ulivi

ulivi
BORGO A MOZZANO - Piano di Gioviano, SP2 Lodovica.

Visualizzazioni totali

martedì 16 maggio 2017

STOP A TAMBELLINI, STOP ALLA TEORIA GENDER, UN ALTRO MOTIVO PER NON VOTARLO !!!



"Se dovesse vincere Tambellini, Lucca verrebbe sommersa dalla propaganda e dalla ideologia 'gender' e omosessualista, che potrebbe anche essere elargita ai minori nelle scuole" così il Circolo di Lucca di Fratelli d'Italia.

"Già in piena campagna elettorale la lista Sinistra con Tambellini annuncia iniziative di sedicente solidarietà a gay, lesbiche, transessuali e bisessuali – continua Fratelli d'Italia – Come già dichiarato da Giorgia Meloni nessuno vuole discriminare e noi non lo facciamo, la discriminazione semmai è quella messa in atto con queste iniziative che la sinistra autodefinisce come solidali: per noi i gusti sessuali non fanno differenza, riguardano la sfera privata della persona, ma non si devono imparare a scuola o attraverso iniziative degli enti pubblici. Per contro il PD e i suoi compagni utilizzano i termini e le locuzioni 'educazione all'affettività', 'rispetto delle diversità', 'pari opportunità di genere' e 'superamento degli stereotipi di genere', nel subdolo tentativo di introdurre l'ideologia gender nella delicatissima fase dell'educazione scolastica".

"Non si possono accettare forme di indottrinamento dei minori attraverso programmi governativi – sottolinea Fratelli d'Italia – Anche perché potrebbero essere in contraddizione, tra l'altro, con l'art. 26, terzo comma, della Dichiarazione Universale dei Diritti dell'Uomo, firmata a Parigi il 10 dicembre 1948, il quale sancisce testualmente che 'i genitori hanno un diritto prioritario nella scelta del tipo di formazione che deve essere data ai loro figli'. Ciò che, poi, sarebbe ancora più intollerabile è che una simile propaganda si realizzi con denari pubblici, e quindi a carico del contribuente. Peraltro, nell'odierna situazione di crisi, le condizioni degli istituti scolastici, in cronica penuria di risorse finanziarie, meriterebbero ben altri investimenti pubblici".

"Tambellini e il PD, nella sciagurata ipotesi che dovessero vincere, non avrebbero alcuna remora a finanziare, aiutare e sostenere quelle associazioni che per promuovere le ideologie LGBT si servono di spettacoli e conferenze spesso rivolte anche ai bambini, dove si insegna loro a vestire i panni del sesso opposto – chiude il partito che appoggia il candidato sindaco Remo Santini – Noi chiediamo ai lucchesi di tutelare se stessi e i propri figli da tutto ciò".