ulivi

ulivi
BORGO A MOZZANO - Piano di Gioviano, SP2 Lodovica.

LETTORI SINGOLI

giovedì 16 settembre 2021

RESCETO (MS): LA CROCE BIANCA DEDICA UN'AMBULANZA AD ADOLFO ANGELI.


In piazza della Chiesa di Resceto. Cerimonia dei volontari Croce Bianca che dedicano un’ambulanza ad Adolfo Angeli e festeggiano la “Bianca” che in tre mesi ha effettuato oltre 2200 servizi.

Toccante cerimonia in piazza della Chiesa a Resceto frazione montana del Comune di Massa. 
I volontari del centenario Istituto di pubblica assistenza “Croce Bianca” di Massa coordinati dal loro presidente Nino Mignani hanno dedicato una moderna ambulanza ad Adolfo Angeli un volontario prematuramente scomparso alcune settimane fa. 
Dunque, come dicevamo, una piccola  ma significativa cerimonia alla presenza dei figli di Angeli: Riccardo e Luca e le loro compagne e con il ringraziamento della moglie Roberta che non ha partecipato perché colta da forte emozione. 

L’iniziativa è molto riuscita anche perchè ha rappresentato un momento di forte aggregazione di tutti i residenti di questa piccola frazione e grazie ai volontari e ai dipendenti della “Croce Bianca” che hanno reso questa giornata una bella giornata nel segno dell’affetto e della riconoscenza. Quanto la “Croce Bianca” sia radicata nella collettività lo si rileva  dal  report ufficiale che riassume i servizi effettuati dalla “Croce Bianca” nel secondo trimestre 2021 che va dal primo aprile al 30 giugno: sono stati  ben 2233 un verio e proprio record! Mignani in apertura della cerimonia ha ricordato che: “ad Angeli era stata dedicata anche una giornata di prevenzione, evento nazionale, nella cava della Ditta Bordigoni Gina/ F.lli Giorgini in Loc. Piastrone – Bacino di Gioia a Casette che, come riferito, ha registrato una grande partecipazione di cavatori, loro familiari e gente semplice con un pool di specialisti di alto spessore. 
Questo moderno mezzo va ad aumentare la “flotta” della benemerita istituzione in attività ininterrottamente dal 1898 composta da 5 ambulanze, 5 macchine, 4 Doblò attrezzati per handicap. 

( Il presidente Mignani ).

“I piccoli gesti- ha detto aggiunto il presidente Nino Mignani affiancato dal vice Giorgio Matellini - possono cambiare il mondo. Oggi in un momento di polemica con il lavoro che svolgono centinaia di associazioni nel settore sanitario, che sembra diventato un problema…intitolare un’ambulanza ad una persona come Adolfo Angeli…è voler ricordare come ci siano in Toscana e in Italia centinaia di migliaia di persone che scelgono durante o alla fine del lavoro di dedicare il proprio tempo libero agli altri.. ,un mondo in cui il denaro e il successo sono troppo spesso il metro con cui si giudicano le persone.. non è facile accettare che ci sia qualcuno che “ DONI” senza pensare ad un ritorno economico come ha fatto Adolfo Angeli prematuramente scomparso che alla fine della sua vita lavorativa come camionista in Cooperativa Gioia si divideva fra la famiglia , le sue amate Apuane e la Croce Bianca. In poco tempo era divenuto insostituibile !!

Le sue indubbie capacità di autista, forgiato a far scendere i blocchi al piano, lo avevano portato ad essere importante per la Croce Bianca ma non solo! il suo carattere forte e determinato e rigoroso prima con se stesso e poi con gli altri ... aveva fatto si che avesse stabilito un bellissimo rapporto con i dipendenti e i volontari. 

(a lato Adolfo Angeli).

Dunque intitolare ad Angeli un’ambulanza era il minimo che potessimo fare per ricordare un amico di cui tutti i giorni sentiamo la mancanza. Mi preme ricordare che Adolfo era anche un provetto alpinista ed un camminatore infaticabile che amava le Apuane e la sua Tambura e nel paese di Resceto si era fatto degli amici e con uno di questi: 
Lido Baldini e la sua famiglia aveva stabilito un rapporto molto solido così come aveva legato con un nostro simpatico volontario Domenico Gentile “Ciccio” che per noi rappresenta uno dei simboli del nostro impegno.. nel sociale.. essere una scuola ma soprattutto un rifugio per chi trova nella Croce Bianca una seconda famiglia ed un modo di esprimere le proprie qualità spesso ignorate. 

Domenico Gentile “Ciccio” ).

Dunque non a caso a scoprire la scritta “ Dedicata a Adolfo Angeli” sulla nuova Ambulanza sono stati Lido e Ciccio e il luogo per questa semplice cerimonia è stato Resceto scelto per il forte legame che Adolfo aveva con quel territorio .. Resceto che si trova sotto le cime delle Apuane e dove parte la Via Vandelli che porta ai piedi della Tambura. Grazie ai volontari e ai dipendenti che hanno reso questa giornata una bella giornata nel segno dell’affetto e della riconoscenza.” 

( Lido Baldini ).

Il presidente ha colto l’occasione per ricordare che: “lo scorso anno dove tutte le attività sanitarie salvo le urgenze erano state drasticamente ridotte dalle Asl, sono stati effettuati 2500 servizi di emergenza, 5544 di urgenza. Nonostante tutto abbiamo retto. Abbiamo 12 dipendenti di cui due impiegati; 10 autisti e molti volontari oltre ai 10 ragazzi del servizio civile. Invece lo scorso ano ed anche oggi sono aumentati in modo sensibile le richieste di servizi relativi alle attività che erano impedite dal dover essere confinati nelle proprie abitazioni. E’ aumentata dunque la richiesta di assistenza domiciliare, dalle medicine, alla spesa, al recapitare indumenti all’Ospedale locale. Siamo diventati per un certo verso una specie di call-center a cui arrivavano le richieste più diverse e abbiamo dovuto riorganizzare la nostra collaudata e consolidata attività del sociale per andare incontro alle richieste". 
Mignani aggiunge che stamani i volontari presenti sono: Calevro Lorenzo, Rizzo Pinna Alessio, Andreoni Emara, Minucci Federico, Marco Bernacca, Tirdea Giorgio, Piedimonte Domenico, Della Croce Leonardo, Cucurnia Salvatore, Cirene Ruggero, Toracca Nadia, Gentile Domenico, Boni Maurizio, Calevro Michele, Giovanni Crudeli, Paola Tommasi, Orlando Boni e Giulia Desolati.


Vogliamo ringraziare – ha concluso il presidente Mignani - il pastore Dario Fialdini per averci donato il formaggio per il buffet e l’accoglienza di Loris e Rosella che ci hanno rifocillato.”

