ulivi

ulivi
BORGO A MOZZANO - Piano di Gioviano, SP2 Lodovica.

Visualizzazioni totali

venerdì 10 marzo 2017

AMBIENTE INFORMA: 9/3/17 - Mare pulito, gli ultimi dati Snpa sulla balneazione - Nominato commissario Ispra - Ecoreati - Open Data Day - Crisi idrica - Lotto marzo


Notiziario settimanale - n.38 del 9 marzo 2017


ATTUALITA'

Bernardo De Bernardinis nominato commissario di Ispra

Lo scorso 3 marzo, con decreto ministeriale n. 46 del ministro dell'Ambiente e della tutela del territorio e del mare, Gian Luca Galletti, il professor Bernardo De Bernardinis, presidente uscente dallo scorso 28 febbraio, è stato nominato commissario dell'Ispra per una durata di sei mesi, garantendo così continuità a tutte le attività e i compiti istituzionali dell'Istituto nonché a quelli che il Sistema nazionale per la protezione dell'ambiente (Snpa) è stato chiamato a svolgere dall'entrata in vigore, lo scorso 14 gennaio, della legge istitutiva 132/2016. La nota sul sito dell'Ispra.

Legge Ecoreati: presentata la prima relazione sull'attuazione

La Commissione parlamentare d'inchiesta sul ciclo dei rifiuti, presieduta dall'on. Alessandro Bratti, ha presentato il 23 febbraio la relazione sulla verifica dell'attuazione della legge in materia di reati ambientali (L 68/2015). Luca Marchesi, come presidente di AssoArpa e vicepresidente Snpa, ha portato il suo contributo. Leggi il resto >

Open Data Day: a Salerno si è discusso della comunicazione Snpa

L'impegno per integrare la comunicazione di Ispra e delle 21 agenzie ambientali delle Regioni e delle Province autonome è stato argomento di discussione all'Open Data Day organizzato dall'Università di Salerno lo scorso 7 marzo. E' spettato al coordinatore del Gruppo di lavoro Comunicazione del Sistema nazionale per la protezione dell'ambiente, illustrare l'esperienza dei comunicatori del Snpa, di fronte a una platea di studenti, ricercatori, attivisti e giornalisti. Leggi il resto >

Crisi idrica: Arpa Lombardia monitora i laghi lombardi, importante riserva idrica per la regione

La Lombardia è la regione italiana più ricca di laghi. Insieme al manto nevoso, i circa 50 laghi lombardi costituiscono una delle principali riserve idriche della regione, rappresentando il 40% di superficie e il 63% di volume del totale nazionale. La disponibilità di acqua è attualmente circa la metà rispetto a quella media dell'ultimo decennio e si attesta su valori di poco superiori al 2007, anno critico di riferimento. Leggi il resto >

EVENTI – Convegno Snpa a Roma 22 marzo per una base dati comune sull'ambiente

Giornata di presentazione del core set di indicatori di SNPA

Un sistema di produzione di report ambientali a livello nazionale deve necessariamente far ricorso a una metodologia comune e standardizzata per la creazione della base dati, ma anche, e soprattutto, a un set di indicatori condiviso, come pure condivise devono essere le modalità di elaborazione dei dati finalizzate al loro popolamento.Leggi il resto >

 

L'8 marzo "Lotto marzo"

L'8 marzo in tutto il mondo si festeggia la Giornata internazionale della donna. I Comitati unici di garanzia che fanno parte del Forum dei Cug (70 pubbliche amministrazioni, comprese Ispra e Arpa Lombardia per le Agenzie ambientali) vorrebbero che fosse una giornata di vera riflessione sulla situazione che le donne in Italia e in tutto il mondo stanno vivendo. Il messaggio diffuso del Forum nazionale dei Cug.Leggi il resto >

 


Mare pulito, gli ultimi dati Snpa sulla balneazione


Come si valuta la qualità delle acque di balneazione?

