ulivi

ulivi
BORGO A MOZZANO - Piano di Gioviano, SP2 Lodovica.

LETTORI SINGOLI

martedì 30 giugno 2020

LA GRANDE COMETA DEL 1664, riportata con accuratezza in molte osservazioni. by Giovanni Donati - INSA.

_______________________________________
_______________________________________
Aggiornato il 30/06/2020

LA GRANDE COMETA
DEL 1664
''CODA DI TIGRE''

C/1664 W1 era una cometa che poteva essere vista ad occhio nudo nel 1664 e nel 1665 .
Per la sua straordinaria luminosità è annoverato tra le " Grandi Comete ".
La cometa ha raggiunto una luminosità di -1 mag il 29 dicembre .



Scoperta ed osservazioni:

EUROPA:
Si dice che questa cometa sia stata vista per la prima volta in Spagna la mattina del 17 novembre 1664 . E per la prima volta, in Spagna sono state fatte ampie osservazioni su una cometa: un manoscritto anonimo (forse scritto dal gesuita Joseph Zaragoza ) contiene i dati di diversi osservatori di Spagna, Francia e Italia (tra cui Gilles-François de Gottignies del Collegio Romano di Roma) per un periodo di tempo dal 14 dicembre 1664 al 20 marzo 1665.

Christiaan Huygens ha osservato la cometa a Leida dal 2 dicembre , le sue osservazioni sono state registrate da Pierre Petit in una tesi.
Johannes Hevelius lo ha osservato e descritto a metà del mese a Danzica, Giovanni Domenico Cassini e Geminiano Montanari in Italia, Adrien Auzout e Pierre Petit in Francia, Robert Hooke e Samuel Pepys in Inghilterra e Stanislaus Lubienietzki ad Amburgo.

La maggiore lunghezza della coda della cometa era alla fine di dicembre. Isaac Newton , allora studente di Cambridge , riporta una lunghezza della coda di 34 o 35 gradi il 27 dicembre.
Le sue osservazioni sulla cometa lo hanno spinto a iniziare a studiare astronomia.

Nel gennaio del 1665 la cometa si allontanò dal sole e dalla terra e quindi divenne più debole. A metà gennaio la coda si era ridotta a 14°. Newton ha visto l'ultima volta la cometa il 2 febbraio, e Hevelius l'ha vista l'ultima volta il 13 febbraio. Tuttavia, immaginava di averlo visto di nuovo il 18 febbraio, questo presunto avvistamento ha successivamente portato a una discussione violenta tra gli astronomi. Cassini poteva vederlo fino al 21 febbraio.

Dall'Italia:
'' Venendo ora alla lontananza della Cometa dalla Terra, perche' nella sua opposizione col Sole apparve, che camminasse ella in un giorno piu' di gradi15 nel suo Orbe, parimente la Terra nell'Orbe magno trascorse un sol grado, il quale spazio importa piu' di 10 semid. terr. quando la distanza dal Sole alla Terra sia 1150. semid. terr. conforme credette Ticone, o pure con il Keplero, & altri un grado dell'Orbe magno trascorso in un giorno dalla Terra importerebbe piu' che 29. semid. terr. adunque quando la Cometa era opposta al Sole, era lontana dalla Terra piu' di 37 semid. terr. e ne lsito stazionario dovette allontanarsi piu' di 203. semid. della stessa Terra, e quello segue ricevuto il semid. dell'orbe magno assegnato da Ticone, ma secondo il Keplero la minima lontananza della Cometa sarebbe stata 108. semid. terrestri, e la massima 622 ''.
( P. M. Mutoli , Del movimento della cometa apparsa nel mese di dicembre 1664 . Pisa, 1665).

G. Montanari, Cometes Bononiae observatus Anno 1664 & 1665 ).

'' In quanto alla grandezza, ho osservato essere stata dalli 21 per tutto il restante del Decembre, all'occhio come tre Stelle fisse unite di prima grandezza, e che haveva la coda (quando la luce maggiore della Luna non ha tolto, come suole a gl'occhi nostri il scorgere la luce piu' tenue della medesima coda) in longhezza di circa gradi ventidue, che tanto e' a dire, quanto la decimasesta parte, e qualche poco piu' della circonferenza del maggior cerchio del cielo, e non come mostra una Figura in rame dell'Alibani, per colpa facilmente dell'intagliatore, il quale dall'immagine del Corvo trappassando di gran longa il cuor dell'Hidra, la trasporta fino ad Orione, e conseguentemente in longhezza presso della quarta parte di tutta la circonferenza del detto maggior cerchio, che si puo' dire intorno ad 80 gradi [...] Il corpo del Cometa (secondo che ho potuto comprendere) e' andato continuando con la medesima grandezza dalli 21 fino a 31 Decembre, e dalli 4 di Genaro in appresso e' andato, come pure la di lui coda, di mano in mano scemando, sin che ridottosi ad essere quasi immobile presso il capo dell'Ariete, circa li gradi 26 di questo segno appena si e' potuto vedere, la notte delli 24 di detto mese dell'apparenza di Stella della quinta grandezza & ultimamente nelle seguenti notti de 9 e 10 febraro difficilmente si e' potuta discernere onde stimo sicuro, che in questo luogo totalmente habbi a sparire esso Cometa ''.
(Gio Francesco Castagnola, Discorso sopra lo cometa comparso nel decembre 1664. Genova, 1665).

( Tavola delle osservazioni di Hevelius riservate alla C/1664 W1 ).

RACCOLTA DI RAFFIGURAZIONI SCIENTIFICHE DELLA COMETA DEL 1664 RACCOLTE NEL ''THEATRICUM COMETICUM'' DI STANISLAO LUBIENIETZKI:

Stanislao Lubienietzki (1623-1675) fu uno storico e astronomo polacco. [Variazioni sul suo nome includono Lubieniecki e Lubienietski ] Oltre al presente lavoro, è ricordato per la pubblicazione postuma di La storia della riforma polacca ( "Historia Reformationis Polonicae" ). Si dice che sia stato perseguitato dai ministri luterani che alla fine hanno ucciso lui e le sue 2 figlie con il veleno.
Il vasto "Theatrum Cometicum"(The Theatre of Comets) è stato pubblicato ad Amsterdam nel 1668 e comprende circa 80 sontuose incisioni (molte delle quali sono illustrazioni pieghevoli a doppia pagina) di grandi studiosi europei, tra cui Henry Oldenburg , Johannes Hevelius e Athanasius Kircher. Fornisce resoconti di oltre 400 avvistamenti di comete nel corso della storia e nel discutere il loro significato, Lubienietzki aiuta essenzialmente a inaugurare un approccio più astronomico piuttosto che astrologico allo studio delle comete.
In questo post abbiamo estratto le carte riferite alla C/1664 W1.














