BiDiBa

BiDiBa
BIRRE DI BAVIERA - Chifenti, Borgo a Mozzano - via Europa Unita, 5 (clicca sulla foto)

Visualizzazioni totali

lunedì 21 novembre 2016

MONTAGNA COSTITUZIONALE Non vi è bastato l’euro?


In Italia siamo entrati nell’Euro nel 1999 senza chiedere nulla agli italiani.Ora leggiamo l’articolo 117 com’è adesso e come sarebbe dopo la riforma Boschi-Verdini.

Articolo 117 attuale

La potestà legislativa è esercitata dallo Stato e dalle Regioni nel rispetto della Costituzione, nonchè dei vincoli derivanti dall'ordinamento comunitario e dagli obblighi internazionali.


Articolo 117 dopo la riforma
La potestà legislativa è esercitata dallo Stato e dalle Regioni nel rispetto della Costituzione, nonché dei vincoli derivanti dall'ordinamento dell'Unione europea e dagli obblighi internazionali.


Vi risparmio i commi a seguire in cui viene inserita la clausola di supremazia nazionale,che stà già facendo discutere (personalmente sono contrario ma non entriamo ora nel merito di questa),e analizziamo l’articolo dopo la riforma.
Dalle parti del PD si tende a minimizzare l’importanza di questo passaggio della riforma,in quanto si dice che l’ incipit dell’articolo 117 è solo la presa d’atto formale delle conseguenze della firma e della ratifica del Trattato di Lisbona.Ma secondo il fronte del NO potrebbe significare la definitiva perdita della nostra sovranità nazionale. In pratica, se passano i SI al referendum, all’indomani del voto dentro la nostra Costituzione ci sarà scritto chel’Italia dovrà eseguire gli ordini di Bruxelles e sottostare a qualsiasi decisione dell’Europa.
Questo particolare articolo non è mai discusso nei comizi del Si,siano essi dal vivo o in tv.È stato tirato fuori solo l’11 Ottobre scorso, nel corso del confronto con la Boschi a Otto e mezzo dove la ministra ha abilmente glissato.
Ora potrebbe essere solo una fantasia dei sostenitori del NO,ma visti i disastrosi effetti dell’euro sulla penisola italiana, ve la sentireste di rischiare votando SI ?



Distinti saluti