ulivi

ulivi
BORGO A MOZZANO - Piano di Gioviano, SP2 Lodovica.

Visualizzazioni totali

martedì 14 marzo 2017

LEGA NORD E FRATELLI D ITALIA UNITI DENUNCIANO LE PROTESTE DEI FINTI PROFUGHI A CAMAIORE


​foto di repertorio

CAMAIORE, FRATELLI D'ITALIA E LEGA SULLA PROTESTA DEI PROFUGHI
 
 
"Massimo rispetto alla Misericordia di Lido, per la missione che porta avanti e per i valori che trasmette va però puntualizzato che far rispettare le regole è il minimo per chi gestisce e fa pervenire decine e decine di profughi o sedicenti profughi che creano problemi. Lo stesso Governatore della Miselido Aldo Intaschi voleva allestire un campo per l'accoglienza e la giusta protesta dei cittadini ha fermato le sue intenzioni avvallate in un primo momento dal Comune e dall'attuale Sindaco Alessandro Del Dotto. Chi plaude alle associazioni deve ricordarsi che il rispetto delle regole è la prima cosa, è significativo che a Lido di Camaiore questi migranti abbiano inscenato una protesta per l'alcool e i telefonini di lusso" questa la visione del segretario Fratelli d'Italia Provincia di Lucca Riccardo Zucconi su quanto successo lo scorso lunedì presso la sede lidese dell'associazione di volontariato. 
 
 
"Quanto accaduto conferma che ci vuole il fermo impegno di tutti a non ospitare più – incalza il coordinatore per le elezioni amministrative di Camaiore della Lega Nord Riccardo Micheli – L'episodio di Lido è una logica conseguenza della scellerata azione di accoglienza da parte del Governo e del Sindaco di Camaiore; in un futuro prossimo potrebbero accadere fatti ben più gravi e drammatici. In definitiva, ancora una volta è dimostrato che le nostre preoccupazioni sono ben più che fondate e da parte nostra metteremo in atto ogni legittima protesta per evitare il susseguirsi di episodi come quello avvenuto".