ulivi

ulivi
BORGO A MOZZANO - Piano di Gioviano, SP2 Lodovica.

Visualizzazioni totali

mercoledì 13 luglio 2016

FORNACI DI BARGA: crisi Kme, i lavoratori approvano l'accordo

 

Alla c.a. attenzione delle redazioni
il comunicato sul referendum che ha visto i lavoratori di Kme Italy approvare l'accordo firmato a giugno. Grazie dell'attenzione e buon lavoro

Martedì 12 luglio i dipendenti di Kme Italy hanno approvato, tramite un apposito referendum, l'ipotesi di accordo siglata il 22 giugno. Ha partecipato al voto l'80,6 % degli aventi diritto.
Dei 475 votanti i SI' sono stati 366 (pari al 78%), i NO 103 (22%) e 4 sono state le schede bianche e nulle. Analoghe percentuali si sono registrate nei referendum svolti nelle sedi di Firenze e Serravalle Scrivia (AL).
Si tratta di un risultato importante sia per i livelli di partecipazione al voto che per i consensi ricevuti dall'ipotesi di accordo. A questo punto l'accordo diviene operativo e offre una prospettiva di maggiore tranquillità per i lavoratori interessati e per un intero territorio.
Per i prossimi due anni l'occupazione è salva: l'azienda non potrà effettuare licenziamenti e non potrà spostare altrove attività lavorative e prodotti, pena precise sanzioni. Si riporta a Fornaci di Barga tutto il ciclo produttivo con un apposito investimento in un forno fusorio e c'è l'impegno a rafforzare, efficientandoli, tutti i segmenti produttivi, anche quelli ultimamente trascurati.
Da questo punto di vista sarà essenziale lo sforzo che l'azienda si è impegnata a mettere in campo dal lato commerciale per conquistare fette sempre più importanti di mercato. Per la prima volta si sono concordati meccanismi incentivanti di premi legati ai risultati che si raggiungeranno.
Consideriamo l'esito del referendum un importante riconoscimento della difficile trattativa che si è svolta e che ha portato l'azienda a dover scommettere sul futuro produttivo in Italia ed in particolare a Fornaci di Barga. I due anni che abbiamo di fronte non saranno semplici, dovremo comunque gestire una fase caratterizzata ancora dal ricorso agli ammortizzatori sociali, lo dovremo fare cercando di far rispettare i principi di solidarietà e non discriminazione, ma siamo convinti che la determinazione manifestata dai lavoratori in questi mesi alla fine potrà ottenere i giusti risultati.
Lucca, 13 luglio 2016 il segretario Fiom Cgil della provincia di Lucca Mauro Rossi
 
--
⏭ Pagina Fb Fiom Cgil Lucca e provincia

--
Daniela Francesconi
giornalista professionista
ufficio stampa e comunicazione
Tw @danyfrancesc
LinkedIn Daniela Francesconi
--
Federazione Impiegati Operai Metallurgici della provincia di Lucca 
Camera del Lavoro Lucca e Versilia
V.le Luporini 1115\F – 55100 Lucca
tel. +39 0583 441540 - 0584 325321
P.za Manzoni 5 – 55049 Viareggio