dal loro campo base di Arni, esplorano e studiano le numerose cavita'  della catena delle Apuane.
Parlando con alcuni di loro, gli ho suggerito alcune cavita' poco conosciute ma molto suggestive, dove ci siamo accordati per poi poterle visitare insieme, appena giungera' la primavera.
_____________________________________________________

Molte informazioni potrete trovarle sul loro bellissimo sito
Dove troverete pure i vari contatti: e-mail, facebook, ecc. :

http://www.gsb-usb.it/Chi-siamo/chi-siamo.html
______________________________________________________

NEVICA !!!! TUTTI ALL'ABETONE , E' ARRIVATO L'INVERNO.

_______________________________________________________________

SIN DALLA PRIMA MATTINA HA INIZIATO A NEVICARE SU TUTTO L'APPENNINO
SUI MONTI E SUI PASSI GIA' DALLA NOTTATA
MENTRE ADESSO STA NEVICANDO ANCHE NELLE VALLI
GIA' IMBIANCATA LA MEDIAVALLE DEL SERCHIO, FIGURATEVI SUI MONTI !!!!
QUINDI , TUTTI A SCIARE , L'ABETONE VI ASPETTA CON I SUOI IMPIANTI, ALBERGHI E RISTORANTI.
_______________________________________________________________

ABETONE:

____________________________________________________________________

PIANO DI COREGLIA 200m. slm

venerdì 26 dicembre 2014

PROFESSIONE DISOCCUPATO di Marco Poli

Può sembrare un ossimoro,il titolo che do a questo mio sproloquiare scritto”professione disoccupato”,ma in realtà la condizione di non avere lavoro,stà diventando il mestiere più in voga del momento,anche se nella maggior parte dei casi non è per scelta personale.

Cos'è che mi spinge a dipingere la condizione di di disoccupato come un”mestiere”?Bè tralasciando i casi di chi non vuole realmente non fare nulla o non ha per niente bisogno,essere inoccupati,può essere un vero e proprio lavoro a tempo pieno,stressante,faticoso e che perdipiù alla fine non portata neanche di che vivere in tasca,o per dirlo in parole povere:i soldi sotto forma di stipendio!

Dunque iniziamo descrivendo i primi passi che deve fare un disoccupato,se era uno di quei pochi fortunati che aveva un lavoro e l'ha perso.....NO,NO NON è una presa in giro anche se lo sembra.....deve prima di tutto preoccuparsi di andare al centro per l'impiego per comunicare la sua nuova posizione e di darne comunicazione all'INPS,nel caso,anche qui fortuna,che abbia diritto ad ammortizzatori sociali:disoccupazione,mobilità,ecc...ecc....

Se naturalmente uno fa parte di quei giovani,che non ha ancora iniziato a lavorare,può solo fare l'iscrizione al centro per l'impiego,ma non ha diritto ad alcun ammortizzatore sociale.

Il centro per l'impiego la cui funzione,in teoria,da collante tra chi è in cerca di lavoro e le aziende che assumono,in realtà è un ente inutile che non funziona,e non fa altro che darti delle indicazioni superficiali e tutt'altro che utili.

A questo punto che si fa inizia la ricerca di lavoro,tema che ho già approfondito in altro mio saggio l'inutilità di cercare lavoro dove ho descritto ampiamente,il barcamenarsi del cercare lavoro,che è esso stesso un impiego non retribuito e duro.

Vorrei però estrapolare un ulteriore compito del lavoro di disoccupato, essenziale alla ricerca di un impiego,ma molto impegnativo:la preparazione del Curriculum!

Una parola che per molti è un dogma,anche perché prima non esisteva farlo,se non per i lavori di alta dirigenza,e che tantissime persone non sanno neanche da dove partire a scriverlo;neanche le agenzie interinali sono molto d'aiuto in questo senso,io stesso ho imparato a farlo dopo molta esperienza e aiuto da chi ne sapeva più di me,tanto che ora quando capita aiuto chi ne ha bisogno a realizzarlo.

