BiDiBa

BiDiBa
BIRRE DI BAVIERA - Chifenti, Borgo a Mozzano - via Europa Unita, 5 (clicca sulla foto)

Visualizzazioni totali

giovedì 31 marzo 2016

IL GOVERNO RENZI TUTELA LE LOBBY PETROLIFERE, LA GUIDI E' LA PROVA !!!

VOLEVATE LA PROVA CHE IL GOVERNO TUTELA LE LOBBY ???
ORA L'AVETE, LA MINISTRA GUIDI HA FAVORITO GLI INTERESSI DELLE TRIVELLE IN BASILICATA CON MANFRINE COSI' AL LIMITE DELLA LEGGE CHE L'HANNO COSTRETTA A DIMETTERSI, NELLA SOLITA MANFRINA CENTRA ANCHE ''IL CONFLITTO DI INTERESSI AMBULANTE'' MARIA ELENA BOSCHI, CHE GIA' PER LO SCANDALO ETRURIA DOVEVA DIMETTERSI, ADESSO QUALI ALTRE BALLE RACCONTERANNO AGLI ITALIANI LEI ED IL CAZZARO DEL SUO CAPO ???

Tristissimo anche Berlusconi, che ha detto : « non si puo' piu' telefonare..... » .
Mentre non si scandalizza certo per il fatto che non si dovrebbe piu' rubare!!!
(libera citazione da Stefano Navari)

LA CORRUZIONE E' ORMAI LA NORMALITA' PER QUESTI PAPPONI POLITICI
IL 17 APRILE PUOI DARE UN SEGNALE A QUESTE LOBBY
VAI A VOTARE PER IL REFERENDUM E VOTA SI !!!!
_________________________________________________________

PARASSITI OPPURE SCIACALLI? di Nicola Polito

L'uomo non sarà mai un animale politico



Animale o vegetale il cui metabolismo dipende, per tutto o parte del ciclo vitale, da un altro organismo vivente, detto ospite, con il quale è associato più o meno intimamente, e sul quale ha effetti dannosi.

Gli italiani lo sanno e continuano a sopportarli, di fatto sono ben attaccati.
Prendiamo in esame a caso,qualche tipologia di parassitismo.
Il concetto di parassitismo è molto sviluppato in tutti i settori, gli esempi non mancano e nemmeno i trattati, a noi interessa altro.
Antenna parassitaria, antenna che non viene direttamente alimentata, ma è eccitata dai campi prodotti da altre antenne o elementi del sistema di antenne.
In aeronautica, un velivolo parassitario è un velivolo con pilota portato da un altro di mole maggiore, cui è vincolato sopra o sotto la fusoliera; può essere rilasciato, dopo la messa in funzione del propulsore, per la missione da compiere e successivamente atterrare o riagganciarsi al velivolo portatore con manovra opportuna.
Non sono biologo, mi piace giocare con la “omofonia linguistica” ovvero da tempo memorabile a certe definizioni sono stati dati volutamente due significati.
Ci interessano due parole per fornirvi la provocazione:
Parassiti e sciacalli.
Non è anacronismo, nel senso che non indicano periodi diversi di collocazione, nel nostro caso sono nati sicuramente nello stesso periodo e la differenza di parola può appartenere solo a questa o a quella stratificazione sociale, ma con le stesse finalità.

