BiDiBa

BiDiBa
BIRRE DI BAVIERA - Chifenti, Borgo a Mozzano - via Europa Unita, 5 (clicca sulla foto)

Visualizzazioni totali

giovedì 25 maggio 2017

LUCCA SENZA BILANCIO, IL FALLIMENTO DI TAMBELLINI E DEL PD !!! perchè non viene nominato un commissario ???



Fratelli d'Italia "Grave che non sia stato commissariato il Comune di Lucca per l'inadempienza della mancata approvazione del bilancio consuntivo"

Fratelli d'Italia, dopo avere sollevato il caso della mancata approvazione del bilancio consuntivo del Comune di Lucca, torna a valutare la situazione.

"Nonostante i tentativi di minimizzare l'accaduto, la nostra scoperta ha evidenziato un comportamento altamente scorretto da parte dell'amministrazione Tambellini e non solo – scrive il Circolo lucchese del partito di Giorgia Meloni – Infatti, la legislatura si chiuderà senza l'approvazione del bilancio consuntivo 2016, che dovrà essere approvato a scatola chiusa dal nuovo consiglio comunale che risulterà dalle elezioni. Una grave scorrettezza, ancora più grave se commessa da chi per anni ha dispensato lezioni di moralità e legalità".

"Come sempre la sinistra ci ha abituato a chiedere a gran voce il rispetto delle leggi quando si tratta degli avversari e a fare l'esatto contrario quando il problema riguarda loro – prosegue Fratelli d'Italia – In questo caso, pur apprezzando il profilo istituzionale tenuto dal candidato a sindaco Remo Santini, si deve andare oltre le apparenze dicendo che l'assessore Cecchetti, che molti ricorderanno componente del cda del Monte dei Paschi, omette una parte importante di verità. Infatti venerdì prossimo la giunta licenzierà semmai lo schema di predisposizione che però non approva un bel nulla, visto che l'approvazione è delegata dalla legge al consiglio comunale".

"In base all'articolo 141 del testo unico degli enti locali, l'amministrazione Tambellini doveva essere commissariata per il bilancio perché al 30 aprile non aveva nemmeno passato di giunta il provvedimento. Lo annuncia ora, e guarda caso dopo la nostra segnalazione, quasi un mese dopo, con i termini ampiamente scaduti. Perché la Prefettura non ha proceduto come indica chiaramente la legge vigente? Chi è che ha voluto questa situazione, favorevole alla giunta Tambellini che evidentemente aveva dei problemi a fare approvare il bilancio in consiglio comunale? Che dire poi dei revisori dei conti del comune di Lucca, istituto di garanzia per i cittadini? – chiede FdI – Ci sembra strano che, come dice Cecchetti, non abbiano visto nulla. Sarebbe gravissimo, perché una amministrazione normale di solito concerta i passaggi per evitare bocciature o sorprese. Evidentemente l'assessore è abituato a fare diversamente e, lo ricordiamo, il Monte dei Paschi è costato diversi miliardi agli italiani…"

"I nostri vertici nazionali sono disposti, in mancanza di risposte convincenti, a rivolgersi al Ministero dell'Interno per sollevare questo caso nazionale di palese violazione di una normativa (la 141) chiarissima e evidentissima – rivela Fratelli d'Italia – Una ingerenza in campagna elettorale che non possiamo tollerare e che faremo di tutto perché un comportamento superficiale, per non dire altro, crei problemi alla città di Lucca".