ulivi

ulivi
BORGO A MOZZANO - Piano di Gioviano, SP2 Lodovica.

Visualizzazioni totali

giovedì 10 dicembre 2015

LUCCA SENZA BARRIERE, IL COMUNE HA RISPOSTO ALLA PETIZIONE DI DOMENICO PASSALACQUA

Finalmente è arrivata la risposta alla mia petizione,

per questo credo di dovere un ringraziamento anche al prefetto di Lucca, la dottoressa Cagliostro,  la quale  ha ricevuto il testo del sollecito indirizzato al Sindaco e ha adoperato tutte le possibile norme di legge per esercitare una forma di mora suasion sugli amministratori lucchesi.

Lo si deduce dall'incipit "piccato" con il quale mi ha risposto formalmente l'Assessore Marchini il quale non esita a dichiarare ufficialmente, "nero su bianco" che Lucca è una città "tecnicamente fuori legge" poiché non sono sufficienti  i soldi stanziati dal consiglio comunale  per poter abbattere le molte barriere esistenti in città.

Sto studiando alcune proposte da fare ai rappresentanti eletti e nominati, assieme ad Alessandro Massari della Direzione nazionale di radicali italiani,  un modo tecnicamente possibile e legale per reperirli.

Questa mattina c'è stata l'inaugurazione della nuova rotatoria, dove il Sindaco e l'Assessore Marchini mi hanno proposto la possibilità di interloquire privatamente sui modi e le forme per risolvere i tanti problemi esistenti. Una buona proposta e una bella novità, purché ciò avvenga pubblicamente, nei consessi  istituzionale che garantisca la conoscibilità di quanto fatto  da tutti i cittadini.

Ricordo che la legge impone a tutti gli Amministratori di rimuovere negli edifici pubblici e nei luoghi pubblici le numerose barriere architettoniche esistenti e, soprattutto di costruire nuove infrastrutture senza alcuna barriera.

In occasione della giornata Internazionale delle persone con disabilità il Presidente Mattarella a detto che: la convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità è un riferimento fondamentale per la tutela dei diritti e che troppe barriere sono ancora di ostacolo alla piena fruizione dei diritti di cittadinanza per chi è portatore di disabilità. Dice anche che: è compito dell' Istituzioni e dei corpi intermedi abbattere questi muri e far crollare le barriere fisiche e culturali.

Mentre il presidente Grasso, sempre in tale occasione, dice che: i dati ISTAT certificano con l'evidenza che sono molti. anzi troppe, le difficoltà che le persone diversamente abili incontrano quotidianamente, anche per incontrare amici, e afferma che le istituzioni finora non hanno fatto tutto quello che era doveroso, quindi si deve fare di più dice che l'impegno dello Stato è di garantire a tutti  indistintamente a traverso le proprie leggi e i servizi offerti alla collettività di godere a pieno quei diritti fondamentali scritti nella nostra costituzione.

I supremi rappresentanti della Repubblica hanno fato appello a chiunque, non solo agli amministratori,  per riuscire nell'impresa, facendo appello anche alla cosiddetta società civile.. Io sono uno dei chiunque a cui si sono riferiti e sono ben contento di raccogliere l'invito, spero che vogliano fare altrettanto i nostri rappresentanti, dando seguito con fatti e forme opportune alle belle e condivisibili parole che mi hanno rivolto in mattinata.

Domenico Passalacqua

LEGGI IL BLOG , #LUCCASENZABARRIERE :
https://luccasenzabarriere.wordpress.com/