ulivi

ulivi
BORGO A MOZZANO - Piano di Gioviano, SP2 Lodovica.

Visualizzazioni totali

giovedì 7 luglio 2016

OLTRARNO (FI): incontro con amministrazione insoddisfacente. testo nuova lettera.

Da: Cittadini Firenze Oltrarno <firenzeoltrarno@gmail.com>
Date: 7 luglio 2016 08:26

Abbiamo avuto un incontro con tutti gli assessori di seguito nominati. L'inconro non è stato soddisfacente: nonosante le mille firme raccolte si ignorano completamente critiche e proposte della petizione. Di seguito riportata la lettera oggi inviata al'amministrazione nel quale chiediamo un nuovo incontro e ribadiamo le nostre propose.

All'Assessore Giorgetti
e p.c.
all' assessore Bettarini

all' assessore Perra

all'assessora Bettini


Al Presidente Sguanci,

e p.c.

ai presidenti di commissione
Lian Pelicanò
Mirco  Rufilli
del consiglio di quartiere 1.



Avevamo accolto con piacere l'invito dell'Assessore Giorgetti all'incontro di venerdì 1 luglio u.s. credendolo in risposta alla nostra petizione e alle nostre ripetute richieste di confronto, ma ci siamo trovati a partecipare ad un'assemblea estesa ad altri comitati (tra l'altro non a tutti) e cittadini dove sono emerse un eccessivo numero di problematiche, impossibili da poter affrontare con la necessaria chiarezza e nel tempo previsto della convocazione.

Non abbiamo capito a chi è stato effettivamente esteso l'invito e quali realtà partecipavano e quali no.  Gli interventi dei cittadini si sono susseguiti senza un criterio organico, questo secondo noi perché non c'era chiarezza sugli argomenti all'ordine del giorno.

Noi eravamo presenti sul mandato delle mille firme raccolte sulla petizione, altri erano presenti, se abbiamo capito bene, a titolo personale.  Per la varietà degli argomenti trattati il confronto almeno sui punti della petizione non è stato assolutamente soddisfacente.  Insomma più che niente per dichiararsi soddisfatti.

In questo senso, alla luce di quello che è emerso dall'incontro e sulla base delle posizioni espresse dalla amministrazione, riconfermiamo i nostri giudizi  critici sulla delibera della Giunta Comunale adottata a Giugno. Prendiamo atto che tutti i punti da noi sollevati nella petizione sono stati del tutto ignorati ad eccezione del rifacimento dei marciapiedi nel primo tratto di borgo San Frediano (Porta San Frediano -  Piazza dei Nerli) che ovviamente apprezziamo.

Se infatti siamo pienamente consapevoli che non tutto si può realizzare subito,  si può invece valutare in che direzione vanno le prime scelte e  nella delibera si riconfermano tutte le scelte che non abbiamo condiviso e sulle quali abbiamo lanciato la petizione e raccolto mille firme.

Nella delibera adottata non vi è nessuna scelta che in prospettiva si inserisca in un progetto condiviso, i punti critici sono riportati brevemente:

  *   la riconferma dell'arretramento della telecamera dopo la piazza  (con sacrificio ennesimo dei residenti compresi nel tratto borgo san Frediano/lungarno Soderini/via Sant'onofrio, e incentivazione a forare la ztl in via del Piaggione ) ;

  *   l'uso indiscriminato a parcheggio di piazza dei Nerli insostenibile (con il sacrificio dei ragazzi della scuola media condannati  a stare in mezzo alle macchine) quando un recupero anche parziale era immediatamente realizzabile ;

  *   l'aumento di posti sosta a pagamento in Piazza del Cestello (continuando a negare l'affaccio all'Arno della piazza e del fronte chiesa);

  *   la rimozione del lastricato in piazza dei Nerli denota che la piazza viene trattata come mero viale, giudizio confermato anche dalla scelta immotivata di collocare gli alberi, lungo la "quinta gradevole" del lato ovest della piazza, negando ai residenti l'affaccio sulla piazza medesima e arrecando danno per il  mancato insolamento degli edifici che ne deriva

  *   promiscuità parcheggi residenti e sosta a pagamento (nonostante i posti all'interno della ZTL siano inferiori  ai permessi rilasciati, nonostante l'accertata consapevolezza che il 90% delle macchine in sosta non hanno pagato!)

  *   nessun intervento di manutenzione straordinaria per il giardino lungo le mura di Santa Rosa (nonostante da due anni il giardino sia privo di illuminazione pubblica con evidenti pericoli per l'incolumità)

  *   L'amministrazione deve tenere conto delle esigenze di tutti: giusto! Ma bisogni diversi chiedono risposte diverse. Non  sono da prendere in considerazione le richieste di avanzamento della ZTL a Piazza del Carmine perché significherebbe far saltare la ZTL e trasformare Firenze in una squallida Disneyland notturna.

La nostra condivisione sui singoli atti è subordinata a criteri generali condivisi come quello del recupero a uso sociale e collettivo delle piazze. Nessuno chiede l'imbalsamazione del centro. Questo vale per i ristoranti ma anche per i residenti.

Noi chiediamo una lettura complessiva del sistema mobilità e sosta nell'area Unesco, dell'Oltrarno e un progetto di recupero delle preziose piazze dell'Oltrarno.

Gli argomenti per i quali avevamo chiesto espressamente l'incontro e sui quali richiediamo nuovamente un incontro , e che riteniamo siano stati ampiamenti condivisi dai partecipanti nell'incontro svoltosi, è ancora necessario ed opportuno  perché a nostro avviso delle modifiche possono ancora essere adottate per evitare quello che noi consideriamo scelte devastanti sono:

1. ZTL 24 ore con servizio pubblico adeguato anche notturno

2. Porta Telematica a coprire l'Oltrarno

3. No promiscuità parcheggi residenti e a rotazione

4. progetto di recupero a uso sociale e collettivo di Piazza Cestello, Piazza dei Nerli, Piazza Verzaia

5.  Percorso partecipato


 ll comitato cittadini Firenze Oltrarno chiede formalmente un incontro con l'assessore e con i tecnici per avere tempo

e modo di illustrare i propri NO e i propri SI.



Cittadini Firenze Oltrarno