ulivi

ulivi
BORGO A MOZZANO - Piano di Gioviano, SP2 Lodovica.

Visualizzazioni totali

giovedì 2 giugno 2016

NUOVI POST SU ''ARIA NUOVA ITALIA'' (Hic sunt leones)




arianuovaitalia ha pubblicato:"Ripubblico qui l'articolo tradotto da Paolo Mantellini e proposto sul suo sito  trovate l'originale in inglese su www.jihadwatch.org/islam-101.html . Come mio solito ripubblico qui cose… Sorgente: Islam: la religione bellicosa, perfida ed oppressiva"

Nuovo articolo su ARIA NUOVA ITALIA

Islam: la religione bellicosa, perfida ed oppressiva

by arianuovaitalia
Ripubblico qui l'articolo tradotto da Paolo Mantellini e proposto sul suo sito  trovate l'originale in inglese su www.jihadwatch.org/islam-101.html . Come mio solito ripubblico qui cose…
arianuovaitalia | 1 giugno 2016 alle 20:04 | Categorie: Senza categoria | URL: http://wp.me/p7z4Ek-1p
LINK ORIGINALE:
Grazie per aver scelto WordPress.com

arianuovaitalia ha pubblicato:"It's universally known that the state ruling over the Italian peninsula and the over Cisalpine Gaul has one of the biggest public debt in the world. It is lesser known that when look at the t… Sorgente: Public and private debt"

Nuovo articolo su ARIA NUOVA ITALIA

Public and private debt

by arianuovaitalia
It's universally known that the state ruling over the Italian peninsula and the over Cisalpine Gaul has one of the biggest public debt in the world. It is lesser known that when look at the t…

CON TRADUZIONE IN ITALIANO...
arianuovaitalia | 1 giugno 2016 alle 19:53 | Categorie: Senza categoria | URL: http://wp.me/p7z4Ek-1n
LINK ORIGINALE:
Grazie per aver scelto WordPress.com

arianuovaitalia ha pubblicato:" FIRMA ANCHE TU !!!!! Già 1 milione e mezzo di firme e non si fermano! Arriviamo a 2 milioni prima della consegna al governo cinese, unisciti e condividi la campagna con tutti. Cari avaaziani, tra poche settimane ci sarà di nuovo il festival della car"

Nuovo articolo su ARIA NUOVA ITALIA

FERMIAMO LA STRAGE DEI CANI IN CINA

by arianuovaitalia
PF_Hot_Air_Balloon_26032016202724208
FIRMA ANCHE TU !!!!!
Già 1 milione e mezzo di firme e non si fermano! Arriviamo a 2 milioni prima della consegna al governo cinese, unisciti e condividi la campagna con tutti.
Cari avaaziani,
tra poche settimane ci sarà di nuovo il festival della carne di cane di Yulin dove migliaia di animali vengono rapiti e bastonati a morte. E poi appesi a dei ganci al mercato, spellati e venduti per essere mangiati.
Una sofferenza brutale — nuove ricerche mostrano che in termini di emozioni, il cervello dei cani è molto simile al nostro. E se accettiamo che sono esseri con pensieri ed emozioni, la tortura di questo "festival" è inimmaginabile.
Da tutta la Cina migliaia di cittadini stanno protestando per fermare il massacro ma quello che interessa alle autorità è l'immagine internazionale del Paese, dopo tutto il lavoro che hanno fatto per migliorarla. Per questo siamo fondamentali: facciamogli capire che il mondo è inorridito dal massacro di cani e cuccioli e chiede che venga fermato subito!
Appena avremo i numeri pubblicheremo pagine a pagamento sui giornali, lavoreremo con personaggi famosi e lanceremo il primo sondaggio nazionale e indipendente sul consumo della carne di cane in Cina: terremo l'argomento sulle prime pagine finché non saranno costretti ad agire. Unisciti alla petizione qui sotto direttamente con un solo click e condividila con tutti:
Al Presidente cinese Xi Jinping, al Governatore della provincia di Guangxi Chen Wu, e ai membri del Governo Centrale cinese: Siamo cittadini di tutto il mondo profondamente disturbati dagli abusi e dal consumo di carne di cane al festival di Yulin e vi chiediamo di agire urgentemente per vietarlo. Milioni di cittadini cinesi sostengono la modifica legislativa per fermare l'industria della carne di cane e ci uniamo al loro appello per fermare questo mercato crudele.
Grazie a molti coraggiosi attivisti, il festival sta diventando ogni anno più piccolo, e le autorità locali di Yulin hanno già tolto il loro patrocinio e vietato ai dipendenti pubblici di partecipare. La battaglia non è mai stata così accesa, e se ora aggiungiamo milioni di voci da tutto il mondo possiamo salvare migliaia di cani e cuccioli da torture indescrivibili.
Il festival di Yulin non è una tradizione centenaria o un aspetto della cultura cinese, la prima edizione è stata nel 2010! E molti assicurano che è stato creato soprattutto per spingere i profitti dell'industria della carne.
Mancano poche settimane al festival. Firma la petizione qui sopra direttamente con un solo click sul link e poi condividila con tutti, dobbiamo essere tantissimi!
Il nostro movimento ha sempre dato voce a chi non ce l'ha, ai tori nelle sagre più cruente in Spagna, ai pulcini scartati e massacrati nelle industrie tedesche, agli animali vittime degli allevamenti degli orrori in Italia e Francia. Oggi la nostra voce è quella del migliore amico dell'uomo: fermiamo questo massacro una volta per tutte.
Con speranza,
Rewan, Danny, Luis, Patricia, Jooyea, Mike, Ricken e tutto il team di Avaaz
ANNAMARIA DOMO ; ISERNIA, MOLISE, ITALIA.
arianuovaitalia | 23 maggio 2016 alle 20:13 | Etichette: ANNAMARIA, avaaz, cani, cina, firme, strage | Categorie: ANNAMARIA | URL: http://wp.me/p7z4Ek-J