LINK : http://bibliodyssey.blogspot.com/2007/03/comet-book.html 

AMERICA:
Il gesuita francese François-Joseph Le Mercier vide per la prima volta la cometa in Québec la mattina del 29 novembre .
Ha determinato la posizione, ha osservato una lunghezza della coda di 27 ° il 27 dicembre ed è stato in grado di osservare la cometa fino al 15 gennaio.

Samuel Danforth del New England scrisse un'opera in cui riportava le sue osservazioni sulla cometa dal 1664/65.
Ha riportato una coda di 20° .
Danforth scrisse una delle prime opere di astronomia stampate in America nel 1665. Spiegò i vari fenomeni con una profonda conoscenza della conoscenza contemporanea delle comete: la cometa è un corpo celeste oltre la luna; non è costituito da fuoco, ma la sua coda è creata dal riflesso della luce solare sulle esalazioni della sua testa; la coda punta sempre lontano dal sole; si muove con un movimento uniforme. Ha anche suggerito che viaggiasse su un'orbita ellittica , sebbene l'osservazione di questa cometa da parte di Giovanni Alfonso Borelli abbia concluso che l'orbita delle comete non periodiche era parabolica .

LEGGI QUI (PDF-EN):
https://digitalcommons.unl.edu/cgi/viewcontent.cgi?referer=https://de.wikipedia.org/&httpsredir=1&article=1040&context=libraryscience

ASIA:
Gli astronomi cinesi hanno visto per la prima volta la cometa il 18 novembre e il 16 dicembre è stata segnalata una coda lunga 5°, che punta verso nord-ovest.
Ci sono anche rapporti dalla Corea e dal Giappone .
In Giappone, il dodicenne Matasaburou a Kōchi ha descritto le sue osservazioni insolitamente dettagliate in un diario illustrato con disegni, che fu riscoperto e pubblicato solo negli anni '80.

IL RESOCONTO DI
MATASABUROU:

Tradotto da:

Part 1: December 16-21, 1664

Part 2: December 21-31, 1664

Part 3: January 3 - February 6, 1665


Vorremmo ringraziare Keiichiro Okamura Sensei (il cui disegno appare sopra). Fu il primo a "scoprire" il diario di Matasaburou e portarlo alla luce attraverso una pubblicazione privata in giapponese. Ci ha gentilmente permesso di usare le sue copie del diario di Matasaburou.

Mentre in Europa ed America venivano fatte le suddette osservazioni, nel frattempo, dall'altra parte del mondo in Giappone, l'era di Edo è al culmine.
I ricordi dell'evento fondamentale agli albori di questa era, l'incendio del castello di Osaka nel 1615, sono ancora vividi nelle menti degli anziani residenti di Tosa (il moderno Kochi), una piccola città sulla costa meridionale dell'isola di Shikoku. Ora, si vocifera che un altro presagio malvagio, una stella pennello, sia nel cielo.
Un ragazzo di 12 anni di nome Matasaburou ha tenuto un diario della vita quotidiana a Tosa e il suo interesse per il pubblico è suscitato dal discorso in città:
16 dicembre 1664 [29 ottobre nel calendario lunare]. Quando mi sono alzato questa mattina, Choukurou [un parrucchiere di Tosa] è venuto a casa nostra e ha detto che c'era un "Houki Boshi" [stella pennello, cometa di seguito] nel cielo dalle 2 alle 6 del mattino. 
Ha detto che anche il Governatore Tadayoshi l'ha osservata. La gente in città diceva che "la ciocca" [il flusso dei capelli di una donna mentre si allenta e fa cadere] era in cielo dalle 2 alle 6 di questa mattina. Alcuni dicono che 13 anni fa, dopo l'assedio di Osaka, c'era una cometa. Alcune persone dicono che questo è giusto, e alcune persone dicono che è sbagliato. Altre persone affermano che il giorno prima dell'assedio del castello di Osaka c'era una cometa, e la gente dice anche che al momento dei conflitti di Shimabara c'era una stella come questa [rivolte dei contadini nella prima parte dell'era Edo, intorno al 1637 -38].

Le voci successive mostrano che il giovane Matasaburou è molto attento e curioso; si chiede l'accuratezza di ciò che gli dicono i suoi anziani. Guardare i registri delle comete all'epoca indica che probabilmente gli fu dato un mix di fatti e tradizioni. La frase "13 anni fa, dopo l'assedio di Osaka" può in traduzione significare 13 anni dopo l'assedio o 13 anni fa nel periodo successivo all'assedio. Nel primo significato, l'anno sarebbe intorno al 1628; nel secondo, l'anno sarebbe il 1651. La notte prima dell'assedio del castello di Osaka avrebbe dovuto essere all'inizio dell'estate del 1615.

Non ci sono notizie attendibili di avvistamento di una cometa nel 1628. Tuttavia, esiste una cometa riportata per l'anno 1652 che sarebbe vicina a "13 anni fa" dalla cometa del 1664. Esiste un breve e oscuro resoconto di una cometa avvistata in Cina alla fine dell'estate del 1615; tuttavia, ciò non sembra corrispondere al "giorno prima dell'assedio". Questo non vuol dire che non esistesse una cometa, ma semplicemente che non vi sono altri documenti oltre alla "memoria" dei residenti di Kochi. La cometa registrata più vicina ai conflitti di Shimabara è quella alla fine del 1639. Naturalmente, in quel momento, le comete erano viste come "presagi del male", e gli abitanti del vecchio Kochi potevano avere eventi non correlati o inventare oggetti celesti per adattarli eventi che hanno visto come cattivi.

