ulivi

ulivi
BORGO A MOZZANO - Piano di Gioviano, SP2 Lodovica.

Visualizzazioni totali

lunedì 19 giugno 2017

LEGA NORD VIAREGGIO chiede ad assessore Manzo di intervenire e porre rimedio alla tragica situazione di Piazza Dante !!!



​Scene di ordinaria follia, in piazza Dante a Viareggio.....

PACCHINI
Chiediamo in maniera formale  all'Assessore Manzo di procedere con quanto affermato all'indomani della scadenza dell'ordinanza prefettizia sulla chiusura degli esercizi  in Piazza Dante, aggiungendo che si devono espellere  da Viareggio, con urgenza,  questi soggetti pericolosi e indesiderati che saranno probabilmente a circolare di nuovo in Piazza Dante ancor prima che guariscano le ferite che si sono inferti, invece che in galera o rimpatriati. Non possiamo essere sempre e solo noi a ricordare all'Amministrazione che il Sindaco è garante della sicurezza cittadina e può, per Legge, sostituirsi allo Stato per cause di sicurezza e ordine pubblico. 
TRINCHESE
L'Assessore Manzo che ha il dovere di mantenere quello che promette ai cittadini e il Sindaco di agire, che cosa faranno?  Questa domenica d'estate ad esempio, non si riscontra la presenza di nemmeno una pattuglia dei vigili urbani, all'arrivo dei turisti che si dirigono in spiaggia, mentre tracce di sangue macchiano ancora l'asfalto. Anche il Prefetto che grazie alla disponibilità della Croce Rossa ci mette al corrente dell'arrivo di circa venti "richiedenti asilo" i quali, se pur estranei ai fatti di oggi, andranno a occupare spazi che ai nostri "richiedenti diritti" non saranno mai riservati, si fermerà  a riflettere sull'opportunità di non procedere in tal senso e  inviare invece una ventina di poliziotti in più per controllare sistematicamente e assiduamente i luoghi  frequentati da una certa categoria di persone, per accertarne identità, occupazione e diritto a "risiedere" qui?  Noi che  raccogliamo il lecito dissenso della Comunità di cui facciamo parte, siamo come tutti stufi di subire la prepotenza di "ospiti" che si sentono in diritto di delinquere o di regolare i propri conti  quando vogliono farlo, a qualunque ora del giorno e  della notte, davanti a chi passa. Viareggio, non può subire tutto questo, Chiediamo interventi di controllo serrati ed efficaci da parte di chi ha l'autorità per farlo.

- Maria D. Pacchini
- Alfredo Trinchese
- Massimiliano Baldini

PUNTUALIZZAZIONE DI MASSIMILIANO BALDINI:
INASPRIRE LE LEGGI IN MATERIA PREVENTIVA, CAUTELARE ED ESECUTIVA !

L'ennesimo episodio di grave violenza fra extracomunitari in Piazza Dante a Viareggio pone al centro della doverosa riflessione dei rappresentanti eletti nelle Istituzioni non solo la questione della sicurezza ma altresi' quello delle misure cautelari di giustizia previste dal nostro codice di procedura penale e delle nostre leggi speciali in materia.
Infatti, malgrado quanto accaduto e l'allarme sociale che tali vicende determinano nella cittadinanza e fra i turisti, i due "belligeranti" sono di nuovo a piede libero e non e' difficile pensare che torneranno alle medesime attività, negli stessi luoghi, magari sbeffeggiando le Forze dell'Ordine che hanno provveduto all'arresto di sabato.
BALDINI
Fra le tante cose da fare - prima di tutto impedire l'arrivo indiscriminato di tutti questi extracomunitari - c'e' sicuramente quello di riformare le nostre leggi in materia di polizia preventiva, di provvedimenti cautelari, di arresto e di fermo, di misure premiali e pene alternative, dando luogo ad un inasprimento di tali misure che serva sia da deterrente che da risposta concreta e dura a chi pensa di poter delinquere liberamente perche' mai costretto al carcere, seppur colto in flagrante e ripetutamente.
Ne vale del rispetto dello Stato, del rispetto delle Istituzioni a cominciare da Carabinieri, Polizia e Guardia di Finanza, del rispetto delle comunita' e dei cittadini che la legge la rispettano e che vogliono vivere in contesti sociali sicuri e dove chi sgarra paga e subito !
A maggior ragione per gli stranieri che vengono qua perche' pensano che le maglie della giustizia siano piu' larghe e che si puo' anche duellare in pieno giorno in mezzo alla gente, tanto il giorno dopo, amici come prima, ci si ritrova al Caffe' della Stazione !