A questo punto a curriculum realizzato,c'è da partire con la ricerca di lavoro,cosa che può sembrare paradossale,è una cosa ben più faticosa di moltissimi impieghi e che ha differenza di essi non è remunerato,ma bisogna farlo per trovarne uno.Già questo ragionamento è talmente contorto che stanca la mente,anche se tristemente logico.

Ci sono più o meno cinque modi di cercare lavoro:


  • la classica ricerca porta a porta,nelle zone industriali,negozi, alberghi,ecc....ecc....

  • la consultazione di annunci su siti internet specializzati e/o giornali

  • consultando il centro per l'impiego

  • iscrivendosi alle principali agenzie interinali

  • facendo domanda scritta/via web nelle principali catene di franchising e principali supermercati

  • facendosi raccomandare anche solo semplicemente avendo un conoscente all'interno di una ditta,meglio se è qualcuno alto in grado


Di tutti questi metodi il più affidabile,in questi tempi di crisi è l'ultimo,ma paradossalmente proprio per effetto di questa,non è facilmente utilizzabile,vuoi per il costante calo di aziende aperte,vuoi perché ognuno di noi conosce troppe persone senza lavoro,per l'esiguo numero di posti che si libera.

Per il resto come si procede?personalmente consiglio di utilizzare tutti i metodi per aumentare le probabilità di trovare un occupazione,l'unico cui consiglio di perderci meno tempo possibile è il centro per l'impiego,che considero un ente inutile e privo di alcuna utilità;conosco solo una persona che ha trovato(per poco tempo)un lavoro tramite questo,però almeno la prima volta andateci,perchè come dico sempre qualche volta assumono.....

Bisogna anche considerare che oggigiorno,la ricerca di lavoro comporta una notevole perdita di denaro e tempo,in quanto stampare diverse copie del curriculum e andare in giro comporta una bella spesa,senza contare che volendosi iscrivere nelle agenzie interinali,queste si trovano nelle principali città(di solite i comuni-provincia)ed è impossibile farle tutte in unica mattinata,in quanto tra compilazione dei moduli e colloquio preliminare,si perde minimo una mezz'ora buona,costringendo il disoccupato a tornare nella provincia più volte.

Una volta archiviata la ricerca di lavoro,naturalmente così per dir,in quanto si ripete quanto meno di tanto in tanto,per lo meno per mettere a tacere chi ti pone la domanda:”ma lo stai cercando lavoro”,che fa così tanto nervoso;comunque dicevo una volta effettuata questa,c'è da pensare a una cosa fondamentale........A CAMPARE!!!!infatti se non si ha almeno un familiare che lavora o un ammortizzatore sociale (Disoccupazione,cassa integrazione,ecc...) che comunque si esauriscano dopo un tot di tempo,son problemi o per usare un espressione che rende meglio l'idea:son cavoli acidi,oddio ce ne sarebbe una che chiarisce meglio,ma è troppo volgare per scriverla,anche se ci starebbe bene tutta.

Dunque cosa si fa?per prima cosa si sparge la voce per lavoretti a nero, non per evadere le tasse,ma per necessità di sopravvivenza in quanto è facile trovare qualche persona,magari un anziano,una donna che vive da sola,un vicino che ha bisogno di un aiuto e ti può dare qualcosa in cambio di un aiuto,non è detto che siano necessariamente soldi,io ho anche accettato pagamenti in natura....No,no niente di pornografico, semplicemente ho accettato come compensi alimenti e/o generi di prima necessità.

Il problema vero è che di questi tempi,con la crisi(che ho rammentato spesso e la ricorderò altrettanto frequentemente),non si trovano molto neanche di questi lavoretti,in quanto anche la gente che te li farebbe fare ha pochi soldi e sono tantissimi quelli che si prestano a farli,quindi c'è tantissima concorrenza,ed è una vera gara al ribasso.

