BiDiBa

BiDiBa
BIRRE DI BAVIERA - Chifenti, Borgo a Mozzano - via Europa Unita, 5 (clicca sulla foto)

Visualizzazioni totali

mercoledì 28 dicembre 2016

VIAREGGIO: LA LEGA CHIEDE PROROGA ORARI APERTURA LOCALI PIAZZA DANTE E DINTORNI




LEGA NORD VIAREGGIO:

Mozione per il mantenimento degli orari di chiusura/apertura esercizi P.zza Dante e vie limitrofe come da ordinanza n. 7 del 17.10.2016 Comm. Pref. e richiesta normativa esercizi pubblici. Ex artt. 50 e 54 d.Lgs 267/2000 T.U.L.P.  e D.M. Interno  5.8.2008;   
________________________________ 

Pur in un contesto di generale libertà di stabilimento e di circolazione dei servizi, devono essere previste, nel rispetto dei principi di proporzionalità e non discriminazione, eventuali  provvedimenti subordinati alla sussistenza di motivi imperativi di interesse generale (pubblico interesse, ordine pubblico, sicurezza pubblica, sanità pubblica, tutela dei consumatori…) che deve essere tutelato  anche attraverso  restrizioni e requisiti per l'esercizio di attività commerciali e di servizio. Purtroppo, nella quasi totalità dei casi, varie attività, gestite da immigrati stranieri, sono state interessate da parte del Questore a provvedimenti ex art. 100 TULPS, a causa dell'abituale ritrovo negli esercizi stessi di persone pregiudicate, in possesso di sostanze stupefacenti, nonché ritrovo di cittadini extracomunitari irregolari, così come si evince dall'Ordinanza stessa, la quale tiene anche conto della nota del Questore della Provincia di Lucca, conferma, sui controlli effettuati, l'incremento delle problematiche nelle ore serali e notturne di episodi causati da extracomunitari. Inoltre, la concentrazione di esercizi  gestiti da immigrati stranieri in Piazza Dante e nelle vie limitrofe, quasi tutti dello stesso genere merceologico (kebab, barbiere, bar e money transfer), stanno portando alla "ghettizzazione" di luoghi rappresentativi della città, causando preoccupazione nella cittadinanza, nonché  oggettiva difficile integrazione di stranieri e attività straniere nel tessuto sociale e urbano. Per gli ovvi motivi di ordine e sicurezza il Gruppo Consiliare Lega Nord , chiede al Sindaco di mantenere l'orario di chiusura degli esercizi raggiunti dal provvedimento restrittivo,  anche dopo il termine del 1°marzo,  ritenendo  doverosa  inoltre, una normativa adeguata  dei pubblici esercizi, in grado di regolamentare , compatibilmente con le  vigenti Leggi in materia, la concessione di licenze commerciali e stabilimento di attività di servizio che creano disagi per i residenti, problematiche di ordine pubblico e di decoro, possono favorire aggregazione di soggetti pericolosi e contribuiscono al persistere di situazioni degradanti.

Maria D. Pacchini