16 dicembre (continua) ... L'altro giorno, qualcuno è andato a Sanuki [la moderna Kagawa nel nord-est di Shikoku] per visitare il Tempio di Konpira [tuttora esistente nella moderna città di Kotohira]. Disse di averlo visto [la cometa] il 26 novembre e si chiese se ci fosse anche una stella a Tosa [Kochi]. Quando il governatore sentì questo, disse al suo servo di svegliarlo alle 2 del mattino. 
Il 16, il governatore lo vide, e questo iniziò la voce che ci fosse "la ciocca" nel cielo ...
Stasera sono andato a casa di Hisabe. C'erano sei persone, incluso me. Abbiamo iniziato a parlare della cometa, e poi abbiamo deciso di guardarlo tutta la notte e di non andare a dormire. Il servitore di Hikozaemon, Nanahei, ci ha detto che quando è arrivato per ottenere la sua paga alle 10 di stasera, ha visto una palla di fuoco. Ha detto che lo hanno visto anche tutti gli altri in città.
Dopo un po 'chiesi a Nanahei di controllare fuori e vedere se c'era o meno una cometa. Corse di nuovo in casa e disse che c'era una cometa debolmente visibile dall'ESE a NW. Quindi sono andato nel cortile di Hikozaemon e ho visto che era debolmente visibile. Mentre lo guardavo, diventava sempre più luminoso.
Ho svegliato la nonna, Choutarou e il signor Kakubee e ho mostrato loro la cometa. Tutti erano così sorpresi. Ero troppo spaventato per guardarlo da solo. Questo è quello che ho visto.


La didascalia sotto il piccolo riquadro a destra della cometa recita: "A proposito, questo è il castello del governatore Tosa Tadayoshi". Per comprendere i disegni di Matasaburou, dobbiamo realizzare: (1) i limiti della conoscenza scientifica dell'epoca,
(2) la visione di spicco sia in Cina che in Giappone, quindi che gli eventi in cielo e in terra non sono separati,
(3) la cometa è disegnata da un ragazzo di 12 anni curioso ma un po 'perplesso,
(4) e questo ragazzo di 12 anni sta facendo ogni sforzo per essere accurato.

In tutti i disegni di Matasaburou, il nord è in basso, il sud in alto, l'ovest è a destra e l'est è a sinistra. La cometa attraversa il cielo meridionale; Matasaburou guarda a sud e cerca di rappresentare con precisione "dov'è" la cometa. Pertanto, i suoi disegni sono più un tentativo di una precisione "ingegnerizzata" piuttosto che un "quadro" estetico. Vedendo la situazione attraverso i suoi occhi, in un certo senso sta cercando di posizionare una griglia di cieli sulla sua carta da disegno. Quindi, quando vede la testa della cometa nel sud-est, disegna la testa nell'angolo in alto a sinistra. Quando vede la coda che si estende verso nord-ovest, disegna la coda nella direzione in basso a destra. Anche in questo momento i cieli hanno angoli come la terra, e l'estensione dei cieli non è molto più che l'estensione geografica di quella che il giovane Matasaburou conosce come la sua area geografica sulla terra. Il Castello di Kochi si trovava (ed è) a ovest del piccolo sobborgo in cui viveva Matasaburou, quindi era del tutto naturale per lui posizionarlo nella parte destra del suo disegno.

In quel momento, la cometa era nella costellazione del Corvo. Alle 2 del mattino del 16, la cometa era a circa 10 gradi sopra l'orizzonte a sud-est. Alle 6, si era spostato di circa 35 gradi sopra l'orizzonte appena a ovest dello zenit. Supponendo una coda di ioni, se dovessimo disegnarla oggi come la immagineremmo in una fotografia diretta, disegneremmo la testa che punta verso la parte inferiore sinistra del nostro foglio e la coda che si estendeva verso la parte superiore destra.
16 dicembre (continua) ... La larghezza della stella è di circa 5 sole [1 sole = 3,03 cm]. La cometa non è luminosa come le altre stelle. Le luci di altre stelle sono molto più luminose. Questa [linea che punta al centro] è bianca. [linea che punta al nucleo] luminosa come una stella e la punta è bianca e sbiadita. La lunghezza è di circa 2 a 2,5 ken [1 ken = 1,82 m]. Ho potuto vedere molte stelle intorno alla cometa. A proposito, i punti attorno alla stella sono stelle fisse.
In realtà, il castello del governatore Tadayoshi si trova a nord della stella, come puoi vedere nel mio disegno. [La "stella", la cometa] curvò a sud e si spostò sulla cima del cielo e poi andò a ovest.
La cometa è scomparsa intorno alle 6. La coda divenne un po 'più corta, sebbene la luce fosse forte. Se accendiamo fuochi per vedere le stelle, non possiamo vederle. Se estinguiamo gli incendi, la cometa diventa sempre più lunga e sempre più luminosa.

Non possiamo fare a meno di sorridere al modo in cui il giovane Matasaburou cerca di stimare la larghezza e la lunghezza della cometa usando misure comuni. Anche se prendiamo le sue stime come rapporto, la sua valutazione della lunghezza della cometa è senza dubbio esagerata. Anche il riferimento di Matasaburou all'accensione di "fuochi per vedere le stelle" è sia affascinante che divertente. Okamura (1995) menziona che era una percezione comune delle persone in quel momento che se accendevano le torce, potevano in qualche modo vedere più chiaramente i presagi celesti. L'osservazione e i commenti di Matasaburou sull'inquinamento luminoso mostrano il senso oggettivo del ragazzo su un concetto che molti pianificatori della città moderna non riescono a realizzare fino ad oggi.

Disegno che probabilmente rappresenta Spica vicino alla cometa ).

16 dicembre (continua) ... Ecco un disegno [A sopra] che ho tratto da ciò che una persona ha detto di aver visto. Ci sono persone che hanno detto che la cometa era esattamente così, e ci sono persone che hanno detto che esisteva una stella sull'ESE e che la stella era grande come quella di 5 anni fa. Alcuni hanno detto che era così [B], e alcuni hanno detto che era così [C].
Se osserviamo la posizione della "stella" nei disegni di Matasaburou e ricordiamo il modo in cui sta valutando la direzione, questa stella è probabilmente Spica. Guardando alla "sinistra" della cometa, questo sarebbe stato probabilmente l'oggetto più luminoso visibile ai residenti di Kochi. Sarebbe stato davvero a sud-est e all'incirca alla stessa altezza della cometa.
È ovvio che i cittadini stanno notando la cometa. Molti potrebbero guardare i cieli per la prima volta (o la prima volta in molti anni). Spica è bellissima ma non un oggetto insolito. Come indicano le voci successive del diario, le paure accresciute sembrano influenzare gran parte di ciò che la gente "vede".