Nelle foto: il compianto volontario Adolfo Angeli e momenti della cerimonia. 

Alberto Ruffini.

lunedì 13 settembre 2021

CAMBIAMO!: DIAMO SERIETA' AL CENTRODESTRA

Con la candidatura a sindaco di Grosseto per Italexit di Carlo Vivarelli, credo ci si debba porre più di una domanda: l’amore per la montagna è già finito in funzione di un incarico ben più retribuito ?

É compatibile che sia ancora consigliere e contemporaneamente candidato sindaco in un altro comune?
Ed infine gli alleati di CDX che mesi fa fecero una manifestazione col consigliere, e che furono tanto solerti di accusarmi di essere andato contro la coalizione. Che ne pensano ora del fatto che questo si candidi contro uno dei migliori amministratori del CDX?

Quesiti a cui molti vorrebbero avere risposta.


Marco Poli

Coordinatore Vicario Cambiamo! Provincia di Pistoia


LA MISERICORDIA DI BAGNONE (MS) INVITA GIANI PER MOSTRARGLI CHE NON SONO UNA ''AZIENDA''.


Venerabile Confraternita della Misericordia di Bagnone 

Via G.B Cartegni, 7  - 54021 Bagnone (MS)



Bagnone: 13 Settembre 2021



COMUNICATO STAMPA


Per conto del Governatore della Confraternita di Misericordia di Bagnone si invia la seguente nota con preghiera di diffusione.


Mareno Barbieri, Governatore  della Venerabile Confraternita di Misericordia di Bagnone MS)   ha scritto una lettera al  Governatore  della Regione Toscana Dott. Eugenio Giani.

Motivo? Eugenio Giani sulla stampa ha attaccato duramente le Misericordie della Toscana sostenendo che le “Misericordie più che volontari sono aziende”. 

Barbieri esordisce Chiarendo che la Venerabile Confraternita di Misericordia di Bagnone è un’ Associazione affiliata alla Federazione  Regionale ed alla Confederazione Nazionale e quindi regolarmente iscritta nell’Albo del volontariato,  fondata nel 1876; ha al suo attivo n. 45  volontari, opera   a Bagnone e spesso effettua servizi anche nei comuni limitrofi, oltre ad essere chiamati spesso per servizi in altre zone della Lunigiana. Nella lunga lettera  precisa  ancora che precaria è la situazione sanitaria in Lunigiana e quindi anche a Bagnone; gli ospedali di Pontremoli e Fivizzano sono raggiungibili, dalle frazioni montane, percorrendo una pessima  viabilità specie in inverno. Questi ospedali  registrano, come Lei dovrebbe sapere essendo  a capo della Regione,  servizi sanitari ridotti all’osso, e l’ospedale unico il NOA a Massa,  dista oltre 50 km. Basilare dunque il servizio delle Misericordie di Bagnone, Pontremoli, Mulazzo, Villafranca e Fivizzano e di altre associazioni che operano in tutta la Lunigiana nello stesso settore, per quanto loro di competenza. Bagnone opera per 365 giorni all’anno e la sttragrande maggioranza dei serrvizi è gratruita.

Dunque per il  Governatore che non  vuole fare polemica, Giani fa tanta confusione perché Bagnone come  altre Associazioni è appunto  solo di puro volontariato.

Perché questo scivolone? 

A detta di Barbieri  il Governatore della Toscana, uomo di grande cultura, appassionato di storia, conoscitore delle tradizioni della nostra Regione,  con la sua infelice uscita, dimostra di non conoscere invece, a fondo, uno dei settori basilari per la convivenza civile e sociale: il volontariato. 

Barbieri poi “informa” Giani che  Bagnone, paese della Lunigiana in provincia di Massa Carrara conta  1773 abitanti , fa parte del Parco Nazionale dell'Appennino Tosco-Emiliano. Si estende su un’ Area di  73,8 km ed è  articolato in  28 frazioni.. Un territorio molto arduo da gestire sotto il profilo delle attività e servizi sociali.

Infatti l’età media della popolazione è molto alta e quindi, di conseguenza, molte sono le necessità quotidiane che noi tutti volontari, ripeto tutti volontari dobbiamo sopperire. Siamo chiamati in continuazione per servizi NON RETRIBUITI quali andare a fare la spesa, andare a pagare le bollette, accompagnare dal medico di famiglia, andare in farmacia, portare indumenti a lavare ed altro oltre ad ascoltare al telefono chi soprattutto è solo che desidera parlare con qualcuno perché magari colpito da ansia da solitudine. In occasione , poi,  per esempio, della vaccinazione anti Covid abbiamo dato una mano, per quanto di competenza ai medici di famiglia, portando i pazienti presso gli  ambulatori, riaccompagnandoli a casa, abbiamo badato a loro dopo l’iniezione ed altro e tutto gratuitamente.

 Le Aziende si comportando così?. Duro il nostro lavoro come del resto quello effettuato dalle tante  altre e per fortuna associazioni di volontariato in  tutta la Toscana che durante i look down non hanno effettuato servizi retribuiti in convenzione ma sono stati tantissimi e senza retribuzione  per tantissime ore al giorno festivi compresi e tutti svolti con la sola “retribuzione” del sorriso che ci veniva fatto dalla nostra  popolazione.

Perché quindi umiliare nel profondo tutti  nostri volontari che, ogni giorno, con abnegazione, mettendo a rischio la propria salute, si dedicano ai più deboli ed ai sofferenti.

Caro Governatore il 26 pv a Bagnone alle ore 11, celebreremo l’annuale  della Beata Vergine Addolorata, Patrona della nostra Venerabile Confraternita di Misericordia. Ci sarà la Santa Messa e, dopo, sempre nella chiesa di San Niccolò  ringrazieremo  i nostri volontari e chi  giornalmente ci da fiducia e cioè tutta la collettività bagnonese e non. Considerato che Lei  come leggiamo, molto spesso partecipa a cerimonie di ogni tipo su tutto il territorio regionale, nel giusto esercizio del suo incarico, desidereremmo che lei venisse tra noi in quella data.   Colgo l’occasione di invitarLa ufficialmente, così potrà conoscerci bene, vederci tutti in faccia e  così  capirà, sono certo,  se siamo come Lei sostiene un’.,..Azienda o un gruppo di appassionati volontari, ripeto volontari che operano seguendo il solo motto della Misericordia; “Dio te ne renda merito”. Dunque. Considerato che Lei è un fedele della Madonna, visto che  dopo la Sua elezione a Governatore della Toscana, se non vado errato, si è recato a Montenero per ringraziarLa,  caro Governatore l’attendo e spero che altri impegni  non le impediscano di essere a Bagnone. 

Nella foto pre-covid il governatore Barbieri in un gruppo di volontari.