A volte anche titolari di attività ti possono fare lavorare a nero,ma anche qui non per evadere le tasse,ma perché con questa pressione fiscale, non possono assumere”in regola”per le troppe gabelle,quindi non fategliene una colpa.

Poi siccome,in molti casi non si riesce a mettere insieme una cifra adeguata per vivere,si fa il conto di cosa si può economizzare,e si fa a meno letteralmente di tutto il superfluo,riducendosi alle spese necessarie per vivere,mantenendo solo magari il comprarsi un pacchetto di sigarette ogni due giorni,chi invece il comprarsi una rivista al mese o altro,per cercare di mantenere un po' di lucidità;in quanto è difficile passare anche da un tenere di vita”povero”(guadagni,ma non bastano)ad uno”miserabile”senza impazzire.

Poi incominci a mettere insieme”cosa puoi vendere”,iniziando dagli oggetti a cui sei meno affezionato,passando per mobili e via via che passa il tempo,andando verso le cose a cui ti costa rinunciare,ma lo devi fare,magari non tanto per te,ma per chi vive con te.Rinunci a mobili che sono sempre appartenuti alla tua famiglia,a piccoli braccialetti d'oro regalati da padri e nonni che non ci sono più,arrivando in alcuni casi a vendersi la fede di nozze;e piano piano la tua casa si svuota,cosa che aggrava ulteriormente uno stato di tristezza,che il più delle volte sfocia in depressione.

Se poi soffri di salute o hai qualcuno in casa che ne ha,c'è ulteriormente da lavorare,e dico questo nonostante chi vi scriva,viva in Toscana, regione dove anche se non per tutti c'è un esenzione dal ticket,per i disoccupati,anche se non copre proprio tutti gli esami e tutti i farmaci.

Si perché nonostante il diritto alla salute,sia nella costituzione italiana, attualmente non è applicato come dovrebbe(e son buono a dire così) e bisogna barcamenarsi tra ASL,assistenti sociali e istituti di carità,spesso con risultati umilianti,proficui ma umilianti.

E poi....poi si pensa a rivolgersi agli assistenti sociali,un passo quasi obbligato di questi tempi,ma che è problematico,infatti nonostante ci sia chi svolge questo mestiere nel modo giusto( a cui rivolgo i miei sinceri complimenti)i più fanno il lavoro in una maniera talmente sbagliata,che costringono a lunghe trafile burocratiche,colloqui umilianti,attese snervanti e risposte che lasciano perplessi(e stò usando un termine molto blando e politicamente corretto);chi ha bambini piccini spesso evita di rivolgersi per la paura che ti tolgano i figli,e la cosa più divertente (se così si può definire)è che questi quando vengano messi in istituti o in case famiglie,gli viene passato 170€ al giorno a testa per tenerli li dentro.

La cosa più utile che ti viene dato è la tessera per la distribuzione alimentare,ma anche qui non siamo tutti uguali in Italia,nei comuni più grandi vengono allestite mense giornaliere,nei più vengono distribuiti ogni tot tempo dei pacchi-aiuto alimentari,e solo in qualche posto,ci sono dei validi posti,allestiti stile negozio,dove puoi scegliere di persona.

Ma c'è anche da vedere,se nel posto dove abiti,viene organizzata con coscienza o ci viene speculato dietro,in questi caso ti viene dato pochissimo e addirittura prodotti già marci,spacciati per”vicini alla scadenza”.

Inoltre bisogna preoccuparsi di fare l'ISEE(il redditometro),per vedere se siano diritto agli sgravi fiscali,sulle bollette e all'aiuto dei servizi sociali, però anche qui c'è un problema,infatti questo fotografa la situazione dell'anno precedente e non quella attuale,questo significa che se fino alla fine dell'anno trascorso lavoravi,e ora se anche ottobre/novembre di quello in corso,potresti non aver diritto a nessuna delle cose elencate all'inizio.Infine và anche considerato che il livello della soglia ISEE per aver diritto a questi,è talmente basso che bisogna essere terra-terra per usufruirne.