17 dicembre [30 ottobre nel calendario lunare]. Mi sono alzato presto questa mattina. Quando sono tornato da casa della nonna, ho fatto colazione. Sono andato a trovare il dottor Jian e gli ho parlato di alcuni dettagli della cometa che ho visto. Il dottor Jian fu stupito e disse che avrei dovuto uscire la sera per guardare la cometa.
La gente dice che questa volta la cometa è più a est da sud-est, perché la cometa dell'Assedio del castello di Osaka era abbastanza simile a questa cometa, ma era più a sud da ovest e più a nord dall'angolo di sud-est. Il dottor Jian mi ha anche detto che l'apparizione delle comete è un segno del male. Qualcosa di brutto può accadere come l'imperatore che si ammala, o qualcosa di brutto può accadere alla salute del governatore, o la terra [dominio feudale] potrebbe essere cambiata.

19 dicembre 
[2 novembre nel calendario lunare]. Oggi c'è stata una forte pioggia. 
Il cielo era scuro e c'erano molti lampi. Era tempestoso e non c'erano molti pesci nell'oceano. 
Stamattina mi sono alzato presto e ho dato da mangiare al mio uccellino [bush warbler] e fatto i compiti. 
Oggi vado al negozio di fan del signor Jinzaemon. 
Sono rimasto sveglio fino all'una di notte e poi sono andato a letto. Poi mi sono svegliato e ho guardato di nuovo la cometa [probabilmente verso le 4:30 del mattino]. 
Allora non pioveva e potevo vedere Orihime [Vega]. 
La cometa sembrava sbirciare dentro e fuori dalle nuvole.
Ho potuto vedere questa cometa vicino al sud [in Hydra in questo momento]. L'ultima volta che l'ho visto [che indica il nucleo], era bianco, ma questa volta è luminoso. L'ultima volta che la coda è stata di circa 2,5 ken, ma questa volta è di circa 1 ken.

Mentre "Houki Boshi" continua ad apparire nel cielo notturno di dicembre, le persone a Tosa parlano sempre più della sua natura inquietante. Matasaburou vede le voci con un certo scetticismo e continua a cercare di descrivere la cometa e altri fenomeni celesti nel modo più accurato possibile.

21 dicembre 1664 [4 novembre nel calendario lunare]. Stamattina mi sono alzato presto e ho fatto alcuni compiti [letteralmente "testi copiati", un mezzo principale per ottenere "libri" in questo momento]. Ho dato da mangiare al mio uccello, ho fatto colazione e ho ricominciato a copiare. Oggi, ieri e l'altro ieri, la cometa è stata nel cielo. Tutti sussurrano e si dice che accadrà qualcosa di terribile. Mia madre ha detto che un uomo è venuto a casa ieri intorno alle 5 o alle 6; ha detto di aver visto la cometa. Kiyoshige ha detto che al mattino presto ha visto la debole cometa nel sud.
La gente dice che la cometa appare intorno alle 2 del mattino e scompare intorno alle 6 o alle 6:30. Tuttavia, ho visto la cometa apparire alle 2, ma non l'ho mai vista scomparire. Le persone si preoccupano troppo perché ogni giorno dicono che accadrà una sorta di rivoluzione. Potrebbe essere vero Ma alcuni dicono che non dobbiamo preoccuparci della cometa perché potrebbe succedere qualcosa di buono. Quest'anno è un mese bisestile, maggio [in questo momento le discrepanze nel calendario lunare sono state corrette con l'aggiunta di un mese in alcuni anni rispetto all'aggiunta di un giorno come nel calendario gregoriano ]. Alcune persone pensano che potrebbe esserci una guerra, ma altri dicono che non è vero ... guerra o rivoluzione o qualcosa per l'imperatore o qualcosa che farà cadere le persone alte. Le persone sono confuse.
Alcuni dicono che ci sono due flussi di nuvole che sventolano [letteralmente nuvole di "bandiera"]. Quando appaiono le stelle a cui le persone non sono abituate, dicono che queste stelle hanno una forma ondulata di nuvole. Alcuni dicono che in Occidente appaiono nuvole ondeggianti. Alcune persone dicono di aver visto una cometa tre anni prima dell'assedio del castello di Osaka; l'assedio è avvenuto dopo quella cometa e da allora non ne hanno più visto uno. Altri dicono che è successo più volte. Hikozaemon e Genzaemon dissero di aver visto una cometa 4 o 5 anni fa. Quanto a me, nella mia infanzia, ricordo di aver visto una cometa.
 In questi giorni, se ci sono cento persone, ci sono cento modi di vedere le cose.

Ancora una volta, le persone a Tosa sembrano vedere le cose insolite nelle cose comuni e stanno anche ricordando comete per le quali non ci sono altri avvistamenti confermati. Mentre nel 1618 furono osservate tre notevoli comete in Europa e in Cina (tre anni dopo l'assedio di Osaka nel 1615), solo un altro rapporto giapponese relativamente oscuro sostiene l'apparizione di una cometa vicino al 1612. C'è una cometa registrata da Hevelius nel 1661 , e questo potrebbe essere quello menzionato a Matasaburou come visto "4 o 5 anni fa". Dal momento che la cometa successiva riportata in precedenza era nel 1630, la cometa del 1661 era probabilmente anche quella che un Matasaburou di allora di 9 anni avrebbe ricordato "nella mia infanzia" (vedi Watanabe, 1987; pp. 692-93).

