ulivi

ulivi
BORGO A MOZZANO - Piano di Gioviano, SP2 Lodovica.

Visualizzazioni totali

giovedì 15 giugno 2017

SOCIAL VALLEY:VALERIO SPIEGACELA

Negli scorsi giorni il buon Valerio Sichi si è esternato in vari commenti su Facebook, per spiegarci che tutti noi che commentavamo la Social Valley, parlavamo senza sapere le cose. Può darsi ma devo dire che mi sembra anche l'ex sindaco di Piteglio non abbia le idee chiare.
Riporto integralmente un commento in cui Valerio Sichi rispondeva a una persona che argomentava sulle slide presentate a Maresca il 29 marzo.

 Bene. Conosco anch'io quel documento di circa 60 slides che fu presentato ad una assemblea dei soci del comitato mi sembra il 3.11.2016. Quella era una bozza di lavoro che doveva servire a introdurre la discussione su tante tematiche partendo da ipotesi tutti i tipi non escudendo nulla a priori. La slide che citi è fra quelle che descrivevano le possibili attività formative, corsi di formazione, da svolgere all'interno del progetto CAMPUS. Se leggi in alto c'è scritto ESEMPI DI TEMI, ed il discorso poi prosegue con "possibili aree tematiche" riferite alle attività formative. Fra queste c'è "modelli di integrazione sociale, integrazione migranti". Li si parlava di "attività formative" rivolte agli operatori che lavorano nel settore dell'accoglienza dei migranti. Che è cosa diversa ben diversa che parlare di centri di migranti, come qualcuno ha voluto far intendere.
Comunque il problema non si pone poichè quell'argomento che era inserito in una bozza di lavoro non è più presente dei documenti successivi.
Perchè il comitato è una comunità dove si discute e ci si confronta e alla fine delle discussioni si tiene conto dei pareri di tutti.
Lo dimostra il fatto che tante altre cose oltre a quella citata, che trovi nelle 60 slides che hai visto, non sono più presenti nei documenti ufficiali successivi oppure possono esserci in forma diversa rispetto a quella bozza di lavoro datata che hai citato, e che "qualcuno" ha inserito in un sito web che non è quello del comitato.
Quella parte dedicata al CAMPUS la trovi nella pagina ufficiale del sito e come vedi è diversa rispetto alla bozza di lavoro.
Quindi poichè non si parla di migranti per me puoi ritornare tranquillamente a ciò che hai detto "magari il progetto Oasi poteva essere una prospettiva positiva per la montagna."

Ora c'è da domandarsi se il buon Valerio Sichi non soffra di amnesia. Innanzitutto si scorda di dirci a che titolo parla della Social Valley. Voci di corridoio dicano che sia il presidente del comitato, ma se fosse così farebbe meglio a specificarlo. Visto anche sul sito della Social Valley da lui indicato come “unica fonte attendibile”manca questo dato. Cosa ancor più tragicomica, c'è l'atto costitutivo della Social Valley,ma senza i nomi dei fondatori...alla faccia della trasparenza. Le prime domande che viene da fare sono: perchè non ci sono i nomi dei fondatori? C'è qualcosa di cui vergognarsi? Meglio non esporsi ancora? Sarebbe interessante avere una risposta.
Ma Valerio Sichi sembra affetto da amnesie anche perchè si scorda che quando furono presentate le slide a Maresca il 29 marzo c'era anche lui insieme all' Orlandini. Ora nessuno dei presenti mi ha riferito che lui abbia detto che quelle slide erano una bozza di lavoro che doveva servire a introdurre la discussione su tante tematiche partendo da ipotesi tutti i tipi non escudendo nulla a priori . Già qui mi verrebbe da dire bisogna essere degli incompetenti a presentare una bozza di lavoro già superata,ma oltre questo lo si è due volte se non lo si dichiara. Oltretutto a maggio è circolato una seconda serie di slide datate gennaio 2017 che agli effetti sembrano più avanti di quelle presentate a Maresca il 29 marzo. E allora perchè non presentare subito quelle?
Infine mi pare che qui abbiano fatto dei passi indietro,quella che Valerio Sichi adesso taccia come una bozza di lavoro era molto più completa di quello che troviamo sul sito, dove mancano le cifre. Diciamo che se prima il tutto era un po' fumoso,ora è molto più fumoso.
Poi vorrei sottolineare un altro passaggio di Valerio Sichi “Che è cosa diversa ben diversa che parlare di centri di migranti, come qualcuno ha voluto far intendere.”. Bè bisognerebbe lo andasse a dire a Vincenzo Manes in quanto fu lui a parlare del centro profughi nella Social Valley all'open day di Dynamo Camp del 3 ottobre 2015,dichiarazione riportata anche dai quotidianiManes sogna la Dynamo Social Valley.
Inoltre nei documenti presenti sul sito è vero che non è nominato il centro profughi,ma non è neanche esplicitamente escluso e tra alcune pieghe di quei settori sociali elencati,potrebbe rientrarci in tipici escamotage all'italiana, quindi penso che l'attenzione sia ancora da tenere alta.
La mia personale ipotesi riguardo alle slide presentate il 29 marzo disconosciute nelle scorse settimane, è che si sia aperto un po' troppo presto il vaso di pandora e siano date troppe informazioni su cui la gente ha cominciato a farsi domande.Da qui la corsa ai ripari ripudiando le slide presentate.
Certo ora il buon Valerio Sichi ci dovrebbe spiegare perchè a Maresca ha presentato una bozza di lavoro non dichiarandola come tale e solo ora la disconosce.
Comunque vista la sua “disponibilità a dare spiegazioni”nelle prossime settimane richiederò un incontro per farmi raccontare la loro versione.
Di seguito uno specchietto della cronistoria pubblica della Social Valley.

  • Open day Dynamo Camp del 3 ottobre 2015 Manes lancia per la prima volta l'idea della Social Valleye inserisce anche il centro profughiManes sogna la Dynamo Social Valley.
  • Nei primi mesi del 2016 viene fatta una assemblea per presentare il progetto ad imprenditori ed enti.
  • Giugno 2016 si forma il comitato della Social Valley (da informazioni del sito)
  • Open day Dynamo Camp del 2 ottobre 2016 Manes parla ancora della Social Valleye inserisce il progetto dell'oasi hDynamo Camp, 10 anni e una nuova sfida: diventare l’oasi più grande d’Italia .
  • 3 novembre 2016 ad una assemblea del comitato viene presentato una serie di 60 slide (secondo Valerio Sichi).
  • Dicembre 2016 in un articolo del corriere fiorentino si parla della Social Valley integrando diversi aspetti nuoviDynamo camp, la social valley si presenta.
  • Gennaio 2016 vengono create altre slide diverse e successive a quelle del 3 novembre,che integrano anche quanto detto dall'articolo del corriere fiorentino aggiungendo nuove cose.
  • 29 marzo 2017 a Maresca il Geometra Orlandini e Valerio Sichi presentano le slide del 3 novembre 2016 montagna. IL PROGETTO “SOCIAL VALLEY”.
  • 16 maggio 2017 comunicato stampa della social valley che riporta in sostanza quanto scirtto nelle slide di gennaio 2017Comunicato stampa del 16.05.2017.
  • Primi di giugno del 2017 inaugurazione (in sordina e poco pubblicizzata)della sede del comitato della Social Valley e prima assemblea dei soci inaugurazione.
  • Sempre primi di giugno disconoscimento da parte di Valerio Sichi delle slide da lui stesso presentate a Maresca il 29 marzo e ora indicate come “bozza di lavoro già superata”.


Distinti Saluti