Non mi fate parlare poi delle procedure da effettuare,nel caso si voglia chiedere aiuto per avere dei medicinali non passate dalla mutua,che oltre agli assistenti sociali,bisogna farsi fare dei certificati dai dottori,che il più delle volte lasciano perplessi anche questi;io stesso se avessi dovuto farlo per me,avrei lasciato perdere tanto è stato lo stress che mi procuravano queste procedure.

Gli aiuti veri vengono più che altro,da istituti di carità che non sono legati alle istituzioni o da gente che ti aiuta senza farti mai sapere chi sono, anch'io sono stato aiutato così,ed a queste persone vanno i miei più sinceri ringraziamenti.

Ora considerate che in questo lungo racconto,sono stato abbastanza generico,non sono entrato nello specifico di molte cose,così come non ho detto cosa si può fare per sopravvivere,volutamente perché queste cose variano anche a seconda del paese dove si vive,delle persone, degli amministratori locali e anche della persona stessa,considerate che queste cose non si fanno una volta sola,ma ciclicamente,ve la sentireste di dire che al giorno d'oggi il Disoccupato non sia una professione?

Sono ben conscio che ci sono persone che ci marciano o che fanno i “finti bisognosi”,e vi garantisco che suscitano in me una rabbia infinita, ma qui ho parlato di chi si ritrova male e ce la vuole fare a tutti i costi, nonostante tutto e tutti.In queste situazioni è molto facile lasciarsi andare,abbandonare ogni volontà di andare avanti e cadere in depressione;quando sei in questa situazioni spesso ti fanno vuoto intorno quelli che ritenevi amici e spesso anche molti parenti,nella paura che tu gli chieda soldi,quando il più delle volte vorresti solo poterti parlare e sfogare.

Questo racconto,se non si è capito,è anche molto autobiografico,e vorrei dire che sono stato aiutato da persone che ci sono state,che mi aiutato moralmente e anche finanziariamente,ma che più di ogni altra cosa,mi telefonavano,mi venivano a trovare e chi poteva,di tanto in tanto mi portano pure a mangiare una pizza,ed è grazie a loro che sono andato avanti in questi anni e che voglio ringraziare.

Ricordate una cosa,al mondo ci sono tanti fannulloni e approfittatori,ma quelle persone senza lavoro,che non si arrendano,sono stressati quanto e forse più di chi lavora,e vi dico aiutateli,non in senso finanziario,ma siategli vicino e non abbandonateli!a volte basta solo poter parlare.


Distinti saluti
Marco Poli

BAGNI DI LUCCA, INCONTRO PUBBLICO SUL FUTURO DELLE TERME - 29/12 - ore 21:00

PRESSO LA SALA CONFERENZE DELLE TERME DI BAGNI DI LUCCA
CI SARA' L'ESPOSIZIONE DEL PROGETTO PER IL FUTURO DELLE TERME
UN PATRIMONIO DI TUTTI I CITTADINI
UN OCCASIONE PER RILANCIARE IL NOSTRO TERRITORIO
VI INVITIAMO A PARTECIPARE.

FIOM SOLIDARIZZA CON I DIPENDENTI TAGLIATI DALLE PROVINCE, UNA PORCATA !!!

LE PROVINCE NON SONO STATE TAGLIATE
VI HANNO TOLTO SOLO IL DIRITTO DI VOTARLE
HANNO CREATO SOLO NUOVI POVERI
MA I POLITICI RESTANO LI, SCEGLIENDO CHI DEVE VINCERE GLI APPALTI PUBBLICI......
TUTTO ALLA FACCIA VOSTRA, CHE CREDETE ANCORA ALLE LORO BALLE.
Commento personale......
_________________________________________________________

COMUNICATO FIOM:

giovedì 25 dicembre 2014

EX-ALCE, QUEST'AREA DEVE ESSERE BONIFICATA, NON LASCIATA A MARCIRE !!!!