21 dicembre (continua) ... Stasera sulla strada per il sig. Hikobeemon per esercitarsi con la batteria ["tsutzumi"], Kinshirou ha detto di aver visto una stella che non vedeva da anni. 
Tutti dicevano di averlo visto. 
L'ho visto anche io. 
Questo è un disegno che ho realizzato.
Fu proprio dopo che iniziò a farsi buio. Era ancora presto ed è stato appena dopo aver finito la mia cena. La stella superiore è più grande delle stelle fisse e quella inferiore aveva una nuvola rossa sopra di essa. 
Era come se fosse toccato da un pennello. E ho detto che questa è la cosiddetta stella della sera che si vede la sera ["yoi no hoshi" o "yoi no myoujou"; Venere, vedi Il Sole, la Luna e Felice Anno Nuovo in Giappone per una discussione sull'uso del "myoujou" per Venere]. E quella nuvola non è misteriosa; è solo una nuvola. Ma Kinshirou ha insistito sul fatto che non aveva mai visto una nuvola simile in vita sua.

Per determinare quali oggetti sono rappresentati, pensa di nuovo a come Matasaburou sta disegnando. La "stella" più grande è più verso il Sud e "più in alto"; la "stella" più piccola è più verso ovest e "più in basso". La "nuvola" è al di sotto di entrambi. Guardando la simulazione di cui sopra, la "stella" più grande nel disegno di Matasaburou è senza dubbio Venere, mentre la "stella" più piccola è probabilmente Giove. Ovviamente, la nuvola "misteriosa" segnalata nascondeva anche Marte.

Skymap Simulation of Southwest il 21 dicembre 1664 al crepuscolo; Venere e Giove sono da 10 a 15 gradi sopra l'orizzonte e si trovano in Sagittario ).

22 dicembre 1664 [5 novembre nel calendario lunare]. Stamattina mi sono alzato presto e ho fatto i compiti. Mentre facevo colazione, Nanajuurou si fermò e disse che questa mattina la cometa era lunga dai 14 ai 15 ken. Ma le persone nella mia città dicono da 4 a 5 ken. Nella città ad est, la gente dice lo stesso delle persone nella mia città. Penso che la cometa si allunghi quando è chiara e diventa più debole quando è nebulosa o nuvolosa ...

22 dicembre (continua) Zeniya Uhei ha detto che qualcuno gli ha detto che la cometa si chiama "Houki Boshi", ma ha detto "A me non sembra un 'houki" (spazzola, scopa) ". A me sembra la coda di una tigre, quindi dovremmo chiamarla "Tora no Oboshi" [Stella Coda di Tigre]. Ihei ha detto che si chiama "ciocca" perché appare dopo la sera. Dice anche che la sera ci sono nuvole nel cielo che a volte sono rosse e altre volte bianche. Ha detto "Penso che mi assomiglino ad un dipinto", e lo penso anche io.

Il giorno successivo, i servitori di famiglia (padre e figlio) di Matasaburou riportano un "cambiamento" in ciò che per gli osservatori regolari è un vecchio amico ...

23 dicembre 1664 [6 novembre nel calendario lunare]. Stamattina mi sono svegliato presto, ho nutrito il mio uccello e fatto i compiti. I domestici della mia famiglia dicevano che di notte ci sono di solito tre stelle, ma ora ci sono sei stelle come "shimoku" [un oggetto usato per suonare una campana; anche un nome talvolta usato nelle prefetture del Giappone per riferirsi alle tre stelle della cintura di Orione].
Le tre stelle superiori sono generalmente sempre visibili. Penso che molte persone inventino molte storie a causa della cometa in questi giorni.

Questo è probabilmente un riferimento a Orione. Il supporto per questo si trova non solo nel nome delle tre stelle della cintura, ma anche nel modo in cui possiamo interpretare il disegno di Matasaburou. Nel disegno, la didascalia accanto alle tre stelle principali che puntano verso il sud-ovest recita "Queste tre tre stelle sono sempre nel cielo". La didascalia accanto alle tre stelle inferiori che punta verso il centro del disegno dice "Qui ci sono tre stelle", indicando apparentemente le "nuove" stelle che i servitori hanno visto. Le stelle della cintura sono probabilmente nel mezzo; le tre stelle che puntano verso sud-ovest sono probabilmente la regione M42, e le "nuove" stelle che puntano lontano dalla cintura sull'altro lato sono probabilmente (phi, phi2 Ori e Lamda Ori).

Di recente, abbiamo mostrato la regione M42 a un amico che non aveva osservato molto il cielo. Molto interessato, ha poi spiato la regione intorno a Maissa ed ha esclamato "Penso che sia un altro, non è vero!" Può darsi che le persone della vecchia Tosa abbiano notato questa regione per la prima volta perché il loro interesse è stato suscitato dalla "Stella coda di tigre" e ha pensato che fosse un altro "strano" fenomeno delle "tre stelle".

23 dicembre (continua) Stasera sono andato a suonare il tamburo da Mr. Hikobe. Ho suonato in stile Edo. In questi giorni ci sono così tante voci sul paese, come la rivoluzione e la guerra, ma non dovrei [forse "non" "scriverle tutte.
Il fratello di Rokuzaemon, Shouzou, venne a suonare il tamburo a mano. Sulla strada di casa, con altre 5 persone, abbiamo visto una stella che è apparsa all'angolo del sud-ovest, è volata a ovest e è scomparsa non appena [questa era probabilmente una meteora]. Abbiamo parlato tra di noi e siamo tutti d'accordo sul fatto che fosse una stella piccola e interessante ...

24 dicembre 1664 [7 novembre nel calendario lunare]. Stamattina mi sono svegliato presto, ho dato da mangiare al mio uccello e fatto i compiti. Ho fatto colazione e fatto altri compiti ... Verso mezzogiorno, sono andato da Mr. Yohachi e poi sono andato a Hasuike per vedere la strana stella che è popolare in questi giorni. Poi sono andato a Harimaya Bashi [Harimaya Bridge; vedere Kochi per una visione moderna], ma c'erano alcune nuvole scure e non riuscivo a vedere nulla. Sono andato a casa e ho giocato a Shougi [gioco giapponese molto simile agli scacchi] con i miei amici ...

