BiDiBa

BiDiBa
BIRRE DI BAVIERA - Chifenti, Borgo a Mozzano - via Europa Unita, 5 (clicca sulla foto)

Visualizzazioni totali

venerdì 11 marzo 2016

ASTRONEWS 12/3: ExoMars in primo piano nella newsletter di Media INAF





Ecco gli ultimi articoli pubblicati su MEDIA INAF

picture
COINVOLTI UN CENTINAIO DI ASTRONOMI
Un team internazionale di scienziati aveva previsto che OJ 287, uno 
dei buchi neri più massicci dell'Universo, avrebbe emesso un lampo
di luce ottica verso la fine di novembre 2015. La campagna di osservazioni 
pianificate ha confermato le loro previsioni. I risultati sono molto promettenti
 per la ricerca di sorgenti di onde gravitazionali. Il commento di 
Guido Risaliti dell'Osservatorio Astrofisico di Arcetri dell'INAF
picture
LE NUOVE ANTENNE VGOS
Condotte con successo le prime prove di osservazioni simultanee con 
tre antenne radio di nuova generazione della NASA per osservazioni
 interferometriche a lunghissima base, che andranno a sostituire nel 
tempo quelle oggi operative. Il commento di Monia Negusini (INAF)
picture
LA STAZIONE METEOROLOGICA MARZIANA
A bordo della prima spedizione ExoMars, in partenza per Marte tra pochi giorni, 
c'è anche DREAMS, una stazione meteorologica pensata per studiare nel dettaglio 
le condizioni atmosferiche presenti sul suolo marziano. La PI dello 
strumento è Francesca Esposito dell'INAF - Osservatorio Astronomico di Capodimonte
picture
LE CICATRICI NEL DEBOLE CAMPO MAGNETICO
Nell'ottobre 2014 la cometa C/2013 A1 è passata a soli 140 mila chilometri da Marte. 
Per diverse ore la sua chioma ha travolto l'atmosfera marziana arrivando
 davvero vicino alla superficie: una marea invisibile di particelle cariche si sono 
temporaneamente fuse con il campo magnetico del pianeta. Il caos su Marte
picture
SELEZIONATO NELLA ROADMAP 2016 DI ESFRI
Il Telescopio Solare Europeo (EST) è stato selezionato dallo European
 Strategy Forum for Research Infrastructures tra le 21 infrastrutture 
scientifiche considerate strategiche per l'Europa. Il progetto è stato promosso 
dalla comunità astrofisica solare europea. Per l'Italia, partecipano l'INAF e le 
Università di Calabria, Catania e Roma Tor Vergata
picture
ROSETTA SVELA LE ORIGINI DI 67P
Il ghiaccio all'interno della cometa 67P/Churyumov-Gerasimenko si 
presenta essenzialmente in forma cristallina. Questo ghiaccio si sarebbe
 dunque prodotto nella nebulosa da cui si è formato il Sistema solare, di 
cui quindi condivide l'età. La scoperta è stata ottenuta da un team internazionale, 
tra gli autori Jonathan Lunine della Cornell University, a cui abbiamo chiesto un commento
picture
MINI BOLLE DI MATERIA OSCURA
Batuffoli di sola materia oscura attorno alle galassie nane possono innescare 
fenomeni di intensa formazione stellare. Questa interazione, secondo una 
simulazione al computer realizzata da un gruppo di ricerca olandese e statunitense, 
è alla base anche della formazione delle misteriose galassie nane sferoidali isolate
picture
ALLA RICERCA DELLA VITA SUL PIANETA ROSSO
Parola all'esperto, John Robert Brucato (astrofisico ed esobiologo dell'INAF–Osservatorio 
Astrofisico di Arcetri): il modulo di atterraggio (EDM), nonostante abbia subito tutte le procedure 
di sterilizzazione, non verrà a contatto con le regioni speciali e quindi 
le aree più sensibili nel pianeta (dove ci sono acqua ed eventuali batteri) non
 dovrebbero entrare in contatto con microbi terrestri
picture
IL PRIMO WORKSHOP ITALIANO
Capire l'evoluzione chimica del gas e della polvere interstellare richiede 
una forte sinergia tra astrofisici e chimici. Il 10 e 11 marzo a Firenze, 
nella splendida cornice di Palazzo Strozzi, il Primo Workshop Italiano di 
Astrochimica: dalle osservazioni ai modelli teorici, dagli esperimenti di 
laboratorio ai risultati più recenti della ricerca, per discutere le domande
 aperte e intraprendere nuove collaborazioni
picture
1,2 MILIARDI DI ANNI DOPO IL BIG BANG
Le grandi galassie a cui siamo abituati erano assenti nell'Universo bambino. 
Uno studio appena pubblicato su Astrophysical Journal ha individuato 80 giovani 
galassie ai primordi dell'Universo grazie alla collaborazione fra il Subaru 
Telescope e il telescopio spaziale Hubble
picture
A LUI INTITOLATO IL TEST-LANDER DI EXOMARS
Giovanni Virginio Schiaparelli è stato l'illustre astronomo che ha traghettato 
l'astronomia italiana dall'unità al nuovo secolo. Divenne universalmente noto
 per le sue osservazioni di Marte. Per questo motivo, e per riconoscere l'impegno
 del nostro paese in ExoMars, il lander di test a bordo della prima missione 
porta il suo nome. Ecco un suo profilo
picture
DALL'ESPLOSIONE DI UNA NOVA
I ricercatori della Michigan State University stanno lavorando per 
determinare se la polvere stellare proveniente da esplosioni di miliardi di anni fa 
sia arrivata fino alla Terra
picture
GRAZIE AL VERY LARGE TELESCOPE INTERFEROMETER
Con lo strumento dell'ESO un gruppo di ricercatori ha trovato che i dischi intorno 
alla stelle sull'orlo della vecchiaia sono simili a quelli intorno alle stelle giovani


Gli ultimi video e audio di MEDIA INAF

11.03.2016
10.03.2016
09.03.2016
10.03.2016
08.03.2016

Inoltre, sempre su Media Inaf, puoi trovare:

Ricorda che Media Inaf ti aspetta anche su Facebook, Twitter, YouTube, Flickr e iTunes.
E se hai uno smartphone o un iPad, non puoi non installare la app di Media Inaf.
È tutto, un saluto dalla redazione e buona lettura!