BiDiBa

BiDiBa
BIRRE DI BAVIERA - Chifenti, Borgo a Mozzano - via Europa Unita, 5 (clicca sulla foto)

Visualizzazioni totali

mercoledì 2 marzo 2016

ASTRONEWS 2/3: Il cielo di marzo e altre meraviglie nella newsletter di Media INAF

ASTRONEWS


Ecco gli ultimi articoli pubblicati su MEDIA INAF

picture
IL CIELO DI MARZO
Nella nomenclatura astronomica è nota come Beta Geminorum, ovvero la seconda stella più brillante dei Gemelli. In realtà non è così: Polluce, ben visibile nei cieli serali di questo mese, è l'astro più luminoso di quella costellazione. E vanta molti altri inusuali primati
picture
DATI RACCOLTI NELL'ULTRAVIOLETTO
Grazie a una serie d'immagini prodotte dalla missione MAVEN della NASA, gli scienziati sono più vicini a risolvere il mistero sull'origine della luna marziana Phobos. I dati raccolti forniranno informazioni anche circa la presenza di molecole organiche sulla superficie della luna
picture
AGGIORNAMENTO DALLA JAXA SU ASTRO-H
Tutto procede secondo la tabella di marcia, fa sapere la JAXA, a bordo del telescopio spaziale per l'astronomia X lanciato il 17 febbraio scorso. Ancora tre mesi fra commissioning e calibrazoni, poi si parte con la scienza
picture
COME RIDURRE LA TENSIONE DELL'ATTRAZIONE
Se siete tra quelli che confondono la legge di gravità con la legge dell'attrazione, allora la teoria construttale di Adrian Bejan non fa per voi. Eppure sembra spiegare la gerarchia cosmica, ovvero la diversità di dimensioni dei corpi celesti, riducendo il più velocemente possibile la tensione causata dall'attrazione gravitazionale
picture
PLASMA D'ELETTRONI E POSITRONI AD ALTA ENERGIA
Un team internazionale di ricercatori ha condotto osservazioni alle alte energie del microquasar V404 Cygni durante il suo recente picco di attività. I dati, pubblicati su Nature, mostrano un chiaro eccesso d'emissione oltre i 500 mila elettronvolt. Con un commento di Pietro Ubertini (INAF IAPS Roma)
picture
CERCARE GLI ALIENI CHE CERCANO NOI
Un nuovo approccio alla ricerca di vita extraterrestre intelligente. Come gli astronomi vanno a caccia di esopianeti facendo affidamento sul sistema dei transiti, allo stesso modo una civiltà aliena potrebbe aver individuato la Terra grazie al movimento di rivoluzione attorno al Sole, la nostra stella. L'ipotesi in uno studio della McMaster University in uscita su Astrobiology
picture
PROMETTE DI DARE FILO DA TORCERE AL GRAFENE
È un reticolo d'esagoni irregolari spesso quanto un atomo, stabile, economico e con potenzialità applicative straordinarie. Per ora è solo stato simulato al computer – la descrizione è sulle pagine di Physical Review B – ma presto sarà sintetizzato in laboratorio, promettono i ricercatori
picture
L'IMMAGINE DI SUBARU
I ricercatori hanno utilizzato l'HiCIAO (High Contrast Instrument for the Subaru Next-Generation Adaptive Optics), la fotocamera montata sul telescopio Subaru di 8 metri alle Hawaii. I risultati sono stati pubblicati Science Advances
picture
DAI DATI DI ILLUSTRIS. I RISULTATI SU MNRAS
Circa il 20 percento della materia ordinaria potrebbe essere presente nei cosiddetti vuoti cosmici. È quanto sostiene un team di ricercatori partendo dai risultati di una simulazione numerica, dopo aver ricostruito l'evoluzione della distribuzione della materia fino ai nostri giorni, tenendo conto degli effetti gravitazionali della materia oscura


Gli ultimi video e audio di MEDIA INAF

01.03.2016
29.02.2016
26.02.2016
26.02.2016
24.02.2016

Inoltre, sempre su Media Inaf, puoi trovare:

Ricorda che Media Inaf ti aspetta anche su Facebook, Twitter, YouTube, Flickr e iTunes.
E se hai uno smartphone o un iPad, non puoi non installare la app di Media Inaf.
È tutto, un saluto dalla redazione e buona lettura!