ulivi

ulivi
BORGO A MOZZANO - Piano di Gioviano, SP2 Lodovica.

Visualizzazioni totali

martedì 30 maggio 2017

MARIA DOMENICA PACCHINI (LEGA NORD): EMERGENZA ABITATIVA A VIAREGGIO




Nel corso della discussione consiliare inerente l'approvazione del nuovo -Regolamento sull'emergenza abitativa- il Presidente del Consiglio Gifuni, ha dato l'ennesima prova dell'assoluta mancanza di conoscenza del Regolamento e di totale mancanza di rispetto del ruolo dell'Assise.  Si è infatti prima proceduto ad una votazione degli emendamenti proposti senza poi essere consentito ai singoli Consiglieri alcun dibattito sul regolamento così modificato. Ciò in violazione dello Statuto, del  Regolamento e di ogni principio di buon senso che impone  l'ovvia e logica discussione del testo nella sua forma finale, non potendosi procedere ad una   -  preventiva dichiarazione di voto-  senza avere il senso compiuto di ciò su cui si va a deliberare. A seguito di tale spregio di ogni regolare condotta e del ruolo assegnato a ogni singolo Consigliere, il Gruppo Lega Nord, Pacchini e Trinchese, il Capogruppo del Movimento dei cittadini Massimiliamo Baldini e il Segretario comunale di Forza Italia Alessandro Santini, hanno abbandonato l'aula nella quale non ha più senso restare per dibattere o discutere tematiche politiche ad amministrative in assenza di un regolare, formale e costruttivo andamento delle sedute, ad oggi prive di una guida corretta da parte del Presidente.
----
Nella discussione della delibera di modifica, precedente agli emendamenti, il Capogruppo Pacchini della Lega Nord, oltre alle lacune riscontrate in sede di Commissione, dove si è arrivati ad una frettolosa votazione prima di aver esaurito le proprie domande (come ribadito in sede di Consiglio) le imprecisioni su alcuni articoli del nuovo regolamento (richiesta di possesso di contratto di locazione registrato da chi presenta la richiesta, possibilità di accedere a Casa Tosca (di proprietà So.E. CO) a nuclei familiari e non solo a genitori separati con figli) che si rapporta alla modifica della 96/96 e quindi adeguarsi alla l:r: 41/15 ma rimane anche qui imprecisa in quanto parla di soli diritti di proprietà e non anche come cita la legge di proprietà, ususfrutto, uso e abitazione sul territorio nazionale o all'estero e dove chiede documentazione certificata in Ambasciata o Consolato senza la specifica che i documenti devono provenire direttamente dai Paesi d'origine e in Ambasciata solo tradotti.
Altro importante tema quello dell'assenza dei Sindacati dal tavolo della stesura del nuovo regolamento che, giustificato come dirimente del vecchio, è stato diviso in  Titolo 1,  riguardante- l' em.ab. ordinaria, dove, sempre la Consigliera Pacchini, ha chiesto informazioni sui passaggi della restituzione dei 34 immobili della patrimonio al Comune (quale tipo di accordo/comodato/ passaggio di proprietà?) e se i 76 di proprietà della patrimonio fallita saranno oggetto d'asta. infine alla richiesta di quali e quanti siano gli immobili occupati a qualche titolo o abusivamente, è stato risposto che la mappatura sarà realizzata solo in seguito. Per il- Titolo 2, riguardante l'em.ab. sociale, riguardante i conferimenti a Ferrhotel (di proprietà comunale) disciplinato dal nuovo regolamento, alla domanda su chi concorre a fornire fondi che servono a colmare la differenza tra i proventi del contributo richiesto  agli ospiti della struttura e quanto corrisposto alla So e co e all'Auser , che hanno ricevuto conferimento diretto per la gestione delle strutture e la socializzazione, è stato risposto alla Capogruppo di farne oggetto di interrogazione.