 

Ufficio stampa Misericordia Bagnone

_____________________________________

venerdì 10 settembre 2021

SIMONINI & FERRARI : Sanità in Valle a pezzi, cosa si aspetta ad intervenire seriamente?



Sanità in Valle a pezzi! Ferrari e Simonini cosa si aspetta ad intervenire seriamente?

Solo una settimana di preavviso per comunicare ad un paziente diabetico, che non potrà effettuare la sua visita cardiologica di controllo, prenotata oltre un mese fa, all'ospedale San Francesco di Barga.

La motivazione - dichiarano Melania Ferrari Consigliere Provinciale e Simone Simonini Segretario di Cambiamo! - semplicemente perché non ci sono medici.
Questa la disavventura sanitaria di alcuni pazienti, nemmeno assistiti per disdire e fissare un nuovo appuntamento nel nosocomio indicato e più vicino, quello di Lucca.

Uno dei pazienti, nella fattispecie, non rientrando nei tempi per la prossima visita diabetologica, è stato così costretto a rivolgersi presso un medico privato, poiché nel nosocomio di Castelnuovo di Garfagnana si effettuano solo visite urgenti o intramoenia.

Dopo i molti annunci -concludono Ferrari e Simonini-, ci ritroviamo ancora di fronte a difficoltà e incertezze e con una prospettiva niente affatto rassicurante per la sanità in Valle del Serchio.

Melania Ferrari 
Simone Simonini 

giovedì 2 settembre 2021

CAMBIAMO! DANTI NON POTEVA ESSERE IL NOSTRO CANDIDATO

 



Ho preferito aspettare l’annuncio ufficiale della candidatura di Marcello Danti per parlare , nonostante mi fosse stato chiesto, e di cose da dire ce ne sarebbero tante, veramente tante.
Ci sarebbe ancora da fare chiarezza se è un lista civica o di cdx, perché se nel suo comunicato stampa Danti parla di “Lista Civica dove non avranno spazio condizionamenti dei partiti”, la cosa stona con le dichiarazioni sui giornali di esponenti di peso del cdx e soprattutto con l’annunciata intenzione di candidarsi nella lista del consigliere regionale di FDI Diego Petrucci ex sindaco di Abetone.
Certo ha più senso parlare di lista civica, perché se si parla di centrodestra, Marcello Danti sul quale non ho nulla da recriminare sia come persona che come amministratore, non è di questa area ma di centrosinistra. Volendo fare una battuta (ma neanche più di tanto), mi pare più a destra Davide Costa di lui.
A questo proposito sarebbe da chiedere a Danti di smentire le voci che lo danno tesserato in un partito, visto che se fossero vere, renderebbero la situazione abbastanza imbarazzante.
Per questo motivo dopo il ritiro di Montagna, non ho voluto appoggiare la lista uscente, in quanto se si parla di centrodesta Danti non lo rappresenta, al netto della sua preparazione. Mi meraviglio solo di altri rappresentanti che hanno valutato la sua candidatura parlando di centrodestra, biasimando me per la mia scelta di appoggiare Montagna.
Sono elezioni atipiche, visto che nella lista dello sfidante Costa ci sono persone di estrazione di centrodestra. Per questo lascerò il nostro elettorato libero di votare in coscienza, stando a guardare cosa succede, al netto di un mio personale pronostico che terrò per me.
Buona corsa elettorale ai due candidati sindaco.




Marco Poli

Coordinatore Vicario Cambiamo! Provincia di Pistoia

mercoledì 1 settembre 2021

LA MISERICORDIA DI BAGNONE, CREA UN REPARTO MATERNITA' IN CONGO.


Ultimato in Congo un dispensario per la maternità su iniziativa della Misericordia di Bagnone. A breve nella stessa Associazione sarà costituito un organismo programmatico per attività socio assistenziali.

Un dispensario per la maternità è stato costituito a LUKUMU villaggio situato nella parte centrale della Repubblica Democratica del Congo, provincia di Kwilu, nella Diocesi di Idiofa a 450 Km da Kinshasa. L’iniziativa è della Confraternita di Misericordia di Bagnone diretta dal nuovo Governatore Mareno Barbieri che è anche Consigliere Nazionale delle Misericordie d'Italia con la disponibilità economica della Misericordia di Pontremoli, del Coordinamento provinciale delle Misericordie di Massa-Carrara, dell’associazione “Donne di Luna” di Bagnone e di alcuni privati. 

“La diocesi di Idiofa – spiega il Governatore Mareno Barbieri -. ha una superficie di 40.000 Kmq e conta 2.750.000 abitanti dei quali 1.552.000 sono battezzati. Gli abitanti vivono in estrema povertà (450 dollari è il reddito pro capite annuo) e sono soggetti ad innumerevoli malattie per le precarie condizioni di vita. Attualmente nella zona (Lukumu e circondario) si contano circa 20 parti al mese. 
Le famiglie sono molto numerose ed in media contano 8 figli; di questi il 10% non raggiunge il 5° anno di età. Ricapitolando il progetto darà un grande beneficio in termini di qualità di vita e assistenza sanitaria a circa 650 mamme e 3.000 bambini. 

“ Il Governatore aggiunge: “nella parrocchia di Lukumu operano il sacerdote Jacques Marie Nzir e la consorella Suor Graziana del Lieto Messaggio con sede in Pontremoli. Padre Jacques e suor Graziana sono molto conosciuti e stimati negli ambienti della cooperazione umanitaria e missionaria cattolica (sono seguiti dall'associazione S.C.I.L.L.A) ed in modo particolare in Lunigiana ove periodicamente soggiornano per promuovere la loro attività ricercando aiuti finalizzati alla costituzione di servizi indispensabili in favore della comunità nella quale operano.” Barbieri spiega in che cosa consiste il progetto attuato del costi di diverse migliaia di euro. 

“ Il progetto del quale ci siamo occupati - precisa Barbieri - ha visto la costruzione del fabbricato che ha accolto il Dispensario, portato a termine nel 2020. Per dare inizio all'attività si è reso necessario l'acquisto delle attrezzature sanitarie . Infatti il Dispensario è composto da un ambulatorio adeguato alle necessità e dove le giovani mamme usufruiscono di un’ adeguata assistenza al parto e la possibilità di partorire in sicurezza evitando i decessi purtroppo frequenti sia delle mamme che dei neonati. Tutto questo è stato reso possibile soprattutto grazie all’installazione di attrezzature moderne importanti anche per curare il più possibile le malattie infantili effettuando anche piccoli interventi chirurgici. 
Il Dispensario è importante anche per il fatto che si è cercato di eliminare le morti delle donne che provenendo da lunghe distanze e che spesso partoriscono e muoiono durante il viaggio.” 
Questi i materiali acquistati: due scatole chirurgiche; una bilancia; due sfigmomanometri; un tavolo da parto; 12 letti e relativi materassi; un'incubatrice; un microscopio; un glucometro; un emoglobinometro; materiale idoneo vario.


