BiDiBa

BiDiBa
BIRRE DI BAVIERA - Chifenti, Borgo a Mozzano - via Europa Unita, 5 (clicca sulla foto)

Visualizzazioni totali

lunedì 23 gennaio 2017

BALDINI: SUI NOMI PER STRADE E PIAZZE DI VIAREGGIO, SI ESCA DAL PALAZZO E SI COINVOLGA TUTTA LA CITTA' !



SUI NOMINATIVI PER STRADE, PIAZZE E LUOGHI DI VIAREGGIO, SI ESCA DAL PALAZZO E SI COINVOLGA TUTTA LA CITTA' !

In merito all'intitolazione di strade, piazze e luoghi di Viareggio ancora prive di nome, ho appreso le proposte che provengono dalla elaborazione delle forze di maggioranza, altresì pubblicate sulla stampa.

A tal proposito muovo tre rilievi ed avanzo una proposta.

- Non è dato comprendere quale sia il metodo adottato sulla base del quale sono scaturite le proposte.
Personalmente, riterrei più corretto stabilire prima un metodo condiviso sulla quale avanzare le proposte e successivamente fare i nominativi.

- I nominativi di estrazione politica hanno una palese e marcata indicazione di parte. E' un errore sia perchè il Consiglio Comunale e la città esprimono sensibilità, culture e storia politica diverse, sia perchè una proposta di parte non unisce ma divide impedendo un voto unanime.

- Anche l'importanza dei luoghi prescelti ed accostati ai nominativi non può essere sottovalutata e va ponderata bene.

In questi giorni ho ricevuto molte proposte che di seguito riporto in ordine sparso:
"Giuseppe Lombardi", "Nicola Calipari Servitore dello Stato", "Uberto Bonetti", "Oriana Fallaci", "Martiri delle Foibe", "Gianni Mussi, Giuseppe Lombardi, Armando Femiano - Vittime del terrorismo", "Mario Marcucci Pittore", "Caduti in Afghanistan", "Caduti di Nassiriya", "Strage di Viareggio, vittime e soccorritori", "Tony Filippini", "Enrico Casani", "Gianni Lenci", "Zoria".

Mi pare di capire che l'argomento appassioni e sia sentito da viareggini e torrelaghesi, molto di più di tanti altri.
Non vi è poi alcuna particolare urgenza e l'occasione potrebbe rappresentare davvero una importante occasione di coinvolgimento popolare.
Per questo motivo l'elaborazione interna al palazzo, in Commissione Capigruppo, non credo possa e debba esaurire l'argomento.

Pertanto, nel tornare a ribadire l'importanza di favorire la più ampia partecipazione sollecitando associazioni, partiti, sindacati e singoli cittadini ad esprimere le loro idee, propongo a mia volta una consultazione popolare a mezzo stampa e web che possa coinvolgere davvero l'intera città.

Avv. Massimiliano Baldini
Capogruppo Movimento dei Cittadini per Viareggio e Torre del Lago Puccini