ulivi

ulivi
BORGO A MOZZANO - Piano di Gioviano, SP2 Lodovica.

Visualizzazioni totali

venerdì 24 marzo 2017

CON TUTTI I PROBLEMI CHE CI SONO, DEL DOTTO ED IL PD PENSANO A FARE UN CONSIGLIERE STRANIERO, QUESTI STANNO MALE....



CAMAIORE, LEGA-FRATELLI D'ITALIA: "CONSIGLIERE STRANIERO, STATE SCHERZANDO?"

Scusate, perdonateci, ma (repetita iuvant) a noi questa cosa proprio non va giù, non riusciamo a digerirla. "Via libera al consigliere straniero" ma state davvero scherzando? Ancora su questo tema?
 


​Le strade sono un disastro, la stagione balneare che si avvicina rischia di essere altrettanto per colpa del peracetico, non sono stati risolti né i problemi legati alla clandestinità né quelli legati allo spaccio di droga causato dagli immigrati, le continue risse e le proteste alcoliche dei migranti che nulla hanno da fare se non delinquere e voi pensate davvero di risolvere il problema nominando (pardon, facendo loro nominare) un consigliere straniero?
La cosa che più ferisce noi e la comunità è che la maggioranza guidata da Del Dotto sta dimostrando quale sia il suo unico pensiero: gli extracomunitari che sembra gli stiano più a cuore dei cittadini camaioresi. L'immigrato interessa i poteri forti perché lavora a costi inferiori e interessa i poteri politici marchiati PD perché rappresenta (nei loro sogni) l'elettorato del futuro. Da Roma a Camaiore il Partito Democratico mina sfacciatamente la sovranità del cittadino italiano e maschera il tutto sotto appunto il termine "democratico" che noi traduciamo con l'espressione "buonismo ipocrita". La democrazia non è far sedere tra i banchi di un consiglio comunale uno straniero scelto da stranieri che, per fortuna, rappresentano ancora una percentuale trascurabile rispetto al numero di residenti. Se volessimo tutelare davvero tutti allora ci vorrebbe un consigliere per ognuna delle ventitré frazioni che fanno parte del territorio comunale e un rappresentante per ogni categoria economica (le quali sono tutte in sofferenza).
Centinaia di cittadini si lamentano per le condizioni delle strade, per la raccolta differenziata che funziona a saltelli, per il decoro, gli eventi e i servizi persi. Ogni frazione del territorio ha delle problematiche da risolvere e il Sindaco pensa, ancora, a tenersi buoni gli stranieri. I cittadini hanno già dimostrato di non volere un centro accoglienza comunale, ma il primo cittadino va avanti a tutelare gli interessi degli altri che poi, sarebbero anche i suoi. Noi non ci stiamo, Camaiore e i camaioresi non hanno bisogno di essere derisi per altri cinque anni.

Lega Nord Camaiore
Fratelli d'Italia Camaiore