_________________________________________________________________________

In Italia, vi sono fin troppi scheletri industrali, lasciati a marcire nell'indifferenza di tutti....
nell'indifferenza dei politici , nell'indifferenza anche di chi lottando con i comitati, ha poi trovato una retribuita poltrona !!!!
La lotta non e' finita, e la riqualificazione e la bonifica dell'area potrebbe ricollocare tutta la forza lavoro che finora e' stata presa per il naso da industriali e politici papponi, interessati solo ai loro giochi politici e non gli interessi della gente.

Non dimenticate che quest'area, continua ad inquinare , e' molto !!!!
La legge, che tanti fanno finta di non vedere, impone la bonifica delle aree industriali in dismissione.....
Ma finito il tran tran elettorale, la testa di tanti e' tornata sotto la sabbia.
Passate le feste promuoveremo dei banchetti ai mercati per informare e sensibilizzare la popolazione.
_________________________________________________________________________

CI RISIAMO!!! Nuova inchiesta nel Pd: 41 indagati fra cui 13 ex consiglieri del Lazio.

 di Albano Fini.

Secondo la procura il gruppo  tra il 2010 e il 2012 avrebbe dilapidato 2 milioni e 600 mila euro in spese elettorali e sponsorizzazioni varie come pranzi cene e perfino partite a caccia e sagre del tartufo.


L'attenzione del procuratore reatino

Giuseppe Saieva si è incentrata stavolta sul gruppo Pd alla Pisana che nel triennio 2010 – 2012 avrebbe dilapidato 2 milioni e 600 mila euro in spese elettorali e sponsorizzazioni varie come pranzi cene e perfino partite a caccia e sagre del tartufo. Secondo un'anticipazione de "La7", l'inchiesta dopo un anno e mezzo di indagini, 200 controlli incrociati e 300 testimoni ascoltati, sta per concludersi con la richiesta di rinvio a giudizio per 13 ex consiglieri regionali accusati di reati che vanno dalla truffa aggravata al peculato, dalle fatture false all'illecito finanziamento ai partiti. Nomi di primo piano come quelli dei cinque senatori, come Bruno Astorre, Carlo Lucherini,Claudio Moscardelli, Francesco Scalia, Daniela Valentini.

http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/12/24/spese-pazze-pd-lazio-chiusa-lindagine-ex-consiglieri-regionali-rischiano-processo/1294932/


Spese pazze nel Lazio, inchiesta arriva a destinazione e colpisce anche il Pd

"SCONCERTANTE" - Lo ha annunciato Enrico Mentana nel suo tg

A Natale l'Italia è stata scossa da questa vergognosa notizia



UN BEL NATALE PER I FRANCESCANI , CRAC FINANZIARIO , ARMI E DROGA. #ALLAFACCIA!!!

Ordine Francescani fa crack. Investimenti in società legate a traffici di droga e armi

Articoli:
http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/12/19/crac-ordine-francescani-investimenti-in-societa-legate-traffici-droga-armi/1288136/

http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/12/20/crac-ordine-francescani-lalbergo-lusso-dei-frati-portato-bancarotta/1285980/

http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/12/21/crac-francescani-linee-guida-per-gestire-i-beni-degli-ordini-scritte-ministro-frati-minori/1286722/ __________________________________

RIASSUNTO IN BREVE:

L'Ordine fondato dal "poverello" di Assisi si ritrova sommerso dai debiti. Non solo, si scopre che con le offerte di San Francesco, si legge sul Fatto Quotidiano, si compravano armi e droga. È una "grave situazione di difficoltà finanziaria" della Curia generale dei Frati Minori quella che, in una lettera-shock a tutti i frati dell'Ordine francescano, denuncia il ministro generale, l'americano padre Michael Perry, in seguito a un'indagine interna condotta a partire da settembre, che ha fatto emergere operazioni "dubbie", condotte dall'Economato. Al crack economico denunciato dal ministro generale, padre Michael Perry sul sito ufficiale dei Frati minori, seguono i particolari sconvolgenti della vicenda che ha ridotto sul lastrico i francescani della curia generalizia di Roma.
__________________________________