Il Governatore non si ferma qui e annuncia che “nella Misericordia a breve sarà costituito un organismo programmatico operativo , costituito da persona volontaria esperta sia nel settore socio-sanitario che soprattutto negli ambienti ospedalieri ed Asl. Questo organismo – precisa Barbieri -opererà in collaborazione con le Istituzioni preposte e con le Associazioni allo scopo di donare un valido contributo operativo necessario in un comprensorio come il nostro che ha molte frazioni disseminate e con una popolazione molto anziana che necessita continuamente di assistenza ed altro. In arrivo ad ottobre un moderno mezzo a 9 posti attrezzato anche per il trasporto disabili e molte altre iniziative che saranno organizzate dal nuovo organismo”.

Nelle foto: Gruppo di bambini a Lukumu; Padre Jacques, suor Graziana ed altri; il Governatore Barbieri primo a destra in piedi in alto con un gruppo di volontari.

di Alberto Ruffini.

martedì 31 agosto 2021

CAMBIAMO! UN ALTRA STAGIONE DI GUERRA SUI FUNGHI

 


Come ogni anno ci ritroviamo all’inizio della stagione dei funghi, che come al solito si consumerà in un lampo con i problemi ormai noti. Che vanno dalla raccolta selvaggia ai danneggiamenti di auto, cose a cui ormai siamo purtroppo abituati. Complice gli scarsi controlli dovuti alle poche forze e risorse in campo.
La cosa che lascia sconcertati è che se da anni si parla di un nuovo regolamento , non si riesce ad andare oltre la dinamica dei due giorni di chiusura settimanale (uno per tutti e uno per i non residenti).
Capisco che l’argomento è trasversale e che più che tra forze politiche , la battaglia sia tra gli interessi di chi viene da fuori e quelli dei locali ( parte dalla quale sono schierato io), ma penso che al netto di trovare un buon compromesso, sia l’ora di prendere una decisione e con quella andare in regione.
In questo il ruolo principale di riunire e sintetizzare i pensieri delle varie anime, lo dovranno avere i comuni montani. Soprattutto la nuova amministrazione di Abetone che avremo ad Ottobre che dovrà muoversi in questo senso, invece di fare chiacchiere come è stato finora.



Marco Poli

Coordinatore Vicario Cambiamo! 
Provincia di Pistoia

lunedì 23 agosto 2021

OPI di Massa-Carrara: Grave la decisione del Ministero dell’Università di tagliare posti agli infermieri.


Grave la decisione del Ministero dell’Università di tagliare posti agli infermieri. La posizione dell’OPI di Massa-Carrara.

L’Ordine delle Professioni Infermieristiche di Massa Carrara interviene in merito alla decisione del Ministero dell’Università di tagliare posti accademici agli infermieri per l’anno accademico 2021-2022. La decisione lascia tutti molto preoccupati vista l’emergenza sanitaria che stiamo vivendo. 
Ecco le riflessioni del dott. Luca Fialdini, classe 1987, uno dei più giovani Presidenti di un Ordine professionale in Italia. Perché l’Ordine non condivide la scelta del Ministero dell’Università?
“Riteniamo grave la decisione del Ministero dell’Università guidato da Maria Cristina Messa – dice Luca Fialdini - che ha deciso di ridurre i numeri di accesso al corso di laurea in infermieristica per l’anno accademico 2021-2022 (decreto n. 1068). 

Numeri che erano stati valutati dalla Federazione Nazionale degli Ordini delle Professioni Infermieristiche - Fnopi - e recepiti dalla Conferenza Stato Regioni. 
Gli infermieri all’improvviso, e senza preavviso, vedono tagliarsi il 26% dei posti del fabbisogno definito e condiviso a livello nazionale, fra Istituzioni dello Stato. L’accordo sul fabbisogno parlava di 23.719 posti per gli infermieri mentre il Ministero ha deciso di definirne 17.394. 
L’Ordine è un Ente Sussidiario dello Stato, a tutela della salute dei Cittadini, e per questo il Governo dovrebbe ascoltare la nostra Istituzione.” Fialdini aggiunge  “gli Infermieri  hanno investito molto  nella formazione universitaria . 

I nostri professionisti oggi sono in possesso di laurea triennale e magistrale, master di I e II livello, corsi di perfezionamento, dottorato di ricerca. 
Inoltre, l’attuale contesto italiano del Sistema Salute e i cambiamenti sociali ed epidemiologici richiedono che i professionisti infermieri acquisiscano conoscenze e competenze sempre più elevate per rispondere in modo efficace sia all’emergere di nuovi bisogni di salute che alla complessità degli ambienti sanitari e sociosanitari. 
Per questo la FNOPI, in linea con il DM 739/94, che già prevedeva una formazione infermieristica post-base, ha intrapreso negli ultimi anni un percorso per l’attivazione delle specializzazioni infermieristiche. Le stiamo aspettando da tempo, così come stiamo aspettando da anni la strutturazione di un MED-45 con ricercatori infermieri presso l’Università di Pisa. Abbiamo chiesto un incontro con il Rettore anche recentemente. Anche il PNRR punta sugli infermieri. 

E’ necessario rivedere e innovare i modelli di presa in carico. Occorre garantire prossimità, cure domiciliari di qualità. Non è più pensabile di differire l’infermieristica di famiglia e comunità e la creazione di un’équipe multiprofessionale in cui deve esserci un team leader che rappresenta la professione che risponde al bisogno prioritario trovato in quella famiglia, in quella comunità, in quel singolo”. Fialdini passa a fare  il punto su quanti infermieri mancano in Italia. “Siamo pochi, dice,  lo stiamo dicendo da tempo. Mancano più di 60mila infermieri in Italia per garantire qualità e sicurezza delle cure, per garantire i livelli di staffing che gli studi nazionali e internazionali indicano quali livelli sufficienti per garantire salute ai Cittadini. Le Rsa in Toscana sono senza infermieri. 

La graduatoria ESTAR non scorre! ”Quali soluzioni a breve termine? L’assistenza sul territorio, ma anche quella in ospedale, non si può limitare all’emergenza di fronte ai milioni di prestazioni ‘saltate’ e che per ora non si accenna a recuperare. 
Per questo non si può pensare di confermare il vincolo di esclusività per gli infermieri dipendenti, come non si può pensare di utilizzare senza soluzione di continuità personale assunto in modo precario: è necessario riorganizzare i servizi e integrare gli organici. Non solo pochi ma anche l’età degli infermieri preoccupa, vero? “Abbiamo bisogno di giovani laureati nei nostri organici, in ospedale e sul territorio. 