25 dicembre 1664 [8 novembre nel calendario lunare]. Quando mi sono svegliato questa mattina, ho dato da mangiare al mio uccello e fatto i compiti. Dopo mezzanotte cominciò a piovere e il terreno divenne molto fangoso. Il cielo era così annebbiato. Chousaburou venne da Harimaya e mi disse che il 16 di questo mese [2 gennaio 1665 nel calendario gregoriano] doveva esserci una partita di Sumo, ma il Governatore Tadayoshi disse che non era appropriato giocare alle partite di Sumo. Se l'Occidente vince e l'Oriente perde, non va bene perché c'è una cometa. Quindi la partita di Sumo è stata annullata.

Ancora nei tempi moderni, i tornei di Sumo pongono l'Est contro l'Ovest. Nell'era Edo (Tokyo, o East Capital), una perdita da parte dell'Est mentre una cometa era in cielo apparentemente era un presagio che una caduta dello Shogunate di Tokugawa ("East Capital") potesse essere eminente.

30 dicembre 1664 [13 novembre nel calendario lunare]. Mi sono svegliato presto e ho nutrito il mio uccello; e poi ho giocato un po' di "caruta" [un tradizionale gioco di carte giapponese]. Poi sono andato dal signor Yohachi e poi alla città di Hasuike ... [Matasaburou poi entra nei dettagli di un caso di omicidio che coinvolge una relazione amorosa triangolare.] Stasera, verso le 8 circa, c'era la stella coda di tigre, ma è stato davvero debole. Non riesco a riconoscerlo chiaramente. Sembrava quello che ho disegnato qui.
Forse era a causa della luce della luna [la Luna crescente è in Toro in questo momento e si alzò verso le 3 del pomeriggio; la cometa è vicino al Canis Major]. Questa stella [che indica il nucleo] era piuttosto debole e debole; Sono andato a letto alle 11. La coda potrebbe essere lì o potrebbe non esserci.

31 dicembre 1664 [14 novembre nel calendario lunare]. Dopo le 10 di stasera è apparsa la stella coda di tigre. La stella si chiama "Houki Boshi [pennello o stella di scopa].
Non c'era niente del genere [che indica la coda] ma solo una stella sopra di essa, sebbene la stella superiore fosse troppo fioca per vedere davvero.

Il 31, la luna è quasi piena e ancora in Toro. La cometa si sta muovendo rapidamente ora attraverso Lepus, e anche la stella Matasaburou si riferisce probabilmente a Rigel (anche se la sua entrata più tardi il 5 gennaio su una "solita stella rossa" indica che potrebbe scrivere di Betelgeuse).

All'inizio del nuovo anno gregoriano, la luna è piena e la "stella coda di tigre" appare piuttosto debole nel cielo notturno. Tuttavia, entro il 3 gennaio, Matasaburou è di nuovo in grado di disegnare e descrivere il visitatore. A questo punto, la cometa si sposta attraverso Cetus e rapidamente in Ariete. Ovviamente può essere visto prima la sera e più in Occidente. Mentre guardiamo i disegni di Matasaburou e ricordiamo l'orientamento che usa, possiamo vedere che sta rappresentando in modo abbastanza preciso l'angolo mutevole della coda della cometa mentre sia la terra che la terra si muovono rispetto al sole.
3 gennaio 1665 [17 novembre 1664 nel calendario lunare]. Mi sono alzato presto e ho nutrito il mio uccello. Stasera sono andato dal signor Hikobe. Da casa sua, abbiamo visto la stella coda di tigre. Cinque bambini e cinque adulti erano lì insieme. Yohachi disse ai suoi servitori che la luce della stella coda di tigre è diventata più forte, quindi l'abbiamo guardata anche noi. Era come quello che ho disegnato qui.

[Indica i punti a cui ha tracciato le linee] [La coda] era sparita, ma è di nuovo luminosa. Questa stella e qui stanno brillando [indicando la coda e probabilmente riferendosi alla coda che ha più di un punto ed essendo più distinta]. Questa luce [nucleo] è estremamente forte.
Dapprima si trovava in piedi a nord-ovest dall'angolo di sud-est, ma ora è all'angolo di nord-est dall'angolo di sud-ovest [mostrando di nuovo la sua osservazione del movimento della cometa e il cambio di direzione della sua coda]. La luce della stella [cometa] è bianca e circa 3 shaku [1 shaku = 0,303 metri], e le luci intorno sono davvero forti.
Hisabe disse che non era così quando lo vide per la prima volta. Si chiese "Cosa sta succedendo adesso? Cosa sta causando quello adesso?" Sukekurou ha affermato che gli agricoltori di Shimabara nel paese di Hizen [l'attuale Nagasaki] hanno provocato una rivolta circa 50 anni fa [riferendosi nuovamente al conflitto di Shimabara che includeva rivolte da parte degli agricoltori; questi avvennero nella prima parte dell'era Edo, intorno al 1637-38]. Ha detto che gli agricoltori hanno occupato il castello, e che questa volta, agricoltori e banchieri e tutti stanno causando una rivolta. Dice che i militari di Edo [Tokyo] andranno a Hizen per reprimere le rivolte. Ma so che tutto ciò non è vero.
... Un'altra persona ha detto [che] ... 7 o 8 giorni fa la Coda Di Tigre era in piedi verso ovest da est, ma che ora si trova in direzione della NE da sud-ovest. Hanno detto che poiché la stella brilla [letteralmente illuminando e oscurando], è come se stesse combattendo contro qualcosa. Dissero che le rivolte di Shimabara potevano davvero accadere. Inoltre, Sukekurou ha detto che la gente la chiama "Coda di Tigre", ma ha pensato che fosse una stella malvagia. Alcune persone pensano che dovrebbe essere chiamato "Youmou Boshi" [stella di lana].

4 gennaio 1665 [18 novembre 1664 nel calendario lunare]. Stasera ho visto la Tiger Tail Star, ed è così che sembra. La luce di questa stella [che indica il nucleo] era bianca e luminosa. [Coda] era bianco brillante. Inizialmente, stava in piedi verso l'E da sud-est, ma ora sta verso nord-est da sud-ovest.


5 gennaio 1665 [19 novembre 1664 nel calendario lunare]. Oggi è una festa per la grande porta del castello . Il governo di Tosa [letteralmente "dominio feudale"] chiese allo Shogunate [governo centrale di Edo (Tokyo)] se potevano ricostruire la grande porta verso Est quando fu ricostruita, ma ciò non accadde. Il cancello è ora verso sud. La costruzione era così grande.
La cometa è visibile Ecco come appariva.
Questo [indicando la piccola stella] era un po 'più piccolo della solita stella rossa sopra la cometa. Stasera c'era il chiaro di luna, quindi le stelle erano deboli. Ma quando diventa più scuro, la luce delle stelle è diventata più luminosa.