Si legge sul Fatto Quotidiano:

«All’origine della bancarotta ci sarebbero investimenti sbagliati in società legate a traffici illeciti, come quelli di droga e di armi. Ma anche i lavori di ristrutturazione dell’hotel e ristorante di lusso Il Cantico, in via Gregorio VII a Roma, a due passi dalla Basilica di San Pietro e da Casa Santa Marta, la residenza di Papa Francesco. Alla guida della struttura, utilizzata spesso anche dalla Conferenza episcopale italiana, c’era proprio l’ex economo generale dei francescani, padre Giancarlo Lati, che si è già dimesso dal suo incarico e anche da quello di rappresentante legale dell’ordine, ufficialmente per motivi di salute.»

L'ex economo generale, padre Giancarlo Lati, si è già dimesso dal suo incarico e da quello di Rappresentante legale dell'Ordine, ufficialmente per motivi di salute. Al suo posto, come facente funzioni, il suo vice, padre Silvio De La Fuente, della Custodia di Terra Santa. Ma intanto, padre Perry, che punta il dito contro "il ruolo significativo che alcune persone esterne, che non sono membri dell'Ordine, hanno avuto nella faccenda", annuncia ricorso alla magistratura.

Si sente insomma odore di maxi-truffa in questo "buco", nell'ordine di svariati milioni di euro, denunciato dal superiore dei Francescani, eletto il 22 maggio dell'anno scorso, che con piglio anglosassone invita ora i confratelli a correre ai ripari. "La Curia generale si trova in una situazione di grave, sottolineo 'grave', difficoltà finanziaria, con un cospicuo ammontare di debiti", scrive nella lettera pubblicata sul sito dei Frati Minori a proposito del primo risultato della verifica interna. E' emerso anche, spiega, che "i sistemi di vigilanza e di controllo finanziario della gestione del patrimonio dell'Ordine erano o troppo deboli oppure compromessi, con l'inevitabile conseguenza della loro mancanza di efficacia rispetto alla salvaguardia di una gestione responsabile e trasparente". Terzo, "sembrano esserci state un certo numero di dubbie operazioni finanziarie, condotte da frati cui era stata affidata la cura del patrimonio dell'Ordine, senza la piena conoscenza e il consenso" del Definitorio generale.
___________________________________________________________________________________
La replica di Papa Francesco trova spazio sempre sul Fatto Quotidiano:

«Intanto è arrivata anche una forte condanna da parte del Pontefice: “Tante volte io penso che la Chiesa in alcuni posti, più che madre è una imprenditrice”. Una denuncia fortissima quella di Bergoglio, per certi aspetti inedita nonostante egli abbia più volte tuonato con forza nei suoi due primi anni di pontificato contro i “preti affaristi” e la vendita di messe e sacramenti. Una durissima accusa che non aveva raccolto il consenso del presidente della Cei, il cardinale Angelo Bagnasco. Nell’ultima messa del 2014 con i fedeli nella sua residenza di Casa Santa Marta, il Papa ha puntato il dito contro la “sterilità della Chiesa: sterilità di egoismi, di potere, quando la Chiesa crede di potere tutto, di impadronirsi delle coscienze della gente, di andare sulla strada dei farisei, dei sadducei, sulla strada dell’ipocrisia”. Una vera e propria fotografia del crack finanziario dei francescani.»

mercoledì 24 dicembre 2014

FALSA NOTIZIA DELLA STAMPA!!!, Molti giornali non sanno più cosa scrivere e quindi inventano di sana pianta

Continua la serie dei falsi virgolettati nei quotidiani italiani. Si tratta di un espediente utilizzato dai giornalisti per attribuire false dichiarazioni a qualcuno. Quello di oggi, che è solo l'ultimo di una lunga serie, riguarda Luigi Di Maio: il quotidiano La Stampa parla di una presunta telefonata tra il deputato 5 Stelle e il premier Matteo Renzi, puntualmente smentita da Di Maio, che ha scritto sulla sua pagina Facebook: 