Grazie per aver scelto WordPress.com

arianuovaitalia ha pubblicato:"Ricevo e pubblico le molte testimonianze di cittadini che quotidianamente mi contattano per segnalarmi questo ormai disagio sociale del business dell'accoglienza. A Pieve Fosciana per esempio sono ospitati 12 richiedenti asilo tutti maschi, (la domanda ch"

Nuovo articolo su ARIA NUOVA ITALIA

SIMONINI CONTRO IL BUSINESS FINTI PROFUGHI

by arianuovaitalia di Simone Simonini.
Ricevo e pubblico le molte testimonianze di cittadini che quotidianamente mi contattano per segnalarmi questo ormai disagio sociale del business dell'accoglienza.
A Pieve Fosciana per esempio sono ospitati 12 richiedenti asilo tutti maschi, (la domanda che spesso mi pongo è: stranamente chi scappa dalla guerra lascia figli moglie genitori e familiari tutti!?). La cittadinanza ormai stufa di questa situazione mi contatta spesso per chiedermi com'è possibile che uno stato dia aiuto alle persone extracomunitare, "senza avere la certezza del luogo di provenienza, o nelle peggiori delle ipotesi certezza d'identità", andando così a trascurare "vistosamente" i cittadini italiani in difficoltà economica e non solo.
Afferma Simonini- ormai la misura è colma, trovo spiacevole che le maggiori cariche dello stato, e per rimanere nel locale le maggiori cariche provinciali, si conformino passivamente a delle linee guida Nazionali che di fatto attuano una pericolosa discriminazione all'interno delle fasce deboli della società.
La linea di pensiero che individua nei cosiddetti migranti una possibile forza lavoro per lo svolgimento di lavori socialmente utili, è di fatto errata a mio modo di vedere nel suo stesso concepimento: da un lato si vuole dare occupazione a persone totalmente mantenute e a carico della collettività, alle quali non manca nulla. Da l'altro lasciamo a guardare padri di famiglia e persone che non arrivano alla fine del mese. Quindi è presto dimostrata la grande discriminazione sociale a scapito degli italiani che le linee guida che partono da Roma vogliono imporre. È necessario e doveroso per tanto un atto politico importante da parte degli amministratori locali che, anziché accettare passivamente certi dettami potrebbe portare la voce dei cittadini a quella stessa Roma che sembra non ascoltarli.
Simone Simonini
arianuovaitalia | 27 maggio 2016 alle 21:15 | Etichette: ANNAMARIA, business migranti, lega nord, simonini | Categorie: Senza categoria | URL: http://wp.me/p7z4Ek-15

Grazie per aver scelto WordPress.com