A Massa Carrara su 1926 infermieri iscritti all’Albo più di mille hanno più di 51 anni. 
Occorre affiancare i giovani infermieri a maestri esperti di assistenza e clinica, prevedendo periodi di affiancamento, investendo nella formazione, garantendo in questo modo la continuità e la sostenibilità del nostro SSN”. 
Passando poi a parlare dell’attuale emergenza causata dal Covid si chiede “cosa lascia agli infermieri? “A un anno e mezzo dall’inizio dell’emergenza sanitaria sociale ed economica che stiamo vivendo i nostri professionisti continuano a non essere valorizzati professionalmente ed economicamente. Non possiamo permettere di demotivare i giovani. 
Sono il nostro futuro. Investiamo in questa professione che, insieme agli altri operatori della sanità, è riuscita a salvare tantissime vite umane nonostante strumenti inefficienti. 
E anche questa decisione del Ministero dell’Università ci fa comprendere quanta strada dobbiamo ancora compiere. Senza infermieri non c’è salute, è bene però ricordarlo. Il SSN si blocca senza di noi, senza le nostre competenze, senza l’assistenza di qualità che eroghiamo ogni giorno”.


Nella foto il dottor Luca Fialdini Presidente Ordine Professioni Infermieristiche di Massa Carrara.

CAMBIAMO!: CHIEDIAMO DI UTILIZZARE L’HOTEL GIARDINI PER LE FAMIGLIE AFGHANE


Come abbiamo appreso dai giornali, la prefettura nonostante il parere negativo dell’amministrazione del comune di San Marcello Piteglio, ha dato parere favorevole per far arrivare i profughi all’ex hotel giardini.
In questi giorni ho scritto all’amministrazione, complimentandomi per aver dato parere negativo, e soprattutto avendo visto la proposta avanzata dalla maggioranza di far arrivare famiglie, di rilanciarla chiedendo però che siano quelle provenienti dall’Afghanistan.
Se il comune di San Marcello Piteglio è chiamato a fare la sua parte per l’ennesima volta,per una volta sarebbe utile aiutare chi ne ha effettivamente bisogno.Visto che comunque la decisione è della prefettura esulando il comune.
In questo particolare momento di crisi internazionale, non penso che nessuno posso esimersi da fare la sua parte compreso il centro destra.
Queste le mie richieste di buon senso all’amministrazione, che spero accolga e si attivi in questa direzione.


Marco Poli

Coordinatore Vicario Cambiamo! Provincia di Pistoia




 

sabato 21 agosto 2021

COREGLIA - Cambiamo! Parte la raccolta firme contro la situazione politica di Coreglia Antelminelli.


Con una nota i rappresentanti di "
Cambiamo! Coreglia" annunciano una raccolta firme tra la gente, contro la situazione politica venutasi a creare dopo l'ingresso del capogruppo dell'opposizione in maggioranza con il ruolo di Vicesindaco.
_________________________________

Riteniamo l'operazione veramente scorretta verso l'elettorato -ha dichiarato il Comitato-
Per questo, abbiamo deciso di scendere in piazza e di raccogliere la protesta di molti cittadini, indignati da questa operazione di palazzo.
L'entrata in maggioranza del capogruppo di opposizione, significa molto più di ciò che si è voluto lasciar intendere.
Il ruolo di opposizione nei consigli comunali, rimane uno dei più importanti compiti di controllo sull'operato della maggioranza.
Non possiamo, e non vogliamo credere ad un gruppo di quattro persone elette in minoranza (Rialziamo la testa Insieme), formato da tre componenti all'opposizione, e uno al governo dell'ente con il ruolo Vicesindaco.
Una situazione di fantapolitica, che vede venir meno il mandato di vigilanza proprio affidato dai cittadini stessi.
Come sarà credibile il ruolo della minoranza se prenderà di fatto le direttive dal capogruppo in maggioranza?
Per questo, e dopo l'entità del danno politico di immagine creato alla popolazione di Coreglia Antelminelli, Cambiamo! Ha deciso di scendere in piazza.

Invitiamo la popolazione a partecipare alle prime due nostre iniziative sulla raccolta firme, che si terranno il giorno: 
martedì 24 al mercato di Ghivizzano dalle 8.30 alle 12.30; 
Sabato 28 a Coreglia A. davanti al Comune dalle ore 8.30 alle 12.30.

Questa iniziativa, che partirà dal gruppo di "Cambiamo! Coreglia" vorremmo che si trasformasse in un'azione popolare per far tornare il Sindaco sulle proprie scelte, e revocare questo assurdo incarico affidato.
In conclusione, e con rammarico dobbiamo sottolineare che per queste iniziative, svolte come libertà di espressione e azione politica di volontariato tra la gente, ci hanno pure chiesto i soldi per il suolo pubblico". 
Giudicate voi!

"Cambiamo! Coreglia"
Gruppo extra-consiliare 
______________________________


giovedì 19 agosto 2021

SERAVEZZA - Elena Luisi: la cura del territorio e il decoro urbano sono mie priorità.

___________________________________

SERAVEZZA - Uno dei maggiori problemi del nostro comune è il decoro urbano, o più diffusamente, la mancanza di manutenzione, pulizia e attenzione a tutti i luoghi pubblici, con l'evidente pessimo risultato che abbiamo sotto gli occhi. 

Seravezza è  un comune in abbandono, non c'è frazione che possa dire di avere una "dignità" estetica. Non c'è una frazione che possa vantare l'attenzione di un aspetto urbano decoroso e mantenuto tale.
Dai paesi collinari, spesso dimenticati dall'amministrazione uscente, salvo venire riscoperti in extremis come luoghi "identirari" alle soglie delle elezioni, al centro storico a scendere frazione per frazione, fino ai limiti di via Federigi e di via delle Ciocche, tutto il territorio è una pattumiera a cielo aperto. 

Nei primi mesi di questo mandato, cioè da metà 2017, come consigliere di opposizione avevo proposto una mozione che chiedeva l'impegno dell'amministrazione, ad assumere almeno tre figure con qualifica di "operai comunali".
Dopo averne valutato attentamente la possibilità amministrativa, dopo aver indicato il fine, cioè di creare con questi numeri aggiunti all'unico operaio rimasto, almeno due squadre di due persone, dedicate e efficienti sul territorio in maniera necessariamente continuativa, ho ottenuto un nulla di fatto, la bocciatura della proposta con una motivazione che rasentava  il "non ne abbiamo bisogno ci vedi male". 