"Ho capito che siamo nel Paese tra quelli con la minor libertà di stampa al mondo. Ho capito anche che molti giornali non sanno più cosa scrivere e quindi inventano di sana pianta. Ma vedere oggi il quotidiano La Stampa scrivere di telefonate intercorse tra me e Renzi con tanto di virgolettato, oltre a farmi sentire diffamato, mi fa veramente preoccupare: non so se chiedere la smentita al direttore o il test del palloncino per il giornalista. A la Stampa devono aver anticipato la sbronza della vigilia, non c'è altra spiegazione". 

Leggi l'articolo integrale NOTIZIE 5 STELLE, ISCRIVITI ORA E RESTA INFORMATO!

 

AVVISO IMPORTANTE IMU !!! DIFFONDETE PER FAVORE!

Il #PD ha appena bocciato la proposta #M5S per eliminare l'IMU sui terreni agricoli! DIFFONDETE PER FAVORE! 

Tutto questo nonostante  Il Tar del Lazio abbia accolto il ricorso presentato da Anci Liguria , con Anci Umbria, Veneto e Abruzzo contro il decreto interministeriale del 28 novembre che prevedeva l'esclusione dei terreni agricoli sotto i 600 metri di altitudine dalla esenzione dell'Imu.

TERRENI AGRICOLI AI FINI IMU, ESENZIONE, CALCOLO

In generale i terreni/terreni agricoli sono soggetti a IMU ad aliquota ordinaria deliberata dal Comune con aliquota variabile dal 4,6 per mille al 10,6 per mille.

Sappiamo di comuni che hanno deliberato aliquota al 2 per mille ma non è quanto previsto dalla norma.

Per i terreni agricoli il coefficiente di rivalutazione è del 25% e il moltiplicatore è 135.
Il calcolo dell'imponibile è: Reddito dominicale*1,25*135; a questo imponibile si applica l'aliquota deliberata.

Per i terreni posseduti e condotti da CD e IAP dal 2014 il moltiplicatore è 75 (L. 147/2013 comma 707) e quindi, in generale,il calcolo dell'imponibile è: Reddito dominicale*1,25*75; nel caso dei terreni di CD e IAP intervengono agevolazioni sull'imponibile soggetto a imposta e criteri di calcolo dell'imponibile che possono cambiare in base a percentuale di possesso e percentuale di utilizzo come più sotto riportato.

N.B. se il terreno è di un CD o IAP e viene dato in fitto a terzi, il terreno non beneficia delle agevolazioni riservate ai CD/IAP e ilmoltiplicatore da utilizzare è 135.

Per chi volesse approfondire alcuni aspetti relativi ai terreni cosidetti "incolti" (terreni non utilizzati in attività agricola) può essere utile per brevità, oltre alla norma e quanto altro disponibile su altre fonti, questo documento dell'IFEL: 
Nota IFEL terreni incolti

 

N. B. per i terreni nei comuni interessati dalla recente riclassificazione, nel Calcolo IMU l'importo è portato tutto a saldo, come previsto dal Decreto Ministeriale. Eventuali versamenti precedenti (caso di comuni in precedenza "parzialmente delimitati") devono essere gestiti utilizzando il campo "versato".

N.B. la scadenza per i terreni, nei Comuni interessati, è automaticamente fissata al 26 Gennaio 2015, anche se risulta l'informazione della scadenza del saldo IMU a Dicembre.

------------------------------------------------------------------------------------------

 

Proroga scadenza pagamento IMU terreni agricoli - Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Decreto Legge 16 dicembre 2014, n. 185  ...continua...  http://www.amministrazionicomunali.it/imu/terreni_agricoli.php


BUON NATALE !!!!! E TANTI AUGURI A TUTTI VOI DA Andreotti Roberto e collaboratori.

BUON NATALE A TUTTI I MIEI COLLABORATORI
BUON NATALE A TUTTI I MIEI AMICI
BUON NATALE A TUTTI VOI