BiDiBa

BiDiBa
BIRRE DI BAVIERA - Chifenti, Borgo a Mozzano - via Europa Unita, 5 (clicca sulla foto)

Visualizzazioni totali

venerdì 24 febbraio 2017

10 MOTIVI PER NON VOLERE PIU' LA CORMIO


Iniziamo dicendo che in nessun caso vorrei di nuovo il PD al governo del comune.Ma ancora meno vorrei altri 5 anni di amministrazione Cormio. Si lo so che sono stati 4 anni e mezzo,ma li ho sentiti (e non credo di essere il solo) come se fossero almeno 10.
Questo è un mio personale elenco dei motivi per cui la popolazione non dovrebbe più volerla come sindaco.

  1. L'ospedale Pacini senz'altro la sua colpa più grande, e paradossalmente la cosa per cui sarà più ricordata in montagna. Non è certo l'unica responsabile dello scempio fatto sull'ospedale d San Marcello,ma a fronte delle promesse elettorali fatte nel 2012 (riproposte pari pari nel 2017),non solo non ha fatto nulla per impedirlo ma ha avvallato tutte le scelte imposte dal Partito e dal governatore Rossi. Infine ha ostinatamente continuato aava sostenere che l'ospedale funzionava come prima senza nessun depotenziamento; in alcuni casi a mio parere personale l'ha fatto in maniera tale da essere quasi una macchietta comica.
  2. Cosea Per quanto di questo problema si parli poco o punto,in realtà è un altro bel regalo dell'amministrazione Cormio a tutta la cittadinanza. Anche qui l'ultima giunta sanmarcellina non è certo l'unica responsabile del passaggio a questa cooperativa,ma come per l'ospedale è stata lei a calare definitivamente questa sciaugura sul comune.Non ne era convinta neanche tutta la giunta comunale,tanto che fu approvato con 5 consiglieri su 6 presenti di 11. In sintesi maggiori costi e nessun reale cambiamento nella raccolta se non di facciata. E meno male che non ha avuto in mano il compostore di Piteglio,tremo all'idea di come sarebbe andata con lei.
  3. Gaia Lascito di precedenti amministrazioni (sempre dello stesso partito) è un problema che ha messo in ginocchio l'estinto comune di San Marcello, sino al punto di sfiorarne il commissariamento . Cosa ha realmente fatto l'ex sindaco per risolvere il problema? Nulla di veramente incisivo,una grave negligenza.
  4. Comunità montana Premettendo che la Cormio non c'entra nulla e che ha fatto dichiarare il comune come parte civile nel processo,per il resto ha mantenuto la silenziosa omertà come tutti i suoi compagni di partito. A volte anche il silenzio è una colpa a mio dire.
  5. Tasse A fronte del fatto che capisco che non sia facile amministrare un comune,i 4 anni e mezzo dell'amministrazione Cormio hanno visto solo aumenti di tasse e una diminuzione della soglia Isee per avere sgravi fiscali. Menzione d'onore per l'ultimo anno in cui si pagò l' Imu eravamo l'unico comune della provincia che applicava l'aliquota più alta.Almeno per una volta siamo stati i primi in qualcosa.
  6. Disponibilità al dialogo Che abbia sempre risposto male e con arroganza a chi non la pensava come lei (e con quello che gli ordinava il partito) è risaputo. Ha tolto il saluto a persone,ha mortificato e contrastato i comitati e le associazioni che contrastavano col suo operato. Anche qui menzione d'onore per l'utilizzo della pagina facebook del comune il comune di San Marcello p.se informa usata in modo propagandistico, personale e dove ha bannato diverse persone che legittimamente esprimevano la propria opinione,la cui unica colpa era quella di non averla allineata alla sua.
  7. Bandi sicuramente un altra cosa per cui sarà ricordata: l'aver perso tempo con una serie di bandi che sarebbero andati sicuramente deserti. Un esempio su tutti l'aver fatto 4 bandi per la farmacia comunale (pensando di farne un quinto) tutti non convenienti e per questo aver fatto spettare quasi 5 anni i cittadini di San Marcello il trasferimento di questa in una posizione più agevole.Qui come chicca ricordo quando chiuse i parcheggi sotto la coop in una maniera che semnbrava quasi isterica,perchè il bando della vendita di questi andava deserto. Con tutto i parcheggi disponibili a San Marcello fu una mossa decisamente furba e razionale.
  8. Strutture qui sarò breve! Ricordo solo due cose: in che stato versa Santa Caterina. E poi il Maeba che dopo essere stato completato con mille ritardi (non sapendo sfruttare un progetto partito da una parte della precedente amministrazione) , è ancora li vuoto a prendere la polvere.
  9. Sabrina Sergio Gori Non candidata alle elezioni di San Marcello , ha accettato di buon grado un assessore imposto dal partito, vendendocelo come una che avrebbe fatto man bassa di finanziamenti regionali,nazionali ed europei. In realtà non ha raccattato una beata cippa e la carica pubblica è servita solo a mantenere la carica di vicepresidente di ANCI a lei ed al PD. In pratica ci siamo caricati di pagare uno stipendio al Partito Democratico.
  10. Progetto Mo.To.R.E. Anche questo partito dalla precedente amministrazione,strombazzato come la risoluzione economica della montagna...qualcuno ne sa qualcosa?

Volendo l'elenco potrebbe continuare ancora e sono sicuro che chi legge,ne avrebbe da aggiungere ancora,ma mi fermo qui perchè solo questi bastano a far capire perchè non solo non deve essere eletta,ma neanche candidata.
Chiudo dicendo che la foto del post è uno sbaglio del Tirreno,dove il 21 settembre 2016 su un articolo su una donna di Quarrata licenziata, che si era rinventata lavorativamente,mise erroneamente la foto dell'allora in carica Silvia Cormio.
Un errore evidente,di cui ancora non capisco perchè l'ex prima cittadina non abbia chiesto la rimozione della foto. Però a me piace ironicamente prenderla come una profezia sul futuro.


Distinti saluti