Si può dare del "parassita" ad un politico, a patto che l’espressione «rientri in un percorso argomentativo e come corollario di un ragionamento». A sdoganare, a precise condizioni, l’iperbole, è la Cassazione che, riconoscendo che «un uomo politico è più esposto del comune cittadino alle critiche e ai giudizi dell’opinione pubblica in ragione del mandato rappresentativo che ha ricevuto e della necessità di rendere conto del suo operato», spiega che è possibile «giustificare come espressione di ’folclore giornalistico l’attribuzione del termine parassita a uomini politici». L’importante, per non offendere la reputazione dei diretti interessati, è che l’espressione iperbolica venga motivata con una serie di ragionamenti.
Da questo punto di vista, l’iperbole è il corrispettivo grammaticale e retorico dei dispositivi linguistici mediante cui si determina il grado con cui diverse entità comunicano la loro idea (ad es., il superlativo degli aggettivi).
Sciacalli oppure “l'Accademia della Crusca” ci potrebbe bacchettare, sciacallaggio politico.
Già quando tuona, lampeggia da molte parti, per restare in tema.
Non vorrei che la blogger antispecista Stefania Sarsini ci richiamasse all'ordine, non per difendere i politici ma per totalitaria difesa degli sciacalli che non arriverebbero alla stessa crudeltà.
D'altronde non sono il primo a cimentarmi nel dire alcune verità giocando con le parole.
Per carità, il mio è un gioco che non ha niente a che vedere con menti superlative e colte dove riescono molto meglio di me a mettere sotto i riflettori una determinata anomala situazione e di paragoni ed esempi di cattiva e scialba politica, c'è l'imbarazzo della scelta in tutti i periodi storici.
Nel romanzo distopico di George Orwell (George Arthur Blair, 1903-1950) si parlava della fattoria degli animali riferita agli avvenimenti della guerra civile di Spagna (1936-1939).
Come allora ancora oggi tutti i cittadini a torto considerano alcuni politici animali.
Invece no l'uomo non potrà essere un animale politico.

Le formiche e le api sono giustamente considerate da Aristotele “animali politici”, l'errore è quello di considerare “animale politico” anche l'uomo. Confrontando i comportamenti degli animali che vivono “in società” con quelli degli uomini, Hobbes rafforza la sua convinzione: l'uomo è un essere asociale.

In primo luogo gli uomini sono in continua competizione per l'onore e la dignità, cose che queste creature non conoscono nemmeno, e di conseguenza fra loro sorgono per questa ragione invidia e odio e infine guerre: fra queste creature invece niente di tutto questo;
queste creature non avendo come gli uomini l'uso della ragione non vedono e non pensano di trovare errori nell'amministrazione delle loro faccende comuni; fra gli uomini invece ce ne sono alcuni che si ritengono più saggi, più abili a governare le cose pubbliche, in confronto con gli altri, e allora cercano di riformare e di innovare, ora in un modo, ora in un altro, e così producono confusione e guerra civile; spesso riformano le leggi solo per rubare meglio, approfittando della loro posizione sociale.

Se incontrate un branco di sciacalli oppure, vi imbattete in parassiti animali restate tranquilli la via della salvezza la natura la offre sempre ma, ma, ma, trovandovi al cospetto di un politico definito per omofonia linguistica, parassita o sciacallo, come ci insegnano gli avvenimenti e statistiche degli ultimi anni, non avrete nessuno scampo. Non usiamo antiparassitari per purificare l'ambiente, basta una semplice matita.

Tg FUTURO 31/3 Toscana Abruzzo Molise Ossola Calabria Emilia Euronews. (DOMO)

REFERENDUM , STOP TRIVELLE , il 17 aprile vota Sì


REFERENDUM TRIVELLE – DIFENDI IL TUO MARE!

IL 17 APRILE 2016 VOTA "Sì"!

 

Si tratta di un referendum abrogativo, ovvero uno strumento che consente ai cittadini di cancellare una legge statale. Il governo Renzi ha cercato in tutti i modi di boicottarlo, negando il suo accorpamento con il voto delle Amministrative, causando un esborso supplementare di oltre 360 milioni di euro.

 

Cosa si chiede con il referendum?

Si chiede di cancellare la norma che consente alle società petrolifere di cercare ed estrarre gas e petrolio entro 12 miglia marine dalle coste italiane senza limiti di tempo.

 

Se vincesse il "Sì" cosa accadrebbe?

Votando "Sì" le attività petrolifere andranno progressivamente a cessare, secondo la scadenza "naturale" fissata al momento del rilascio delle concessioni. Prima che il Parlamento introducesse la nuova norma che il referendum chiede di cancellare, le concessioni avevano una durata di 30 anni (più 20, al massimo, di proroga).

La vittoria del "Sì" non farebbe perdere alcun posto di lavoro: le trivellazioni in essere continuerebbero fino a scadenza naturale della concessione, così come accadeva in passato.