Ero allora, e sono tuttora fermamente convinta della necessità di creare  squadre che possano lavorare continuativamente su tutto il comune, per l'ordinaria manutenzione, per la pulizia, per il decoro, per il ripristino e la soluzione delle piccole urgenze. 
Sono talmente convinta che siano necessarie per cambiare il volto alle nostre frazioni, che questa mia intenzione  l'ho messa tra i primi punti del mio programma elettorale. 
Progetto che avevo già affrontato nelle sue parti burocratiche e amministrative, questa possibilità, non ha di fatto, nessuna controindicazione che ne impedisca la realizzazione, la reputo una necessità e un'ottima aiuto ai cittadini nel godimento dei luoghi pubblici del proprio comune. Anzi, non mi fermerò a questo, come già ho annunciato, questa iniziativa sarà supportata da figure di sentinella del decoro e da un incremento sostanzioso di telecamere di vigilanza nei punti più critici. 

Non si può parlare di proposte di promozione del territorio, di ricrescita anche commerciale,  senza passare da una sua  immagine attrattiva che necessita, prima di tutto, di manutenzione costante, pulizia, riqualificazione puntuale e immediata, affiancata da una riconoscibile  e confortante sicurezza dei luoghi pubblici.


Elena Luisi, candidata a sindaco di Seravezza per la lista Insieme

___________________________________
Francesco Speroni, addetto stampa 

martedì 17 agosto 2021

Cambiamo! - A Coreglia sovvertito il voto della gente.



 Cambiamo! A Coreglia sovvertito il voto della gente. 

"Condividere il potere è tutta un'altra cosa che fare opposizione costruttiva". 
Con queste parole sul caso politico di Coreglia, interviene Cambiamo! L'unico partito di centrodestra che alle ultime amministrative, rimase fuori dalla lista di Daniele.
"Crediamo che a Coreglia sia stato commesso un delitto politico di democrazia -hanno dichiarato gli sfidanti- Le elezioni non sono un concorso per assegnare posti, o meglio spartirsi il potere.Questa nomina per noi non è certo una sorpresa ''. 

D'altronde quell'eccellente affiatamento passato tra Remaschi e Daniele, non poteva certo essere interrotto da un piccolo, forse, finto sbandamento maturato durante la campagna elettorale.
'' Alla fine -ha proseguito il comitato- hanno perso tutti, i cittadini in primis, indignati verso chi ha sovvertito l'esito delle elezioni e oggi governa nella totalità e senza disturbo in nome di una comunità migliore. Noi però avevamo avvertito tutti, cittadini e partiti politici alleati, che la nostra presenza sarebbe stata un esercizio di democrazia e di libertà, quello in cui credevamo. Ci teniamo stretto quell'improvvisato 5,20%  unico risultato degno di vera democrazia, per una politica ben fatta a favore della gente ''.

Quando vi racconteranno che questa è la vittoria della collaborazione per il bene della comunità, voi pensate al trasformismo, che non è solo più esclusiva della politica nazionale.
Chi sostenne quel candidato (Daniele), soffocando l'ideale di centrodestra a discapito di una guerra fratricida tutta interna alla sinistra sul nostro territorio, oggi dovrebbe cambiare mestiere.
La vincitrice morale di queste amministrative è sicuramente Giovanna Marsili, una figura che insieme a tutta la sua lista avrebbe meritato più considerazione.

Il comitato infine, sta valutando di raccogliere la protesta dei cittadini con iniziative ancora da decidere, perché il voto non può morire per uno scambio di poltrone.

Cambiamo! Coreglia 
________________________________
________________________________
________________________________
________________________________

venerdì 13 agosto 2021

"Cambiamo!" A Massarosa avanti con Coluccini !!!



"Cambiamo!" A Massarosa avanti con Coluccini 
________________________________

Piena fiducia ad Alberto Coluccini per le  prossime amministrative di Massarosa.
Con queste parole, il Coordinatore Provinciale di Cambiamo! con Toti, Simone Simonini, Annuncia la volontà del partito a sostegno dell'ex Sindaco di Massarosa.
In questi mesi, ha dichiarato Simonini, abbiamo seguito con interesse la politica Massarosese e le tristi vicende, di chi per strani giochi della politica, ha voluto fortemente il commissariamento del comune a guida centrodestra.

Con onestà, dobbiamo tutti riconoscere che l'ex Sindaco abbia pagato responsabilità non proprie e che ha dimostrato il coraggio e la capacità di fare quello che era necessario fare, riuscendo a salvare Massarosa e ottenere risultati importanti a favore della sua comunità, sotto gli occhi di tutti quelli che vogliono vedere.

Noi di Cambiamo! Crediamo che la comunità abbia bisogno di continuità, perché  l'impostazione programmatica data a Massarosa da Coluccini ha tutto il diritto di essere portata avanti con la consapevolezza che è la via giusta.

Pertanto, ha concluso il Coordinatore, il nostro sostegno sarà sincero e concreto al massimo delle nostre possibilità, pronti in prima linea tra la gente per sostenere Alberto Coluccini a prossimo Sindaco di Massarosa.
Chi cerca altre vie, in realtà agevola solo la sinistra artefice dei disastri, che solo in parte sono stati risolti.

Simone Simonini 
Coordinatore Provinciale 
"CAMBIAMO! Con Toti"

ELENA LUISI: Seravezza deve cambiare, per farlo serve anche l'unione delle opposizioni.


SERAVEZZA - Elena Luisi, candidata alla carica di sindaco del comune di Seravezza per la lista "Insieme", ringrazia le forze politiche che hanno deciso di sostenerla e ribadisce che la sua alleanza è aperta al mondo civico, con particolare riferimento a chi in questi anni ha fatto opposizione all'amministrazione PD del sindaco Tarabella.

«Ringrazio di cuore Fratelli d'Italia, la Lega e Cambiamo con Toti per aver deciso di sostenere la mia candidatura. Un sostegno tanto più apprezzabile perché libero e incondizionato. Il loro importante appoggio va naturalmente ampliato poiché il mio obiettivo è vincere e cambiare finalmente il nostro beneamato comune. Mi riferisco in modo particolare a chi in questi cinque anni si è distinto per aver condotto una ferma opposizione nei confronti dell'inconcludente amministrazione Tarabella. Penso naturalmente ad Andrea Giorgi e Davide Giannini, oltre a tutto il mondo civico che vuole il bene di Seravezza. Ritengo che il loro apporto a "Insieme" può essere un apporto significativo e di qualità. Per lungo tempo ho lavorato per portare avanti questo progetto comune; ci credevo gli scorsi mesi e continuo a crederci ora più che mai; sono convinta che questa sia la strada giusta per poter dare finalmente a Seravezza un'amministrazione all'altezza della sua storia e delle sue potenzialità. Il progetto "Insieme" nasce proprio per questo: unire le risorse migliori che hanno dato prova di costante presenza e impegno sul nostro territorio».


Per Elena Luisi, candidata a sindaco di Seravezza
Francesco Speroni
Addetto stampa 

martedì 10 agosto 2021

SERAVEZZA: UN SUCCESSO L'INAUGURAZIONE DELLA CAMPAGNA DI ELENA LUISI, LA CANDIDATA DELLA GENTE !!


