ulivi

ulivi
BORGO A MOZZANO - Piano di Gioviano, SP2 Lodovica.

Visualizzazioni totali

venerdì 11 novembre 2016

VIAREGGIO, PACCHINI CONTRO L'INQUINAMENTO DA ONDE ELETTROMAGNATICHE

 
 
La tutela della salute deve prevalere sugli interessi  delle multinazionali della telefonia. A titolo personale, ho aderito con convinzione ad un Comitato  cittadino, entrando nel Direttivo  fin dal giorno in cui si è formato, perché credo che i cittadini, soprattutto i cittadini più piccoli, con un organismo "in formazione" sono  quelli più a rischio per i danni da elettromagnetismo.  Disseminare di  "impianti radio base" e predisporne di nuovi nel centro cittadino, vicino ad alloggi e scuole  è sicuramente dannoso, oltretutto se quelli  esistenti  vengono comunque implementati  periodicamente, come ho avuto modo di  monitorare io stessa  e di cui ho fatto oggetto di interrogazioni e richieste atti, come Capogruppo L.N. in Consiglio Comunale.  Chi  intraprende questa strada, non lo fa certo per  fermare il progresso,  ma per  regolamentare un qualcosa che non si vede, non si sente, non manda cattivo odore, ma  emette onde che sommate le une alle altre, comprese quelle del cellulare che avviciniamo all'orecchio, sono senza dubbio dannose.  L'antenna  di Via Matteotti, merita addirittura un capitolo a parte, in quanto insiste su un sito delle FFSS già fortemente compromesso da onde elettromagnetiche, per il quale, chiedendone la  rimozione, ho avuto uno scontro con l'ex. Assessore Pesci ai tempi del Consiglio Comunale. E nonostante gli impegni assunti (dalla Giunta Betti  a oggi) alle delibere di indirizzo per la predisposizione del  programma comunale degli impianti , alla preparazione della VAS, all'impegno delle Amministrazioni  e dei Dirigenti di occuparsene,  le multinazionali presentano una richiesta di istallazione  al  Comune  e vanno avanti per  la loro strada.

Maria D. Pacchini – Lega Nord