ulivi

ulivi
BORGO A MOZZANO - Piano di Gioviano, SP2 Lodovica.

Visualizzazioni totali

sabato 13 febbraio 2016

FIOM VERSILIA: ex Cerpelli Finder Pompe nuove (cattive) notizie... #SERAVEZZA


~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~

Inoltro il comunicato stampa odierno a firma della Rsu dello stabilimento ex Cerpelli Finder Pompe di Querceta (Seravezza, Lucca)

COMUNICATO STAMPA 

Si avvicina la data del prossimo incontro sindacato-azienda per la procedura di mobilità finalizzata alla chiusura dello stabilimento ex Cerpelli di Querceta di Finder Pompe della Dover Corporation e da parte del sindacato non si esauriscono le preoccupazioni.
Arrivano infatti notizie inquietanti rispetto alle possibili riallocazioni di attività da Querceta a Merate i cui investimenti sono stati bloccati.
Sono quindi cambiati ancora i piani della Finder, mentre si vocifera addirittura di un prossimo cambio degli assetti societari di un'azienda che come è stato rappresentato dagli stessi amministratori, in Regione Toscana, versa in una condizione di seria difficoltà finanziaria già da diversi anni, per problemi di gestione e di efficienza derivanti dalle scelte di un gruppo dirigente assolutamente discutibile, che continua a muovere e a provocare   anche tensione tra i lavoratori.
Addirittura sappiamo che a Merate, nonostante le problematiche annunciate, si sta procedendo a esternalizzare le attività e a richiedere da una parte gli straordinari e dall'altra l'utilizzo di ferie forzate: una situazione schizofrenica, che potrebbe essere gestita diversamente come sta scritto anche negli accordi, distribuendo il lavoro da fare tra i due siti.
Come sindacato riteniamo che si sia ormai di fronte ad una palese riorganizzazione, che non si risolve, visti i problemi in campo, con la cessazione di un sito produttivo; ma  definendo un piano industriale organico di prospettiva, utilizzando tutti gli strumenti e gli ammortizzatori sociali disponibili, evitando così ricadute occupazionali e soprattutto la dispersione del valore reale di Finder che è rappresentato dalle competenze centenarie dei lavoratori.
Siamo infatti molto preoccupati, perché nessuno conosce ad oggi, ammesso che esistano, la volontà ed i propositi di riposizionamento sul mercato di Finder, vista la crisi del settore Oil & Gas, né quali siano gli indirizzi produttivi, commerciali e le relative strategie, fondamentali per la sua sopravvivenza.
In questa condizione, il nostro timore che quotidianamente si rivela più fondato, è che si vada incontro ad un piano scellerato, che oggi vede la prossima chiusura  di Querceta ma che a breve investirà pesantemente anche Merate con il risultato, per chi attualmente governa l'azienda, di aver distrutto un patrimonio enorme e aver causato ulteriori perdite alla proprietà Dover.
Per questo martedì 16 ribadiremo il nostro rifiuto alla chiusura dell'ex Cerpelli, convinti che ci possa essere un futuro per il lavoro, per i prodotti e le esperienze di tutti i lavoratori di Finder.
Invitiamo pertanto le istituzioni ed i parlamentari del nostro territorio a prendere posizione e a mostrare, come hanno già fatto la senatrice Paglini ed i sindaci Neri di Seravezza e Verona di Stazzema - che ringraziamo - la propria solidarietà e un'attenzione fattiva alle vertenze del territorio e in particolare della Finder, perché i lavoratori possono avere le mani sporche di olio e grasso, ma profumano tanto di dignità!
13 Febbraio 2016        RSU Finder Pompe Querceta Fiom Cgil provincia di Lucca
                                                                                              

--
Daniela Francesconi
giornalista professionista
ufficio stampa e comunicazione
Tw @danyfrancesc
LinkedIn Daniela Francesconi


Federazione Impiegati Operai Metallurgici della provincia di Lucca 
Camera del Lavoro Lucca e Versilia
V.le Luporini 1115\F – 55100 Lucca
tel. +39 0583 441540 - 0584 325321
P.za Manzoni 5 – 55049 Viareggio