OGGI A QUERCETA ORE 18:00 E' INIZIATA UFFICIALMENTE LA CAMPAGNA ELETTORALE DELLA CANDIDATA A SINDACO ELENA LUISI.

Se la dovrà vedere con gli altri candidati sostenuti dal centro-sinistra, una candidata è la continuazione dell'amministrazione uscente del PD, i pratica nulla di nuovo sotto il sole, poi c'è la lista Alessandrini, sostenuta da Silicani, e dal Pietrasantino Bernardi.

Ma la candidata della gente è ELENA LUISI, è stata la voce della gente per 5 anni, portando dai banchi dell'opposizione interpellanze e problemi, e lottando contro il muro di gomma del PD.

SERAVEZZA merita di meglio di ciò che ha visto finora, merita che ELENA LUISI diventi il sindaco di tutti.

DICIAMO BASTA AL PD, E DICIAMO BASTA AGLI INCIUCI TRA VECCHI POLITICANTI.
_________________________________







lunedì 9 agosto 2021

SERAVEZZA: OGGI INAUGURAZIONE SEDE ELETTORALE DI ELENA LUISI A QUERCETA ORE 18:00


SERAVEZZA - Oggi, martedì 10 agosto, alle ore 18, c'è l'inaugurazione della sede elettorale della lista "Insieme" per Elena Luisi candidata a sindaco di Seravezza. La sede si trova a Querceta in via Federigi 60, davanti Piazza Pertini. 

"Con questa inaugurazione sarà aperta una nuova porta ai cittadini - dichiara Elena Luisi - un luogo dove incontrarsi, parlare, confrontarsi e trovare soluzioni. 
Vi aspetto per raccogliere, come sempre ho fatto in questi lunghi anni, le vostre proposte, per ascoltare i vostri problemi, le difficoltà che incontrate quotidianamente, i dubbi e i ritardi legati alla burocrazia, ai servizi, all'abbandono del territorio. Insieme potremo fare il bene del nostro Comune". 

Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare.


Per la candidata a sindaco di Seravezza Elena Luisi "Insieme" 
Francesco Speroni 
________________________________

venerdì 6 agosto 2021

Cambiamo! Coraggio Italia: respingiamo attacchi su Abetone Cutigliano

 


Paradossale che chi parla di favole, me ne abbia raccontate tante e non credo di essere stato il solo .
Posso capire che qualcuno sia...infastidito? Perchè non riesce ad aggregare. Però se mi viene a parlare di logiche partitiche e poi si fa notare ad altri di essere al 1% questo è quanto meno un ossimoro.
Tanto per spiegarla a chi non capisce (o fa finta di non farlo), vorrei ricordare che: 1) Petrucci fu eletto nel 2017 quando il suo partito era dato al 3-4% (a 5 anni dalla nascita) 2) Montagna è un civico non tesserato a nessun partito.
Poi che ci si metta d’accordo! La lista uscente è stata definita dal suo capogruppo, sui giornali come “civica che non vuole intrusioni dai partiti”, mentre a volte viene citata come centrodestra. Prima di tutto dovrebbe essere fatta chiarezza in questo senso. Inoltre ribadisco per l’ennesima volta che chi parla di percentuali nazionali e non ha capito che nelle comunali contano più le persone che i simboli, vuol dire o che non ha imparato la lezione degli ultimi 3 anni o vuol perdere.
Inoltre mentre io a gennaio chiedevo di parlare delle elezioni di Abetone, c’ era chi accampava mille scuse e andava invece a braccetto su San Marcello (al voto nel 2022) con un rappresentate di un partito allo zero virgola zero,che ora ha annunciato di candidarsi in un altro comune, contro uno degli amministratori più amati e capaci del centrodestra.
Come sempre fo un appello all’unità , perché sono per l’inclusione e non per la divisione (a differenza di altri), ma solo se questa si basa sul dialogo e il bene del territorio e non sulle imposizioni.

Marco Poli
coordinatore vicario Cambiamo! Provincia di Pistoia



mercoledì 4 agosto 2021

MASSA: UN SUCCESSO LA GIORNATA DI PREVENZIONE IN CAVA.


Centinaia di visite effettuate, un grande successo della giornata di prevenzione nazionale nella cava di marmo di Casette della “Croce Bianca” di Massa

Oltre sessanta persone visitate ed effettuate alcune centinaia tra test, esami  ai dipendenti della cava della  Ditta Bordigoni Gina/ F.lli Giorgini in Loc.Piastrone – Bacino di Gioia a Casette (Comune di Massa – MS)  su iniziativa del locale Istituto di Pubblica Assistenza “Croce Bianca” dal titolo” La sanità in cava a Km……zero!” evento nazionale. 
Iniziativa anche  in memoria di Adolfo Angeli operatore di cava e volontario della “Croce Bianca” scomparso di recente. 


Un vero e proprio successo come ha detto Nino Mignani presidente della “Croce Bianca” di Massa. 
La giornata si è svolta  nel rigorosissimo rispetto delle norme anti covid: tutte le persone presente e partecipanti vaccinate, sanificazione a 360 gradi, rigoroso rispetto dei distanziamenti, tutti con le mascherine ed altro quanto è necessario contro covid. Presente Andrea Cella vice sindaco del Comune capoluogo in rappresentanza dell’Amministrazione comunale assieme ad Eleonora Cantoni Presidente Commissione Sanità dello stesso Comune. “Era doveroso nonché un piacere portare il saluto dell’Amministrazione comunale e del sindaco Persiani – dice Andrea Cella vice sindaco di Massa -  a questa iniziativa di prevenzione che, come si sa, la prevenzione è fondamentale sempre e noi lo continuiamo a ripetere assieme ai medici ed agli operatori sanitari in questo specifico evento è presente ed organizzatrice l’Istituto di Pubblica assistenza “Croce Bianca” della città assieme ad un nutrito gruppo di specialisti che hanno fatto molti e sofisticati esami ai lavoratori di questa cava, credo che unire la prevenzione alla sicurezza sui luoghi di lavoro deve sempre essere come è una priorità della nostra Amministrazione comunale ed anche di tutti gli Enti preposti a questo. Dunque un’ottima iniziativa ” La sanità in cava a Km……zero!” evento di carattere nazionale che si è tenuto nella cava della  Ditta Bordigoni Gina/ F.lli Giorgini in Loc.Piastrone – Bacino di Gioia a Casette; dunque ringraziamo la sinergia tra la “Croce Bianca” la cava della  Ditta Bordigoni Gina/ F.lli Giorgini .
L’augurio mio e dell’Amministrazione che rappresento che iniziative di questo tipo si possano ripetere sempre più spesso perché solo con la sinergia pubblico-privato si possono effettuare eventi di questo tipo che in definitiva offrono un grande servizio gratuiti a tutti” . Gli fa eco Eleonora Cantoni presidente Commissione Sanità del Comune di Massa. “Assieme al vice sindaco Andrea Cella anch’io  oggi sono qua in rappresentanza dell’Amministrazione comunale nella veste di presidente della Commissione Sanità del Comune. Doveroso la nostra presenza a questo evento unico, originale se vogliamo nuovo nel suo genere: oggi vengono portate direttamente in cava visite mediche specialistiche. Un ringraziamento quindi all’Istituto di pubblica Assistenza cittadino “Croce Bianca”  sempre in prima linea per iniziative di questo tipo con l’augurio che si ripetano perché la prevenzione è sempre più importante prevenire patologie e curarle in tempo. Un ringraziamento anche alla cava Giorgini che ha ospitato questo importante evento.”  