Una sintetica ma completa disamina di come viene effettuato il controllo della qualità delle acque di balneazione, alla luce della normativa europea, entrata in vigore in Italia nel 2010. Leggi il resto >

Comunicare i dati della balneazione

Un panorama del modo con cui tutte le Agenzie ambientali che insistono sulle coste italiane mettono a disposizione i risultati dei loro controlli, che determinano gli eventuali divieti di balneazione da parte dei sindaci, sui siti Web. Leggi il resto >

Qualità dei mari italiani nei report del Sistema e il punto sull'alga Ostreopsis ovata 

Un quadro riassuntivo della situazione delle acque di balneazione italiane viene fornito dai principali report elaborati dal Sistema delle Agenzie italiane. Mentre Qualità dell'ambiente urbano fornisce un focus più locale sui capoluoghi delle regioni costiere, l'Annuario dei dati ambientali elabora quelli dell'ultimo quadriennio di monitoraggio forniti dal Ministero della Salute. Leggi il resto >

Balneazione, in Sardegna idonee il 98% delle acque

Nella stagione balneare i Laboratori dell'Agenzia regionale per la protezione dell'ambiente ha analizzano le acque di balneazione della Sardegna. Nella stagione 2016 hanno analizzato 4.162 campioni routinari e 23 campioni suppletivi, dovuti al riscontro di superamenti rispetto ai limiti per eventi di inquinamento. Il 98,2 % delle acque di balneazione è risultato idoneo e conforme agli obiettivi della direttiva di settore 2006/7/CE (acque classificate eccellenti, buone o sufficienti). Leggi il resto >

I risultati della campagna di balneazione 2016 in Calabria

La campagna di monitoraggio delle acque di balneazione 2016 è stata eseguita dai Servizi tematici acque dell'Arpacal su 635 aree individuate  nei 712 Km di costa calabresi lungo il mar Tirreno ed il mar Ionio. Leggi il resto >

Balneazione, lo stato di qualità del mare tra "buono" ed "eccellente in Basilicata

Il monitoraggio Arpa, come da normativa,  avviene dal primo aprile al trenta settembre di ogni anno, con frequenza di campionamento mensile e con due indicatori di riferimento: Enterococchi intestinali ed Escherichia coli. L'esito dei prelievi è pubblicato mensilmente. Il versante jonico-lucano è il più monitorato d'Italia. Leggi il resto >

Il monitoraggio delle acque di balneazione in Puglia: i dati sul sito di Arpa

Arpa Puglia nel periodo fra aprile e settembre di ogni anno effettua campionamenti e analisi con frequenza almeno mensile per verificare l'idoneità alla balneazione in 676 aree presenti sul territorio regionale. Leggi il resto >

Balneazione, da lunedì i campionamenti programmati da Arta Abruzzo e Comune di Pescara in vista della stagione estiva

Inizieranno lunedì prossimo i campionamenti delle acque del mare e del fiume che Arta Abruzzo, d'intesa con il Comune di Pescara, effettuerà prima dell'avvio ufficiale della stagione balneare 2017 per produrre dati utili a valutare con largo anticipo la situazione della balneazione lungo il litorale del capoluogo adriatico e a predisporre eventuali interventi di risanamento nei tratti inquinati. I due enti hanno costituito un tavolo tecnico incaricato di programmare tempestivamente le attività. Leggi il resto >

Emilia-Romagna, nel 2016 "eccellente" il 91% delle acque di balneazione

In Emilia-Romagna sono 108 i km di costa monitorata per la balneazione e la rete di monitoraggio è composta da 93 punti. Nel 2016 il 91% delle acque classificate come balneabili sono risultate "eccellenti". Durante la stagione tutti hanno potuto consultare la mappa dinamica del litorale sul sito di Arpae, gestito in collaborazione con il Servizio Sanitario della Regione Emilia-Romagna. Leggi il resto >

Balneazione in Veneto, nel 2016 qualità eccellente per più del 95% dei punti esaminati

Durante la stagione balneare 2016, sono stati esaminati 1046 campioni di acque di balneazione di cui 1045 sono risultati favorevoli per una percentuale di conformità ai valori limite di legge pari al 99.9% dei casi. Su 169 punti dei 174 che compongono la rete di controllo in Veneto è stata effettuata la classificazione 2016 basata sui dati degli ultimi 4 anni (2013-2016); per i restanti 5 punti, istituiti negli anni 2015 e 2016, non sono disponibili dati sufficienti per effettuare la classificazione. 163 punti, il 96.4% del totale esaminati, sono di qualità eccellente mentre 5 punti nel mare Adriatico e 1 nel lago di Santa Croce risultano di qualità buona. Leggi il resto >

