BiDiBa

BiDiBa
BIRRE DI BAVIERA - Chifenti, Borgo a Mozzano - via Europa Unita, 5 (clicca sulla foto)

Visualizzazioni totali

sabato 18 febbraio 2017

FRATELLI D ITALIA PROVINCIA DI LUCCA, OSPEDALI: FOLLI I TAGLI, IN GARFAGNANA QUESTIONE DI SICUREZZA, IN VERSILIA PENALIZZATI ANCHE I TURISTI




FRATELLI D'ITALIA PROVINCIA DI LUCCA, OSPEDALI: "FOLLI I TAGLI: IN GARFAGNANA QUESTIONE DI SICUREZZA, IN VERSILIA PENALIZZATI ANCHE I TURISTI"

 
"La salute dei cittadini è una delle priorità di chi amministra, dovrebbe ben saperlo il Governatore Rossi che dalla sanità viene, invece sta avvallando scelte che porteranno a uno scenario fatto di tagli al fine di dotare ogni Provincia di un solo ospedale – lo sostiene il segretario Fratelli d'Italia Provincia di Lucca Riccardo Zucconi – Al momento vengono meno servizi e personale medico, ma in futuro il rischio è che chiudano anche le strutture e si depauperino i territori sia dalla Piana alla Garfagnana passando per Versilia e Mediavalle".
 
 

 
"La politica subdola della Regione Toscana – rincara Marina Staccioli, già consigliera regionale ed oggi vicesegretaria provinciale di Fratelli d'Italia – è quella di avere un solo ospedale nel capoluogo e le mozioni dell'opposizione cadono sempre nel vuoto dettato dall'arroganza della maggioranza. La Garfagnana è indubbiamente il territorio che verrebbe penalizzato in maniera drammatica: stiamo parlando di zone impervie con viaggi da un centro abitato e l'altro che possono durare 40 minuti (quando non c'è brutto tempo), zone sismiche (l'ultimo evento recente si è registrato a Minucciano), zone che già con due piccoli presidi non sempre soddisfano la necessità di cure della popolazione. Ricordo che, in accordo con i sindaci garfagnini, l'ex assessore Scaramuccia garantì che la situazione sarebbe rimasta intonsa sino alla fantomatica apertura dell'Ospedale Unico di Pian della Pieve; di questa struttura non se ne sa più niente e intanto i medici sono costretti a doppi turni e vanno incontro a forti problematiche nella gestione delle ferie".

"Tutti sanno, ma pochi dicono – chiude Staccioli – che anche all'Ospedale Unico della Versilia prima o dopo verrà staccata la spina; qua i tagli sono continui da anni e il nosocomio ormai ha perso i punti di forza che aveva conquistato rimpiazzando i vecchi ospedali di un certo rilievo come quelli di Pietrasanta e Viareggio; i danni qua toccano la cittadinanza, ma anche il turismo: i villeggianti (specie quelli stranieri) si informano sui presidi sanitari delle zone che visitano e certamente l'Ospedale della costa ormai non è che dia proprio quel senso di sicurezza. Rossi e i suoi non tengono conto che in Toscana l'unico PIL in crescita è quello legato al turismo e fanno scelte dissennate ovunque (stessa sorte toccherà infatti a strutture ospedaliere in zone strategiche come Volterra e l'Isola d'Elba)".