ulivi

ulivi
BORGO A MOZZANO - Piano di Gioviano, SP2 Lodovica.

Visualizzazioni totali

martedì 14 febbraio 2017

CORMIO: LA CLONAZIONE


Se il titolo dell'articolo vi ricorda quello dell'ultimo film di Fantozzi (Fantozzi 2000-la clonazione 1999 di Domenico Saverni),sappiate che è puramente...voluto!
La montagna va verso le elezioni e comincia con le primarie del PD,anche perchè all'orizzonte (con mio sommo dispiacere) non si vedono altri avversari al momento. I due avversari sono l'ex sindaco di Piteglio Luca Marmo e l'ex sindaco di San Marcello Silvia Cormio,che si contendono il posto di candidato sindaco nella lista di centrosinistra per guidare il nuovo comune di San Marcello Piteglio.Poi in verità sappiamo benissimo che è la lista PD+ quelli saliti sul carro del probabile vincitore( SI e Socialisti),ma di questo parlerò probabilmente nei prossimi mesi.
L'altro giorno lessi l'articolo Silvia Cormio pronta per il bis. Con una bella fetta della sua ex “squadra” (di Sauro Romagnani link: http://lavocedellamontagna.it/2017/02/silvia-cormio-pronta-bis-bella-fetta-della-sua-ex-squadra/ ) dove si esponevano a sommi capi , gli 8 punti del programma di Silvia Cormio. Siccome ho una buona memoria,mi è subito venuto in mente il suo programma elettorale del 2012 consultabile al link:
E mi sono divertito a fare una sorta di trova la differenza,in blu troverete le affermazioni riportate nell'articolo del 2017, in rosso invece troverete quanto scritto nel programma del 2012.
Ora cosa penso dell'ex-sindaco di San Marcello è cosa nota,quindi non c'è bisogno che commenti quanto riportato. Invito solo i lettori a leggere cosa diceva la Cormio nel 2012,quanto ha detto nel 2017 e per l'appunto trovare la”differenza”. Magari pensando a cosa è effettivamente stato fatto in 4 anni e mezzo dell'amministrazione dell'ex-sindaco Sanmarcellino.
Naturalmente nei prossimi giorni per par condicio analizzerò anche cosa dice l'altro pretende al ruolo di candidato sindaco Luca Marmo,ma non potevo non iniziare dalla mia “preferita”...in senso negativo naturalmente.
GLI OTTO PUNTI DELLA CORMIO
OSPEDALE
(2017 )
continuare a tenere alta l’attenzione sul nostro Presidio ospedaliero,assicurandoci il mantenimento di tutti i servizi attualmente in essere, oltre ad implementare il Pronto soccorso, cheo sarà ampliato prossimamente”
(2012)
E’ evidente che sull’ospedale ci sarà un’attenzione altissima per garantire i servizi di emergenza ed urgenza, tutti i servizi necessari a rispondere ai bisogni dei cittadini e della comunità, anche in termini di occupazione”
AIUTI ALLE IMPRESE LOCALI
(2017)
i “aiuti alle imprese locali” con agevolazioni fiscali e mettendo a disposizione fondi che sono disponibili dopo la fusione dei due comuni”
(2012)
Relativamente a questo l ‘amministrazione si impegnerà per cercare, e invogliare imprenditori che vogliano investire in questo settore di grande attualità e utilità attraverso legislazioni di sostegno, contributi a fondo perduto e agevolazioni fiscali.”

LAVORI PUBBLICI
non specificato nell'articolo del 2017 ma ben presente nel programma del 2012
SICUREZZA

non specificato nell'articolo del 2017 ma ben presente nel programma del 2012

IL RECUPERO DEGLI IMMOBILI
(2017)
il recupero degli immobili” come i numerosi fabbricati inutilizzati che necessitano di manutenzione e di messa in sicurezza (“è necessario operare per facilitarne il riutilizzo”).
(2012)
Nuove normative e disposizioni in termini di alienazioni di beni pubblici saranno affrontati con dinamicità e slancio, strutture di ieri, antiche obsolete e decadenti, potranno essere vendute per costruirne di nuove, più vicine all’esigenze del comune di oggi, in luoghi strategici, vicini a tutti i cittadini ed equidistanti al bisogno rilevato, nel rispetto dell’ambiente. .
Intendiamo inoltre occuparci del Conservatorio di Santa Caterina a cui bisogna dare dei tempi di risoluzione , da troppo tempo è inagibile e versa in condizioni disastrose contribuendo al degrado di quella parte del centro storico del paese che è sotto gli occhi di tutti.

L'AMBIENTE
(2017)
l’”ambiente”al quale va rivolta un’attenzione particolare, preservando il territorio, la promozione delle attività agricolo pastorali per creare modelli di integrazione uomo natura”
(2012)
L’ambiente sarà elemento propulsivo e di incentivo attraverso il quale lo sfruttamento delle
nostre risorse presenti sul territorio, sarà finalizzato all’incremento della produttività locale
complessiva, il tutto nell’ interesse del rilancio economico ed ambientale della comunità e
nel rispetto di ogni forma.”
SPORT TURISMO E CULTURA
(2017)
Sport e turismo e cultura” sono considerati uniti, nel programma dei Cormio, perché rappresentano “un connubio fondamentale per lo sviluppo e il rilancio economico della montagna”
(2012)
Il nostro comprensorio montano costituisce un fiore all’occhiello per quanti intendanopraticare sport all’aria aperta. La qualità dei percorsi da affrontare in mountain bike, i panorami offerti dai sentieri da trekking, le ippovie, costituiscono solo alcune delle peculiarità che la nostra Montagna può offrire. Pesca sportiva in torrente e nel laghetto comunale del Ponte Sospeso, attività dilettantistica nel settore del calcio, della pallavolo, del ciclismo, del moto enduro sono ulteriori occasioni di svago e di rilancio che vorremmo offrire alle prossime generazioni e promuovere anche in sinergia con le attività turistico alberghiere. Treni bike, alberghi diffusi ed escursioni guidate saranno solo alcune delle prospettive di rilancio caposaldo del maggior rilancio economico turistico ed alberghiero del nostro comune.
LA SCUOLA
(2017)
la scuola, che dovrà muoversi su due binari: “turistico sportivo e manifatturiero che rappresentano due attività legate alle vocazioni e peculiarità territorio del nuovo comune
(2012)
Lo stesso impegno lo si può mettere nel turismo che qui ha una tradizione forte ma ha avuto un evoluzione diversa: ci sono dei segnali di ripresa che vanno colti. Nuove tipologie di turismo vanno individuate attraverso studi mirati , per questo ci sono fondi per favorire collaborazioni con le università che individuino la tipologia adatta al tipo di turismo che vogliamo promuovere.”

distinti saluti