ulivi

ulivi
BORGO A MOZZANO - Piano di Gioviano, SP2 Lodovica.

Visualizzazioni totali

venerdì 24 febbraio 2017

CAPANNORI, FRATELLI D'ITALIA: “CHAT ED EMOTICON NON SONO LA SOLUZIONE PER CONTRASTARE I FURTI”



CAPANNORI, FRATELLI D'ITALIA: "CHAT ED EMOTICON NON SONO LA SOLUZIONE PER CONTRASTARE I FURTI"

"Fratelli d'Italia chiede ancora una volta all'amministrazione comunale di Capannori di intervenire seriamente sulla questione sicurezza. In un Comune che ogni giorno è alla ribalta delle cronache per questi reati non si può affrontare la questione con superficialità e demandando le responsabilità ad alcuni cittadini chiamati a fare le sentinelle 2.0 via WhatsApp" così il segretario FdI Provincia di Lucca Riccardo Zucconi.


Il responsabile capannorese di Fratelli d'Italia Matteo Petrini, molto scettico da sempre con il progetto 'Whatsappiamo sicurezza', insiste sui paradossi di tale iniziativa: "Con i furti che sono in continuo aumento il Comune pensa bene di lanciare il primo incontro con i cittadini per insegnare loro a intimidire i ladri tramite chat ed emoticon – affonda – I residenti dovranno quindi passare il loro tempo alla finestra di casa e, in caso di movimenti sospetti, inviare un messaggio alla polizia municipale che, tempo pochi secondi, si materializzerà nella zona per verificare il da farsi. Questo meccanismo, definito dall'Assessora Lia Miccichè di 'sicurezza solidale', sembra più solidale verso i ladri che verso i cittadini. In questo progetto, sempre secondo l'Assessora: ' (…) si segnalerà solo ciò che riguarda se stessi ma anche e soprattutto quello che riguarda gli altri' che poi cosa voglia dire lo sa solo lei".

"Il Comune ha pensato pure di nominare un cittadino come 'capo chat zonale' e di affidargli la responsabilità delle segnalazioni alla polizia municipale. Quindi, invece di ovviare al problema sicurezza con misure serie ed efficaci, Menesini e compagnia hanno deciso di mettere tutto nelle mani di pochi cittadini che magari non sono neanche esperti in materia e soprattutto devono accollarsi tale onere – prosegue Petrini – Un Comune che conta quasi 50 mila abitanti ed ha un estensione così vasta può basarsi su WhatsApp? Secondo Fratelli d'Italia questa iniziativa mostra la poca competenza dell'amministrazione in materia di sicurezza e le sue doti nella politica fatta di slogan e marketing come quella della quale il Sindaco ha dato prova durante una trasmissione sulla TV nazionale vantandosi di quelle poche decine di extracomunitari messi a lavorare, ma non sottolineando che la maggior parte di quelli presenti sul territorio si dedicano a mendicare o infastidire le persone per strada o fuori dagli esercizi commerciali".