“Un grande successo – dice Nino Mignani Presidente della Pubblica Assistenza “Croce Bianca” di Massa - una giornata che abbiamo atteso con trepidazione, era ed è una scommessa quella di andare con la prevenzione nella cave, fra i lavoratori sottoposti ad un lavoro usurante e pericoloso, scommessa vinta come testimoniano gli oltre 40 cavatori e dipendenti visitati dagli specialisti presenti, visite ed infine il Test del capello (test pi-genetico) assoluta novità per queste manifestazioni. Quale presidente della  non posso che formulare i miei sentiti ringraziamenti a tutti quelli che hanno voluto essere con noi in questa piccola impresa. Grande presenza delle nostre ragazze e ragazzi volontari e del Servizio civile universale, che insieme ai dipendenti hanno davvero dato l’anima per far riuscire questa iniziativa.Un plauso va a chi ha curato la parte grafica, fotografica e video e chi ha creduto in questo evento e si è speso per farlo riuscire come il nostro Amico Mario Giorgini va un abbraccio fortissimo e un grazie di cuore” . “Sono fiero di aver potuto ospitare questa iniziativa così importante-dice Mario Giorgini - di visite a km zero in un sito di cava, tenuto conto della sua valenza sociale e di prevenzione , credo che ci sia la necessità di farla divenire un appuntamento annuale coinvolgendo le attività di cava vicine, come si potrebbe ipotizzare per il Bacino di Gioia, dichiara Mario Giorgini della Cava F.lli Giorgini/Ditta Bordigoni Gina, ringraziando la Giunta comunale di Massa rappresentata dal ViceSindaco Andrea Cella e dalla Consigliera Cantoni Eleonora Pres.Commissione Ambiente, la Croce Bianca di Massa con i suoi dipendenti e volontari,  il mio ringraziamento particolare e sentito va ai Professionisti che in modo volontario hanno voluto essere con noi in una missione per la salute pubblica che ha visto visitare i  dipendenti che hanno voluto esserci.
”Grazie a tutti e alla prossima" 


L'Ordine delle Professioni Infermieristiche apuano – dice il Dott. Luca Fialdini - Presidente Opi Massa Carrara -   è lieto di aver partecipato all'iniziativa. Nella nostra provincia ci sono più di 1900 infermieri, e in qualità di Ente Sussidiario dello Stato non possiamo che continuare ad impegnarci per garantire salute ai cittadini. Il Piano Nazionale della Prevenzione 2020-2025  mira a garantire sia la salute individuale e collettiva sia la sostenibilità del Ssn attraverso azioni quanto più possibile basate su evidenze di efficacia, equità e sostenibilità che accompagnano il cittadino in tutte le fasi della vita, nei luoghi in cui vive e lavora. Alla luce delle recenti esperienze legate alla pandemia da COVID-19, gli infermieri sono convinti che occorra una programmazione sanitaria basata su una rete coordinata e integrata tra le diverse strutture e attività presenti nel territorio, anche al fine di disporre di sistemi flessibili in grado di rispondere con tempestività ai bisogni della popolazione, sia in caso di un’emergenza infettiva, sia per garantire interventi di prevenzione (screening oncologici, vaccinazioni, individuazione dei soggetti a rischio, tutela dell’ambiente, ecc.) e affrontare le sfide della promozione della salute e della diagnosi precoce e presa in carico integrata della cronicità. Per questo, a nostro avviso, sono necessarie alleanze e sinergie intersettoriali tra forze diverse, secondo il principio della “Salute in tutte le Politiche” e conferma l’impegno, anche da parte nostra, nella promozione della salute. Gli infermieri sono ogni giorno al fianco dei cittadini, ogni giorno, in ospedale e sul territorio.

La politica investa in questa professione per mettere in luce le potenzialità del nostro Sistema sanitario". Questi i professionisti che hanno effettuato visite e test: cardiologia: Dott. Fabio Costantino  Specialista in malattie dell'apparato cardiovascolare Ospedale delle Apuane e Distretti sanitari zona delle Apuane Massa-Carrara Azienda Usl Nord Ovest; Neurologia – prevenzione ictus- TSA – DOPPLER TRONCHI SOVRA AORTICI  : Dott. Gino Volpi – Direttore Struttura Operativa Complessa Neurologia e Neurofisiopatologia – Asl Centro – Ospedali Pescia, Pistoia, San Marcello Pistoiese – Referente Malattie Cerebro vascolari: Prevenzione Aneurisma Aorta Addominale: Dott. Stefano Tatini – Direttore Medicina Vascolare Asl Centro – Ospedale “Palagi”, “Santa Maria Annunziata” – Firenze – anche ecografie Tsa ed addome ;Ortopedia: Dott. Giovanni Pesenti Barili; Oculistica: Dottor Leonardo Vinci Nicodemi : aiuto primario oculista Casa di Cura “San Camillo” Forte dei Marmi'; Ottico: Walter Mercadante,  test del capello: Giorgio Terziani; Ecografie varie : Dott. Lorenzo Bertellotti  - Radiologo. Tecniche audioprotesiche: dott. Paolo Gambini. Diabetologia: prof. dott. Ottavio Giampietro – Pisa. Un ringraziamento all’Amministrazione comunale di Massa, agli specialisti e a chi ha permesso l’evento.  Fratelli Giorgini. Cardioline, Best Medical Samsung, Coris Medica,Diagnostica Srl, Centro Medico Ponticello, Centro Ottico Mercadante, Pasticcerie Bar Rossi Group, Fonteviva, Soluzione Udito, Epinutracell ed ai volontari ed ai dipendenti della”Croce Bianca” di Massa oltreché alla famiglia di Adolfo Angeli.

Nelle foto: Il presidente Mignani con volontari; Il gruppo infermieri; il Vice sindaco Cella con Eleonora Cantoni; Alcuni specialisti.