Sebbene la posizione della cometa sia ora in Cetus e molto vicino alla stella Alpha Cet, la stella a cui Matasaburou si riferisce è probabilmente Betelgeuse. Sia Betelgeuse (magnitudine 0,40) che Alpha Cet (magnitudine 2,5) sono nella stessa classe spettrale (M0) e hanno un aspetto visivo in qualche modo simile. Tuttavia, ancora una volta guardando il modo in cui Matasaburou disegna, Betelgeuse sarebbe verso il SE e circa allo stesso livello o "sopra" in altitudine di C/1664 W1.

8 gennaio 1665 [22 novembre 1664 nel calendario lunare]. Questa mattina ho fatto alcuni compiti e sono andato a trovare il dottor Jian. Ma era andato al castello perché la malattia del governatore Tadayoshi è molto peggio. Ho sentito che i samurai nel castello sono nel panico. Sulla via del ritorno dalla casa del dottor Jian, sono andato a vedere la grande porta del castello . Sebbene il grande cancello fosse abbastanza bello, non potevo rimanere lì e guardarlo in pace perché c'erano molti cavalli e veicoli, persone, spade e lance. Stavano tutti visitando il governatore malato. I pali della grande porta erano coperti di "urushi" [lacca giapponese (la porta nei tempi moderni non è dipinta con questo)].
Stasera, faceva molto freddo e piovigginoso. 
La cometa fu abbastanza visibile dopo che smise di piovigginare.
È stata vista come quello che disegno qui (sopra).
La lunghezza era di circa 3 ken. Stasera, è in piedi un po 'più a nord dalla SE.

9 gennaio 1665 [23 novembre 1664 nel calendario lunare]. 
Al mattino, Hikozaemon e io andammo a Jinzenji [area del Santuario di Jinzen a nord di Kochi]. 
A Jinzenji ci sono 7 ettari di campi che la mia famiglia possiede ...
Il governatore, Tadayoshi, ha tossito e la flemma gli esce dalla gola. 
I servi raccolgono la flemma con piume di uccello. 
La cometa di stasera era così.
Era in piedi a nord-est da sud-est e la scorsa notte, e la luce è molto più debole di quanto non fosse la scorsa notte.

10 gennaio 1665 [24 novembre 1664 nel calendario lunare]. Questa mattina, il governatore, Tadayoshi, è morto all'età di 73 anni. È sbagliato dire che è morto "ieri sera" [un po 'di astuta osservazione di quando il giorno cambia]. I cittadini e gli agricoltori ne sono davvero tristi. La gente dice che Yamauchi [che era una persona di alto rango nella vecchia Tosa] doveva essere turbato quando gli fu detto della sua morte. Stasera, la cometa è come questo disegno (sotto).

La lunghezza è di circa 3 ken ed è molto più luminosa della scorsa notte.


11 gennaio 1665 [25 novembre 1664 nel calendario lunare]. Stamattina non ho mangiato pesce a causa del mio rispetto per il governatore Tadayoshi. A mezzogiorno, sopra la casa di Yamauchi nella città di Tanezaki, circa 100 corvi stavano volando e gracchiando. Non va bene quando i corvi gracchiano. Verso le 7 di sera, vidi la cometa. Era come quello che disegno qui (a lato).
La lunghezza era di circa 3,5 ken e la luce era debole. Era difficile da riconoscere e molto più fioco della luce della cometa la scorsa notte. La lunghezza è di 1,5 ken più lunga. [Indicando il "punto"] Anche stasera, c'era una stella di circa 5-6 sole [1 sole = 3,03 cm] grande nella direzione del SW [senza dubbio, Venere]. La luce era come la luce su una lanterna coperta di carta. La stella non è rotonda. Brilla come la luce posteriore sopra la testa di "Amitabha" [Buddha]. La gente chiama queste luci corna, e si chiama "Oni Boshi" [stella dell'orco].
Alcuni dicono che questo è un po 'più piccolo della cometa. Penso che sembri una stella vista in Occidente la notte del 5 novembre [vedi sopra] a casa del signor Hisabe; Ihei lo ha definito una vongola. È stato visibile dalla fine di ottobre [lunare]. Mia madre e io eravamo entrambi sorpresi. La stella non è visibile alla fine [probabilmente riferendosi all'impostazione di Venere]. Brilla come le stelle fisse quando non sono visibili. Quando il cielo è pieno di stelle fisse, quella stella brilla come una lampada, circa 5 sole grande e un po 'bluastra.

13 gennaio 1665 [27 novembre 1664 nel calendario lunare]. Stasera, quando la cometa era visibile, la gente parlava. "Per quanto tempo rimarrà questa stella? È qui da circa 2 mesi." Stasera la cometa è debole e lunga, lunga circa 3 ken.
Questa stella [che indica il nucleo della cometa] è inferiore alla SE, un po 'alla E.
[Indicando la coda centrale] è un po 'verso la W da NW; era al nord verso ottobre.
[Di nuovo indicando il nucleo] è al sud. Considerando queste cose, [tutta la cometa] si sta girando con il passare dei giorni.
Inoltre, questa stella [che indica l'oggetto tondo "sfocato" nell'angolo in alto a destra; probabilmente Venere] appare prima che appaiano le altre stelle. Quando gli altri sono tutti in cielo, salta in Occidente veloce come un uccello. Questa stella brilla bluastra e rossastra. Il cielo attorno a questa stella è come un posto dove c'è il sole, anche se è nell'oscurità. Mentre la stella brilla così forte, devo socchiudere gli occhi. Questo mi fa sentire che la stella ha le corna. Quindi la gente chiama la stella "Oni Boshi" (stella di orco). Questa stella è più grande e più luminosa delle altre. Sono circa 7 sole di grandezza.

Penso che il tempo in cui è apparsa la cometa sia stato a metà settembre, anche se alcuni dicono che sia apparso nella seconda metà di settembre.

