ulivi

ulivi
BORGO A MOZZANO - Piano di Gioviano, SP2 Lodovica.

Visualizzazioni totali

mercoledì 9 marzo 2016

ASTRONEWS 9/3: ExoMars 'in rosa' nella newsletter di Media INAF





Ecco gli ultimi articoli pubblicati su MEDIA INAF

picture
DA UNA PRIMORDIALE CROSTA DI GRAFITE
Come Han Solo di "Guerre stellari", anche Mercurio ha subito 
un rivestimento di grafite: una crosta solidificata dal primordiale
 oceano di magma. Una nuova analisi dei dati della sonda Messenger 
attribuisce proprio a brandelli riemersi da quell'antico guscio l'alta
 percentuale di carbonio che rende scura la superficie del pianeta
picture
DUE P.I. PER DUE STRUMENTI: ITALIANE SU EXOMARS
Sono entrambe italiane, e ricercatrici dell'INAF: sono Francesca Esposito
 e Maria Cristina De Sanctis. Ma la notizia è che entrambe sono Principal
 Investigator di due importanti strumenti che faranno parte della missione
 ESA ExoMars, la cui prima delle due sonde è in partenza il prossimo 14 marzo
 dal cosmodromo di Bajkonur, in Kazakistan. Media INAF le ha sentite per 
conoscere meglio la personalità di queste due donne che si sono guadagnate 
un posto fra le stelle…verso Marte
picture
DUE P.I. PER DUE STRUMENTI: ITALIANE SU EXOMARS
Sono entrambe italiane, e ricercatrici dell'INAF: sono Francesca Esposito 
e Maria Cristina De Sanctis. Ma la notizia è che entrambe sono Principal
 Investigator di due importanti strumenti che faranno parte della missione
 ESA ExoMars, la cui prima delle due sonde è in partenza il prossimo 14 marzo 
dal cosmodromo di Bajkonur, in Kazakistan. Media INAF le ha sentite per conoscere 
meglio la personalità di queste due donne che si sono guadagnate un posto fra le stelle…verso Marte
picture
ONDE GRAVITAZIONALI
Con questa sonda di ESA/ASI/INFN gli scienziati puntano a verificare la
 possibilità di estendere la ricerca delle onde gravitazionali allo spazio. 
Dopo una lunga serie di test, ora comincia la missione vera e propria
picture
SPEGNIAMO LE LUCI PER RIVEDER LE STELLE
Torna giovedì 10 marzo la "Notte Buia" edizione 2016, promossa dall'Agenzia
 Regionale per la Prevenzione e Protezione Ambientale del Veneto insieme
 ad INAF, Istituto Nazionale di Astrofisica, e al Dipartimento di Fisica e Astronomia 
dell'Università di Padova, che gestiscono l'Osservatorio Astronomico di Asiago. 
Una notte di osservazione del cielo in assenza di illuminazione artificiale con la
 fondamentale collaborazione dei Comuni dell'Altopiano
picture
LE SORPRESE IN UN ANNO DI OSSERVAZIONI
A un anno esatto dall'ingresso in orbita della sonda Dawn della NASA intorno
 al pianeta nano Cerere il team scientifico della missione raccoglie alcune delle 
scoperte più interessanti emerse da questo incontro ravvicinato
picture
A 2000 ANNI LUCE DA NOI
La sorgente di raggi X denominata RX J0648, probabilmente una pulsar, sta
 lentissimamente riducendo il suo periodo di rotazione. A scoprire questa piccolissima 
accelerazione, probabilmente prodotta dalla materia che cade su di essa, in gran parte
 composta da gas strappato alla sua stella compagna, è stato un team di ricercatori INAF.
 Qualcosa sembra però non tornare ancora: la luminosità nei raggi X di questo oggetto 
dovrebbe essere ben maggiore di quella osservata
picture
IL NUOVO CODICE GEVOLUTION
Per la prima volta, gli scienziati hanno introdotto la rotazione dello spazio-tempo e
 l'effetto delle onde gravitazionali per simulare la formazione delle strutture su larga scala 
dell'Universo. I risultati di questo studio, pubblicato su Nature, permettono di determinare
 le differenze tra il nuovo codice numerico basato sulle equazioni di Einstein e quelli precedenti 
che partono dalla teoria di Newton
picture
L'ASTEROIDE CI SFIORERÀ L'8 MARZO
Dopo il mese di ottobre del 2013 non è stato più possibile osservarlo fino a quando 
non è arrivato Marco Micheli, del NEO Coordination Centre (NEOCC/SpaceDys) dell'ESA 
a Frascati (vicino Roma). Lo abbiamo intervistato per Media INAF, ecco cosa ci ha raccontato


Gli ultimi video e audio di MEDIA INAF

08.03.2016
07.03.2016
04.03.2016
03.03.2016
02.03.2016

Inoltre, sempre su Media Inaf, puoi trovare:

Ricorda che Media Inaf ti aspetta anche su Facebook, Twitter, YouTube, Flickr e iTunes.
E se hai uno smartphone o un iPad, non puoi non installare la app di Media Inaf.
È tutto, un saluto dalla redazione e buona lettura!