BiDiBa

BiDiBa
BIRRE DI BAVIERA - Chifenti, Borgo a Mozzano - via Europa Unita, 5 (clicca sulla foto)

Visualizzazioni totali

domenica 18 giugno 2017

LUCCA, ACCORDO TAMBELLINI - DEL GHINGARO , (FDI): BASTA CON GLI SPARTIMENTI POLITICI DI LUCCA.


"Tambellini ha riportato Lucca all'età feudale e vuole proseguire in questo suo percorso di sudditanza. All'alba dell'alleanza con il sindaco di Viareggio del Ghingaro, vorremmo ricordare gli altri patti che sono stati suggellati dagli amministratori di centrosinistra della città. Il primo a mettere Lucca sotto la propria sfera d'influenza fu il Senatore Marcucci che dalla Garfagnana arrivò fin dentro le Mura, poi Tambellini aprì le porte al sindaco Poggi di Borgo a Mozzano, ai renziani di Porcari, al Governatore della Regione Toscana Rossi e dulcis in fundo, in tempi recentissimi, si è prostrato alla confinante Capannori, guidata dal Presidente della Provincia Menesini, ottenendo persino un assessore da mettere in lista" così il Circolo di Lucca di Fratelli d'Italia.

"Da Firenze, a Viareggio, passando per Mediavalle e Garfagnana, sino a Capannori, tutti hanno capito di poter fare il bello e il cattivo tempo a Lucca che dopo un quinquennio di amministrazione Tambellini si ritrova accerchiata – prosegue Fratelli d'Italia – Tutti i personaggi citati non sono politici di primo pelo e se si interessano a Lucca è perché sanno di poter averne dei benefici, il problema è che la città viene depredata e non riceve niente in cambio se non quegli assessori in prestito, con un forte bacino di voti, che sono un segno palese di quanto agli amministratori degli altri enti importi mettere le proprie mani sull'indifesa Lucca dell'era feudale di Tambellini".