 

Elevata la qualità delle acque di balneazione del Friuli Venezia Giulia

In Friuli Venezia Giulia, su 66 siti destinati alla balneazione 64 risultano classificati con livello di qualità eccellente e 2 con livello di qualità buona. Questi sono i risultati che caratterizzeranno per tutto il 2017 le aree individuate dalla Regione Friuli Venezia Giulia per questa attività ricreativa, indipendentemente da occasionali eventi di inquinamento. La classificazione, infatti, viene fatta sulla base dei dati analitici derivanti dal monitoraggio dei quattro anni precedenti, in questo caso dal 2013 al 2016. Il monitoraggio a lungo termine permette di classificare le acque balneabili in diversi livelli di qualità, attraverso l'analisi del trend degli indicatori di contaminazione fecale presenti in tali aree nel quadriennio considerato. Continua a leggere >

In Liguria 92% di acque eccellenti

A poche settimane dall'avvio ufficiale della stagione balneare 2017, con il preludio rappresentato dai campionamenti delle acque effettuati da Arpal già nel mese di aprile, è opportuno ricordare come è andata la stagione balneare del mar Ligure nel 2016, che ha chiuso con il 92% di acque eccellenti. Leggi il resto >

Come è andata la stagione balneare in Toscana nel 2016

Il 96% della costa balneabile classificata "eccellente". Solo 15 km di costa su 600 interessati nel 2016 da episodi di "fuori norma" Anche il numero delle aree interessate da contaminazione è stato inferiore agli anni precedenti: dalle 35 aree di balneazione (60 km di costa) del 2015 si passa alla metà (17 aree) nel 2016, relative a poco più di 15 km di costa. Leggi il resto >

 

La balneazione 2016 nel Lazio

224 aree di balneazione controllate in Lazio da Arpa, in collaborazione con le Capitanerie di porto. 1631 i campionamenti effettuati nella stagione balneare 2016. Leggi il resto >

Il punto sul risanamento delle acque costiere in Campania

La qualità delle acque di balneazione in Campania è in «lieve, ma costante miglioramento» negli ultimi anni. In estrema sintesi, è quanto emerge dalle delibere di Giunta regionale che classificano le acque balneari campane secondo le quattro classi di qualità previste dalla normativa (eccellente, buona, sufficiente, scarsa). Leggi il resto >

Alto Adige, qualità eccellente per tutti gli otto laghi balneabili

All'apertura della stagione balneare 2017 l'Alto Adige si presenta all'appuntamento con gli otto laghi balneabili classificati di qualità "eccellente".  Il monitoraggio, eseguito dal Laboratorio biologico dell'Agenzia provinciale per l'ambiente, viene effettuato mensilmente rispettando un calendario fissato prima dell'inizio della stagione balneare. Leggi il resto >

Confermata l'elevata qualità delle acque di balneazione del Piemonte

L'elevata qualità delle acque di balneazione dei laghi del Piemonte raggiunta nell'anno 2010, con l'idoneità alla balneazione di tutte le zone controllate e proseguita negli anni successivi, viene confermata anche per la stagione 2016. Il percorso di implementazione della Direttiva 2006/7/CE, per quanto riguarda il monitoraggio e la classificazione delle acque di balneazione, in Piemonte può dirsi ormai a regime. Leggi il resto

Umbria: eccellente nel 2016 la qualità delle acque di balneazione  

In linea con il trend registrato nelle ultime stagioni, il monitoraggio realizzato da Arpa Umbria ha confermato un giudizio di qualità eccellente per le acque di balneazione individuate nei laghi Trasimeno, Piediluco e Chico Mendes.Leggi il resto >

Il progetto europeo Marina per i cittadini, il video su IspraTV

Ispra partecipa al progetto europeo MARINA, dedicato alla salvaguardia del mare e alla ricerca e innovazione responsabile. Il progetto promuove workshop aperti ai cittadini nei quali i ricercatori Ispra svolgono il ruolo di facilitatori. Tutti i cittadini possono condividere idee e proposte per la tutela del mare, degli oceani e della biodiversità marina assicurando la salvaguardia dell'ambiente e della salute. Sul sito della tv istituzionale di Ispra lo spot che promuove il progetto a livello nazionale ed europeo.


Condividi su: FacebookLinkedInTwitter                          Seguici su: