ulivi

ulivi
BORGO A MOZZANO - Piano di Gioviano, SP2 Lodovica.

Visualizzazioni totali

martedì 11 aprile 2017

CAMAIORE, PARCO ARCHEOLOGICO-STORICO-NATURALISTICO, LA PROPOSTA DI FdI. Fabrizio Pellegrini.



Fratelli d'Italia Camaiore rompe gli schemi ed inaugura un modello straordinario per rispondere efficacemente alle esigenze del territorio. Eravamo consapevoli da tempo di quanto fosse limitante operare su un piano strettamente politico, per questo motivo le nostre risorse umane si sono interfacciate con il mondo produttivo (piccole imprese, salariati, precari) con i disoccupati, con le famiglie, con le frazioni; siamo così riusciti ad integrare nel programma un sensibile spirito cittadino e nuovi piani di lavoro che ben si completano con i nostri valori. Non deve sorprendere quindi se per lungo tempo abbiamo scelto di estraniarci da qualsiasi polemica partitica ma anzi confermiamo ai cittadini che abbiamo fatte nostre le istanze manifestate. 


​Siamo quindi favorevoli, come Fratelli d'Italia, alla realizzazione del Parco Archeologico Storico Naturalistico lungo il Torrente Lombricese per regalare alla comunità camaiorese un'opera di prestigio e permanente che incrementerebbe l'offerta turistica grazie alla sinergia "mare/monti".
 
Un'area in cui oltre ai sentieri ed alla cascata Candalla (definiti in rete "MagiCandalla") sono presenti l'eccellenza antropologica e naturalistica rappresentata da Grotta all'Onda, le rovine del Castello di Montecastrese e vi scorre il Torrente Lombricese (che fa "da specchio" a ripari archeologici ed opifici preindustriali) con la propria fauna.
Nell'ambito del Parco esiste anche una zona che fu destinazione di quelle carovane che in epoche ormai lontane portavano i villeggianti al noto "pallone frenato" ma soprattutto è da menzionare il vecchio "Mulino Benassi" altamente simbolico (fortunatamente acquisito dalla passata amministrazione Bertola) cui i cittadini sono legati affettivamente: se ristrutturato si presterebbe a divenire un piccolo museo espositivo oltre che area di promozione di prodotti tipici camaioresi (coinvolgendo anche le associazioni di volontariato).

Lasciamo immaginare ai cittadini le opportunità lavorative e le offerte turistiche che si svilupperebbero grazie ad un Parco che arricchirebbe notevolmente il nostro tessuto territoriale e si integrerebbe alla perfezione con la costa ed il molo di Lido, con il museo cittadino, con la via Francigena, con i percorsi nelle frazioni, senza contare che una zona abbandonata a se stessa verrebbe valorizzata in modo esponenziale e rappresenterebbe un fiore all'occhiello anche dal punto di vista della destagionalizzazione.

Fabrizio Pellegrini (Fratelli d'Italia).