ulivi

ulivi
BORGO A MOZZANO - Piano di Gioviano, SP2 Lodovica.

Visualizzazioni totali

sabato 3 dicembre 2016

ASTRONEWS 3/12: Buon fine settimana e buona lettura con la newsletter di Media INAF






Ecco gli ultimi articoli pubblicati su MEDIA INAF

picture
ARGOMENTO DEL SUO STUDIO, L'ACCELEROMETRO ISA
Padovano di nascita, romano di adozione, Roberto Peron ha ricevuto il
prestigioso riconoscimento dalla IEEE, l'Istituto degli ingegneri elettrici ed
elettronici, per un articolo presentato alla terza edizione del Workshop
Internazionale "Metrology for Aerospace", nella Special Session dedicata
alla Metrologia Relativistica
picture
LIGO È DI NUOVO IN FUNZIONE DAL 30 NOVEMBRE
Terminato lo stop che durava da gennaio, i due rivelatori statunitensi di LIGO
hanno ripreso da due giorni le osservazioni scientifiche, con notevoli
miglioramenti in sensibilità. E quello italiano, Advanced Virgo? «Da questa
primavera, Virgo ci sarà», promette a Media INAF Giovanni Losurdo, dell'INFN
picture
L'IPOTESI È CHE SIA UN "ANTIGELO SCIROPPOSO"
Ancora non sappiamo se davvero l'ex nono pianeta ospiti davvero un oceano
sotterraneo, e già c'è chi lo immagina come uno sciroppo denso e popolato
da forme di vita esotiche. L'ipotesi è di William McKinnon, della Washington
University a St. Louis, e per verificarla propone una nuova missione verso Plutone
picture
LA GALASSIA II ZW40 CATTURATA DA ALMA
La galassia si trova a 33 milioni di anni luce dalla Terra ed è una delle regioni
di formazione stellare più grandi dell'Universo locale. La polvere galattica si
forma in una zona molto vicina alla fucina stellare
picture
IN UN OCEANO DI GAS A 10 MILIARDI DI ANNI LUCE
Un team internazionale di ricercatori, fra i quali Laura Pentericci dell'Istituto
Nazionale di Astrofisica, ha scoperto che questa galassia gigante è letteralmente
immersa in una enorme nube di gas freddo. Lo studio è stato pubblicato oggi su Science
picture
IL CIELO DEL MESE
Osservare l'ammasso stellare denominato Messier 35? Non è difficile con i
nostri consigli, che troverete nel consueto sguardo d'insieme sulle costellazioni, i
 pianeti e i principali fenomeni celesti visibili questo mese
picture
SI CHIAMA 2015 TC25 E MISURA DUE METRI DI DIAMETRO
Un team di astronomi dell'Università dell'Arizona, guidato da Vishnu Redd, ha
scoperto quello che è probabilmente il più piccolo asteroide mai caratterizzato
con telescopi terrestri. Non è coperto da regolite, ruota su se stesso ogni due
minuti ed è uno fra i più brillanti che si conoscano
picture
STUDIA DAL SOTTOSUOLO IL CUORE DELLE STELLE
L'esperimento LUNA (Laboratory for Underground Nuclear Astrophysics),
l'unico acceleratore al mondo a essere installato in un laboratorio sotterraneo
schermato dai raggi cosmici, compie 25 anni. L'evento viene festeggiato oggi,
primo dicembre, ai Laboratori Nazionali del Gran Sasso dell'INFN, dove
è installato l'acceleratore
picture
INTERVISTA AD ARIANNA DI CINTIO
A rendere così sparse le galassie ultra diffuse, deboli ma estese quasi quanto la
Via Lattea, sono le esplosioni di supernove. Lo dimostra una simulazione, i cui
risultati sono ora pubblicati su Monthly Notices of the Royal Astronomical Society,
guidata da una scienziata originaria di Pescara, Arianna Di Cintio, ora a Copenhagen
picture
INSIEME ALL'INAF E ALL'UNIVERSITÀ DI FIRENZE
A partire dal prossimo anno scolastico, l'Isis Gobetti–Volta offre ai nuovi iscritti al liceo
scientifico l'opportunità di aderire al "Potenziamento di Astronomia": sarà un corso a
carattere interdisciplinare, due ore in più a settimana per tutt'e cinque gli anni
picture
NUOVE IPOTESI SULLE ORIGINI DI SPUTNIK PLANITIA
Ha la forma di un cuore e somiglia a una calotta polare: è Sputnik Planitia, un
bacino ghiacciato di enormi dimensioni, osservato su Plutone per la prima volta
nel 2015 grazie alla sonda New Horizons della NASA, e sulle cui origini gli
scienziati si interrogano. Uno studio pubblicato su Nature propone una nuova
ipotesi sulla sua nascita ed evoluzione
picture
PREDETTI DALLA TEORIA QED
L'analisi della luce emessa da una stella di neutroni fortemente magnetizzata
ha permesso a un gruppo internazionale di astronomi guidati da Roberto
Mignani, dell'Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF) e dell'Università di Zielona
Gora (Polonia) di osservare gli indizi di un effetto quantistico previsto da circa
ottant'anni e mai rilevato finora, che prende il nome di birifrangenza del vuoto


Gli ultimi video e audio di MEDIA INAF

02.12.2016
02.12.2016
demolito il centro di calcolo danneggiato dal terremoto
01.12.2016
02.12.2016
01.12.2016
Il cielo di dicembre 2016. A cura di Marco Galliani
01.12.2016
30.11.2016

Inoltre, sempre su Media Inaf, puoi trovare:

Ricorda che Media Inaf ti aspetta anche su Facebook, Twitter, YouTube, Instagram e iTunes.
E se hai uno smartphone o un iPad, non puoi non installare la app di Media Inaf.
È tutto, un saluto dalla redazione e buona lettura!


La redazione di Media Inaf :
Per CAPITAN FUTURO BLOG.