4 febbraio 1665 [20 dicembre 1664 nel calendario lunare]. Stamattina sono andata a studiare con il dottor Jian, ma stavano pulendo casa per Capodanno. Quindi sono appena tornato a casa. Sulla via del ritorno c'erano fiori di prugna in fiore. Questi fiori bianchi sono così belli.
Stasera abbiamo potuto vedere debolmente la cometa. Molto fioco
Intorno al 7 e 8 giorno di questo mese, la gente diceva che la cometa era sparita, ma ieri e oggi è visibile. La mia opinione è che la cometa sia visibile in un cielo scuro ma invisibile al chiaro di luna.
Intorno al 7 e 8 giorno di questo mese, c'era una luna, quindi la cometa era solo debolmente visibile al calare della notte. Ma man mano che diventava sempre più scuro, la cometa divenne sempre più luminosa. Le persone in città non sanno che la cometa diventa più luminosa man mano che la notte si fa più profonda.

6 febbraio 1665 [22 dicembre 1664 nel calendario lunare]. La primavera inizia da oggi. La stella ospite è qui da 4 mesi. Il prossimo anno sarà una nuova era, ma il nuovo calendario è arrivato e il nome non è stato cambiato. Ora è il momento di essere una scimmia di primavera ["Haru no Saru"; ancora un'espressione molto popolare in Giappone]. Oggi è il giorno più fortunato!

La percezione di Matasaburou dell'inizio della primavera si basa sul termine sezionale "Risshun" o "Inizio della primavera" (Longitudine solare 315 gradi). Il calendario lunare di Matasaburou è durato più di due giorni. Se si considerassero accurati eventi astronomici, "l'inizio di primavera" sarebbe effettivamente stato il 3 febbraio 1665 (gregoriano) o il 19 dicembre 1664 nel calendario lunare.
La sua allusione a una "nuova era" indica che se la cometa avesse davvero "cambiato" le cose, ci sarebbe una nuova era; ovviamente, non era così. Un'altra cometa è apparsa nel 1665, ma se Matasaburou l'ha disegnata, non abbiamo alcuna registrazione. Mentre Matasaburou ha tenuto un diario per il resto della sua vita, rimangono solo alcuni brani, come i suoi disegni della cometa C/1664 W1. Nell'ultima voce sopra, c'è un'innocenza nell'esuberanza e nella meraviglia di questo ragazzo di 12 anni e un piccolo accenno alla tragedia successiva che gli sarebbe successa come adulto con il nome di Katsurai Soan, LEGGI: QUI 
__________________________________________

Rappresentazione dalla città di Ulm, descritta come portatrice di sventure ).

Superstizioni:
L'aspetto della cometa è stato osservato da molte persone in tutta Europa. Come era consuetudine all'epoca, scatenò le fantasie più sfrenate tra la gente comune e in un fiume di scritture fu visto come un presagio infausto di molti incidenti e come un avvertimento inviato da Dio. Sorprendentemente, questi scritti contengono rappresentazioni astronomicamente precise dell'orbita della cometa e previsioni superstiziose l'una accanto all'altra.
Con il senno di poi, questa cometa fu incolpata, tra l'altro, della Grande Peste di Londra che scoppiò nel 1665 e del Grande Incendio l'anno successivo. In Tirolo divenne un segno della morte dell'arciduca Sigismondo Franz von Habsburg il 25 giugno 1665 a Innsbruck .

Parametri orbitali:
Edmond Halley fu il primo a calcolare gli elementi dell'orbita per la cometa nel 1705 , e Lorenz Lindelöf ottenne quasi gli stessi risultati nel 1854.
A causa delle poche osservazioni, per la cometa si poteva determinare un'orbita parabolica solo con una precisione limitata , sappiamo che è inclinata di circa 159° rispetto all'eclittica, e ruota in senso opposto (retrogrado) rispetto ai pianeti attraverso la sua orbita. Nel punto dell'orbita più vicino al sole ( Perielio ), dove la cometa è passata il 4 dicembre 1664, è stato nella regione dell'orbita della Terra ad una distanza di circa 153 milioni di km dal sole . Già oltre un anno prima aveva superato il pianeta Giove il 4 ottobre 1663 con una distanza di soli 29,5 milioni di km e il 14 agosto 1664 lo aveva superato l'orbita di Marte a circa 102 milioni di km di distanza dal pianeta rosso.
Dopo aver attraversato il perielio, la cometa si avvicinò alla Terra il 29 dicembre 1664 a circa 0,17 UA / 25,5 milioni di km. Questa stretta vicinanza alla terra era anche la ragione della sua luminosità osservata. Il passaggio molto ravvicinato a Giove nell'ottobre 1663 ebbe effetti di vasta portata sugli elementi orbitali della cometa. È molto probabile che prima di questo passaggio attraverso il sistema solare interno fosse una cometa di lungo periodo in un'orbita ellittica con un periodo di alcune migliaia di anni. Tuttavia, l'eccentricità della sua orbita è stata aumentata di circa 0,004, in particolare a causa dell'approccio al pianeta gigante, ma sulla base di dati incerti, non si può trarre alcuna conclusione sul fatto che l'orbita sia ancora definitivamente ellittica e quanto può essere lungo il viaggio di andata e ritorno. È improbabile che la cometa ritorni nel sistema solare interno, solo dopo molte decine o centinaia di migliaia di anni.

DATI DAL SITO DEL JPL:
Eccentricità = 1.0
Perielio = 1,02553 UA
Inclinazione = 158.697°
Longitudine del nodo ascendente = 86.053°
Argomento del perielio = 310,675°

 ( Grafico dell'orbita, nel dettaglio il passaggio ravvicinato alla Terra ).

 ( Grafico dell'orbita, nel dettaglio il passaggio ravvicinato a Giove ).

Grafico dell'orbita, nel dettaglio il precedente passaggio ravvicinato a Urano ).

Il 30 giugno 2020 , data di prima redazione di questo post, la cometa ''Coda di Tigre'' si trova secondo i dati del JPL a 281,1 UA dal Sole.

Grafico dell'orbita al 30/06/2020 - JPL ).
_________________________________________
_________________________________________

A cura di Giovanni Donati.


Nessun commento:

Posta un commento