 

Qual è la vera ricchezza del nostro paese, che dobbiamo tutelare votando "Sì"?

Votando "Sì" al referendum intendiamo tutelare i mari italiani, in quanto la ricerca e l'estrazione di idrocarburi ha un notevole impatto sulla vita del mare; in particolare, la tecnica dell'airgun, utilizzata per la ricerca di gas e petrolio, incide sulla fauna marina che, a causa delle forti emissioni acustiche, può subire gravi livelli di stress e un indebolimento del sistema immunitario.

Ricerca e trivellazioni offshore (attività di prospezione sismica e esplosioni provocate dall'airgun) costituiscono un rischio anche per la pesca, provocando danni diretti a diversi organismi marini (cetacei, tartarughe, pesci, molluschi e crostacei).

Inoltre, essendo quelli italiani dei mari "chiusi", anche il più piccolo incidente durante l'estrazione o il trasporto di petrolio, potrebbe causare danni incalcolabili con effetti disastrosi sull'ambiente e con gravissime ripercussioni sull'economia turistica e della pesca. Si rammenta, difatti, che turismo e pesca sono fra le ricchezze più importanti del nostro paese:

-         turismo: 10% del PIL nazionale; dà lavoro a 3 milioni di persone;

-         pesca: lungo 7.456 km di costa entro le 12 miglia marine; 2,5% del PIL nazionale; dà lavoro a 350.000 persone.

Perché non è opportuno incrementare l'estrazione di gas e petrolio nei nostri mari?

Con le concessioni, lo Stato dà la possibilità a società private, per lo più straniere, di sfruttare i giacimenti esistenti; in questo modo, le società divengono proprietarie di ciò che viene estratto e possono disporne come meglio credono: portarlo via o rivendercelo.

Le società sono tenute a versare allo Stato solo il 7% del valore della quantità di petrolio estratto o il 10% del valore della quantità di gas estratto. Non tutta la quantità di petrolio e gas estratto è però soggetta a royalty; nell'ultimo anno dalle royalty provenienti da tutti gli idrocarburi estratti sono arrivati alle casse dello Stato solo 340 milioni di euro.

Inoltre, anche sfruttando tutto il possibile, le risorse rinvenute sarebbero comunque esigue e del tutto insufficienti: considerando tutto il petrolio presente sotto il mare italiano, questo sarebbe appena sufficiente a coprire il fabbisogno nazionale di greggio per 8 settimane.

 

Perché la norma che il referendum vuole cancellare è palesemente illegittima?

Il referendum chiede di abolire una norma statale che, prevedendo una durata a tempo indeterminato delle concessioni, viola le regole sulla libera concorrenza.

Difatti, la norma statale si pone in contrasto con il diritto dell'Unione Europea, precisamente con la direttiva UE 94/22/CE, recepita dall'Italia con d.lgs 25 novembre 1996, n. 625, la quale prevede che "la durata dell'autorizzazione non superi il periodo necessario per portare a buon fine le attività per le quali essa è stata concessa", salvo proroghe del tutto eccezionali e, quindi, non generali e non a tempo indeterminato.


RASSEGNA STAMPA E METEO ''LA VOCE DI LUCCA'' 31/3 . ( articoli e commenti )



CONDIVIDI, PIGIA QUI:

Share/Book mark

METEO LUCCA, VERSILIA, VALSERCHIO:

LA VOCE DI LUCCA
      .....................la Voce di Tutti
Il blog dei lucchesi
notizie e commenti del giorno 30/03/2016
CAMPO DI MARTE : 'CITTADELLA DELLA SALUTE DA TERZO MONDO'
http://www.lavocedilucca.it/post.asp?id=49060
AL VIA PIANETA LUCCHESE SU DÌ LUCCA
http://www.lavocedilucca.it/post.asp?id=49059
"IL RUGGITO DEL LEONE"
http://www.lavocedilucca.it/post.asp?id=49058
~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~
SETTIMANA RICCA DI SODDISFAZIONE PER AMORE & VITA - SELLE SMP
http://www.lavocedilucca.it/post.asp?id=49056
LO SGUARDO SELVAGGIO - I MONDO MOVIES IN ITALIA
http://www.lavocedilucca.it/post.asp?id=49055
TRA LE RIGHE DI BARGA SABATO 2 APRILE TRA LIBRI, DOCUFILM
http://www.lavocedilucca.it/post.asp?id=49054
ARRIVATI GLI ARREDI PER COMPLETARE LA NUOVA BIBLIOTECA A ALTOPASCIO.
http://www.lavocedilucca.it/post.asp?id=49053
COMUNICATO: CASELLO DI MUGNANO, LA POLITICA AI CITTADINI
http://www.lavocedilucca.it/post.asp?id=49052
LA CISL FP SULLA SANITÀ LUCCHESE
http://www.lavocedilucca.it/post.asp?id=49051
COLTO IN FALLO IL COMUNE LE SPARA ANCORA PIÙ GROSSE ...
http://www.lavocedilucca.it/post.asp?id=49050
(Ricevuto 1 commenti)
DOMANI (31 MARZO) TURNO INFRASETTIMANALE AL PALATAGLIATE CONTRO IL CMC CARRARA
http://www.lavocedilucca.it/post.asp?id=49049
INFO BIGLIETTI PER SAVONA-LUCCHESE.
http://www.lavocedilucca.it/post.asp?id=49048
"INDUSTRIAL" TRA DECADENZA E SOLITUDINE, LA MEDIA ART DI LUNARDI A PIETRASANTA
http://www.lavocedilucca.it/post.asp?id=49047
LEGA TOSCANA PRESENTA UNA SUA LISTA AD ALTOPASCIO
http://www.lavocedilucca.it/post.asp?id=49046
QUERCETA LAVORATORI CERPELLI IN ASSEMBLEA PERMANENTE CONTRO I LICENZIAMENTI
http://www.lavocedilucca.it/post.asp?id=49045
FIORENZO SERNACCHIOLI 'I FANTASMI DI AUSCHWITZ'
http://www.lavocedilucca.it/post.asp?id=49044
SEMINARIO CNA SULLA PRIVACY PER LE PMI
http://www.lavocedilucca.it/post.asp?id=49043
LA ISLA MINIMA E LUCCA FILM FESTIVAL
http://www.lavocedilucca.it/post.asp?id=49042
TERRORISMO.....
http://www.lavocedilucca.it/post.asp?id=49041
(Ricevuto 2 commenti)
ISOLE ECOLOGICHE SOLO NEL CENTRO STORICO MA CON I SOLDI DI TUTTI
http://www.lavocedilucca.it/post.asp?id=49040
FRATELLI MUSULMANI
http://www.lavocedilucca.it/post.asp?id=49039

mercoledì 30 marzo 2016

LEGANORD MILANO - MOSCHEE, BONI: "BASTA ABBANDONARE I COMUNI A SE STESSI''

LEGA NORD MILANO



Fabio Ambrosetti ha condiviso il post di Davide Boni.




Davide Boni:
MILANO - MOSCHEE BONI: "BASTA ABBANDONARE I COMUNI AL PROPRIO DESTINO"
In merito alle dichiarazioni di Parisi sulla realizzazione di nuove moschee, è intervenuto il Segretario provinciale della Lega Nord, Davide Boni: "E' apprezzabile il pragmatismo di Parisi sul tema della realizzazione di nuove moschee, - commenta Boni - che...
immagine non visualizzata
MILANO - MOSCHEE BONI: "BASTA ABBANDONARE I COMUNI AL PROPRIO DESTINO"
In merito alle dichiarazioni di Parisi sulla realizzazione di nuove moschee, è intervenuto il Segretario provinciale della Lega Nord, Davide Boni: ...

Visualizza post
per CAPITAN FUTURO BLOG™
Google Inc., 1600 Amphitheatre Pkwy, Mountain View, CA 94043 USA

Tg FUTURO 30/3 Molise Abruzzo Toscana Roma Irpinia Ossola Euronews. (DOMO)