BiDiBa

BiDiBa
BIRRE DI BAVIERA - Chifenti, Borgo a Mozzano - via Europa Unita, 5 (clicca sulla foto)

Visualizzazioni totali

domenica 24 gennaio 2016

FRANCESCO COLUCCI: Lucca, una Capitale: Lavoro e Occupazione, Scheda n. 4

TUTTI I POST DI FRANCESCO COLUCCI:
http://capfuturo73.blogspot.it/search/label/francesco%20colucci
~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~

Prosegue la pubblicazione delle 12 schede Programmatiche scritte per i Riformisti Italiani, per ridare slancio, lavoro e ricchezza alla città di Lucca, devastata dalle non scelte del Sindaco Tambellini.

Questa la quarta Scheda: Lavoro e Occupazione

La prossima Scheda, che uscirà fra una settimana sarà dedicata a: Sicurezza, Accattoni, Clandestini e Nomadi.

Il documento Programmatico dei Riformisti, fin qui pubblicato lo puoi trovare su: www.luccaunacapitale.blogspot.com

LAVORO E OCCUPAZIONE

Le politiche per lavoro e occupazione sono in genere compito dei governi nazionali o regionali che sia, non molto possono fare i Comuni, ma qualcosa si, utilizzando al meglio e soprattutto con fantasia, le leggi e gli strumenti amministrativi, che ci sono e i relativi finanziamenti.
Quindi per lavoro e occupazione, occorre da parte di un Sindaco, impegno, fantasia e innovazione, per creare opportunità e dare certezze e aiuti a chi vuole impegnarsi in nuove attività.

POLO TECNOLOGICO LUCCHESE

I Riformisti propongono un rapporto stretto fra Comune di Lucca e Polo Tecnologico lucchese, gestito dalla Camera di Commercio, per far nascere e aiutare a svilupparsi a nuove imprese, legate allo sviluppo tecnologico, sia per le nuove opportunità che si creano con nuovi imprenditori che per i nuovi posti di lavoro che si creano. Nuove sia pur piccole aziende, vuol dire più ricchezza e più lavoro.
Il Polo ha già dato positivi risultati in questi pochi anni di vita e se fosse supportato in maniera forte dal Comune di Lucca, ne potrebbe dare molti di più. Le nuove tecnologie e i giovani sono due veicoli di impresa moderni e positivi, sia per le Start Up che per la crescita di micro imprese esistenti.
L'altra possibilità di intervento sul mercato dell'imprese e del lavoro in mano ad un Sindaco con un po' di coraggio e fantasia è quella di operare sugli incentivi, legati a risparmi su le tasse comunali.
Queste le proposte, che andranno poi modulate secondo le variazioni legislative in corso.

INCENTIVI PER NUOVE IMPRESE

Imprese artigiane: I Riformisti propongono per le nuove imprese artigiane che si insediano per la prima volta del Comune di Lucca, una sostanziale riduzione della Imposta Unica Comunale pari al 70% dell'imposta dovuta, per il primo anno, del 40% per per il secondo anno, e del il 20% per il terzo anno.
Impresa industriale: Per nuove imprese che si insedino nel territorio comunale con almeno due dipendenti neo assunti a titolo non temporaneo, una detrazione pari al 70% dell'Imposta Unica Comunale per il primo anno, che sale al 90% se l'impresa ha cinque o più nuovi assunti non temporanei. Al secondo anno la detrazione scende rispettivamente al 40%  e al 60%. Al terzo al 20% e al 40%.
Impresa Commerciali e Turistiche: Alla nuova impresa commerciale o turistica che si insedia nel Comune di Lucca una esenzione dall'Imposta Unica Comunale pari al 70% nel primo anno, il 40% nel secondo e il 20% nel terzo, se sono imprese a gestione familiare. Ove la nuova impresa commerciale o turistica assuma nell'anno due dipendenti a tempo non determinato, le esenzioni salgono al 90%, 60% e 40% dal primo al terzo anno.

INCENTIVI PER NUOVE ASSUNZIONI NON TEMPORANEE

Per le imprese di qualsiasi tipo già esistenti sul territorio comunale che a assumano nell'anno dipendenti non a tempo determinato una riduzione pari al 10% dell'Imposta Unica Comunale di quell'anno per ogni dipendente assunto, fino ad un massimo di 10 dipendenti.

INCENTIVI PER LA CREAZIONE DI NUOVE COOPERATIVE DI LAVORO

La Costituzione di Cooperative di Produzione e Lavoro, Agricole, Sociali, nel Comune di Lucca, con soci che per il 50% sia residenti nel Comune, sono incentivate con l'abbattimento del 90% dell'Imposta Unica Comunale per il primo anno, del 60% il secondo e del 40% per il terzo.
cordiali saluti

francesco colucci x riformisti lucca