BiDiBa

BiDiBa
BIRRE DI BAVIERA - Chifenti, Borgo a Mozzano - via Europa Unita, 5 (clicca sulla foto)

Visualizzazioni totali

mercoledì 1 marzo 2017

FEDERICO PIERUCCI: DOPPIO INCARICO, SCELGA DOVE STARE PER NON DANNEGGIARE I CITTADINI



FRATELLI D'ITALIA: "FEDERICO PIERUCCI CON I PIEDI IN DUE STAFFE E A RIMETTERCI SONO I CITTADINI: DECIDA QUALE INCARICO MANTENERE"

"Fratelli d'Italia sposa la preoccupazione del consigliere comunale di Stazzema Gian Piero Lorenzoni per la situazione del settore ragioneria del municipio dell'Alta Versilia. Il problema si chiama Federico Pierucci che, seppur ancor di giovane età vanta un curriculum amministrativo consistente e... schizofrenico (come è costume sempre più frequente dalle parti PD, MPD e compagni). Pierucci, dopo l'esperienza in giunta a Massarosa, attualmente è assessore a Viareggio e responsabile del settore ragioneria a Stazzema e qui casca l'asino perché pare che proprio quel settore stia subendo fortemente i contraccolpi del suo tenere i piedi in due staffe. Chiediamo quindi che l'assessore-dirigente decida quale incarico portare avanti: mantenerne due è dannoso per le comunità" lo dichiara la vicesegretaria Fratelli d'Italia Provincia di Lucca Marina Staccioli.

"Questo modo di fare politica e di prendere incarichi gravosi part-time – aggiunge la prosegue Staccioli – va a danno dei cittadini: il Comune di Stazzema sarebbe in debito con i fornitori per circa 1 milione di euro e rischia diversi contenziosi con ulteriori aggravi; chi tirerà fuori i soldi quando sarà necessario? Gli stazzemesi, come sempre, che si vedranno aumentate tasse e tariffe".

""I limiti di Pierucci nel gestire due cariche sono evidenti e ricadono anche sulle altre amministrazioni: da Massarosa, in attesa di ben 50mila euro da Stazzema, a Viareggio, il cui status deficitario meriterebbe qualcosa di più di un assessore, peraltro con importanti deleghe, diviso tra due amministrazioni – conclude Alberto Pardini, responsabile viareggino del partito di Giorgia Meloniil rischio è che delle due non riesca a farne bene nemmeno una".