BiDiBa

BiDiBa
BIRRE DI BAVIERA - Chifenti, Borgo a Mozzano - via Europa Unita, 5 (clicca sulla foto)

Visualizzazioni totali

sabato 17 settembre 2016

ASTRONEWS 17/9: La newsletter di Media INAF


Ecco gli ultimi articoli pubblicati su MEDIA INAF

picture

TROPPE RADIAZIONI DALLA STELLA MADRE

Quel pianeta non s'ha da fare

Ancora il sistema di TW Hydrae alla ribalta: in un nuovo articolo, quattro

 ricercatori italiani indicano che, al contrario di quanto finora ritenuto, non

 può esserci alcun pianeta in formazione nelle regioni interne del disco

 protoplanetario. Il motivo? L'intensa radiazione della giovane stella avrebbe 

spazzato via il gas e la polvere necessari

picture

ATTORNO ALLA LUNA CON UN MOTORE GREEN

Cubesat, acqua e fantasia

Satelliti che fanno il pieno dal rubinetto. Questa l'arma segreta dei Cislunar

 Explorers, gruppo di studenti della Cornell University, Stati Uniti, per vincere

 la Cube Quest Challenge della NASA. L'idea è quella di utilizzare l'acqua come 

unico carburante per la propulsione in orbita lunare. Il premio? Oltre cinque

 milioni di dollari

picture

PER ROSETTA IL GRAN FINALE È A FINE MESE

Cassini: tuffo spaziale nel Signore degli Anelli

La sonda di NASA/ESA/ASI lanciata il 15 ottobre 1997 per studiare Saturno e le 

sue lune si sta preparando a concludere il suo lungo viaggio il 15 settembre 2017.

 Durante le ultime e rischiose fasi, invierà dati unici e irripetibili sugli anelli, sul 

pianeta e sulla sua atmosfera

picture

TRA LE DOLOMITI DI ENRICO FERMI

Raggi cosmici, oltre i modelli standard

A un secolo dalla scoperta sono stati fatti enormi passi avanti nella loro

 comprensione, eppure sono molte le domande che non hanno ancora

 avuto una risposta: stiamo parlando dei raggi cosmici. Si apre sabato a

 San Vito di Cadore il secondo convegno "Cosmic Ray Origins: beyond the 

standard models", occasione per fare il punto sulla nostra attuale conoscenza 

del fenomeno e su quali saranno le future ricerche.

 Ma cosa c'entrano le Dolomiti? C'è una ragione, fisica

picture

SEMBRA UNA TELA DI TURNER, MA È UN BUCO NERO

Nel gas di scarico di M77

Cosa avvolge il cuore nero della galassia a spirale NGC 1068? Lo hanno 

scoperto gli occhi a microonde del radiotelescopio ALMA. Grazie a una 

tecnica, detta spettroastrometria, che consente la "super-resolution", spiega a

 Media INAF Alessandro Marconi, uno degli autori dello studio

 uscito oggi su ApJ Letters

picture

DI TAGLIA COMPARABILE A URANO O NETTUNO

C'è un gigante di ghiaccio in TW Hydrae

Un pianeta ghiacciato e massiccio si troverebbe nelle regioni più esterne

 del disco protoplanetario del sistema di TW Hydrae, a una distanza dalla

 stella pari a 22 volte quella che separa la Terra dal Sole. A proporre questo 

scenario è un gruppo di ricerca guidato da astronomi giapponesi che ha

 utilizzato le osservazioni del telescopio europeo ALMA

picture

VLT, HUBBLE E CHANDRA PER MARKARIAN 1018

Galassia al buio per colpa del buco nero

Anche se non esiste un vero e proprio interruttore, le galassie possono 

rimanere al buio. Come? Il segreto risiede nei buchi neri supermassicci che

 dominano il centro di tantissime galassie nell'Universo. Quando finisce il 

carburante, le galassie cambiano in maniera anche repentina la loro luminosità

picture

METANO GASSOSO CEDUTO DA PLUTONE

Caronte: la luna in rosso

Uno studio apparso sull'ultimo numero della rivista Nature riporta i risultati

 ottenuti dal team di New Horizons sulla luna Caronte in seguito al flyby di 

luglio 2015. Secondo gli scienziati, il materiale rossastro presente ai poli della

 luna sarebbe metano strappato all'atmosfera di Plutone e solidificato in

 ghiaccio dalle basse temperature

picture

IL CASO NGC 1052

Getti gemelli dal cuore di una galassia attiva

Osservazioni VLBI in banda millimetrica hanno permesso di misurare il campo

 magnetico in una regione compatta in prossimità del nucleo della galassia attiva 

NGC 1052. I risultati di questo studio, pubblicati su Astronomy & Astrophysics, 

forniscono nuovi indizi sull'origine e la formazione dei getti

 relativistici nei nuclei galattici attivi

picture

PRESENTATA AL MONDO LA VIA LATTEA IN 3D

Gaia e la madre di tutte le mappe del cielo

Il primo catalogo, con oltre un miliardo di stelle, collezionato in un anno dal 

satellite Gaia dell'ESA, è stato reso pubblico oggi. È la più imponente survey a 

tutto cielo d'oggetti celesti mai realizzata. In conferenza stampa internazionale,

 le astronome INAF Antonella Vallenari e Gisella Clementini

 


Gli ultimi video e audio di MEDIA INAF

16.09.2016

Meteorite da 30 tonnellate, il commento di Mario Di Martino

15.09.2016

Il buco nero lascia la galassia al buio

15.09.2016

A Radio3 Scienza Mario Lattanzi parla della prima mappa di Gaia

14.09.2016

Un miliardo di stelle nella prima mappa di Gaia della Via Lattea

14.09.2016

Un anno di onde gravitazionali. Lo speciale di INAF-TV

Astrochannel, la TV via rete a loop continuo


Inoltre, sempre su Media Inaf, puoi trovare:

Ricorda che Media Inaf ti aspetta anche su Facebook, Twitter, YouTube, Instagram e iTunes.

E se hai uno smartphone o un iPad, non puoi non installare la app di Media Inaf.

È tutto, un saluto dalla redazione e buona lettura!



La redazione di Media Inaf invia la propria newsletter a CAPITAN FUTURO BLOG™