ulivi

ulivi
BORGO A MOZZANO - Piano di Gioviano, SP2 Lodovica.

Visualizzazioni totali

giovedì 8 settembre 2016

FRANCESCO COLUCCI: L'Asinone, Cinque Stelle, tragica comicità!!!


La prima vera prova di governo per i Cinque Stelle si sta rivelando ogni giorno di più una straordinaria commedia comica, se non ci fosse da piangere.

D'altronde da un Movimenti ideato e fondato da un Comico come Grillo come potevamo aspettarsi altro?

Nuova Giunta Pentastella di Roma:

  • Costruita fra lotte di bande, con il democristiano "manuale Cencelli" fra le varie fazioni personali.
  • Nominando un tecnico indagato da tempo e da prima, come Assessore. 
  • Proseguita con continue pugnalate alle spalle fra i loro leader e gli assessori in carica 
  • Nobilitata da nuovi funzionari "politici grillini" prontamente insediati a stipendi da favola.
  • Scassata da dimissione di assessori e dirigenti fatti fuori dalle lotte interne per il potere
  • Esaltata di menzogne, mancata trasparenza: Ha mentito la Sindaca, l'Assessore, Di Maio, tutto il Direttorio Pentastellato, che si è dimesso.

Il bello che hanno fatto tutto da soli, nessuno ha messo mano a questo loro cataclisma, ma ciò nonostante il Leader che non vuole appannare le sue capacità comiche dichiara che sono i "poteri forti" ad opporsi al cambiamento che i Cinque Stelle vogliono portare avanti.......

Se i cambiamenti sono questi "arridateci il puzzone".

La Comicità di tutta la vicenda è che l'Assessore nominato dal Sindaco, è stata per 12 anni la consulente profumatissimamente pagata, dell'azienda dei rifiuti e in quegli anni i "poteri forti" proprietari di discariche, trituratori, servizi hanno fatto miliardi.

I  Grillini ci vogliono far credere che i grandi speculatori della monnezza romana, vogliano disfarsi di un assessore, consulente dell'azienda rifiuti, con cui hanno fatto i migliori affari e che è sotto indagine per reati ambientali, legati agli smaltimenti e per aver riaperto, come prima atto da Assessore, il trituratore dei soliti noti, chiuso dal Dirigente dimessosi, forse proprio per questo.

Non parliamo di Di Maio, leader in pectore del futuro governo grillino. Ha mentito e a giusticazione ha detto che la mail che l'informava di tutto l'ha "sottovalutata"..... non letta bene......una mail dove si parlava di una vicenda che da un mese è su tutti i giornali, in tutti i TG, in tutti i blog grillini: 

"...ma ci faccia il piacere..." avrebbe detto il grande Toto, comico vero.....

questi sono solo guitti da strada.


L'Asinone


by francesco colucci